Apri il menu principale

Disciplini di Valcamonica

Affresco raffigurante Disciplini presso l'Oratorio dei Disciplini (Montecchio)

I Disciplini (dialetto camuno dihiplì) furono un movimento laico medievale diffuso in Valle Camonica conosciuto anche come "dei Disciplinanti".

Attivo già dal XII secolo, il movimento ha il suo apice intorno al XV secolo e continua fino al XIX secolo. Il movimento laico fu osteggiato dalla Chiesa della Controriforma.

La struttura, ripetendo la prima comunità apostolica, era formata da un consiglio di dodici persone. I membri dell'ordine vestivano un abito di lana dal colore naturale, ai fianchi portavano un cordone da cui pendeva il flagello (o un piccolo teschio) e sulle spalle un lungo cappuccio che lasciava libere solo due fessure per gli occhi. Era praticato l'uso della flagellazione tramite appunto la disciplina.

In un primo tempo i membri si dedicavano esclusivamente alle orazioni per i morti, alle processioni ed alla espiazione dei propri peccati. Poi ebbero anche responsabilità amministrative.

Data la sua impostazione laica, il movimento fu sostenuto dal partito ghibellino camuno.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica