Apri il menu principale

Indice

ErroriModifica

Mi riferisco all'ultimo inserimento anonimo: j, k, w, x, y inserite nell'alfabeto italiano? Ai miei tempi non c'erano... Qualuno ne sa qualcosa? --Civvì 06:43, Ago 3, 2005 (CEST)

Potrei sbagliare, ma non ci sono ancora nemmeno adesso. L'alfabeto itlaiano è di 21 lettere, non di 26. Le 5 "straniere" sono entrate di fatto tramite prestiti linguistici. --Paginazero - Ø 08:35, Ago 3, 2005 (CEST)
No, hai ragione: sono lettere considerate "straniere", e — anche se compaiono in alcune parole del dizionario italiano (ma sono quasi esclusivamente forestierismi) — e anche se la J era, un tempo, ampiamente usata nelle parole italiane per indicare la I semiconsonantica — non possono essere integrate alle 21 lettere effettive dell’alfabeto italiano. Miseria 09:24, Ago 16, 2005 (CEST)
Scusate ma i "vostri tempi" quando mai sarebbero stati!?
K, X e Y sono nell'alfabeto "italiano" da sempre (specie la K, tanto che nel primissimo documento noto in lingua italiana ne compaiono svariate in una sola frase: "Sao ko kelle terre, per kelle fini que ki contene, trenta anni le possette..."); la W è antichissima, tanto che era anticamente la prima lettera di nomi di persona o di luogo italianissimi come Guido, Guglielmo o Gualdo Tadino ("Wuido(ne)", "Willelmo", "Waldum (Tadinum)").
L'unica lettera sulla cui "italianità" si potrebbe disquisire è la J, che fino agli anni '50 era considerata una semplice variante della I (si veda per esempio come le due lettere non siano distinte ancora nell'Enciclopedia Treccani), ma stanti i tantissimi barbarismi in cui compaiono entrambe con valori distinti (jingle, bijoux, mojito, jiddisch -- e non solo barbarismi: Jesi, Jannacci), vanno ormai considerate come lettere distinte, e così fanno tutti i dizionari e le enciclopedie in commercio, nonché i libri di testo di 1ª elementare, che insegnano che l'alfabeto ha ventisei lettere.
Ma il problema più grosso di questa voce è che la definizione di "alfabeto" nell'introduzione si riferisce unicamente alla nozione matematica/inforatica di alfabeto ("2 nella teoria della comunicazione, l'insieme dei segni che, combinati secondo un sistema di regole (grammatica), danno luogo a un codice" - da http://www.garzantilinguistica.it), che ovviamente non ha nulla a che fare con la nozione linguistica di alfabeto ("1 serie di segni grafici, disposti in un ordine preciso, che tendono a rappresentare ognuno un suono di una determinata lingua" - sempre da http://www.garzantilinguistica.it) -- non più di quanto gli "alberi" di cui parla la matematica (particolari tipi di grafi) abbiano a che fare con gli "alberi" di cui parla la botanica. A mio avviso, i due sensi della parola "alfabeto" dovrebbero dar vita a due diverse voci, collegate da una pagina di disambiguation.
85.42.220.213 85.42.220.213 13:50, 15 gen 2007 (CET)

Alfabeti artificiali???Modifica

Non sapevo esistessero alfabeti naturali!!! :-) Correggo. --Ediedi 17:15, 29 nov 2006 (CET)

Manca il link a "Alfabeto latino"Modifica

credo sia importante...

Articolo incompletoModifica

Questa pagina è estremamente scarna, e non fa alcuna differenza fra abjad, abugida, ed alfabeto vero e proprio.

a me interesa la lettera AModifica

sicomme mio figlio la la prima elementare avendo un compito in classe di colorare le lettere e nel compito c erano anche dei numeri, la maestra vedendo che a colorato anche la lettera A e anche la E mi ha spiegato che quelle nn sono lettere sono delle vocali io essendo straniera so a quanto abbia imparato nel mio paese che le lettere sono tutte dal alfabeto che poi si dividono e a e i o u sono vocali ma sempre lettere sono rimasta molto male. vorrei sapere lei ha raggione o sono ignorante io ?grazie

Wikipedia non è un forum. --SynConlanger (msg) 19:22, 28 giu 2012 (CEST)

E l'Esperanto?Modifica

Scusate, ma ci sono tantissimi alfabeti che pochissime persone conoscono, ma non c'è l'Esperanto. Perché? --Kir99 20:56, 10 gen 2013 (CET)

L'esperanto usa l'alfabeto latino con una serie di segni diacritici, come molte altre lingue. --Paginazero - Ø 21:00, 10 gen 2013 (CET)
In effetti, nella voce si confonde l'accezione di alfabeto vero e proprio con quella di script. Uno script, in senso tecnico grafemico, è una raccolta di grafi indipendente dal sistema di scrittura e dalla lingua. Un alfabeto usa uno script per codificare una specifica lingua: quindi con lo script latino abbiamo l'alfabeto latino, l'alfabeto italiano, quello spagnolo, tedesco, inglese, francese, turco, vietnamita, eccetera. --SynConlanger (msg) 11:59, 2 ott 2013 (CEST)

Tipi di alfabetoModifica

La sezione 1 riporta informazioni in contraddizione con quelle dell'incipit e con quelle di altre voci correlate. Propongo uno spostamento di questa sezione in Abjad e Abugida. --SynConlanger (msg) 11:56, 2 ott 2013 (CEST)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 1 collegamento esterno sulla pagina Alfabeto. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot.

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 02:12, 17 mag 2019 (CEST)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 2 collegamenti esterni sulla pagina Alfabeto. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot.

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 06:04, 30 giu 2019 (CEST)

Ritorna alla pagina "Alfabeto".