Apri il menu principale

Discussione:Centro sociale autogestito

CommentiModifica

Trovo ottima l'idea di Orkolorko anche se nella lista indicata da lui ci sono alcune imprecisioni. Mi sembra che la generalizzazione che viene fatta riguerdo le spaccature interne ai centri sociali e in generale nel movimento antagonista sia esagerata. Mi sembra irreale categorizzare il tutto in :autonomi, M-L e disobeddienti. Trovo sbagliato poi definire i disobbedienti completamente non comunisti se non addirittura anti-comunisti. Filo


Lista dei centri socialiModifica

Ciao, che ne dite di spostare la lista dei centri sociali su una pagina a parte. Sarebbe interessante fare un template ed una piccola pagina per ognuno dei centri, come si fa coi comuni. Guardate anche questa [1]. Ciao Orkolorko 15:27, 16 feb 2007 (CET)

cso csaModifica

un centro sociale okkupato è per forza di cose autogestito , essendo esso nell'illegalità nessun soggetto istituzionale puo entrare a far parte della gestione del posto. il csa è spesso un csoa che al termine di una trattativa (lunga ed estenuante) si è visto riconoscere il diritto di permanenza nello stabile da parte delle istituzioni. non volevo devastare la voce sui tipi di CS ma mi sembrava opportuno specificare questa cosa

Avviso NPOVModifica

chi ha messo l'avviso (o chiunque altro), potrebbe chiarire meglio la motivazione ed indicare i punti in cui crede ci sia da modificare? --lucha 16:11, 11 giu 2007 (CEST)

Visto che del tempo è passato e le motivazioni dell'avviso rimangono dubbie: tolgo avviso.-- Rhockher 07:15, 11 ago 2007 (CEST)

parte da riguardareModifica

questa parte mi sembra che sia più che altro un panegirico a favore dei centri sociale inoltre mi sembra poco obiettivo in generale

L'occupazione di un immobile altrui (anche se fatiscente) è un atto illegale (art. 633 del c.p., "invasione di terreni o immobili"). Tuttavia, vi sono dei presupposti, i quali permettono ai centri sociali di perdurare nel tempo, all'interno dello stesso stabilimento occupato. Tali presupposti sono:

  • Il numero molto alto degli occupanti, di fatto rende l'operazione di sgombero un'operazione militare, con tutti gli inconvenienti che ne possono derivare in termini di ordine pubblico e di opinione pubblica. Quindi, quanto più persone saranno stabilmente dentro al centro sociale, tanto più improbabile sarà l'eventualità di uno sgombero.
  • La solidarietà da parte di chi non essendo occupante accorre alla notifica dello sfratto.
  • L'opinione pubblica, specialmente dei cittadini del quartiere, qualora ritenga che le attività svolte (sebbene in una situazione di illegalità) siano più valide di un uso alternativo dello stabile, o semplicemente di un non uso dello stesso.
  • Eventuali accordi con le forze dell'ordine, le circoscrizioni, gli organi comunali, possono porre in essere un contesto di tolleranza.
  • Il fatto che lo stabile occupato sia di proprietà pubblica, comuni province o regioni, e spesso in disuso da decenni. Il recupero e la restituzione al sociale di proprietà pubbliche rende difficile da parte degli enti giustificare un'eventuale sgombero violento portando spesso a soluzioni descritte nel punto precedente.
  • La possibilità che il proprietario dello stabile, in questo caso quindi un privato, non sia interessato a sfrattare gli occupanti; questo può succedere se chi detiene la proprietà dello stabile non ha interessi ad utilizzare lo stabile nel prossimo futuro, oppure se questi ritiene di voler solidarizzare con gli occupanti. (84.221.101.194)


A me sembrano dati oggettivi. --Compagno 21:41, 21 lug 2007 (CEST)

rimozione NPOVModifica

Ho inserito un breve excursus sulle problematiche relative ai centri sociali e, di conseguenza, eliminato in NPOV. --Qadesh (msg) 11:36, 28 mar 2008 (CET)


Ma il Leoncavallo è (ancora) un Centro Sociale?Modifica

Come unica foto di centri sociali vedo un graffito del Leo, tra l'altro nella nuova sede: mi risulta, però che attualmente il gruppo di Daniele Farina rifiuti di definirsi Centro Sociale e sia del tutto interno a rifondazione.

Forse sono male informato, comunque non mi sembra l'immagine più adatta...

  • il centro sociale Leoncavallo è solo di nome (ancora, non so se dire purtroppo), ma non di fatto, un CSO. Andrebbe scritto. --82.58.73.90 (msg) 10:08, 10 set 2008 (CEST)
    • Basterebbe sostituire la foto con quella di un vero centro sociale, così, a scanso di equivoci.--Usiait (msg) 18:10, 23 set 2008 (CEST)
      • Al posto del Leoncavallo ho messo Cox 18 che è ancora un centro sociale.--Usiait (msg) 11:58, 15 feb 2009 (CET)

Critica: sezione StoriaModifica

Volevo sottolineare il fatto che, sulla storia, si ometta di citare il fenomeno beat, come genere musicale, che a mio avviso ha tanto e molto influenzato il crearsi degli stessi, e sempre a mio avviso MOLTO piu del movimiento degli Hippies, i quali a loro volta del resto erano fortemente influenzati per questa musica.--82.58.73.90 (msg) 10:07, 10 set 2008 (CEST) firmatevi ragazzi.

Fu la Beat generation infatti, che cominciò ad usare le cantine ed altri luoghi, come ritrovo per le diverse attività che ora, seppur in "evoluzione" rispetto a prima, si continuano a fare appunto nei CSO. --82.58.73.90 (msg) 10:13, 10 set 2008 (CEST)


"nascono nella seconda metà degli anni settanta (e non senza l'influenza delle comunità Hippie di quel periodo) i primi CSOA nel nord Italia, ma anche a Roma con la nascita del csoa Forte Prenestino." Qui altro che i vandali, qui ci vuole Attila. Salto logico-temporale assolutamente geniale. Nullo


Collegamento errato al wikipedia inglese, attualmente punta a (http://en.wikipedia.org/wiki/Community_centre) mentre dovrebbe essere qui (http://en.wikipedia.org/wiki/Social_centers). Da quella pagina inglese (Social_centers) si trovano i relativi collegamenti, corretti, alle altre lingue. (de: http://de.wikipedia.org/wiki/Autonomes_Zentrum es: http://es.wikipedia.org/wiki/Centro_social sr: http://sr.wikipedia.org/wiki/Socijalni_centri ecc..ecc...)


Modifica specifiche su disobbedienti e autonomiModifica

Vorrei Invitare chi ha iniziato l'ottmo lavoro riguardo questa tematica a modificare al più presto i riferimenti storico-genealogigi rispetto la nascita dei centri sociali e la presunta divisione fra disobbedienti, autonomi e m-l. Faccio una breve esposizione del problema e fornisco qualche fonte come verifica. Il movimento dei "centri sociali" nasce in base ad un esigenza di una parte più che maggioritaria dell'autonomia di riorganizzarsi dopo la "diaspora" degli anni 80 e contro la deriva tragica dell'armatismo. Di conseguenza è del tutto errato definire una divisione ideologica tra disobbedienti e autonomi. Tutti e due le aree politiche alle quali ci si riferisce (se pur in maniera improrpria: i disobbedienti sono sciolti ormai 6 anni) da sono pienamente e propriamente autonome. Nè è minimamente motivabile la definizione dei disobedienti come anticomunisti. Lo stesso Toni Negri, citato come riferimento intellettuale dell'area, non si definirebbe mai tale (cfr. Imprero ed. rizzoli e Kairos,Alma Venus,Moltitudo ed Manif.Libri) anzi lui e Hardt si definiscono due filosofi materialisti, comunisti che tentano di rilanciare la prospettiva della critica marxiana oltre la società che marx aveva conosciuto. --93.44.214.147 (msg) 16:10, 8 dic 2009 (CET)

Risposta alla richiesta di ridefinizione autonomia-disobbedientiModifica

Ho corretto io, anche se ormai diverso tempo fa, il punto anche a mio avviso troppo rigido e inesatto che tu segnalavi. Ho visto oggi che qualcuno ha rinominato la cosiddetta "area" dei centri sociali della rete no logo "disobbedienti". Come giustamente facevi notare tu i dosobbedienti non esistono ormai da 6 anni e la dicitura risulta dunque scorretta. Provvedo a risistemare.--!Exp (msg) 20:39, 31 gen 2010 (CET)

Riferimento a centri sociali di destraModifica

Solo per chiarire un punto fondamentale: questa è la voce dei CSA/CSOA, la voce dei centri sociali di destra c'è, quindi riferimenti bibliografici, voci correlate, collegamenti esterni e quanto altro relativo all'argomento in oggetto non hanno spazio in questa voce ma trovano spazio in quella di riferimento. Mi aspetto che questa cosa venga capita al volo in quanto ovvietà e che non ci sia necessità di tornarci sopra.--Marte77 21:30, 12 lug 2010 (CEST)

Ci si decida allora una volta per tutte. E' stato detto che "Occupazioni non conformi" (ONC) e "Occupazioni a scopo abitativo" (OSA) sono definizioni troppo generiche per essere considerate di un ben determinato colore politico, quando tutti sappiamo invece cosa sono. La definizione "Centri sociali (occupati) autogestiti" (CSA-CSOA) risponde allo stesso problema. Pare che si riferisca a tutti i centri sociali che si autogestiscono, proprio in quanto anche questa definizione pare essere considerata troppo generica. Anche secondo me si riferisce ai centri sociali di sinistra (detto genericamente). Anche secondo me sarebbe un'ovvietà come per te.
Come ci regoliamo? --Barbicone (msg) 11:25, 13 lug 2010 (CEST)
Aspetta, chi è che l'ha detto, o meglio, chi è che lo ha stabilito in maniera definitiva? ONC e OSA sono acronimi propri dei centri neofascisti, nati nell'alveo dell'esperienza di Casapound. Del resto ci sono due voci apposta per delineare le differenze tra i due fenomeni, e ONC e OSA hanno il loro terreno d'elezione nella voce centro sociale (estrema destra), di cui mi sono occupato già anni fa facendo attenzione a farne giusta menzione. Direi che al limite c'è da mettere un rimando generico al fatto che esistono anche questi (nella sezione dedicata alla genesi storica dei CSA), ma niente di più.--Marte77 12:01, 13 lug 2010 (CEST)
Riguardo all'averlo definito "in maniera definitiva" non saprei, non so se così è! Questa spiegazione ("locuzioni generiche non necessariamente connotate politicamente") è stata data da Koji che ha cancellato le voci in questione. Qui non è tanto un discorso di parità di trattamento per partigianeria, quanto di decidiamoci su queste "locuzioni generiche" che, a parer mio, non sono tali nè per i CSA/CSOA nè per OSA/ONC nè, soprattutto, possono essere tali per gli uni e non per gli altri.--Barbicone (msg) 12:23, 13 lug 2010 (CEST)
Erano state create voci ad hoc per le ONC/OSA? Se è così bene ha fatto Koji a cancellarle, dato che non sono un fenomeno che possa dirsi slegato dall'esprienza dei centri sociali di estrema destra. Sinceramente non capisco la questione: c'è la voce dei CSA (acronimo storicamente riconosciuto per l'identificazione di un fenomeno preciso che è quello trattato in voce), c'è la voce dei centri di destra. Dov'è il problema?--Marte77 13:08, 13 lug 2010 (CEST)
No, erano state create voci per OSA e ONC che reindirizzavano (avevano solo il redirect insomma) a Centro sociale (estrema destra), non voci indipendenti che contenevano materiale autonomo proprio.
Come se ci fosse una voce "Centro sociale (estrema sinistra)" e fosse stata cancellata una eventuale tua voce "Centro sociale autogestito" che reindirizzava ad essa.
Non capisco il motivo per cui esiste una voce Centro sociale autogestito, che rispetta la definizione esatta e l'utilizzo quotidiano, e di controcanto una voce Centro sociale (estrema destra), che invece non li rispetta.
Sicuramente l'esperienza di OSA/ONC (come dei centri sociali non occupati) non può essere storicamente slegata dai CS di destra/estrema destra/neofascisti di anni 80 e 90, ma non si tratta comunque della stessa cosa, anche se l'origine è quella. Il titolo "Centro sociale (estrema destra)" è molto fuorviante, come poi ha ammesso Koji stesso anche.
Poi mi fa anche ridere pensare a quelli di Azione Giovani che si vedono attribuiti all'estrema destra, ma quest'ultima è più che altro una battuta.--Barbicone (msg) 13:43, 13 lug 2010 (CEST)
Per quanto mi riguarda creare dei redirect che puntino a cs di estrema dx non fanno danno, anzi, mi sembrano anche utili, per quanto riguarda la "categorizzazione" l'etichetta ONC/OSA è come se fosse "coperto da copyright", nel senso che non è un fenomeno sociale autodeterminatori ma acronimi nati a tavolino nel quadro di un programma politico di un'organizzazione precisa. Stanno bene dove stanno, in quanto parte di un fenomeno più grande che è quello dei centri sociali di dx.--Marte77 13:57, 13 lug 2010 (CEST)

SgomberiModifica

E' evidente che se un centro viene sgomberato non perde rilevanza "ex tunc", è evidente che si parla di una voce enciclopedica che per forza di cose possiede anche un profilo storico sugli argomenti trattati, ergo, se ci si trova di fronte ad un centro sgomberato si aggiunge tra parentesi "sgomberato" con riferimento a data e fonte. Mi sembra di dire ogni volta delle ovvietà, ma tant'è...--Marte77 21:56, 12 lug 2010 (CEST)

Non è un'ovvietà, perchè la lista era di centri sociali al momento attivi. E molti non lo erano. Anche a me pare di dire ovvietà spesso...--Barbicone (msg) 11:26, 13 lug 2010 (CEST)
E a te pare logico per questo motivo cancellare definitivamente dalla voce degli elementi che hanno tra l'altro le relative voci su wikipedia? Ci vorrebbe un minimo di buon senso in questi casi...--Marte77 12:11, 13 lug 2010 (CEST)

Lista di centri sociali/2Modifica

La mia opinione è che un'edizione delle pagine gialle dei centri sociali non abbia alcuna enciclopedicità, da qui la modifica conseguente. --Crisarco (msg) 22:18, 14 lug 2010 (CEST)

Appunto, è la tua opinione, chiedere anche l'opinione di altri può essere utile, wikipedia si basa sul consenso, no?--Etrusko XXV (msg) 22:26, 14 lug 2010 (CEST)
... che non è dato dalla somma dei pareri espressi.--Crisarco (msg) 22:27, 14 lug 2010 (CEST)
OK ma non credo tu sia un niubbo, ho rivisto il tuo nome in giro, e sai bene che certe voci sono a rischio di flame e di edit war, prudenza vuole che le modifiche vengano proposte e discusse nella talk. Dici che mi sbaglio?--Etrusko XXV (msg) 22:42, 14 lug 2010 (CEST)
Io una modifica ho fatto, eliminando contenuti IMHO palesemente non enciclopedici. --Crisarco (msg) 22:43, 14 lug 2010 (CEST)
Concordo con l'eliminazione dell'elenco in accordo a Wikipedia non è una raccolta indiscriminata di informazioni. Ovvio comunque che se qualche centro ha avuto una qualche rilevanza, vada giustamente citato nella sezione Storia o in altre più consone. --Azrael 22:53, 14 lug 2010 (CEST)
D'accordo con Azrael. --Una giornata uggiosa '94 · E poi, di che parliamo? 00:38, 15 lug 2010 (CEST)
Anch'io condivido quanto dice Azrael--Sandro (bt) 05:21, 15 lug 2010 (CEST)

+1 su Azrael. Che alcuni CSA siano assurti ripetutamente agli onori (o ai disonori, in base al punto di vista) delle cronache per vari motivi nell'arco di molti anni è indubbiamente informazione di rilievo, e quindi la citazione di alcuni dei più "noti" e rappresentativi non mi pare irrilevante da un punto di vista conoscitivo. Veneziano- dai, parliamone! 10:17, 15 lug 2010 (CEST)

daccordo con l'eliminazione della lista, la motivazione è che non è enciclopedica, e soprattutto c'è un link nella sezione collegamenti esterni che porta ad un esaustiva lista dei centri sociali --Ask21 (msg) 10:35, 15 lug 2010 (CEST)
favorevole, e sfalcierei anche i collegamenti esterni --Jusupov (msg) 12:10, 15 lug 2010 (CEST)
Favorevole se contestualmente si fa una voce-elenco di tutti i CSA/CSOA d'Italia, perchè è di per sè un fenomeno enciclopedico. Non si tratterebbe affatto di una raccolta indiscriminata di info (non è l'elenco delle torte di Nonna Maria), ma di tracciare la geografia di un fenomeno volenti o nolenti assolutamente rilevante.--Marte77 13:31, 15 lug 2010 (CEST)
Assolutemente contrario alla lista, anche perché... fonti? I due collegamenti esterni, quasi identici se non per il fatto che uno è leggermente più aggiornato (ultimo update: 1999 / 2001), sono troppo datati per funzionare da fonte, visto che è un fenomeno che può variare rapidamente. Va bene linkare un elenco tra i collegmenti (se fosse aggiornato meglio), ma sicuramente non dedicarci un paragrafo stile PagineGialle.--DoppioM 14:07, 15 lug 2010 (CEST)
+1 alla proposta di Marte77--Etrusko XXV (msg) 14:54, 15 lug 2010 (CEST)
No alla lista, citare solo quelli rilevanti. gvnn scrivimi! 16:42, 15 lug 2010 (CEST)
Mi chiedo come una mappa nazionale di un fenomeno come i cs possa non essere ritenuto rilevante... Comunque sia, chi si premura di fare la cernita dei rilevanti (che sono parecchi, anche dotati di voci autonome su wiki)? Chi ha rimosso la lista dalla voce?--Marte77 18:27, 15 lug 2010 (CEST)

Sto facendo una ricerca indipendente sui centri sociali. Capisco la decisione di teglierla, ma è l'unica lista aggiornata che esiste. Se non volete rimetterla, almeno me la inviate? Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 130.192.108.109 (discussioni · contributi) .

La lista è disponibile scorrendo la cronologia della voce, questo il link alla versione della voce di luglio, prima che venisse eliminata; recupera da lì il testo dell'elenco. --Azrael 10:59, 25 nov 2010 (CET)

Modifica sezione Musica Non si fa menzione dei 99 Posse ed Officina 99, ne tantomeno del Centro Sociale Occupato Autogestito Garibaldi di Milano ad oggi Sgomberato. Inoltre potete copiare ed incollare da tutti i siti dei centri sociali, dato che nessuno che io conosca o frequenti, non usa copyright.

Aggiornamento VoceModifica

Ciao a tutti, ho dato una guardata a voce e discussione e vedo che sono entrambe lasciate un po' all'incuria. Sono stati inseriti dei template di avvertimento ormai da più di 6 anni. Propongo la rimozione dei template e là dove necessario la correzione della voce. Diamoci un po' di tempo poi se non ci sono contrarietà considererei la disputa risolta. Leggo anche della lista, la inserirei per due motivi abbastanza ovvi:

  1. ci sono già molte pagine dei centri sociali specifici dunque non ha senso non avere una lista nella pagina principale, sarebbe solo lesivo dell'ipertestualità.
  2. se c'è una pagina centri sociali ed è possibile stilare una lista è scontato farlo.--!Exp (msg)

Ingiusto rilievo di cronaca spicciolaModifica

Questa è una voce generale di largo respiro, non inseriamo cronache spicciole episodiche, dando ingiusto rilievo ad alcuni episodi, rispetto alle decine di equivalenti non considerati.--Bramfab Discorriamo 23:59, 25 feb 2018 (CET)

Continua eliminazione di voci di critica dei CSAModifica

Sono un utente di Wikipedia da anni, capisco l'esigenza di enciclopedicità, ma com'è possibile che ogni volta che inserisco degli episodi controveri, essi vengano eliminati perchè "non inseriamo cronache spicciole episodiche". Anche altre voci hanno sezioni di critiche e controversie, che trattano di fatti "episodici" che non coinvolgono tutta la categoria: es: dei musulmani assumono atteggiamenti intolleranti---> si mette nel capitolo "Antislamismo". es2: un esponente di alto livello fa dichiarazioni che destano scalpore ----> lo si mette nella sezione "Controversie" sotto la voce di quel partito Quindi il punto è: che cosa deve avvenire per essere considerato rilevante?? Il collettivo da me inserito ha compiuto diverse volte azioni controverse, ciò non è abbastanza? Devo scrivere sezioni di "Controversie" singole sotto ogni voce specifica di centro sociale ? Insomma che cosa dovrei fare? --Attivista (msg) 22:09, 26 feb 2018 (CET)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 1 collegamento esterno sulla pagina Centro sociale autogestito. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot.

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 11:05, 24 mag 2019 (CEST)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 1 collegamento esterno sulla pagina Centro sociale autogestito. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot.

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 15:24, 27 ago 2019 (CEST)

Ritorna alla pagina "Centro sociale autogestito".