Discussione:Cyberpunk

Aggiungi argomento
Discussioni attive

Si possono inserire link esterni, per maggiori informazioni? Oppure bisognerebbe cercare di includere tutto il possibile all'interno dell'enciclopedia? ::hadakaar 20:37, Mag 6, 2005 (CEST)

inciso: per firmare puoi inserire quattro tilde, così: ~~~~. ALTGR+126 sul tastierino numerico se non ricordo male, oppure usa il penultimo bottone in alto nella finestra di modifica.
Riguardo alle domande: sì, si possono inserire link esterni che non siano pubblicità ma riferimenti a fonti serie e accurate (e chiamare il sottoparagrafo "Link esterni"). Sarebbe opportuno includere i testi, qualora possibile, ma attenzione a non copia-incollare contenuti da altri siti perchè assolutamente vietato dalle leggi sul copyright (pena oscuramento dell'articolo). I contenuti devono essere una tua rielaborazione personale, frutto di una sintesi tra diverse fonti unita alla tua esperienza sull'argomento.
--Furins 20:14, Mag 7, 2005 (CEST)
Grazie per l'informazione sulla firma e sui link esterni. Volevo aggiungere tre link:
alla sezione cyberpunk di Decoder
alla sez cp di intercom
ad un progetto di "biblioteca cyberpunk" che sarebbe il mio progetto. il sito è eracyberpunk.altervista.org. Sto cercando di inserire liste,recensioni create dalla comunità su film/anime/videogiochi e altre notizie sul cp e possibili estensioni. Volevo chiedervi se accettereste il link o no. Non mi oso a linkarlo, per non essere etichettato come spammer. Scusate ancora, ma ci tengo molto a wikipedia, sto cercando di dare il mio contributo.
hadakaar 20:37, Mag 7, 2005 (CEST)
Abbiamo realizzato una breve pagina che spiega in modo abbastanza preciso quali sono le linee guida da seguire per l'inserimento dei collegamenti (dicitura da preferire a link) esterni. La trovi qui: Wikipedia:Collegamenti esterni. Marcok 20:45, Mag 7, 2005 (CEST)
Grazie Marcok, ho letto la guida e mi scuso di non averla vista prima. Ho inserito nell'articolo, due link esterni. Per il terzo, pur non essendo commerciale, niente conenuti illegali, ecc, aspetto la vostra approvazione.
Per quanto riguarda il tuo sito/blog: gli ho dato un'occhiata e personalmente mi è sembrato attinente all'argomento. Volevo però con l'occasione segnalarti che se in una pagina come ad esempio eracyberpunk.altervista.org/?q=glossary.htm riporti del materiale tratto da wikipedia, va benissimo e anzi siamo contenti, però la dovresti citare esplicitamente come fonte, IMO inserendo i link agli articoli e rilasciando a tua volta i contenuti con licenza GNU FDL (che non è la stessa cosa di Creative Commons). Per maggiori dettagli suggerisco di consultare Aiuto:Diritto d'autore e Wikipedia:Cloni. Marcok 23:05, Mag 7, 2005 (CEST)
hai ragione me ne sono dimenticato. Me ne scuso ancora. Modifico immediatamente la pagina.

link esterni: attinenza e dirittiModifica

ho trovato molto interessante questi ultimi commenti, perché anche io avevo scritto qualcosa sull'argomento e l'avevo rilasciato in creative commons. Credo che abbia senso inserire il collegamento, anche se i contenuti sono per certi versi di parte. Oltretutto all'epoca in cui avevo scritto non conoscevo wikipedia, quindi non avevo pensato che potessere essere un ulteriore link utile.

La pagina è: http://www.pedaletti.it/fabio/concepts/c_2.htm

Pensavo in ogni caso di utilizzarla come base per scrivere su wikipedia la voce relativa al gothic punk, riscrivendola in parte ed eliminando i punti di vista non oggettivi.

proposta levare matrix da trasposizioni cinematografiche.Modifica

premetto matrix mi è piaciuto ma... Matrix (1999) dei fratelli Wachowsky rielabora molti temi di Neuromante di William Gibson questa riga mi sembra per la maggior parte errata credo che per trasposizioni cinematografiche si indenda film chiaramente ispirati ad un libro. Matrix è una sorta di minestrone con un po' di tutto e siceramente io del neuromante ci vedo poco (a parte la realtà virtuale) voi che ne dite?--ConteZero 12:29, Lug 18, 2005 (CEST)

Che i fratelli Wachowsky abbiano letto Gibson direi che si nota, ma concordo che non mi pare "rielaborazione" diretta di questi, se non in senso lato (come tutto quello che facciamo e pensiamo è in qualche grado rielaborazione di quello che vediamo e riceviamo), io comunque cambierei solo la dicitura e lascerei il film, dato che -comunque- è uno dei pochi film cyberpunk e -probabilmente- il più conosciuto, quindi avrebbe IMHO poco senso toglierlo.
--Lapo Luchini 12:10, Lug 18, 2005 (CEST)

Se per cambiare dicitura intendi dire levare trasposizioni cinematografiche e mettere magari qualcusa come il cyberpunk nel cinema concordo pure io--ConteZero 12:29, Lug 18, 2005 (CEST)

  • +1 per cambiare dicitura alla sezione mantenendo i film (nemmeno Blade Runner è cyberpunk in senso stretto, anche se molti vedono sia il film che P.K. Dick come precursori del genere). --Marcok 14:14, Lug 18, 2005 (CEST)
Ho fatto, vedete se vi può andare bene. --Marcok 14:14, Lug 18, 2005 (CEST)

Articolo ripreso su un sitoModifica

E' legale questo?

http://www.kappero.com/content/curiosita/news/00014/cos_e_il_cyberpunk.shtml

Per l'anonimo: prelevare materiale da Wikipedia è legale, però bisogna rilasciarlo secondo la licenza GNU FDL,e, in base alla licenza, citare Wikipedia e almeno gli ultimi 5 autori dell'articolo (il che in pratica vuol dire mettere un link all'articolo originale). Nel sito che segnali invece c'è solo citata la licenza GNU FDL (e non Wikipedia). --Marcok 20:34, Lug 19, 2005 (CEST)
Inviata e-mail al sito in questione. --Marcok 20:57, Lug 19, 2005 (CEST)

Cyberpunk 2.0.2.0. è solo un gioco di ruoloModifica

Cyberpunk 2.0.2.0. e non 2020 è solo un gioco di ruolo non un videogioco.

Videogiochi sono:

Syndicate, Burn Cycle, Deus Ex. posso modificare?

Mad Max cyberpunk?Modifica

Ho rimosso dalla filmografia cyberpunk i titoli dei film che erano stati inseriti di Mad Max:

A parte il fatto che andrebbero indicati i titoli italiani, non vedo strettissime parentele tra questi film postatomici e il genere cyberpunk, tali da inserirli in questa lista. MarcoK (msg) 22:40, 25 apr 2006 (CEST)


Se uno non sa cos'è?Modifica

OK, e se uno non sa cos'è il genere cyberpunk? --F l a n k e r 22:28, 15 feb 2007 (CET)

"Queste visioni sono spesso associate a particolari interpretazioni del Romanticismo, soprattutto William Blake"

Qualcuno potrebbe approfondire? Potrebbe interessarmi molto...

sui giochi di ruoloModifica

Potreste spiegarmi perchè dall'elenco dei giochi di ruolo di genere Cyberpunk sono spariti alcuni elementi, in particolare i giochi di ruolo dal vivo, mentre sono rimasti quelli commerciali? Sono d'accordo che dei progetti a diffusione locale solo italiana non siano molto "enciclopedici", ma c'e' anche da dire che siano praticamente gli unici del genere. Non voglio scatenare flame, solo capire meglio la logica su cui si basano gli inserimenti e le rimozioni, dato che ho l'impressione che cambi di volta in volta. grazie ^^ --Matbog (msg) 21:43, 12 giu 2009 (CEST)


Manca la collana "The Web"...Modifica

Manca una collana di libri tra i tanti che sono stati citati. http://www.unilibro.it/find_buy/findresult/libreria/prodotto-libro/collana-the_web/editore_id-2163_.htm --87.0.15.82 (msg) 21:56, 23 set 2009 (CEST)

MusicaModifica

Prima di che aggiunga cose magari poco pertinenti, ci sarebbe questo gruppo svedese (Machinae Supremacy http://en.wikipedia.org/wiki/Machinae_Supremacy ) le cui tematiche sono prettamente cyberpunk. E' possibile inserire tra le "fonti" dei link ai testi delle canzoni, in quanto da lì si vedono le tematiche? Ho letto le varie FAQ ma non mi è sembrato di trovare nulla di pertinente.. --Matbog (msg) 13:23, 17 nov 2011 (CET)

Definizione CyberpunkModifica

Prima di tutto ci terrei ad aprire un dibattito sulla definizione di Cyberpunk: La differenzia sostanziale tra questo genere ed altri affini come il postapocalittico o la classica fantascenza stanno in due fattori chiave quali la collocazione temporale mai precisata ma neppure troppo distante (la componente per così dire cyber... differente dalla fantascenza classica di saghe galattiche di un remoto futuro) e la scelta come protagonisti di personaggi appartenenti ad un ceto economico e culturale generalmente medio-basso generalmente spinti da problematiche strettamente personali e materiali ad intrapprendere le proprie scelte all' interno della trama e totalmente avulsi da ideali superiori come il bene dell' umanità, le fedi politiche o religiose, semmai spinti da un sentimento di rancore per le multinazionali sostituitesi agli stati nel controllo dell' ordine e nella politica a cui vengono attribuite le colpe di un decadimento sempre maggiore della società (e questo riguarda la parte "punk")... Una definizione similare la lessi nell' introduzione ad un libro di W.Gibson per mano di B.Sterling ma non ricordando esattamente quale e in che edizione non posso citarlo debitamente.

In base a ciò decisamente toglerei come film esemplare Matrix (secondo me nemmeno lontanamente cyberpunk) come pure la trilogia di Terminator non mi sembra eccessivamente pertinente. Il primo legato ad un tempo non precisato ma probabilmente molto distante dal nostro, ed entrambi legati a tematiche come la salvezza della specie umana e la paura di un "olocausto" dovuto alle macchine dotate di intelligenza artificiale (direi molto più simili al robot di Metropolis di Fritz Lang come anche al rifacimento manga di K.Otomo o ad AL di 2001 Odissea nello spazio di S. Kubrik) Motivo quest' ultimo per cui anke Jhonny Mnemonic pur derivando da un raccondo puramente Cyberpunk perde il posto ad onore in catergoria a causa della storpiatura cinematograficha del mettere in testa al suddetto Jhonny la cura all' N.A.S. (fantomatica piaga del mondo futuro paragonabile all' aids o il cancro) del tutto inesistente nel omonimo racconto.

Invece inserirei 1997 fuga da New York e il sequel fuga da Los Angeles di J. Carpenter dove per due volte si Jena Plinsky si trova a fronteggiare dei super-nemici ma lo fa spesso mosso da una pura necessità personale di vivere per finire con la disfatta del "cattivo" tanto quanto quella del governo che cerca di usare Jena a proprio vantaggio. Sempre mescolando confusamente giustizia sociale e vendetta personale in una punizione esemplare ma lasciando il resto dell' umanità ad arrangiarsi per se stessi, sul sottofondo di una critica anarkika alle leadership.

Anche Blade Runner per quanto più pertinente come tematiche non lo definirei eccessivamente cyberpunk (almeno non tra i maggiori) sopratutto in quanto relativo ad un libro decisamente precedente alla nascita vera e propria del filone anche se a pieno titolo precursore dei tempi, ma tradito dalla trasposizione cinematografica che resta un opera d' arte, ma decisamenente mancante di quei particolari dickiani come il morboso rapporto con il mondo dei morti tramite la tecnologia, e gli animali androidi surrogati di una natura ormai morta entrambi tesi a ricordarci la fragilità della mente umana in situazioni di solitudine, lasciandoci una sorta di giallo noir di ambientazione futuristica...

A mio avviso, diversamente, i più esemplari in assoluto del genere sono primo fra tutti (la miglior trasposizione cinematografica di Gibson di sempre): Nirvana di G. Salvadores, e benchè ispirato più a W.Dick che non effettivamente al cyberpunk eXistenZ di D. Cronemberg, due capolavori che si ispirano e non copiano e pur facendo ciò non tradiscono gli ideali degli scrittori che gli hanno ispirati.

In oltre Tank Girl di R. Talalay che mantiene perfettamente lo spirito delirante Cyberpunk-trash del omonimo fumetto di J. Hewlett e A. Martin.

Per quanto riguarda i fumetti e film d' animazione in rarissimi casi rappresentano a mio avviso delle icone vere e proprie del cyberpunk avendo spesso e volentieri troppa distanza dalla connotazione punk. Decisamente non lo sono Alita, Blame, Noise ed Eden, fumetti che adoro ma, che appunto, mancano della necessaria vicinanza ai giorni nostri e della semplicità delle problematiche dei protagonistì e in caso di Blame addirittura di una società, di una collocazione spaziale, esso infatti a mio avviso appartiene ad un genere tutto suo in cui un oscuro protagonista intrapprende un viaggio in un enorme megastruttura scoprendo man mano lungo il cammino le ragioni del suo viaggio le origini della struttura e di se medesimo, incontrando pochissimi altri compagni e comunque in generale persone dove invece la struttura stessa diventa protagonista della storia in un susseguirsi senza precedenti di tavole "mute" senza nemmeno i classici suoni onomatopeichi dei fumetti.

Nemmeno Ghost in the shell e Akira sono eccessivamente rappresentativi, il primo per quanto rispecchi molti dei punti del cyberpunk manka nella parte grafica, troppo pulita ricorda molto un sci-fi di mech e cyborg come in giappone esistono da parecchi tempo prima, per me si tratta più di un trattato sulle implicazioni etico-filosofiche relative all' esistenza di un intelligenza artificiale ma potrebbe anche rientrarvi, il secondo ben poco per quanto riguarda i super poteri di alcuni personaggi e la collocazione temporale eccessivamente futura (direi post apocalittico anche in quanto la prima catastrofe generata da Akira appartiene già al passato rispetto all' epoka di svolgimento della storia sia nel libro che nel film). Altri citati non li ho letti ma per quanto riguarda Ghostraider 2099 direi comunque decisamente scartabile... primo per la connotazione temporale più che precisa e per niente prossima, secondo per la tipologia di protagonista decisamente troppo incentrato con problematiche derivanti dai dubbi esistenziali di bene e male - paradiso e inferno. Differenziazione questa decisamente totalmente evitata dalla narrativa Cyaberpunk.

Diversamente citerei Enki Bilal, dove però pure lui spesso sconfina dal cyberpunk per attingere ad altri filoni ed addirittura in certi casi a miti antichi come per esempio in la Trilogia Nikopol da cui trae pure come regista Imortals. Avvicinandosi di più alla fantasia psicadelica di Moebius il quale fonde quasi qualunque derivazione narrativa in un creatività priva di schemi e troppo vasta per rientrare in un genere spesso affiancato da Jodorowsky nella scrittura delle trame.

Nel campo dell'arte molti tra gli anni 80-90 iniziarono ad avventurarsi in opere da un esplicito gusto cyberpunk con i più svariati approcci. I più rappresentativi sicuramente la comunità dei "Mutoids Waste & Co." Comune artistica nata in inghilterra ma molto aperta e che comprese persone dalle più svariate parti d' europa.

Caratterizzati dalla loro particolare filosofia della mutazione prendono e trasformano la realtà circostante con uno spiccato gusto cyber ed un attitudine indubbiamente punk.

Nati dal genio folle di Joe Rush, un ex-mecchanico. Benchè abbiano abbracciato quasi tutti i campi dell' arte conosciuti ragiungibili con limitate capacità finanziarie come la grafica la musica il fumetto le performance, body art, video,etc etc... si fecero conoscere principalmente per le modifiche su vecchi veicoli in disuso tanto da renderli totalmente irriconoscibili e cambiandone adirittura le meccaniche di funzionamento fin alla creazione di vere e proprie sculture robotizzate mega-installazioni o metodi di locomozione "alternativi".

Conosciuti non solo per l' arte ma anche per le tendenze politiche e per l' affinità con il movimento sqwoter abbandonano il loro primo quartier generale a King Cross (Londra) dopo svariati raid della polizia, spostandosi in Germania.

Nei primi anni '90 si affiancano alla Spiral Tribe (gruppo musicale Acid/Tekno/Breakbeat particolarmente attivo nella scena Rave (Free Party) e per molti precursori ed ispiratori di tali realtà. Assieme girano praticamente tutti i continenti esponendo per le strade, in centri sociali, durante festival musicali ma sopratutto durante i party "mutando" i capannoni industriali abbandonati generalmente usati per lo svolgimento della festa/occupazione.

Nella seconda metà dei '90 si insediano in Italia creando una comune vicino a Sant'Arcangelo di Romagna dove risiedono tuttora.

P.S. Mi scuso per metter tutto qui in discussione e dar la pena ad altri poi di modificar in caso la pagina ma avevo così tante cose da cambiare che preferisco qualche Admin decida se ne valga la pena o meno (magari qualcosa rientra a mio guso personale e capisco) e in più son un ignorante sul linguaggio da pagina web e non saprei come metter tutti i link giusti etcQuesto commento senza la firma utente è stato inserito da 151.51.177.127 (discussioni · contributi).

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 6 collegamento/i esterno/i sulla pagina Cyberpunk. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 10:59, 19 set 2017 (CEST)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 2 collegamento/i esterno/i sulla pagina Cyberpunk. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 16:56, 26 feb 2018 (CET)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 1 collegamento/i esterno/i sulla pagina Cyberpunk. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 10:44, 27 ago 2018 (CEST)


Definizione Cyberpunk 2Modifica

Ho preso le seguenti interessanti definizioni di cyberpunk dai seguenti link: [1] [2] [3]

...Le reti di computer come l'Internet allevano una nuova generazione di giovani radicali piu' o meno politicizzati, i "cyberpunk", militanti di un tecno-underground dentro un ciberspazio di contro-informazione virtuale, "hacker" dotati di coscienza sociale. ...

...Il termine "cyberpunk" era stato inventato nel 1980 dallo scrittore Bruce Bethke in un racconto (pubblicato nel 1983) che narra, per l'appunto, di una gang di giovani arrabbiati suburbani i quali, per combattere la noia del loro ambiente provinciale, diventano dei terroristi elettronici. A trasformare l'idea in un fenomeno di massa fu "Neuromancer" (1984), il romanzo fantascientifico di William Gibson il cui protagonista, Case, riesce a collegare il proprio cervello con una rete di computer. L'avventura e' ambientata nella "Interzone", la terra di nessuno inventata da William Burroughs in "Naked Lunch" (1959). Gibson ha definito il "ciberspazio" come un'"allucinazione consensuale". ...

...Il filone cyberpunk venne alimentato da "Schismatrix" di Bruce Sterling (1985), da "Hardwired" di Walter Jon Williams (1986), da "Mindplayers" di Pat Cadigan (1987), da "Eclipse Corona" di John Shirley (1990), da "The Hollow Earth" (1990) dell'illustre matematico Rudy Rucker. Non si tratta tanto di un movimento letterario separato quanto di un'estensione della sperimentazione post-moderna che si riallaccia in definitiva agli "psicotropici" di Timothy Leary, alla filosofia dei media di McLuhan, alla visione della "Spaceship Earth" di Buckminster Fuller. Larry McCaffery definisce l'arte cyberpunk come "il tentativo di rappresentare la problematica tecnologica che soggiace alla condizione postmoderna." ...

...La regola generale consiste nel partire da un'innovazione formale e usarla come infrastruttura su cui innestare una sorta di fotografia iper-realista del presente. Del presente interessa soprattutto un aspetto: il modo in cui le nostre esistenze vengono trasformate e ridefinite dalla tecnologia. Rucker parla di "transrealismo" e pone l'enfasi sulla necessita' (o sulla missione) di spezzare la "realta' di consenso", quella realta' che viene data per scontata da tutti. E questo spiega il ritorno di interesse per l'horror e la fantascienza, che violano appunto le leggi della Fisica...

...L'ideologia dei cyberpunk sta a quella degli "hacker" come quella degli yippie stava a quella degli hippie: molto piu' efficiente, organizzata, consapevole e, soprattutto, dannosa. Alcuni cyberpunk proclamano una sorta di guerra santa contro le corporation; altri semplicemente sono anarchici, schegge impazzite; altri ancora credono nel potere dell'informazione e vogliono acquisirne e controllarne il piu' possibile...

...Gli idoli dei cyberpunk non sono pero' gli agitatori sociali. Il cyberpunk ha una forte componente tecnologica. Semmai sono gli imprenditori hippie, con il loro misto di trasgressione e di successo mondano, a fornire un riferimento...

...e' dalla Silicon Valley che provengono le innovazioni tecnologiche di cui beneficiano i cyberpunk... la Silicon Valley vantava piu' "hacker" di qualunque altra zona del mondo... (all'epoca)

...Senza gli hacker non esisterebbe comunque la cultura cyberpunk e forse non sarebbe mai nata la scienza dell'"Artificial Life" ...

SULLA MUSICA:

... La musica dei cyberpunk e` la tappa successiva di un'evoluzione avviata da Throbbing Gristle e Cabaret Voltaire, i quali nel giro dei primi anni trasformarono un audace esperimento d'avanguardia in una forma di cultura popolare per il ceto medio. Nella buona sostanza l'intento originale, quello di replicare i suoni delle macchine (presse, stantuffi, sirene, soffietti) e gli effetti subliminali che essi hanno sulla psiche umana (paranoia, claustrofobia, nevrosi, alienazione), venne metabolizzato in una variante della disco music...

...Negli scenari cyberpunk, pero`, l'obiettivo non e` divertire, ma spaventare. L'intero cyberpunk musicale non e` un filone della musica futurista, ma di quella gotica...

...In definitiva la musica dei cyberpunk e` parte atteggiamento (nichilista) e parte tecnologia (sintetizzatori e campionamenti). ...

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 3 collegamenti esterni sulla pagina Cyberpunk. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot.

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 14:54, 7 lug 2019 (CEST)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 1 collegamento esterno sulla pagina Cyberpunk. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot.

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 21:21, 1 ott 2019 (CEST)

Collegamenti esterni interrottiModifica

Una procedura automatica ha modificato uno o più collegamenti esterni ritenuti interrotti:

In caso di problemi vedere le FAQ.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 11:59, 30 lug 2020 (CEST)

Collegamenti esterni interrottiModifica

Una procedura automatica ha modificato uno o più collegamenti esterni ritenuti interrotti:

In caso di problemi vedere le FAQ.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 01:35, 25 mar 2021 (CET)

AKIRAModifica

Dico solo il nome akira, tra i primi ha creare il concetto di cyberpunk

Ritorna alla pagina "Cyberpunk".