Discussione:Dharma

Discussioni attive
Crystal Clear app ksirtet.pngQuesta voce rientra tra gli argomenti trattati dal progetto tematico sottoindicato.
Puoi consultare le discussioni in corso, aprirne una nuova o segnalarne una avviata qui.
ReligionSymbol.svgReligione
Monitoraggio non fatto.svg
ncNessuna informazione sull'accuratezza dei contenuti. (che significa?)
ncNessuna informazione sulla scrittura. (che significa?)
ncNessuna informazione sulla presenza di fonti. (che significa?)
ncNessuna informazione sulla presenza di immagini o altri supporti grafici. (che significa?)

Hanso FoundationModifica

In "Riferimenti" c'è scritto: "'Dharma' è anche il nome di un progetto del 1980 della hanso foundation di Copenaghen" con link al sito della presunta fondazione. In realtà la Hanso Foundation di Copenhagen è un'organizzazione fittizia esistente nel telefilm "Lost", e il "progetto del 1980" al quale si fa riferimento è proprio la "Dharma Initiative" citata poche righe sopra. Il sito web linkato, http://www.thehansofoundation.org, fa parte di una campagna virale per promuovere il telefilm.

Lupusyon (msg) 15:56, 9 giu 2009 (CEST)

Nel buddhismo e nell'induismoModifica

Nella voce leggo "Il suo significato è mutato nel tempo e quello vedico è molto diverso da quello buddhista". Non dico che non sia così, ma IMHO va articolato meglio e spiegato. Conosco un po' l'induismo, ma ben poco il buddhismo, e dalla voce non capisco in cosa differiscano le accezioni del dharma nelle due filosofie. --Dedda71 (msg) 15:17, 26 nov 2009 (CET)

Wowwwww!! :))) --Dedda71 (msg) 20:43, 29 nov 2009 (CET)


Sto chiudendo in ambito 'induista'Modifica

Quindi se ci sono delle osservazioni sono benvenute. Lascio una sintesi di Dharma buddhista per poi fare una voce ad hoc ben più cicciona. Infine, ma più in là, mi occuperò dei Jain, i Sikh invece non li affronterò mai. cordialità --Xinstalker (msg) 15:27, 1 dic 2009 (CET)

Xinstalker e il suo continuo ignorare il Manuale di Stile di Wikipedia e le regole dell'ItalianoModifica

Xinstalker continua a sostituire termini italiani affermati (Brahmanesimo, Induismo) con neologismi inventati di recente da quattro "orientalisti" (per esempio Hindūismo, che non è e non può essere un nome italiano perché l'italiano non prevede diacritici; potrebbe essere accettabile al massimo nella forma Hinduismo [che è poi quella usata dagli "orientalisti" tanto difesi da Xinstalker]). Tutto ciò in totale sprezzo del Manuale di Stile di Wikipedia che prevede l'utilizzo, anche nelle voci, del nome in italiano di qualsiasi-cosa laddove esso sia disponibile. Xinstalker continua a imporre il suo "stile" nonostante l'opinione contraria di due utenti (io e Castagna) e cercando il supporto di amministratori che lo sostengono nella sua causa oggi come già in casi passati (Dedda71). Un comportamento del genere non è accettabile. --79.44.84.86 (msg) 00:18, 5 dic 2009 (CET)

Innanzitutto ti ringrazio per essere entrato nella discussione e aver finito la Edit War. Grazie. Il fatto che Hindūismo sia per te un 'termine inventato da quattro orientalisti' è una curiosa e divertente considerazione che dà la misura della tua 'cultura'. E' per te evidente, ad esempio, che la 'Enciclopedia filosofica' Bompiani 2006, l'unico strumento enciclopedico filosofico italiano con una certa rilevanza internazionale, quindi con il suo comitato scientifico e revisione paritaria annessa è stata presa d'assalto da quei 'quattro orientalisti'; rido...:D Evidentemente la vicenda è altra, ma tu non sai spiegartela se non nei termini che conosci, peccato. Comunque sia Hindūismo è un termine che rientra nell'utilizzo comune dei manuali di settore e nelle enciclopedie italiane come vedi. Noi, WP, non siamo un dizionario ma una enciclopedia ed è per questo che utilizziamo le fonti; e se le fonti che utilizziamo utilizzano quel termine italiano ovvero Hindūismo e se queste fonti affermano peraltro che l'altro termine (Induismo) è errato (leggiti la nota 1 della voce Induismo) noi abbiamo il dovere di rispettare le fonti e di non manipolarle quindi riportare quello che esse sostengono e quindi Hindūismo. Ovvio che Induismo, altro termine italiano, è comunque più diffuso per questo gli riconosciamo qui su WP il lemma principale, ma quando 'tocchiamo' le fonti lì dobbiamo regolarci di conseguenza. Non solo, l'omogeneità della pagina che rende termini tecnici con diacritici (come fanno tutte le fonti ivi compreso Vecchiotti, sai chi è? ;) obbliga a fare la stessa cosa con Hindūismo. cordialità--Xinstalker (msg) 00:54, 5 dic 2009 (CET)

::Ribadisco, l'anonimo mente: l'Enciclopedia filosofica (Bompiani 2006, vol. 6 pagg. 5298 e segg.) utilizza Hindūismo con il diacritico così come le fonti italiane da me utilizzate (Giovanni Filoramo, Mario Piantelli, Stefano Piano e Carlo della Casa). L'anonimo mente quando sostiene che queste fonti non utilizzano il diacritico in questione. Semplicemente dice le bugie perché o non ha consultato le fonti mentre dice di averlo fatto oppure le ha consultate e qui dice una cosa diversa da come stanno le cose. Chiunque può consultare tale fonti che ho citato e sono normalmente in commercio e prendere atto delle sue bugie. Inoltre l'anonimo ignora che il diacritico è correntemente e correttamente utilizzato in italiano per le traslitterazioni e le rese in italiano di termini originari di altre lingue, l'anonimo ignora questo e nonostante questo viene qui a spiegarci lui cosa sia l'italiano. --Xinstalker (msg) 02:43, 5 dic 2009 (CET) Mi scuso con l'anonimo, ma confermo quello che lui riporta sulle fonti da me utilizzate non è vero e si può facilmente verificare.--Xinstalker (msg) 11:02, 5 dic 2009 (CET)

Se è vero che occorre utilizzare nel nome delle voci il termine più utilizzato in itaiano, è anche vero che il sanscrito è una lingua che segue delle regole per essere traslitterata: la "ṛ" è corretta, la "ri" è un'interpretazione. Se appunto, può essere utile utilizzare delle scorciatoie per i nomi delle voci, è anche vero che Wikipedia è un'enciclopedia, ed ha il dovere di utilizzare le forme scientificamente più corrette, per lomeno nel corpo delle voci. Scrivendo con approssimazione, o non riportando i lemmi giusti perché "l'italiano non usa diacritici" non si fa un buon servizio né a wikipedia né ai lettori. --Dedda71 (msg) 10:01, 5 dic 2009 (CET)
Quoto, ricordando ciò che è stato stabilito per le traslitterazioni dal cirillico. Il sanscrito non dovrebbe fare eccezione. --Roberto Segnali all'Indiano 10:03, 5 dic 2009 (CET)

Tra l'altro, a titolo personale, trovo molto irritante quel "quattro orientalisti": Wikipedia è un'enciclopedia generalista, ok, ma trattare con sufficienza gli studi scientifici, o ignorarli con faciloneria è profondamente sbagliato. Allo stesso modo trovo irritante il titolo del paragrafo: è un'accusa, che presuppone a) che Xin abbia torto b) che lo faccia apposta, per arroganza. Non è così che ci si confronta in WP. --Dedda71 (msg) 10:13, 5 dic 2009 (CET)

Personalmente non mi trovo d'accordo. La voce sui Mammiferi è intitolata Mammalia, secondo l'uso scientifico, ma la voce sul topo (ad esempio) riporta: Il topo comune (Mus musculus Linnaeus, 1758) è un piccolo mammifero roditore della famiglia dei Muridi.. Così come cane, gatto, leone, uomo - sempre a titolo di esempio. Secondo me sarebbe più corretto spostare la voce Induismo a Hindūismo e lasciare il termine più diffuso in italiano, Induismo, in tutte le altre voci. --Harlock81 (msg) 10:32, 5 dic 2009 (CET)
Anche la traslitterazione dal Cirillico non si applica in modo totale: es. San Pietroburgo e non Sankt Peterburg; Mosca e non Moskva. --Harlock81 (msg) 10:53, 5 dic 2009 (CET)
Ok ma se citi lo studio degli studiosi Rossi, Bianchi e Pallini per descrivere il 'topo' dove questi ti dicono subito che il termine 'topo' è assolutamente sbagliato, non puoi scrivere che secondo Rossi, Bianchi e Pallini il 'topo' è... perché loro non dicono questo, dicono tutt'altro e stai quindi distorcendo una fonte. Per questi autori Induismo non è quello che noi andiamo a scrivere attribuendolo a loro ma la Religione della Luna. Inoltre ci sono delle convenzioni se in pagina usiamo uno stile è opportuno mantenere questo e questo stile è italiano a tutti gli effetti!!! Vedi pure il termine Krishna, il termine Krishna è la resa in inglese del devanagari कृष्ण; mentre Kṛṣṇa è la resa in italiano del devanagari कृष्ण! La mia battaglia è contro i forestierismo e per la difesa della nostra lingua!!! Per questo si battono anche gli orientalisti italiani (tutti). --Xinstalker (msg) 11:02, 5 dic 2009 (CET)
Facendo l'esempio di San Pietroburgo. Se io nella voce uso le fonti che descrivono Sankt Peterburg ma che sostengono con fermezza che Sankt Peterburg non è San Pietroburgo ma un'altra città, non posso far finta di nulla e descrivere Sankt Peterburg usando quelle stessa fonti nominandola invece come San Pietroburgo. Spero che l'esempio sia illuminante! --Xinstalker (msg) 11:08, 5 dic 2009 (CET)

NON POSSO METTERE IN BOCCA ALLE FONTI ITALIANE (TUTTE!!!) 'INDUISMO' QUANDO QUESTE LO RITENGONO UN TERMINE ERRATO!!! NON POSSO FARE QUESTO!!! E' UNA VIOLENZA INTELLETTUALE INSOSTENIBILE E VERGOGNOSA!!! E' UNA ARROGANZA DI CHI SI METTE SOPRA DI LORO E STABILISCE COSA LORO DEBBANO AFFERMARE!!! --Xinstalker (msg) 11:12, 5 dic 2009 (CET)

Ma che modo di discutere è?! --Harlock81 (msg) 11:17, 5 dic 2009 (CET) Scusami sono un po' stanco... Passo da una voce all'altra. Prima uno che dice che Ipazia non era pagana e che il neoplatonismo pagano non era pagano (senza una fonte) e lì a passare una notte a reperire fonti e le di lui fonti? Ovviamente nessuna. Idem con Buddhismo definito oggi come una non religione... ora c'è chi dice che le fonti non usano il macron. Vedi in WP, secondo me non ci sono utenti importanti e utenti non importanti, utenti colti e utenti non colti ma solo utenti con fonti e utenti senza fonti. Gli utenti senza fonti che insistono senza cercare o verificare nulla o peggio gli utenti che si inventano le fonti per me sono vandali. Tutto qui. --Xinstalker (msg) 11:39, 5 dic 2009 (CET)
(conflittato) Quindi, Induismo ed Hindūismo sono due cose diverse? Allora non c'è ragione di discutere.
Una soluzione meno drastica della netta sostituzione di un termine con l'altro e affiancarli, almeno ad inizio sezione: Rossi, Bianchi e Pallini dicono dell'Induismo, o Hindūismo, traslitterazione da essi preferita del termine indiano ..., etc... e successivamente richiare Induismo o Hindūismo in base a come se ne parla, il primo in modo generale, il secondo se si fa riferimento alle tesi degli stessi autori (Ammesso che non esista alcun altro autore che riportando le stesse tesi non abbia usato il termine Induismo). --Harlock81 (msg) 11:17, 5 dic 2009 (CET)
Non è la traslitterazione da essi preferita in quanto non è una traslitterazione ma è un termine italiano che loro considerano l'unico giusto (non preferito perché l'altro è sbagliato) leggi la nota 1 alla voce Induismo. --Xinstalker (msg) 11:39, 5 dic 2009 (CET)

Induismo e Hindūismo sono due cose diverse per una casta, un'élite minoritaria, costituita da quattro "intellettuali" e una loro "opera" che pretendono di distorcere e deturpare l'italiano sulla base di una "sega mentale" (ossia che Indu sia il nome sanscrito della Luna e non l'italianizzazione di Hindu, cosa che invece è).

"Induismo" è il nome italiano della religione "indù" (altro termine corretto in italiano che non necessita di essere sostituito con hindū); nella tradizione linguistica italiana "Induismo" indica qualcosa di ben preciso checché ne dicano i suddetti "intellettuali", i quali di linguistica non sanno evidentemente nulla, dal momento che non si può inventare un termine come Hindūismo, che non è né un termine nativo né italiano, poiché l'italiano non prevede diacritici (sarebbe italiano se fosse Hinduismo, forma usata, ribadisco, nei titoli delle opere usate da Xinstalker come fonti) e il persiano (va ricordato che Hindu è un termine che ha origine nel persiano antico come nome del fiume Indo, entrato solo successivamente nelle lingue indiane in riferimento ai seguaci della tradizione culturale indoeuropea dell'India) non conosce il suffisso "-ismo" (che è greco-latino).

Ribadisco, non esiste nessun problema nell'utilizzo di forme diacritiche per termini tecnici come mokṣa, esiste nel caso di termini da tempo assimilati e usati dall'italiano come samsara e nel caso sopra discusso. Al posto di "Induismo" sarebbe corretto, piuttosto, Hinduismo (senza diacritico), così come nella versione inglese, ricordando che l'inglese è la seconda lingua dell'India e che la cultura indiana e quella inglese hanno avuto profondi scambi culturali.

Infine: da parte di Xinstalker non è accettabile un comportamento come questo, non sono accettabili gli insulti nei confronti della mia persona e le accuse di ignoranza nei confronti di tutti coloro che si oppongono alla sua idea, non è accettabile il suo tentativo di imporre la sua idea chiedendo l'intervento di Dedda71 la quale condivide le sue posizioni. Xinstalker è arrogante e presuntuoso, e ricorre a sotterfugi e retorica pur di vedere realizzati i suoi obiettivi seppure questi siano in contrasto con il manuale di stile e la lingua italiana. --79.31.25.166 (msg) 12:11, 5 dic 2009 (CET)

RB il termine quando ti invitavo a discutere, l'hai fatto perché con me non vuoi discutere (forse non hai argomenti? Non sai che in WP si discute?) quando ti mostro le fonti sostieni il falso, sostieni che le fonti da me utilizzate non usano il macron e questo è falso. Mi provochi (RB dicendo che con me 'non si discute; sostieni falsamente che io falso le fonti) e ora mi vuoi pure criticare? Mi prendo l'arrogante e il presuntuoso, ci sta tutto anch'io ho infatti alzato i toni. Ma io ho le fonti e tu no, io scrivo citando le pagine e le posizioni tu non hai fatto altro che sostenere di aver letto qualcosa senza averla letta (nella migliore delle ipotesi). Parli di sotterfugi retorici mentre io mostro virgolettati e cito pagine, parli dei miei obiettivi mentre io riferisco solo quelle delle fonti. Sei tu che ricorri a sotterfugi di retorica e a bugie (si capisce vero che non sopporto il fatto che tu abbia sostenuto che le mie fonti non usano il diacritico, vero? ;), sei tu che hai l'obiettivo di non far passare le fonti e tratti Wikipedia come fosse un Wikizionario! --Xinstalker (msg) 12:22, 5 dic 2009 (CET) P.S. Ovviamente non rispondo al resto del contenuto perché è POV senza fonti. Pieno di banalità personali, ricerca originale, di chi si crede all'altezza di criticare, senza fonti, una Enciclopedia con un peer review di primissimo livello comprensivo di linguisti. Ma WP consente a tutti in questa pagina di esprimere la loro, anche senza fonti. --Xinstalker (msg) 12:27, 5 dic 2009 (CET)

Ecco la lista degli scalzacani che secondo l'anonimo sono da mettere alla berlina perché usano il macron nella lingua italiana e non conoscono l'italiano avendo utilizzato nella opera da loro curata Hindūismo al posto di Induismo. Segue il comitato direttivo della Enciclopedia filosofica della Bompiani edizione 2006: Proff. Enrico Berti, Paul Gilbert, Michele Lenoci, Virgilio Melchiorre, Antonio Pieretti, Elena Lea Bartolini, Enrico Berti, Francesco Botturi, Alfredo Cadonna, Maria Vittoria Cerutti, Claudio Ciancio, Guido Cimino, Sergio Volodia Cremaschi, Paolo De Benedetti, Mauro Fornaro, Sergio Galvan, Mario Gennari, Alessandro Ghisalberti, Paul Gilbert, Sergio Givone, Roberto Maiocchi, Marco Maria Olivetti, Gregorio Piaia, Mario Piantelli, Antonio Pieretti, Alberto Ventura, Carmelo Vigna, Francesco Viola, Paolo Volonté, Ingrid Basso, Guido Boffi, Federica Camperi, Massimo Marassi, Luigi Orlotti, Walter Pavesi.
Ed adesso anonimo quietati e rifletti, rifletti sul fatto che stai sostenendo delle enormità senza alcuna fonte, con arroganza e dileggio nei confronti di questi studiosi oltre che degli altri. E rassegnati... --Xinstalker (msg) 12:36, 5 dic 2009 (CET)

P.S. E se non ci vuoi stare, fai una istanza a questi professori, batti piedi scrivigli dandogli degli ignorantoni, magari cambiano idea; oppure vinci una cattedra e pubblica un libro sull'italiano che non ha il macron; ma non venire qua a fare una battaglia del tutto personale e a RB delle fonti non solo attendibili ma autorevolissime...--Xinstalker (msg) 12:42, 5 dic 2009 (CET)
L'opera che citi usa Hinduismo nel titolo, non Hindūismo, che non è italiano né persiano, come ho scritto sopra, quindi finiscila di attaccare me e la mia posizione. Il parere di un manipolo di intellettuali incartapecoriti (quattro gatti nel vero senso della parola) su Wikipedia non conta nulla (o meglio, dovrebbe contare come "il parere di un manipolo di intellettuali incartapecoriti"). Wikipedia non è un'enciclopedia specialistica, di nicchia, come lo sono le pubblicazioni di quei quattro gatti. Le opinioni di tale minoranza vanno riportate solo in un'eventuale sezione "terminologia" della voce Induismo, non vanno spacciate come verità assoluta. Il nome italiano della tradizione indoeuropea degli Indo-Ariani e dei Dravidi è "INDUISMO", Xinstalker, fattene una ragione. Hindūismo è un neologismo usato solo presso una minoranza di nicchia, usarlo estesamente va contro il manuale di stile e l'italiano. Rassegnati tu, per favore, sono le tue tesi a scontrarsi con le regole della comunità, non le nostre. Ribadisco inoltre che il tuo comportamento è altamente problematico, e non solo in questa situazione. --79.31.25.166 (msg) 13:42, 5 dic 2009 (CET)
L'altra opera (oltre la Enciclopedia filosofica) che cito (Hinduismo della Laterza) utilizza Hindūismo in tutte le sue 374 pagine e dai suoi quattro differenti autori. Il fatto che citi solo il titolo come tuo argomento e non l'intero contenuto dà la cifra del modo con cui approcci le fonti... E la cosa non mi stupisce... Non replico al resto delle tue 'considerazioni' sono POV e ricerca originale priva di fonti, insulti vari, acredine nei confronti di chi ne sa indubbiamente più di te cioè le fonti accadmiche. Rassegnati non ti hanno dato una cattedra, ci sarà pure una ragione... --Xinstalker (msg) 13:50, 5 dic 2009 (CET)
L'opera che citi usa Hinduismo nel titolo, non Hindūismo, che non è italiano né persiano, come ho scritto sopra, quindi finiscila di attaccare me e la mia posizione. Il parere di un manipolo di intellettuali incartapecoriti (quattro gatti nel vero senso della parola) su Wikipedia non conta nulla (o meglio, dovrebbe contare come "il parere di un manipolo di intellettuali incartapecoriti"). Wikipedia non è un'enciclopedia specialistica, di nicchia, come lo sono le pubblicazioni di quei quattro gatti. Le opinioni di tale minoranza vanno riportate solo in un'eventuale sezione "terminologia" della voce Induismo, non vanno spacciate come verità assoluta. Il nome italiano della tradizione indoeuropea degli Indo-Ariani e dei Dravidi è "INDUISMO", Xinstalker, fattene una ragione. Hindūismo è un neologismo usato solo presso una minoranza di nicchia, usarlo estesamente va contro il manuale di stile e l'italiano. Rassegnati tu, per favore, sono le tue tesi a scontrarsi con le regole della comunità, non le nostre. Ribadisco inoltre che il tuo comportamento è altamente problematico, e non solo in questa situazione. --79.31.25.166 (msg) 13:42, 5 dic 2009 (CET) E attendo che qualcuno ti blocchi o ti segnali tra i problematici per i continui insulti. --79.31.25.166 (msg) 14:11, 5 dic 2009 (CET)
Segnalami tu che aspetti? Tu puoi insultare e dileggiare decine di studiosi e di accademici e se io li tutelo facendo notare che citi il titolo e non i contenuti, che hai un pov privo di fonti, divento problematico... Segnalami! --Xinstalker (msg) 14:15, 5 dic 2009 (CET)
La posizione mia e di tutti gli altri (in questo caso solo io, Castagna e Harlock, ma in situazioni precedenti molte più persone) non necessita di fonti perché è quella prevista dal manuale di stile di Wikipedia e dalla lingua italiana. Tu utilizzi in modo strumentale una opera di nicchia realizzata da quattro personaggi per imporre un neologismo di nicchia tanto quanto l'opera stessa. --79.31.25.166 (msg) 14:19, 5 dic 2009 (CET)

Ribadisco a scanso di manipolazioni in corso.

  • Hinduismo a cura di Giovanni Filoramo con i testi di Giovanni Filoramo, Mario Piantelli, Stefano Piano e Carlo della Casa pubblicato da Bari, Laterza, 2007 utilizza il termine e solo il termine Hindūismo in tutte le sue 374 pagine.
  • La Enciclopedia filosofica edita dalla Bompiani nel 2006 curata da: Enrico Berti, Paul Gilbert, Michele Lenoci, Virgilio Melchiorre, Antonio Pieretti, Elena Lea Bartolini, Enrico Berti, Francesco Botturi, Alfredo Cadonna, Maria Vittoria Cerutti, Claudio Ciancio, Guido Cimino, Sergio Volodia Cremaschi, Paolo De Benedetti, Mauro Fornaro, Sergio Galvan, Mario Gennari, Alessandro Ghisalberti, Paul Gilbert, Sergio Givone, Roberto Maiocchi, Marco Maria Olivetti, Gregorio Piaia, Mario Piantelli, Antonio Pieretti, Alberto Ventura, Carmelo Vigna, Francesco Viola, Paolo Volonté, Ingrid Basso, Guido Boffi, Federica Camperi, Massimo Marassi, Luigi Orlotti, Walter Pavesi; utilizza nella voce dedicata da pagina 5298 na 5305 solo il termine Hindūismo che risulta essere il lemma principale.--Xinstalker (msg) 14:25, 5 dic 2009 (CET)

Dimenticavo anche Gianluca Magi usa Hindūismo.--Xinstalker (msg) 14:30, 5 dic 2009 (CET) Da quanti è composto questo manipolo di intellettuali incartapecoriti? Eppoi mi chiedo e mi domando quali sono gli orientalisti italiani che usano oggi induismo e da cui possiamo prelevare fonti? Bah occhio e croce... zero? :-D --Xinstalker (msg) 14:34, 5 dic 2009 (CET)

Lo vedi che strumentalizzi le fonti per imporre le tue posizioni? I sostenitori del neologismo non-italiano di nicchia Hindūismo sono Filoramo, Mario Piantelli, Piano e della Casa + Magi (quindi cinque gatti). Che l'Enciclopedia Filosofica 2006 sia stata realizzata da tutti quei nomi non significa che tutti quei nomi abbiano curato il lemma relativo all'Induismo. Oppure sostieni anche che quelli siano tutti orientalisti? Infatti, e credo tu lo sappia, tra i redattori dell'enciclopedia compare Mario Piantelli, lo stesso dei quattro redattori di Hinduismo 2007. --79.31.25.166 (msg) 14:38, 5 dic 2009 (CET)
Temo che tu non sappia nemmeno cosa sia il Comitato direttivo di una enciclopedia e le funzioni che esso svolge... Ti spiace se non continuo a discutere con te, nevvero ;)? --Xinstalker (msg) 14:42, 5 dic 2009 (CET)

A scanso di ulteriori manipolazioni, l'elenco:

  • Enrico Berti, Paul Gilbert, Michele Lenoci, Virgilio Melchiorre, Antonio Pieretti, Elena Lea Bartolini, Enrico Berti, Francesco Botturi, Alfredo Cadonna, Maria Vittoria Cerutti, Claudio Ciancio, Guido Cimino, Sergio Volodia Cremaschi, Paolo De Benedetti, Mauro Fornaro, Sergio Galvan, Mario Gennari, Alessandro Ghisalberti, Paul Gilbert, Sergio Givone, Roberto Maiocchi, Marco Maria Olivetti, Gregorio Piaia, Mario Piantelli, Antonio Pieretti, Alberto Ventura, Carmelo Vigna, Francesco Viola, Paolo Volonté. Non è l'elenco degli autori delle voci della Enciclopedia filosofica (che peraltro è molto più ampio) ma del solo Comitato direttivo della stessa che sovrintende alle funzioni editoriali delle voci, etc.etc. di tutta l'Enciclopedia.
  • Ingrid Basso, Guido Boffi, Federica Camperi, Massimo Marassi, Luigi Orlotti, Walter Pavesi svolgono funzioni organizzativo-redazionali per tutte le voci Enciclopediche.

Questo team ha rivisto e approvato l'opera in questione. --Xinstalker (msg) 14:55, 5 dic 2009 (CET)

È palese che il sostenitore del neologismo non-italiano Hindūismo sia solo Mario Piantelli. Non saprò come funziona un comitato direttivo ma di certo non sono scemo: è facile dedurre che certe idee siano presenti in entrambe le opere perché entrambe le opere (o sezioni di esse) sono state curate dalla stessa persona. Ciò si rafforza alla luce della tua ultima affermazione: se il team non ha redatto l'opera ma ha dato solo la revisione finale è ancor più certo sia stato Mario Piantelli a imporre il suo Hindūismo anche in quell'enciclopedia. Ad ogni modo ribadisco: qui si sta imponendo un neologismo di nicchia in totale sprezzo del manuale di stile di Wikipedia, dell'opinione contraria di una maggioranza e delle regole dell'italiano. --79.31.25.166 (msg) 15:01, 5 dic 2009 (CET)
il tuo dedurre e la tua certezza sul fatto che Piantelli, che peraltro non è nemmeno l'autore della voce Hindūismo in quanto ne è Magi, abbia 'imposto' qualcosa e che quel comitato direttivo si faccia 'imporre' qualcosa da Piantelli, considerazioni esibite senza alcuna prova, dà ulteriore misura della tua disonestà intellettuale e della tua capacita di calunnia che si accompagna agli insulti gratuiti e i POV finora esibiti.--Xinstalker (msg) 15:13, 5 dic 2009 (CET)

Siamo una enciclopedia e come tale dobbiamo, a differenza di un dizionario, utilizzare sempre e solo fonti attendibili. Tutte le fonti italiane attendibili, ovvero gli orientalisti italiani, sostengono il termine Hindūismo e non Induismo (considerato quest'ultimo come errato), se utilizziamo queste fonti non possiamo attribuirgli un termine che esse stesse considerano errato. Quindi consapevoli che Induismo è la forma più diffusa, ma non unica, in italiano gli riserviamo qui su WP il lemma principale Induismo, ma quando andiamo a trattare gli argomenti dovendo utilizzare necessariamente le fonti, queste vanno rispettate. Altrimeni cancelliamo le fonti, cancelliamole piuttosto che non rispettare i loro contenuti! Cancelliamo le voci, perché senza fonti non ci possono essere voci! Basta con i POV privi di fonti e gli insulti agli studiosi! Per conseguire che cosa? Le opinioni personali di un anonimo (che deduce per lui è palese, insulta, denigra, etc.etc.), che non esibisce alcuna fonte ma luoghi comuni senza fonti che guarda le fonti esibite ma solo dai titoli, che confonde gli autori delle voci di una enciclopedia con chi svolge le funzioni direttive della stessa??? --Xinstalker (msg) 15:08, 5 dic 2009 (CET)

Signor Xinstalker. Non vedo con quali fonti si debba difendere il termine Induismo, dal momento che è una parola italiana entrata nell'uso comune da decenni. Sarebbe come dover difendere a suon di fonti Mosca su Moskva, citando Harlock81. È lei che sta cercando di imporre a suon di sproloqui un neologismo di nicchia, ossia utilizzato solo presso un'esigua minoranza di studiosi. --79.31.25.166 (msg) 15:15, 5 dic 2009 (CET)
M'arrendo. Hai vinto. Fa quello che ti pare, cambia tutto. Tanto è così che funziona qui. Non contano le fonti, ma la detrminazione a portare avanti i proprio POV: renditi conto che hai solo insultato, calunniato e non hai esibito una fonte. Una fonte che sostenesse quello che sostieni cioè che Hindūismo non è italiano e che in italiano non si usa il macron. Manipola le fonti, distorcile tanto ho capito.. ne sei capace. --Xinstalker (msg) 15:21, 5 dic 2009 (CET) P.S. A differenza di Induismo nessuna fonte sostiene che Mosca sia scorretto e che Moskva si corretto. Manipolatore... --Xinstalker (msg) 15:44, 5 dic 2009 (CET)

Allora, quattro cose (mi torna meglio metterle per punti):

  1. Depreco fortemente l'uso di certi toni. Non vedo che necessità ci sia di fare polemica, si deve discutere civilmente, non siamo su it.politica.
  2. A onor del vero il termine italiano è Induismo, ma anche a me a volte "scapperebbe" di scrivere Hinduismo (Hindūismo no, mi pare eccessivo), anzi una volta scrissi "hindu" in una voce e qualcuno lo corresse quasi subito in "induista". Ricordiamo comunque che il termine stesso Hinduismo è un'invenzione occidentale (come dice Filoramo nella prefazione) e che a voler essere esatti (ma anche POV, temo) dovremmo dire Sanatanadharma.
  3. In generale, su questo argomento abbiamo una linea guida e sarebbe meglio seguirla, ma forse una certa elasticità nel testo della voce la si può anche trovare.
  4. Per quanto riguarda gli studiosi, so come la pensa Piantelli perché anch'io ho il libro della Laterza a cura di Filoramo, però è anche vero che altri la pensano diversamente. Michelguglielmo Torri, docente di storia moderna e contemporanea dell'Asia all'Università di Torino, usa la trascrizione comune (Storia dell'India, Laterza, ediz. 2007) e così fa Giuliano Boccali docente di Indologia a Lettere e Filosofia dell'Università di Milano (e presidente dell'Associazione Italiana di Studi Sanscriti) in Suggestioni indiane (Laterza, 2009). Boccali precisa anche, a pag. 2, che la trascrizione semplice rientra nella prassi internazionale, anche di divulgazione scientifica (che è proprio il nostro caso). Lucio Di Madaura (disputationes) 18:27, 5 dic 2009 (CET)
Non è il nostro caso non utilizzando le fonti di Torri che non si occupa di orientalismo e di storia delle religioni indiane essendo uno storico (insegna Storia moderna e contemporanea dell'Asia a Torino) o Boccali (mi sfuggono i suoi lavori sulle 'religioni dharmiche' a parte l'electa, non era più sulla letteratura?) quando usiamo le fonti che non ritengono corretto induismo non si usa induismo se non le manipoliamo. Hai qualcosa in contrario rispetto a questa considerazione? --Xinstalker (msg) 18:35, 5 dic 2009 (CET)

Per i toni:

  • titolare questo paragrafo di discussione sostenendo che io non conosco l'italiano e un fatto provocatorio grave;
  • insultare e calunniare professori di chiara fama anche;
  • sostenere falsamente che ho manipolato le fonti pure;
  • il tutto condito in partenza col fatto che con me non si discute.

Sul resto il tema è controverso:

  • le fonti usano Hindūismo e ritengono Induismo errato quindi non si cambia Hindūismo a meno di non cambiare fonti;
  • per omogeneità usando nelle voci i diacritici si tengono anche per Hindūismo;
  • Hindūismo è corretto quanto Induismo ma l'omogeneità dello stile e le fonti che usano questo ritenendo Induismo errato richiede correttezza.

Quindi si lascia Hindūismo. Così la penso io: se togliamo Hindūismo si tolgono le fonti. --Xinstalker (msg) 18:44, 5 dic 2009 (CET)


Guardate non si scappa: non si possono manipolare le fonti. Se queste intendono Induismo scorretto non si può argomentare questo tema utilizzano Induismo e nel contempo utilizzando queste fonti. Se volete rollbaccko i miei contributi togliendo le fonti in questione e riportando Dharma alla vecchia versione, ridisegnando Vedismo senza le fonti da me utilizzate. Fatemi sapere. Vedo che su WP le battaglie ideologiche vanno alla grande. Tenete presente che per me è un problema di coerenza e rispetto delle fonti. Madaura su questo non ti sei pronunciato. --Xinstalker (msg) 18:51, 5 dic 2009 (CET)

Aspetto che qualcuno mi dica che devo RB o meno quelle fonti e rimettere Induismo. Ripeto non ho problema su questo, cancello tutto io, cancello le fonti e quindi i miei contributi che si fondano su quelle; ma se si tengono quelle fonti si tiene Hindūismo. Fatemi sapere. --Xinstalker (msg) 19:05, 5 dic 2009 (CET)

Personalomente ritengo che da questa discussione non sia emerso un consenso a favore della sostituzione di Induismo con Hindūismo. Se ritieni che la sostituzione del termine sia una condizione sine qua non non possano essere presenti le note che hai posto, rimuovile. Io non condivido questa scelta, ma potrei sbagliare. Ciò a cui gli studiosi fanno riferiemnto è la stessa cosa che tutti chiamano comunemente Induismo. Una maggiore elasticità in tal senso non la vedo come una resa o un compromesso al ribasso. --Harlock81 (msg) 16:34, 6 dic 2009 (CET)
IMHO l'oggetto del contendere non mi pare che sia il sostituire il lemma induismo con Hindūismo, ma la possibilità di utilizzare quest'ultimo, sopratutto nelle frasi prese da fonti che appunto utilizzano "Hindūismo". --Dedda71 (msg) 16:58, 6 dic 2009 (CET)
Tra l'altro magari sbaglio, ma l'evidente ostilità e acredine dell'anonimo interlocutore, nonchè il disprezzo per le fonti, per Wp e il rifiuto di portare fonti contro l'uso di "Hindūismo", personalmente mi inducono (spero sbaglliando) a pensare più ad un affaire personale contro Xin, che non ad un reale interesse nel sanscrito o nella filosofia indiana. --Dedda71 (msg) 17:03, 6 dic 2009 (CET)
Scusami, ma a me pare esattamente il contrario, dal momento che Induismo è stato lasciato solo come titolo dei libri che utilizzano tale termine, mentre già l'incipit della voce (senza fonte) recita: «La parola Dharma è usata nella maggior parte delle filosofie religiose o religioni di origine indiana, le Religioni dharmiche: Hindūismo (Sanātana Dharma), Buddhismo (Buddha Dharma), Jainismo (Jain Dharma) e Sikhismo (Sikh Dharma).» --Harlock81 (msg) 17:01, 6 dic 2009 (CET)

Insulti? No, grazieModifica

Mi spiace di aver letto solo ora. Su wikipedia non possono essere tollerati insulti. Essendo troppo tardi per bloccare l'IP, proteggo la pagina. --Dedda71 (msg) 21:28, 5 dic 2009 (CET)

Non ho la minima preparazione su queste materie pertanto mi astengo completamente dal prendere posizione nel merito. Per quanto riguarda il comportamento dei contendenti osservo che i ripetuti palesi insulti dell'utente anonimo verso gli studiosi autori dei testi citati da Xinstalker sarebbero abbondantemente meritevoli di blocco, evitato solo grazie al fatto che si tratta di IP dinamico. Bene ha fatto Dedda a proteggere la pagina. --Cotton Segnali di fumo 22:00, 5 dic 2009 (CET)

Nel merito degli insulti, segnalo questo intervento nella mia pagina di discussione e gradirei fare due osservazioni, anche in risposta all'IP anonimo.
  • @IP anonimo: Quando si scrive su Wikipedia, si deve cercare di tenere un atteggaimento quanto più possibile interlocutivo ed espressioni dirette contro un altro utente e non, devono essere evitate. A tal riguardo, se affermare che il lemma Hindūismo è stato recentemente proposto da un ristretto numero di letterati è corretto, assolutamente non può essere accolto il giudizio di merito espresso su tali professori. Da parte tua, ci sarebbe dovuto essere maggior autocontrollo sul linguaggio adoperato. Il fatto che esso sia giunto in seguito ad esasperazione derivante dal comportamento di un altro utente (che se confermato, può rappresentare un attenuante), non costituisce una giustificazione valida per il modo in cui hai scelto di argomentare in questa sede.
  • @Dedda: Se si impedisce agli IP anonimi di intervenire in questa discussione, non ci si può meravigliare che essi esprimano direttamente nella voce il proprio punto di vista. Sebbene un'ammonizione fosse necessaria, personalmente non credo che la soluzione adottata fosse la migliore per risolvere il problema in esame. --Harlock81 (msg) 20:25, 6 dic 2009 (CET)
Mi sembrava giusto impedire ulteriori insulti, inseriti con IP dinamico. Nulla naturalmente impedisce di registrarsi e parlare civilmente. Il blocco scadrà tra pochi giorni, ma se l'anonimo afferma di voler contribuire in modo urbano, lo tolgo immediatamente. --Dedda71 (msg) 00:53, 7 dic 2009 (CET)
Rispetto al messaggio nella talk di Harlock81: Ho riletto tutta la querelle, ed ho trovato insulti solo da parte dell'IP (rivolti agli studiosi: "manipolo di intellettuali incartapecoriti" e a Xinstalker: "Xinstalker è arrogante e presuntuoso"). Se vi sono stati insulti o attacchi personali (ho trovato solo qualche "l'anonimo sbaglia" e "l'anonimo ignora") da parte di Xinstalker o di altri utenti, per favore, me li potreste indicare? --Dedda71 (msg) 01:05, 7 dic 2009 (CET)
Non credo sia questa la sede per fare un processo a Xinstalker, così come non credo sarebbe dovuto esserlo per fare il processo all'IP anonimo. Poi, se necessario, posso anche essere più preciso e rispondere alla tua domanda.
Le regole dicono che di fronte ad insulti e vandalismi, è necessario avvisare il diretto interessato ed in seguito ad una reiterazione del comportamento, far scattare la sanzione. Non mi pare che in questo caso ci sia stato l'avviso prima della protezione di questa pagina. Tutto qui. --Harlock81 (msg) 09:24, 7 dic 2009 (CET)

Hindūismo o Induismo?Modifica

Arrivo a freddo e vi chiedo: c'è qualcuno che può esporre ragioni pro e contro l'utilizzo dell'uno o dell'altro termine? Della discussione con l'anonimo interessa poco. Possiamo ripartire da capo, enucleando con calma i punti in questione? Perché Induismo è scorretto? In che modo Hindūismo risolve i problemi di Induismo? Grazie :) --Pequod76(talk) 01:58, 7 dic 2009 (CET)

Mah... tutte le parole che designano Induismo, India, lingua hindi etc.. hanno una radice comune sanscrita (Hind- o Sindh-). In Italiano e in molte altre lingue, però, non tutte le traduzioni corrispondenti mantengono l'aspirata originale. Ad es.: Indo, India, Induismo in genere non la vogliono. Lingua hindi e Hindu Kush invece la mutuano. La radice, se non erro, è la stessa, ma ogni termine italiano si è formato nella lingua in modo diverso. Non penso che le parole senza l'aspirazione siano 'scorrette' e quelle che la mantengono siano 'corrette'... sono tutti termini corretti della lingua. Alcuni termini hanno una 'doppia dizione'. Uno di questi è il termine Hindu, che mantiene più spesso la forma Indù, specialmente se si riferisce a persone.
Induismo -se ho capito bene- recentemente è stato affiancato (per iniziativa di alcuni studiosi italiani della materia) dal termine Hindūismo. Il motivo è squisitamente filologico (come testimonia anche il segno diacritico, non presente nella lingua italiana), ma non mi risulta che questa proposta (che ognuno può liberamente decidere di seguire e 'professare' nei propri saggi e pubblicazioni) sia già così radicata e diffusa da giustificarne l'uso massiccio su wikipedia. Non è una traslitterazione, non c'è nessun termine hindi da traslitterare, è la traslitterazione della sola radice in una parola italiana, cosa abbastanza inedita... Si tratta, insomma, tecnicamente di un neologismo della lingua italiana (per quanto si basi su radici antiche... la contraddizione non c'è). Può essere senz'altro citato e usato, visto che è presente su molte pubblicazioni specialistiche, ma se ci sono dubbi credo sia legittimo preferire il più consolidato e diffuso Induismo. --(Yuмa)-- parliamone 01:36, 8 dic 2009 (CET)
Si avete ragione. In effetti stiamo facendo una tempesta in un bicchiere d'acqua per una h. Mi accodo anch'io alla richiesta di Yuma. Così non se ne parla più. Chiedo a Yuma di intervenire pure in pagina avete il mio accordo per quello che può valere... Mi scuso con l'anonimo per la polemica. Saluti a tutti. --Xinstalker (msg) 22:21, 9 dic 2009 (CET)

Scusate: posso chiedere una chiara posizione sull'unico sostanziale tema?Modifica

  1. Acclarato che Induismo e Hindūismo sono due termini utilizzati nella lingua italiana per indicare lo stesso ambito tematico.
  2. Acclarato che tra i due, il termine Induismo è di gran lunga il più utilizzato tanto che su WP abbiamo deciso di riservargli, almeno per il momento, il ruolo di lemma principale.
  3. Resta che gli orientalisti ritengono Induismo errato e Hindūismo corretto (quindi non ritengono preferibile Hindūismo ad Induismo, non è questione di preferibilità ma di giustezza del termine): quindi quando noi utilizziamo quelle fonti ovvero quando attribuiamo a quelle fonti dei dati, necessariamente, per coerenza e correttezza ,dobbiamo utilizzare il termine Hindūismo perché il termine Induismo è contestato e ritenuto scorretto da quelle fonti. Per coerenza stilistica utilizziamo quindi in quelle voci il termine Hindūismo. L'alternativa a questo stato di cose e rimuovere quelle fonti e le notizie correlate.

La questione è quindi se WP accetta nel corpo delle voci che utilizzano quelle fonti il termine Hindūismo o meno. Se non lo accetta si rimuovono quelle fonti e le notizie correlate perché quelle fonti ritengono Induismo errato e non possiamo attribuire a quelle fonti quest'ultimo termine. Chiaro no?

Attendo delle precise posizioni in merito. Sono pronto a intervenire nelle pagine rimuovendo Hindūismo e le relative fonti nonché le informazioni correlate, senza alcun problema. Non accetto e inserirò "citazione necessaria" ovunque siano inserite le fonti che ritengono Induismo errato e nonostante ciò si utilizzi questo termine attribuendolo alle fonti in questione.

Ricordo:

  1. Che nessuno qui è titolato per stabilire la correttezza accademica di professori, comitati direttivi, enciclopedie tematiche;
  2. Che nessuno qui è titolato per stabilire regole (macron utilizzato o meno nella lingua italiana, etc.): infatti solo le fonti esibite possono decidere la correttezza dei termini utilizzati; tirate fuori una fonte per cui il macron non è corretto in lingua italiana altrimenti per me rimane un puro e semplice POV. uno dei tanti che circolano su WP e vengono fatti passare come conoscenze acclarate (da chi poi???).

Detto ciò aspetto interventi inerenti al cuore della vicenda. Si lascia Hindūismo o si rimuovono le fonti che ritengono il termine Induismo errato? Grazie se mi farete sapere --Xinstalker (msg) 17:43, 8 dic 2009 (CET) P.S. per avere notizie sulla scorrettezza del termine induismo: leggersi la nota 1 della voce Induismo. Grazie! --Xinstalker (msg) 17:45, 8 dic 2009 (CET)

No no, scusa.
Si lascia Hindūismo o si rimuovono le fonti che ritengono il termine Induismo errato è un aut-aut privo di senso. Francamente, mi sorprendi... Al di là della dialettica, vuoi perfavore prendere atto che una fonte, per quanto autorevole, non può contenere direttive cogenti per wikipedia? Altrimenti, chi sarebbe titolato a scegliere quali fonti seguire e quali tralasciare? Tu?
Ad ora nella nota che spesso citi vedo un accademico che si scaglia contro un termine, con le sue -suppongo buone- ragioni. Una seconda fonte che utilizza il termine proposto dalla prima fonte. Sufficiente per rendere accettabile il termine proposto ma un po' pochino per dire che siamo obbligati a seguire questo dettame, no? Induismo resta il termine più utilizzato e più corretto, per quanto concerne l'uso su una enciclopedia generalista. Hindūismo mi pare altrettanto utilizzabile, in virtù dell'uso che alcune fonti ne fanno, punto. La fonte citata sbeffeggia anche l'uso di indù perché somiglierebbe a zulù... ciò non toglie che la parola indù sia corretta in lingua italiana, perlomeno fino a quando gli studiosi citati non riuscirano a farla espungere dai dizionari. Dove arriviamo se confondiamo la consultazione delle fonti con la acritica adesione ad esse [ad alcune di esse...]? Facci attenzione, please. --(Yuмa)-- parliamone 03:12, 9 dic 2009 (CET)
P.S.: In estrema sintesi. Usare una fonte non deve voler dire per forza usarne i termini (a meno che il concetto riguardi espressamente il termine), ma riportarne fedelmente i concetti. La cosa è auto-evidente, non c'è polemica possibile su questo. Dei termini preferibili discutiamone pure, ma senza inventare regole inesistenti. --(Yuмa)-- parliamone 03:29, 9 dic 2009 (CET)
P.P.S.: Alcune fonti utili alla scelta del termine adatto le ho messe qui. --(Yuмa)-- parliamone 06:09, 9 dic 2009 (CET)

Innanzitutto ti prego non ti sorprendere: sono timido e quindi con questa 'esclamazione' mi inibisci la discussione. :) Mettendo poi per il momento da parte la tua premessa metodologica e venendo alla tabella che hai proposto va subito notato che essa potrebbe essere ingannevole e di molto, (tuo malgrado s'intende). Il motivo è che si potrebbe continuare a procedere per i titoli dei libri senza leggere le 'avvertenze' al loro interno, il motivo è che si potrebbe continuare a confondere Wikipedia con un dizionario e non a trattarla come una enciclopedia, il motivo è che le fonti potrebbero essere considerate in modo non diacronico. Questi motivi sono seri e vanno discussi quando si 'pretende' di fare una enciclopedia. Quindi discutiamone.

  • Piano scrive Induismo nel 2001 e Hindūismo nel 2002; non ho letto quel libro e non sono quale termine utilizza al suo interno e le avvertenze che inserisce. Mi sembra che il 'diacronismo' di per sé sia comunque sufficiente, potrei aggiungere il Lessico elementare ma abbiamo scelto di non procedere per titoli (come invece fa per il momento la tua tabella...).
  • Le avvertenze sono fondamentali (perché così pochi le leggono e ci entusiasmiamo solo di fronte ai titoli?), Boccali nel testo citato, in modo parziale, da Di Madaura più sopra spiega la scelta dell'utilizzo dei suoi termini come trascrizione intuitiva, pronuncia sufficientemente corretta, prassi divulgativa.
  • Tucci scrive Induismo nel 62, ma non c'era chi scriveva anche Imalaya (non ci credete... verificare prego... :) all'epoca?
  • (ulteriore chiosa alla tua per il momento a mio avviso confusa tabella... hai inserito come testi "specialistici" che trattano l' 'Induismo' con la 'I', testi che non sono assolutamente specialistici, ma divulgativi. Fra tutti spicca quello di Franci della collana Farsi un'idea della Mulino, beh come testo specialistico... idem per gli altri come quello della Electa.... Per questo il tuo richiamo a non discriminare le fonti e confonderle con le preferenze personali fa un po' acqua. Le fonti divulgative sono forse fonti solo per materiale ulteriormente divulgativo... Mi spiace che tu ti sia fatta un'idea così velocemente... Forse è il caso che individuiamo come 'specialistici' i testi utilizzati dagli studenti universitari allora mi corre l'obbligo di domandarmi/domandarti quali siano i libri inseriti nei programmi universitari tra quelli che hai elencato nella terza colonna come specialistici, ad occhio... nessuno. allora tra quali fonti non dobbiamo discriminare Yuma? non dobbiamo discriminare cosa? :).

Venendo al macron, quando un testo come quello a cura di Filoramo riporta i diacritici, persino con l'aggiunta degli accenti tonici per differenziare il sanscrito vedico dal sanscrito classico (Tucci differenziava questo all'epoca? di quante traduzioni e lavori critici disponeva Tucci nel '62? e Constant agli inizi dell'800? Ah la diacronia...), mi pare banale che per omogeneità lo metta per i termini derivati. Scorretto sarebbe il contrario.
Che deve fare Wikipedia di fronte a tutto questo? Di fronte alla tua tabella (una volta che sia stata approfondita e con le premesse metodologiche che ho evidenziato s'intende...); Wikipedia può e deve scegliere e qui la cosa personalmente mi incuriosisce non poco.
Tu, Yuma, sembrerebbe che hai già scelto quando nella tua pagina utente scrivi l'audacissima (quasi 'futurista') frase:

«Immagina un mondo in cui ogni persona possa condividere l'intero patrimonio della conoscenza umana. Questo è il nostro scopo»

All' "intero patrimonio della conoscenza umana" appartiene anche la differenza tra sanscrito vedico e sanscrito classico. L' "intero patrimonio della conoscenza umana" non procede per "trascrizioni intuitive" o "pronuncie sufficientemente corrette". L' "intero patrimonio della conoscenza umana" non procede in modo "divulgativo" e quindi necessariamente superficiale e incompleto. L' "intero patrimonio della conoscenza umana" che vuole trasmettere Wikipedia può essere trasmesso per via di questo strumento in modo gratuito e comprensibile per un utente che abbia concluso le scuole dell'obbligo con profitto. Niente e nessuno impedisce di essere al contempo chiari e completi. L' "intero patrimonio della conoscenza umana" non è "divulgativo" ma per l'appunto "completo". Perché occorre essere completi (non divulgativi che non significa essere completi, ma l'opposto) se si vuole trasmettere "l'intero patrimonio della conoscenza umana". Purtroppo ci riempiamo tutti la bocca di frasi roboanti del tipo l': "intero patrimonio della conoscenza umana" e poi corriamo a consultare lo Zingarelli il quale per l'appunto contiene "l'intero patrimonio della conoscenza umana"...
Beh con un po' di ironia ho chiosato un po' di interventi, non le tue conclusioni che non ci sono per ora, almeno mi sembra. Noi utilizziamo le fonti Carlo Della Casa, Stefano Piano, Giovanni Filoramo, Mario Piantelli, Gianluca Magi, Francesco Sferra e gli Gnoli che mi sembra ben acclarato utilizzino l'h prima del termine (il macron dipende dal tipo di utilizzo dei diacritici). Non ne abbiamo altre di fonti italiane caro Yuma e qui non si tratta di confondere la consultazione delle fonti con la acritica adesione ad esse [ad alcune di esse...]? ma solo il rispetto di tutte queste per trasmettere "l'intero patrimonio della conoscenza umana" e non lo Zingarelli.
Ora veniamo alla tua nota metodologica: Al di là della dialettica, vuoi perfavore prendere atto che una fonte, per quanto autorevole, non può contenere direttive cogenti per wikipedia? Quali sono le direttive cogenti per chi 'pretende' di trasmettere "l'intero patrimonio della conoscenza umana"? Io dico la mia: Induismo e Hinduismo (macron con o senza dipende se si utilizzano i diacritici per i termini primi) sono, diciamo, ambedue corretti. Quale dei due termini raccoglie meglio "l'intero patrimonio della conoscenza umana" in questo campo? Pare che le fonti, compreso Boccali, non abbiano dubbi. Ora a te la scelta. --Xinstalker (msg) 09:10, 9 dic 2009 (CET)

Possiamo verificare se c'è consenso sulle posizioni espresse da Yuma? Io condivido le sue osservazioni. --Harlock81 (msg) 19:09, 9 dic 2009 (CET)
Ragazzi, scusate ma stiamo scherzando? Da che mondo e mondo si dice e si scrive "Induismo", se alcune autorevoli fonti scrivono in un altro modo si spieghi in un paragrafo dell'articolo "Induismo" dedicato ad etimologia e traduzione della parola, ma l'articolo deve rimanere "Induismo" e negli altri articoli, come questo, deve rimanere la parola "Induismo". --SpeDIt 19:56, 9 dic 2009 (CET)
Si avete ragione. In effetti stiamo facendo una tempesta in un bicchiere d'acqua per una h. Mi accodo anch'io alla richiesta di Yuma. Così non se ne parla più. Chiedo a Yuma di intervenire pure in pagina avete il mio accordo per quello che può valere... Mi scuso con l'anonimo per la polemica. Saluti a tutti. --Xinstalker (msg) 22:46, 9 dic 2009 (CET)

== WP: Enciclopedia "divulgativa" o che mira a trasmettere l'intero patrimonio della conoscenza umana???== Questo è il tema a mio avviso. Se è divulgativa si becca le fonti divulgative evitando quelle specialistiche senza incorrere negli anatemi specialistici degli orientalisti italiani e propone le trascrizioni intuitive ovvero la restituzione dei termini in anglosassone... Se vogliamo mirare a a trasmettere l'intero patrimonio della conoscenza umana allora ci rivolgiamo alle fonti primarie, riportiamo anche i testi originali nelle lingue, ci rivolgiamo agli studi accademici rispettando le fonti.

Fatemelo sapere e lo dico a tutti, questa voce Dharma come altre mi è costata un pochino... Se Wikipedia mira ad essere una enciclopedia divulgativa (come i testi di Franci, di Boccali, di Piano o della Conio riportati erroneamente come specialistici nella tabella di Yuma per intenderci) non mi sbatto certo a raccontare che:
Accanto al varṇāśramadharma (Dharma della propria condizione individuale detto anche svadharma) si pone il più generale sādhāraṇadharma (anche sāmānyadharma), il Dharma degli imperativi morali generali comuni a tutti gli hindū ovvero quelli elencati, ad esempio, nello Arthaśāstra (I,3,13), nel Manusmṛti o nell'ancora più completo Vāmana Puraṇa che si possono esemplificare nelle regole del tipo 'non uccidere', 'non mentire', 'mantenere la purezza'
oppure che Così se tradizionalmente la scelta della prevalenza tra gli imperativi etici contraddittori (ad esempio l'uccisione di un nemico in guerra di contro alla proibizione della violenza) viene affidata alla interpretazioni della letteratura vedica e dei suoi commentari (quindi dai Veda fino al Manusmṛti passando per i Puraṇa e i Kalpasūtra), questi stessi testi prevedono che se le śrūti (Veda, Brāhmaṇa, Āraṇyaka e Upaniṣad) e le smiṛti (i sei Vedāńga, il Mahābhārata, il Ramāyāna e i Puraṇa) non riescono a risolvere un dilemma la soluzione possa venire offerta da una persona riconosciuta come giusta (sadācāra, da qui il sadācāradharma) o che si comporta in modo conforme ai Veda (siṣṭācāra da qui il siṣṭācāradharma).

Che nel Franci della collana Farsi un'idea manco per idea viene riportato. Quindi mi sarei limitato all'incipit di questa voce. Fatemi sapere signori. Io nel frattempo sospendo la mia collaborazione, fatemi capire che cos'è questa Wikipedia è l'Enciclopedia che mira a trasmettere l'intero patrimonio della conoscenza umana o è l'Enciclopedia del Farsi un'idea? Cordialità per tutti e come sempre è molto istruttivo dialogare qui. --Xinstalker (msg) 11:08, 9 dic 2009 (CET) Ci tengo alle begonie che resteranno. Curale! :)

Jainismo o giainismo?Modifica

Se è corretto perché correggere? --Xinstalker (心眼) (msg) 12:56, 3 apr 2013 (CEST)

Ritorna alla pagina "Dharma".