Discussione:Energia di Fermi

Discussioni attive
Crystal Clear app ksirtet.pngQuesta voce rientra tra gli argomenti trattati dai progetti tematici sottoindicati.
Puoi consultare le discussioni in corso, aprirne una nuova o segnalarne una avviata qui.
Nuvola apps katomic.svgFisica
Gnome-applications-science.svgChimica
Monitoraggio non fatto.svg
ncNessuna informazione sull'accuratezza dei contenuti. (che significa?)
ncNessuna informazione sulla scrittura. (che significa?)
ncNessuna informazione sulla presenza di fonti. (che significa?)
ncNessuna informazione sulla presenza di immagini o altri supporti grafici. (che significa?)


Ho riscritto quasi per intero lo stub Energia di Fermi e credo che ora si possa "elevare" al rango di Articolo. --Montinar 02:52, 28 gen 2006 (CET)

scusa ma non c'è un errore nella seconda riga? scritto in questo modo sembra che sia la differenza tra l'energia dell'ultimo stato occupato e quella del primo stato non occupato. comunque il resto dell'articolo mi sembra vada bene. --LaPrincipessa 23:27, 28 gen 2006 (CET)

A me sembra apposto anche la seconda riga. D'altra parte anche l'Ashscroft si esprime allo stesso modo! Cmq se hai un'idea migliore, un'espressione + chiara, non ti resta che scriverla... Oppure possiamo discuterne insieme! --Montinar 13:31, 29 gen 2006 (CET)

scusa ma sarà che sto dando un esame su questa roba e sono preoccupatissima all'idea di non averla capita... pensando alla banda di conduzione di un metallo a 0 kelvin, l'energia di fermi è la differenza in energia tra il fondo della banda e l'ultimo stato occupato-ovvero è la "banda di energie occupate dagli elettroni" esprimendosi in maniera un po' scorretta, sopra cui stanno livelli a energia più alta, non occupati da alcun elettrone. quindi dovrebbe essere la differenza tra il più alto livello energetico occupato e il primo livello occupato (quello in fondo alla banda di conduzione nell'esempio del metallo). non so che definizione dia l'ashcroft-io mi sto rifacendo all'Eisberg-Resnick--LaPrincipessa 22:42, 29 gen 2006 (CET)

Cara Principessa, ti prego di non prenderla male, ma credo che tu abbia le idee un po' confuse sull'argomento... In un metallo, a T=0, i + alti livelli occupati (cioè i + energetici), insieme ad altri livelli non occupati, costituiscono una banda, detta banda di legame. Non ha dunque senso parlare di banda di valenza e di conduzione per un metallo! La diff tra il + alto livello occupato e il + basso non occupato è infinitesiama! I livelli sono quasi "appiccicati". L'energia di Fermi è in tal caso quel valore dell'energia assunto dal + alto livello occupato. è proprio questa la distinzione fondamentale, dal punto di vista della struttura reticolare, tra un solido conduttore (metallo) ed uno isolante o semiconduttore.--Montinar 23:27, 29 gen 2006 (CET)

Premettendo che wikipedia non è un forum provo a dire la mia. Nei metalli ha senso eccome parlare di banda di conduzione e banda di valenza perché la struttura periodica degli atomi (non sempre ma in molti casi) forma un band-gap ovvero un intervallo di energie proibite. Un metallo come il rame conduce perché nello stato fondamentale, ha due elettroni in banda di conduzione. L'energia di Fermi stà ad indicare lo stato di massima energia occupato dagli elettroni (che essendo fermioni non posssono semplicemente accumularsi sul livello fondamentale) ed in questo senso la voce che abbiamo qui su wikipedia mi sembra stringata ma essenzialmente corretta. se poi non ho capito la domanda fatemi un fischio che rispolvero i vecchi libri di testo... --J B 09:57, 30 gen 2006 (CET)

"separa il più alto livello energetico occupato dal più basso livello non occupato." questo mi sembra proprio il ΔE infinitesimo... anche secondo me la voce è corretta, ad eccezione del "non". oppure abbiate pietà di me e non voletemene se mi ostino un po'... --LaPrincipessa 22:00, 30 gen 2006 (CET)

Tradotto daModifica


Inizio la traduzione della voce dalla corrispondente in inglese e francese--CristianCantoro - Cieli azzurri! 23:21, 29 apr 2008 (CEST)

Completata la traduzione dall'inglese (era a livello di abbozzo); mi sembra che l'articolo sia però in certe parti ridondanti e ripetitivo; forse sarebbe opportuna una sintesi di alcune sezione, eliminare le ripetizioni, ecc. --F.cioni 07:37, 28 mag 2010 (CEST)

Pinning del livello di FermiModifica

Metto qui il paragrafo sul pinning, che, ora come ora, è assolutamente fuori contesto, in attesa che qualche volenteroso spieghi che cos'è il livello di F. in un semiconduttore, che cosa vuol dire e a che cosa serve il drogaggio, e come il livello di F. possa essere spostato col drogaggio, in modo che si capisca che cosa è il pinning.

Pinning del livello di Fermi

Quando la densità di energia degli stati superficiali (cioè gli stati elettronici sulla superficie di un materiale) è molto alta (>1012/cm2), la posizione del livello di Fermi (equivalente in questo caso alla Energia di ionizzazione) è determinato dal livello neutro degli stati superficiali stessi e diventa indipendente, in un largo range, dalla concentrazione del drogaggio.

--GianniG46 (msg) 15:26, 18 giu 2010 (CEST)

Uso dell'impulsoModifica

A parte la direzione, non è ancora a chiaro a quale calcolo si applica la frase, che, in ogni caso, sembra detta "al contrario". Ci si aspetta che sia più semplice usare l'energia (un numero) che l'impulso (un vettore), se la superficie di Fermi non è una sfera.--GianniG46 (msg) 00:13, 23 giu 2010 (CEST)

Ritorna alla pagina "Energia di Fermi".