Discussione:Freon

Aggiungi argomento
Discussioni attive

Essendo più pesanti dell'aria, in caso di perdita e fughe tendono ad accumularsi negli strati inferiori dell'aria e possono quindi causare asfissia per l'impoverimento del tenore di ossigeno che può aver luogo nell'atmosfera.

I composti con un solo atomo di carbonio sono generalmente prodotti per sintesi chimica tramite addizione di alogeni a metano.

Il freon e il buco dell'ozonoModifica

Secondo alcune fonti è ancora controversa l'attendibilità delle prove scientifiche che identificano i freon come agenti responsabili dell'assottigliamento dello strato di ozono. Ad esempio, il premio Nobel Kary Mullis esprime qualche dubbio sul fatto che la messa al bando dei freon abbia coinciso con la scadenza del brevetto che li copriva. I nuovi ritrovati chimici adottati al posto dei freon sono ancora oggi coperti da brevetto in USA.

«Non ho potuto fare a meno di notare una bizzarra coincidenza. Il brevetto americano sulla produzione del freon, il più importante clorofluorocarburo utilizzato nei frigoriferi e negli impianti di condizionamento, è scaduto più o meno nel momento in cui il freon è stato messo fuorilegge. I Paesi che avevano cominciato a produrlo senza dover pagare per questo privilegio sono stati invitati a fermarsi. E tra poco sarà possibile sostituire il freon con un nuovo composto chimico, un prodotto industriale che sarà protetto da un brevetto e farà guadagnare molto denaro all'azienda che lo produce.»

(Kary Mullis, Ballando nudi nel campo della mente)

L'ozono dell'alta atmosfera costituisce uno schermo protettivo che ripara le forme di vita sulla Terra dall'azione nociva dei raggi ultravioletti solari.

Sono considerate sostanze che impoveriscono lo strato di ozono:

  • Tutti i clorofluorocarburi completamente alogenati (CFC) con fino a 3 atomi di carbonio
  • Tutti i clorofluorocarburi parzialmente alogenati (HCFC) con fino a 3 atomi di carbonio
  • Tutti i clorofluorocarburi bromurati completamente alogenati (HALON) con fino a 3 atomi di carbonio
  • Tutti i clorofluorocarburi parzialmente alogenati (HBFC) con fino a 3 atomi di carbonio.


Quindi questi gas Freon sono ormai sostituiti dai cosiddetti HCFC (cloro-fluoro-carburi idrogenati) meno nocivi, anche se più costosi, in quanto brevettati, a differenza del Freon il cui brevetto è in scadenza. In ogni caso i fluidi di ciclo artificiali presentano un notevole potenziale di effetto serra (GWP); è dunque in corso la ricerca di nuovi fluidi di ciclo che presentino buone proprietà termodinamiche e ridotto impatto ambientale. Tra i potenziali candidati vanno citati l'ammoniaca, l'anidride carbonica, il propano.

cloroflorocarburiModifica

clorofluorocarburi vengono usati ancora:nei frigoriferi nei condizionatori d aria

Ritorna alla pagina "Freon".