Discussione:Giovanni Passannante

Discussioni attive
Crystal Clear action bookmark Silver.svgGiovanni Passannante è una voce di qualità. La voce è stata sottoposta a una procedura di vaglio. La voce è comparsa nella rubrica Lo sapevi che.
Consulta le varie procedure di valutazione per eventuali pareri e suggerimenti.
PL Wiki CzyWiesz ikona.svgla voce è stata accettata per la rubrica Lo sapevi che. Le procedure prima del 2012 non venivano archiviate, perciò possono essere trovate solo nella cronologia della pagina di valutazione.
Crystal Clear app kghostview.pngla voce è stata sottoposta a un vaglio. Vedi discussione
Crystal Clear action bookmark Silver.svgla voce è stata sottoposta a valutazione e inserita tra le voci di qualità. Vedi discussione

Voce protetta da inserimenti anonimiModifica

A seguito del reiterato inserimento da parte di anonimi di versioni fotocopia di taglio al limite giornalistico, senza fonti, possibilmente POV, senza spiegazioni e discussione, ho provveduto a bloccare la voce in scrittura agli utenti non registrati. --Piero Montesacro 14:59, 4 set 2007 (CEST)

Edit war: blocco totaleModifica

  1. (corr) (prec) 00:25, 1 ott 2007 DracoRoboter (discussione | contributi | blocca) m (Ha modificato la protezione di "Giovanni Passannante": edit war [edit=sysop:move=sysop] (scade alle 22:25, 30 ott 2007 (UTC))) (annulla)
  2. (corr) (prec) 00:23, 1 ott 2007 Musso (discussione | contributi | blocca) (11.560 byte) (ti suggerieri di operare con civiltà ed aprire un dibattito. Per ora ti comporti come un classico utente problematico.) (annulla)
  3. (corr) (prec) 00:21, 1 ott 2007 Piero Montesacro (discussione | contributi | blocca) (11.179 byte) (RB: il viaggio a Chieti ed Ancona è rilevante? Dove sono pubblicate le mie preferenze politiche? La spontaneità non è credibile per ragioni storiche: i toponimi sono resistenti come quasi nulla altro) (annulla)
  4. (corr) (prec) 00:16, 1 ott 2007 Musso (discussione | contributi | blocca) (11.560 byte) (Annullata la modifica -> (i)il contesto della visita è rilevante (ii) puoi argomentare della non spontaneità se adimostri, non per tue preferenze politiche) (annulla)
  5. (corr) (prec) 00:05, 1 ott 2007 Piero Montesacro (discussione | contributi | blocca) (11.179 byte) (rb+depov la voce è su Passannante, non è il programma dettagliato di viaggio del re Umberto I, né è credibile la spontaneità del cambio di nome del paese) (annulla)
  6. (corr) (prec) 23:55, 30 set 2007 Musso (discussione | contributi | blocca) (11.560 byte) (Rispritino alcune informazioni tagliate: (i) la vicenda deve essere affrontata con equilibrio, (ii) non si deve ignorare la generale indignazione anti-anarchica seguita all'attentato.) (annulla)
  7. (corr) (prec) 17:31, 30 set 2007 Biobot (discussione | contributi | blocca) (11.179 byte) (2.8) (annulla)

Vi invito a discutere qui e non nell'oggetto degli edit. Grazie. --Draco "molto calmo" Roboter 00:36, 1 ott 2007 (CEST) PS tra qualche tempo, in caso di assenza di discussione ripristinerò la versione sbagliata opposta.

DiscussioneModifica

Accolgo volentieri l'invito per ribadire:

  • che il contesto della visita a Napoli è rilevante: non stavano lì per varare una corrazzata o decapitare un Borbone.
  • non capisco cosa ci sia di sbagliato ad indicare che all'altezza del Largo della Carriera Grande arrivò un corteo e non il re.
  • non capisco cosa ci sia da osservare circa l'informazioneche "la folla ... applaudiva"? A meno che non sia possibile rintracciare una fonte che affermi il contrario di tutte le altre: ovvero che i Napoletani (non gli anarchici napoletani, dico proprio i Napoletani) stavano zitti, voltati contro ilmuro o protestavano. A me non risulta.
  • L'affermazione che "d'altra parte si moltiplicavano le agitazioni di segno opposto" mi sembra da motivare, con un esempio un poco più corposo dell'unico esempio (perlatro underground) del Pascoli. A meno di non sostenere che i tre morti per bomba di Firenze rappresentarono una "agitazione di segno opposto". Spero proprio di no.
  • Detto questo, ed in attesa di sentire l'utente "cancellatore", mi appello alla clemenza della corte.

--Musso 21:09, 1 ott 2007 (CEST)

Non c'è nessuna corte ma solo il sottoscritto. Ok ho sprotetto avendo fiducia che in futuro in caso di dissenso si cerchi di discutere. Draco "molto calmo" Roboter 23:30, 3 ott 2007 (CEST)
  • Il "contesto" della visita a Napoli è al massimo una informazione accessoria, visto che la voce non riguarda i viaggi del sovrano, ma Giovanni Passannante. Se poi per contesto si intende, come si è fatto, inserire l'intero percorso del re per mezz'Italia, siamo decisamente fuori tema. Ancora peggio se, come pare, si vuole suggerire una correlazione tra la motivazione della visita napoletana di Umberto e l'attentato del Passannante. Inoltre, trovo tendenzioso, inutilmente ampolloso e scarsamente informativo sostituire al link diretto ai personaggi presenti, il loro titolo nobiliare.
  • L'informazione circa il luogo dell'attentato può andare. Che il re viaggiasse in corteo durante una visita ufficiale sembra ovvio, i sovrani (e i governanti in genere) italiani non sono abituati a girare in bicicletta per le strade come si dice facciano certi monarchi scandinavi.
  • Che "la folla" applaudisse (qualsiasi cosa possa significare, sia "la folla", sia "applaudiva") andrebbe eventualmente supportato con fonti. In ogni caso, sembra una notazione più consona ad un pezzo ottocentesco della "Domenica del Corriere" che un dato enciclopedico, giacché la "notizia" sarebbe stata l'assenza di manifestazioni di maniera, non il contrario.
  • Se le bombe non sono tra le possibili manifestazioni di "agitazioni di segno opposto", cosa si può definire "agitazione" ed "agitatore (politico)" in quel contesto? In ogni caso a seguito dell'attentato vi furono abbastanza agitazioni filo-anarchiche e filo-repubblicane da giustificare l'istruzione di circa 140 processi. Del resto, che il movimento anarchico fosse vivo, vitale e in crescita in Italia e in tutt'Europa, in quegli anni, non è certo una ricerca originale, ma un fatto normalmente dato per pacifico. Che fosse anche il movimento più temuto dal potere, in attesa che sorgessero nel pieno della propria forza i movimenti socialista e comunista, anche, e non si capisce come potesse essere tanto temuto in assenza di agitazioni e manifestazioni.

In conclusione, sono favorevole all'indicazione del solo motivo del viaggio a Napoli, senza specifiche sulle altre tappe, senza l'uso di titoli nobiliari superflui, con specifica del luogo dell'attentato. Per il resto sono favorevole al ripristino della voce com'era prima dell'intervento di Musso. --Piero Montesacro 00:42, 5 ott 2007 (CEST)

Ma del fatto che il paese Salvia cambiò per qeullo il nome in Savoia di Lucania, ci sono fonti? Ho provato a vedere nella voce sul comune, ma non ce n'eranoneppure lì (e quindi ho messo "citazione necessaria). --ChemicalBit - scrivimi 00:47, 5 ott 2007 (CEST)
  • Vista la mancanza di repliche dopo cinque giorni assumo ci sia consenso alle modifiche da me proposte e procedo ad editare la voce di conseguenza. --Piero Montesacro 23:51, 10 ott 2007 (CEST)

________________________________________________
Assente per problemi non rinviabile. Segnalo:

  • Direi che abbiamo fatto un bel progresso con Umberto "in visita a Napoli" e "corteo reale". Adirittura "incedeva lenta tra la folla" => Ne sono soddisfatto.
  • Non capisco perchè mai non si debba indicare che sulla carrozza viaggiavano anche regina, erede al trono, presidente del consiglio. Sarebbe come dire che raccontando di un attentato, oggi, a Napolitano, non si citasse che sulla stessa vettura viaggiavano anche Prodi e Marini => insisto nel non capire come l'informazione possa essere ritenuta irrilevante.
  • Per quanto attiene a "coloro che invece si opponevano al re e al governo" mi vedo costretto a sottolineare come di tutti gli oppositori alla monarchia, solo gli anarchici buttassero bombe sulle folle. Un comportamento che, negli anni di piombo, è appartenuto esclusivamente agli stagisti "fascisti". Nemmeno le BR vi ricorsero, per tanto è ripugnante. => come si faccia a confondere l'onore di repubblicani e socialisti con questi omicidi indiscriminati di questi anarchici, non riesco a capirlo.
  • Per capirsi, in quel contesto, "agitazione" ed "agitatore (politico)" significava lotta politica, manifestazioni, scioperi. Non bombe: chiaro? => Per quei comportamenti di quegli anarchici si parla di "terrorismo anarchico", non di "agitazione politica".
  • Che il Sindaco di Salvia sia stato "costretto ...implorando perdono e umiliandosi ... come gli era stato imposto", per riprendere le parole dell'utente "andrebbe eventualmente supportato con fonti". Semmai, tale decisione sempra decisamente consona all'epoca, per la quale l'utente stesso sostiene "la "notizia" sarebbe stata l'assenza di manifestazioni di maniera, non il contrario". Una affermazione decisamente condivisibile.

--Musso 13:54, 23 ott 2007 (CEST)

NeutralitàModifica

La voce mi pare poco neutrale,tutta sbilanciata a far passare Passanante come povera vittima. Vorrei sapere se la sua cella era davvero sotto il livello del mare,se era incatenato,se è vero che il suo paese fu obbligato a cambiar nome. Ho sempre saputo che il paese decise ex se di cambaire nome,non dietro costrizione.


Questa voce, più di parlare di Passannante e dell'attentato, sembra volersi dilungare sulle violenze che avrebbe poi subito a causa del suo gesto; quasi a presentarlo come una "vittima del sistema". Le sue vicende dopo l'attentato devo essere raccontate per carità, ma questa pagina sembra dedicata solo ad esse.


Precisazioni su Giovanni PascoliModifica

Le notizie relative all'arresto del Pascoli sono fornite qui in maniera perlomeno ambigua: si potrebbe credere che Pascoli sia stato arrestato proprio per via dell'inno che aveva composto, mentre in realtà la causa dell'arresto dovrebbe essere stata piuttosto la partecipazione ad una manifestazione connessa alla vicenda del Passannante (accusa: grida sediziose e oltraggio ai Carabinieri): vedere Bulferetti, Domenico, Giovanni Pascoli. L'uomo, il maestro, il poeta, Milano, Libreria Editrice Milanese, 1914, p. 58; Garboli, Cesare, Trenta poesie famigliari di Giovanni Pascoli, Torino, Einaudi, 1990, p. 36. La frase citata non corrisponde a versi precisi, ma a una semplice parafrasi del finale dell'ode: vedere Bulferetti, op. cit., p. 57. Non so nemmeno se convenga parlare di lettura pubblica, trattandosi di una riunione clandestina; ma su quest'ultimo punto non insisto, anche perché non ho tempo per cercare le fonti di quanto affermo. 17:22, 24 gen 2011 (CET)

Va bene, però dovresti anche inserire la pagina della fonte. --Generale Lee (posta) 19:33, 24 gen 2011 (CET)
Oh! Ma sono la persona più distratta del mondo! Ora la metto, e qui sopra e nella voce.21:52, 24 gen 2011 (CET)
Comunque Galzerano riporta come verso dell'ode all'anarchico "con la berretta DEL cuoco, faremo una bandiera!". Ora non so chi riporti il giusto verso tra lui e Bulferetti, dato che del secondo non conosco le opere. --Generale Lee (posta) 16:17, 25 gen 2011 (CET)
C’è anche il presunto verso "Col berretto d’un cuoco faremo una bandiera": versione che risale, mi sembra, a Bianconi, Piero, Pascoli, Firenze, Nemi, 1933, p. 22, e che ha avuto una discreta fortuna. La forma riferita dal Galzerano non la trovo da nessun’altra parte. La maggior parte di quelli che considerano la frase come la semplice parafrasi di uno o due versi impiegano l’espressione, abbastanza peculiare, "terminava con questo concetto", che ha buone probabilità di risalire alla testimonianza originale a cui fa riferimento anche il Galzerano: Lolli, Giovan Battista, Pascoli internazionalista, in «Il Resto del Carlino», 7 aprile 1912. Non ho modo di verificare tale fonte; rimane che l’idea di una parafrasi, a conti fatti, risulta meglio attestata di quella di una citazione letterale.08:20, 27 gen 2011 (CET)

Un dubbioModifica

Ma nel 1889 Agostino Bertani non era già morto da 3 anni, scusa? :-) E' il suo fantasma allora che ha visitato Passannante in cella nel 1889... Ing.dox 20:31, 14 mar 2012 (CEST)

Infatti sto rivedendo la voce che presenta alcune inesattezze. Qualche giorno di pazienza e risolverò tutto :) --Generale Lee (posta) 21:19, 14 mar 2012 (CET)
Un piccolo dubbio? Passanante fu colpito alla testa da ben due sciabolate? una dal re e una dal comandante dei corazzieri?--Bramfab Discorriamo 21:57, 14 mar 2012 (CET)
L'ho già detto, datemi tempo e vedrò di risolvere tutto. La dinamica dell'attentato presenta diverse versioni, così come variano da fonte a fonte le parole pronunciate da Passannante mentre aggredì Umberto I. Sto visionando il libro di Galzerano, un malloppo di 800 pagine, quindi mi ci vorrà un pò di tempo per sistemare tutto ;) --Generale Lee (posta) 23:13, 14 mar 2012 (CET)
Per ora tolgo il template WIP, il grosso è fatto ma sto continuando a lavorarci, devo solo rivedere alcune parti e aggiungerne altre, ad esempio sulla sua detenzione. --Generale Lee (posta) 20:16, 15 mar 2012 (CET)

Passeggeri carrozza realeModifica

Mi è venuto un dubbio leggendo gli articoli sulla Gazzetta Piemontese dell'epoca. Sembra che nella carrozza reale, oltre al Re, la regina e Cairoli, vi fosse anche il principino di Napoli (il futuro Vittorio Emanuele III). Dai un'occhiata anche tu, c'è scritto così. Anche nelle tue fonti risulta questo oppure La Stampa ha sbagliato? Se fosse vero allora bisognerebbe sicuramente aggiungere questa info alla voce.

Ecco il testo del telegramma di Zanardelli che dice questo: [1] (è a pagina DUE del 18/11/1878, per vederlo devi cliccare sull'icona con la freccia per lo scorrimento pagina) Buon lavoro Ing.dox 12:31, 24 mar 2012 (CEST)

Sul libro di Galzerano non ho trovato ciò che dici, gli unici passeggeri furono Umberto I, Margherita e Cairoli. Può darsi che mi sarà sfuggito, darò un'altra occhiata. Grazie per gli interventi, ma il link mi appare vuoto. --Generale Lee (posta) 12:40, 24 mar 2012 (CET)

Previsione della pena di morteModifica

Ho modificato la parte in cui si sostiene che la pena di morte non fosse all'epoca prevista per il tentato regicidio sebbene risulti una fonte (peraltro non consultabile!). Non sono riuscito a modificare la nota 74, scusate l'incapacità!

Comunque la pena di morte era prevista dal Codice allora vigente (Codice sardo-italiano nel 1859, applicabile - con alcune modifiche nel nostro caso irrilevanti - alle province napoletane).

Qui vi è il testo del codice http://www.giustizia.it/resources/cms/documents/Codice_penale_ProvNA_1861_ridotto.pdf e risulta all'art. 153 che l'attentato alla "Sacra persona del Re" era punibile come il parricidio a sua volta previsto dall'art. 531 e punito con la morte (eseguita in un modo particolarmente infamante).

Non so cosa dica la fonte, ma non credo possa smentire il testo originale del codice. Ddl21 (msg)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 1 collegamento/i esterno/i sulla pagina Giovanni Passannante. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 23:13, 3 dic 2017 (CET)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 1 collegamento/i esterno/i sulla pagina Giovanni Passannante. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 01:36, 9 mar 2018 (CET)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 2 collegamento/i esterno/i sulla pagina Giovanni Passannante. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 22:22, 3 mag 2018 (CEST)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 1 collegamento/i esterno/i sulla pagina Giovanni Passannante. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 01:30, 7 set 2018 (CEST)

Frase senza fonteModifica

Lascio qui la seguente frase, nel caso qualcuno trovasse una fonte può reinserirla:

  • nonostante gli abitanti conservino, tuttora, la denominazione di salviani.
--Valentinenba97 (msg) 00:41, 18 mag 2019 (CEST)
Ritorna alla pagina "Giovanni Passannante".