Apri il menu principale
Crystal Clear app ksirtet.pngQuesta voce rientra tra gli argomenti trattati dal progetto tematico sottoindicato.
Puoi consultare le discussioni in corso, aprirne una nuova o segnalarne una avviata qui.
Gay Pride Flag.svgLGBT
Monitoraggio fatto.svgLa voce è stata monitorata per definirne lo stato e aiutarne lo sviluppo.
Ha ottenuto una valutazione di livello minimo (agosto 2009).
CSeri problemi relativi all'accuratezza dei contenuti. Importanti aspetti del tema non sono trattati o solo superficialmente. Altri aspetti non sono direttamente attinenti. Alcune informazioni importanti risultano controverse. Potrebbero essere presenti uno o più avvisi. (che significa?)
CSeri problemi di scrittura. Linguaggio comprensibile, ma con stile poco scorrevole. Strutturazione in paragrafi carente. (che significa?)
DGravi problemi relativi alla verificabilità della voce. Molti aspetti del tema sono completamente privi di fonti attendibili a supporto. Presenza o necessità del template {{F}}. (che significa?)
CSeri problemi relativi alla dotazione di immagini e altri supporti grafici nella voce. Mancano alcuni file importanti per la comprensione del tema. (che significa?)
Monitoraggio effettuato nell'agosto 2009

Ho ripristinato l'articolo perché ho trovato scorretto il riaprire la medesima votazione dopo che Ilario, visti i miglioramenti apportati alla voce [1], l'aveva sospesa.

Se volete riproporlo nuovamente per la cancellazione, fatelo, ma con una settimana di discussione su questa versione e a partire da adesso.

Se pensate sia pubblicità, non è peggiore di tante altre voci che parlano di aziende più o meno sconosciute. Questa libreria per il movimento gay italiano ha avuto un valore storico e quindi (IMHO) su un'enciclopedia ci può stare. (Il sottoscritto non vi ha mai messo piede, qualora qualcuno possa essersi posto l'inutile dubbio). --Paginazero - Ø 10:29, 20 nov 2005 (CET)

Non credo sia rilevante chi ci abbia messo piede e chi no. Cerchiamo di evitarle queste cose su wiki. E' una cosa che ho già detto in altre occasioni e che spero sia condivisa, almeno dalle persone ragionevoli (e ritengo che tu sia tra quelle). Nel merito sono sostanzialmente d'accordo: infatti non ho riaperto la votazione ma ho semplicemente detto che l'avrei riproposta (cosa che mi accingo a fare). Semmai sarebbe il caso di affrontare - non ovviamente in questa sede - la questione di cosa vada su wiki e cosa no. Poi, ovviamente casi limite o non previsti ecc. ci saranno sempre ma se ci diamo delle linee comuni (ovviamente sempre ridiscutibili e modificabili) ne trarremo giovamento tutti. Fatto questo - ma volendo anche prima - si potrebbe pensare di distinguere le ipotesi di cancellazione in due gruppi distinti --TierrayLibertad 10:39, 20 nov 2005 (CET)

Concordo con Paginazero sul ripristino della voce. Gac 14:40, 20 nov 2005 (CET)

Specifico che la voce non l'ho inserita io, io ho solo cercato di rappattumare il guaio che qualcun altro aveva fatto. Ci sono a mio parere molte cose più importanti da scrivere, ora come ora, prima di passare alle librerie gaye. Per dirne due, manca la voce per il "Fuori!" e quella sull'Arcigay è un moncherino. Il che è grave. Ma abbiamo tutti una vita sola.
Per tagliare la testa al toro ho due proposte:
- si fa la voce Librerie gay, di cui la Babele diventa una sottovoce, oppure
- si trasforma "librerie gay" in un paragrafo della Storia del movimento gay (a Movimento di liberazione omosessuale), a cui le librerie gay appartengono di diritto.
Perché qui hanno un po' ragione tutti: le librerie gay non sono librerie qualunque. Hanno il valore di una libreria italiana a Bressanone, o una libreria tedesca a Trento. Valore che non ha una libreria tedesca a Vienna o una libreria italiana a Milano. Dipende tutto dal contesto.
D'altro canto metterla così, nuda e cruda, quella voce, rischia di creare un precedente per centinaia di librerie. Tutte, a sentire i loro gestori, importantisssssssime.
Vedete mo' se una delle mie due proposte vi soddisfa. Il mio punto di vista è che Wikipedia può vivere senza una voce specifica sulla Babele, ma che non può esimersi dal dare notizie sul fenomeno socioculturale delle librerie LGBT. Se esistono da vent'anni, e qualcuno va a comprarci i libri, un motivo ci sarà... Poi, che la Rete, rischi di ammazzarle, ed Amazon.com ne abbia già fatte chiudere due o tre di quelle "storiche" negli Usa, questo è un altro discorso. Ciao--Giovanni Dall'Orto 05:48, 21 nov 2005 (CET)
Imho vanno bene entrambe le soluzioni proposte da Giovanni (la seconda migliore della prima). Sarebbe però opportuno ai fini della discussione che Giovanni stesso le proponesse nella pagina in cui si vota --TierrayLibertad 07:38, 21 nov 2005 (CET)
Appena fatto. Ciao. Giovanni Dall'Orto 10:59, 21 nov 2005 (CET)

per me una voce generale sulle librerie gay (o LGBT, scegliete voi il termine preferito) può andare bene. --.mau. 15:31, 22 nov 2005 (CET)

PropostaModifica

L'articolo sul Movimento di liberazione omosessuale e' gia' lunghissimo: IMHO sarebbe meglio mettere la' solo un trafiletto sulle librerie gay e un richiamo {{vedi anche}}:

 Lo stesso argomento in dettaglio: Librerie gay.

Cosi' accontentiamo entrambe le opzioni ;) --Fede (msg) 15:28, 22 nov 2005 (CET)

Esito votazione?Modifica

Volevo vedere come era andato avanti il dibattito,ma non riesco a ritrovare la pagina della votazione: l'avviso porta alla vecchia votazione, non alla nuova. Chi può correggere, per favore? Giovanni Dall'Orto 03:14, 25 nov 2005 (CET)

Commento IP anonimoModifica

non so chi abbia scritto la scheda sulla libreria Babele ma date per favore a Cesare quello che è di Cesare. La libreria l'ho aperta io, pur lavorando a Babilonia, che ha dato solo un sostegno pubblcitario. Nessuno di Babilonia mi ha aiutato (e mi riferisco a Ivan Teobaldelli e Mario Anelli). Quindi quello che è giusto è giusto felix cossolo Milano, 9 febbraio 2006 (sposto il commento dalla pagina principale alla discussione - Alec 02:43, 10 feb 2006 (CET))

Ritorna alla pagina "Libreria Babele".