Discussione:Rumore bianco

Aggiungi argomento
Non ci sono discussioni su questa pagina.

Premesso che l'autore della critica suppongo sia un muzik, qui hanno avuto da ridire su questo articolo. Svante T 12:51, Giu 23, 2005 (CEST)

Innanzitutto questa frase:

Premesso che una sequenza di numeri casuali rimane tale indipendentemente
dal mondo in cui lo vuoi inserire, non vedo come un riferimento a wikipedia
sia qualcosa di attendibile!

mi pare un po' pregiudiziosa, e questa:

o vedo Wikipedia con una fonte di informazione, spesso generica non
approfondità ma ha lo scopo solo di dare un'infarinatura dell'argomento al
lettore, in tal senso posso considerarla anche attendibile.

un po' generalista.

Comunque il problema è che effettivamente non è molto chiara la differenza tra un numero casuale ed un numero pseudocasuale. Un computer non può generare un numero casuale, poiché è completamente deterministico (per ora).

Vado ad introdurre alcune precisazioni nell'articolo in questo senso. Sarebbe interessante scrivere un articolo approfondito sulla questione. --Guam 13:34, Giu 23, 2005 (CEST)

PS, cosè un muzic? Ciao --Guam 13:40, Giu 23, 2005 (CEST)

Muzik è un termine semi-dispregiativo per indicare il contadino russo, viene spesso tirato in ballo nei romanzi di Dostoevskij e Tolstoj; per estensione può voler dire zotico. Svante T 14:59, Giu 23, 2005 (CEST)

Grazie. --Guam 15:17, Giu 23, 2005 (CEST)

_______________

salve gente

studiando una materia di ingegneria, mi è venuto un dubbio... Per descrivere l'incertezza in un sistema dinamico tempo discreto, utilizzo un processo stocastico ergodico, e inoltre aggiungo l'ipotesi che sia un rumore bianco. Questa ipotesi mi dice che presa una variabile w(k) (è un vettore) essa e scorrelata dagli altri istanti temprali. Poi sfogliando gli appunti di un amico ho notato che lui ha scritto che la scorrelazione è solo tra istanti di tempo successivi w(k) scorrelato da w(k+1)..... quindi non so quale sia l'informazione corretta.... voi che mi dite?

CarloV

Ritorna alla pagina "Rumore bianco".