Discussioni progetto:Buddhismo

Aggiungi discussione
Discussioni attive
Nota disambigua.svg
Il titolo di questa pagina non è corretto per via delle caratteristiche del software MediaWiki. Il titolo corretto è Nirvana Cafè.
Archivio
Archivio


fondamenti del buddhismoModifica

Salve,

Volevo informarvi che nella pagina Buddismo alla terza voce: I fondamenti del Buddhismo nel commento aggiuntivo:Un elemento importante del Buddhismo, vi è l'affermazione a mio avviso grave e erronea che il buddismo sia una "religione"(termine su cui si potrebbe discutere)Atea, la fonte è un testo di importanza e profondità teologica troppo poco significativa dal punto di vista sia istituzionale che dal punto di vista di conoscenza dell'autore dell'argomento.Ritenere la dottrina buddista atea sarebbe come sostenere che lo sia qualsiasi liturgia,cerimonia ,sacrificio, dottrina o preghiera nel cristianesimo.Il punto focale della parola religione da la premessa all'equivoco,perchè la religione in occidente è messianica con un messia che indica le strade da prendere rispetto al contesto storico e di situazione presenti in quel tempo, il buddismo essendo una filosofia spirituale non propone una dottrina destinata a far interagire il discepolo con il mondo e con gli altri in un determinato modo detto da un messia ,ma è una disciplina che porta al grado di saggezza spirituale del messia il discepolo, cioè alla illuminazione, che corrisponde alla grazia cristiana,alla ispirazione o alla possessione da parte dello spirito santo. L'illuminazione, il risveglio e gli altri termini usati devono per forza essere contestualizzati nella filosofia vedanta, dove il Budda nasce e che conosce perfettamente e anche in profondità, i termini usati e gli scopi della dottrina buddista sono noti ai vedanta che diverranno discepoli di buddha.Quindi sostenere che il buddismo sia ateo è insostenibile.Le citazioni a supporto nel paragrafo, come ad esempio, il fatto che i Deva siano soggetti al Karma o alla samsara, sono anche essi condivisi nei veda, ma i deva a cui si riferiscono sono quelli dell'upanishad, cioè impersonificazioni minori della divinità,ma siccome si parla di Dio unico e primo nell'argomento, questo è Krisna che non è certo soggetto alla reincarnazione ,ne al karma ne a nulla poichè è Dio,UNO, Primo,proprio perchè a prescindere dalla mitologia dell'upanishad la teologia filosofica dei veda ha un solo e unico Dio, di cui tutti gli altri sono aspetti relativi e temporali. Altro punto da segnalare nello stesso paragrafo è e cito... "È evidente, a partire da questi due antichi brani, la certezza da parte del Buddha storico che le divinità esistessero e andassero onorate. A differenza, tuttavia, delle altre correnti religiose dell'epoca"..quali? ad esempio?...e ancora.."Tuttavia la totale mancanza di centralità delle divinità nelle pratiche religiose e nelle dottrine buddhiste di tutte le epoche ha fatto considerare, da parte di alcuni studiosi contemporanei, il Buddhismo come una religione 'atea" fonte: Hoseki Schinichi Hisamatsu, Una religione senza Dio. Satori e ateismo Roma, Il Nuovo Melangolo, 1996. Essendo che le stesse definizioni di wiky contraddicono il punto principale sostenuto dal paragrafo, e cioè Buddha dice di onorare gli dei minori e una qualsiasi persona lo sostiene ateo e ateo il suo dire a distanza di due paragrafi, ed essendo i punti a supporto in contraddizione totale sia con la disciplina sia con l'affermazione, è difficile pensare che un singolo testo possa essere messo a riprova di una affermazione del genere, in considerazione proprio della forma del Dio nell'induismo che è quello nel buddismo che fa da piattaforma al buddismo, proprio come la bibbia al vangelo.Essendo il Dio nell'induismo compenetrante ad ogni cosa,l'identificazione come soggetto esterno non è possibile, poichè in questa visione di Dio gli universi nono contenuti dentro di lui, quindi vederlo come oggetto o soggetto separato è abbastanza improponibile,perchè il punto di vista esterno a lui non esiste, ci si può esclusivamente unificare.Poi che il buddismo non parli di Dio è falso, perché proprio nella esposizione delle 4 verità e nell'ottuplice sentiero Budda parla di Brahman che è DIO e lo usa come esempio del distacco nel suo discorso(* I quattro pilastri della saggezza).Quindi per queste ragioni penso sia assolutamente improprio dare una definizione del buddismo ateo pur essendo supportati da una fonte, fonte che però non ha alcuna autorevolezza ne è riconosciuta autorevole dal buddismo,e certamente non può contraddire Buddha su quello che lui stesso dice,e su cui basare una definizione enciclopedica. è sembrato giusto scrivervi in questo senso più per rispetto su un tema sensibile come la religione di un'altra cultura che per altri motivi.come vedete non ho la minima idea di come trasmettervi in modo corretto la mia segnalazione,ne tempo.Posso augurarmi semplicemente che sia accolto,posto da chi di dovere nel posto giusto,confutato o tentato di confutarlo e che possa contribuire con la diffusione della conoscenza oggettiva.

Saluti. Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 176.201.81.94 (discussioni · contributi) 01:20, 2 feb 2015 (CET).

"Personalità" religiose e "Religiosi": chiariamoModifica

Venite a dire la vostra qui -> Discussioni_progetto:Religione#Personalità_religiose_e_religiosi. Grazie :-) --Superchilum(scrivimi) 17:01, 17 mar 2018 (CET)

Icilio_VecchiottiModifica

Segnalo discussione anche se il progetto è chiuso. -Idraulico (msg) 10:29, 11 nov 2019 (CET)

Pagine relative a templi e abati importanti dello Zen in Occidente e in Italia.Modifica

Carissimi responsabili.

Sono JEMilani e sono già stato autore di diverse voci su questo network. Sulla mia pagina le trovate. Spesso ho tradotto dall'inglese voci autorevoli sullo Zen dalla pagina inglese e un paio di volte ho dedicato spazio alla comunità italiana del maestro Tetsugen. Mi piacerebbe lavorare ulteriormente e redigere schede sui maestri e i centri Zen in Italia, ricollegandoli alla storia dei lignaggi e delle tradizioni di questa religione che dal Giappone si sono diffuse in Occidente. Confido sulla vostra supervisione e sulla vostra collaborazione perché i progetti che metterò a disposizione soddisfino a pieno i requisiti di enciclopedicità richiesti. Un po' di fonti le ho già a disposizione, altre le troverò strada facendo.

Grazie fin d'ora.

Ritorna alla pagina "Buddhismo".