Discussioni progetto:Fisica/Archivio luglio 2005 - marzo 2006

Discussioni attive

Archivi precedenti

  1. Discussioni progetto prima dell'inaugurazione del Bar - dal 23 aprile 2004 al 23 giugno 2004
  2. Discussioni dal 21 marzo 2005 al 16 giugno 2005
  3. Discussioni dall'8 luglio 2005 al 23 luglio 2005

Leggi di KirchhoffModifica

Salve, vagando a caso sono incappato in Leggi di Kirchhoff e Principi di Kirchoff. Ho deciso di dare una mano e ho inziato a fondere gli articoli, aggiungere le formule ecc (un abbozzo iniziale qui). Sono però sorti 2 problemi:

  • quale dei due articoli tenere? (a parte l'errore nel nome del secondo articolo)
  • su Commons non ho trovato immagini abbastanza chiare, quelle dell'equivalente inglese sono locali, ne facciamo di nuove?

Grazie per i suggerimenti. --Sigfrido 01:54, Lug 20, 2005 (CEST)

Se non erro le Leggi di Kirchhoff sono quelle sui circuiti elettrici, il Teorema di Kirchhoff e' quello che dimostra la validita' del Principio di Huygens-Fresnel (ottica) e non ricordo di nessun Principio di Kirchhoff. Cmq la bozza in sandbox mi sembra ottima: buon lavoro! ;) --Fede (msg) 08:51, Lug 20, 2005 (CEST)


Dalla scuola ricordo leggi di Kirchhoff. Piccolo suggerimento: personalmente nel tuo articolo scorporerei il nome dello scopritore:

Le leggi di Kirchhoff sono delle leggi fisiche che valgono per i circuiti elettrici, definendone alcune proprietà. Furono formulate da Gustav Robert Kirchhoff nel .... ecc. Ciao --Guam->@ 09:12, Lug 20, 2005 (CEST)

Grazie. Leggi di Kirchoff è un redirect a Principi di Kirchoff (entramni con una sola h), in teoria andrebbero cancellati entrambi visto che il nome è sbagliato? Oppure li trasformiamo in redirect alle pagine con il nome corretto nel caso in cui qualcuno sbagli a digitare il nome? --Sigfrido 13:36, Lug 20, 2005 (CEST)

Beh, se è un errore comune, si fa il redirect. E credo che lo sia, visti i link restituiti da google col nome errato:

Risultati 1 - 10 su circa 152.000 per kirchoff.

--BW Insultami 14:36, Lug 20, 2005 (CEST)

Ho sistemato l'articolo in Leggi di Kirchhoff e messo un redirect dentro Principi di Kirchoff. Appena ci saranno un paio di feedback in più aggiungo anche le altre pagine come suggerito da BW. Mancano ancora le immagini, appena capisco come metterle su commons aggiungo anche quelle. non ricordo più, per convenzione la corrente va da positivo a negativo? --Sigfrido 15:23, Lug 20, 2005 (CEST)

La corrente va dal positivo al negativo in un utilizzatore, viceversa in un generatore--Cruccone (msg) 21:18, Lug 20, 2005 (CEST)

Ma in realtà gli elettroni vanno in verso opposto. Sarebbe il caso di citarlo, qualora si citi la convenzione della corrente. magari aggiungere una nota del tipo: "Storicamente, dato che le leggi dei circuiti ed in generale l'elettromagnetismo vennero formalizzati prime della scoperta dell'elettrone, dovendo sia dare un segno convenzionale alle polarità, sia un verso alla corrente...."
BW Insultami 12:00, Lug 21, 2005 (CEST)
e pensa come sarebbe stato tutto più semplice se avessero scambiato all'inizio il segno delle cariche. In fondo è solo una convenzione!--Cruccone (msg) 12:06, Lug 21, 2005 (CEST)


Ancora su Kirchhoff e ottica: il mio "principio di Kirchhoff" si chiama in realta' Formula di Kirchhoff, vedi le ultime pagine di questo pdf (preso da qui). Si tratta dell'espressione esplicita in forma integrale del potenziale vettore, del potenziale scalare e del superpotenziale di Hertz definiti nell'elettromagnetismo. --Fede (msg) 08:53, Lug 22, 2005 (CEST)

PS Io non avevo mai sentito che si scrivesse Kirchhoff con 2 'h'... Teniamo i redirect, e' meglio ;)
Eppure sul pdf è scritto con 2 h... --BW Insultami 09:38, Lug 22, 2005 (CEST)
Letto. C'é lo stesso trattamento della cosa ne La fisica di Feynman. Tra l'altro, l'avevo usata per scrivere l'esempio di scattering quantistico - --BW Insultami 09:43, Lug 22, 2005 (CEST)

Attenzione che il signor Kirchhoff ha lavorato parecchio e oltre alle due sull'elettrotecnica ne ha scoperte altre, di leggi: per esempio questa qui... s'impone un bel disambigua :-) --Kormoran 00:41, Ago 5, 2005 (CEST)

È Il principio di kirchhoff di cui si parlava sopra, messo in chiaro invece che in forma di integrale (certo, ci voglioni akcuni semplici passaggi logici... :). Però hai ragione, meglio il disambigua . --BW Insultami 11:21, Ago 5, 2005 (CEST)

Meccanica quantisticaModifica

Buongiono a tutti i fisici, sono stato contattato da Cignox1 a proposi di una diatriba sorta nella pagina Discussione:Meccanica quantistica. In sostanza Cignox1 aveva inserito la frase La materia comunque all'atto dell'osservazione si mostra sempre o come particella o come un onda e non è mai possibile osservare contemporaneamente queste due proprietà.. J non era convinto dell'affermazione e quindi l'ha tolta. Ne è nata una lunga discussione. Io sono personalmente concorde con Cignox1 ma non sono un fisico, sono solo un curioso della materia e quindi chiedevo l'opinione di chi ne sa, fatevi sentire. Hellis 12:38, Lug 29, 2005 (CEST)

La discussione continua nella sottopagina Meccanica quantistica

anche io sapevo che all'atto dell'osservazione la materia si manifesta come onda o come particella, ma come spiega la meccanica quantistica cio' non deriva da una proprieta' intrinseca della materia, bensi' dal fatto che per descriverne gli aspetti ondulatori e quelli corpuscolari noi usiamo apparati ed esperimenti diversi. In qualche modo il dualismo non e' insito nella materia ma nell'interazione fra l'osservatore ed essa.

Pauli in vetrinaModifica

Visto che si parla di meccanica quantistica, segnalo che l'articolo Wolfgang Pauli, già presente in Wikipedia:Bella prosa, è stato proposto per l'inserimento in Wikipedia:Articoli in vetrina. Invito gli interessati all'argomento a seguire la votazione e a contribuire eventualmente al migliormento dell'articolo qualora dovessero esser suggerite correzioni o ampliamenti. A presto. Svante T 13:13, Ago 1, 2005 (CEST)

Massimo calore sprigionato dal cheroseneModifica

Buongiorno a tutti, chiedo cortesemente se qualcuno è in grado di indicarmi la temperatura massima sprigionata dalla combustione del Kerosene e se vi sono eventuali elementi o fattori che possono innalzare tale temperatura.

ALtresì sarei interessato a sapere quale sia il combustibile utilizzato per fondere l'acciaio.

Ringrazio tutti per le eventuali risposte e vi saluto cordialmente.

Massimo

  • Wikipedia non è un forum. Poi: il calore è una cosa, la temperatura un'altra. La temperatura di combustione, in teoria, è regolata solo dall'entalpia, ma in pratica anche da variabili come purezza del cherosene, pressione, quantità di ossigeno... Per fondere l'acciaio (o meglio fabbricarlo) si usano gli altoforni, e quindi il combustibile è il carbone. Inoltre è pericoloso mettersi a giocare col fuoco... --BW Insultami 13:54, Ago 4, 2005 (CEST)
    • Ma la temperatura a cui avviene la combustione non dipende dalle condizioni ambientali? Se la camera di combustione è un super-isolante termico là dentro farà un caldo boia nel giro di pochi secondi, ma se siamo in un igloo farà caldo, ma un po' meno. Suppongo che la temperatura dipenda dalla quantità di calore rilasciato ma anche da quanta parte di esso venga trattenuta nella camera di combustione. Cmq è vero, si fa spesso confusione tra calore, temperatura e -perché no- potere calorifico. --Fede (msg) 22:21, Ago 5, 2005 (CEST)
      • Ragiona: se la temperatura sale troppo, la reazione va all'equilibrio. Inoltre la temperatura di combustione (la temperatura della fiamma) è univocamente determinata, in base ai parametri anzidetti, anche se solitamente si usano condizioni standard. Quella ambientale per definizione, no. --BW Insultami 09:08, Ago 8, 2005 (CEST)


ciao Il cherosene brucia ad approssimativamente 860 gradi celsius nell’aria aperta e a una temperatura leggermente inferiore in uno spazio chiuso dove le fiamme tendono a consumare l’ossigeno disponibile

RestylingModifica

Ho dato una leggera schiarita ai colori dei template fisici, per migliorare la leggibilita'. I nuovi colori sono pubblicizzati in Wikipedia:Messaggi/Scienza. Spero non vi dispiacciano (d'altronde sono quasi uguali a quelli di prima :) --Fede (msg) 12:08, Ago 4, 2005 (CEST)

Principio di indeterminazioneModifica

Ho modificato l'articolo principio di indeterminazione di Heisenberg aggiungendo "Indeterminazione per energia e tempo": ditemi se va bene e cosa ne pensate.

allora, per quanto un po' colloquiali i primi due paragrafi sono corretti. nel terzo eliminerei l'ultimo periodo: non e' chiaro e allude a cosa che poi non vengono spiegate. beb0s 12:57, Ago 13, 2005 (CEST)

a parer mio la relazione di indeterminazione di Heisenberg contiene le incertezze con le quali vengono misurate le osservabili tempo ed energia e NON i valori di tali osservabili. E' quindi concettualmente sbagliato e fuorviante confondere le quantita'. Per arrivare alla dimostrazione della violazione del principio di conservazione della energia per tempi quantistici forse c'e' bisogno di un ragionamento opportuno a cui sto pensando ma che al momento non ho chiaro del tutto (mi pare di averne letto una trattazione ma non mi ricordo dove)

gastronomia molecolareModifica

ciao a tutti :O) ho notato l'assenza della voce g.m. in it.wikipedia (e la sua latitanza anche in altre wiki)....mi sono sentito di provvedere! se qualche fisico è incuriosito, si faccia avanti. (vista la peculiarità dell'argomento, segnalo anche in chimica) ilmagodilussino 15:31, Ago 12, 2005 (CEST)


Io, oltre ad aver letto pentole e provette di Hervé This, e alcuni suoi articoli su Le Scienze, vado poco oltre. Comunque posso dare una mano --BW Insultami 08:37, Ago 29, 2005 (CEST)

Sotto stressModifica

Ciao, stavo pensando se non era il caso di usare un termine italiano per indicare la quantità "stress"; mi sono accorto però che "stress" è molto usato in wikipedia e quindi sarebbe il caso di avere un orientamento comune se vogliamo cambiarlo.

Il termine italiano esiste ed è "sforzo"; viene usato, per esempio, dal Finzi, come abbreviazione di "sforzo specifico interno" e anch'io nei miei studi (fisica) ho imparato questo termine. Immagino che l'uso di testi inglesi porti a usare comunemente il termine straniero negli ambienti in cui si usa, ma forse in un'enciclopedia in italiano possiamo provare a usare il termine originale, ditemi voi se può valer la pena di fare il cambiamento. --Melmood 23:54, Ago 29, 2005 (CEST) P.s. Ho spostato "tensore stress-energia" a "tensore energia impulso", di questo sono più convinto e, comunque, penso che non sia necessario collegare le due scelte. Naturalmente se ne può comunque discutere

Nuovo TemplateModifica

Ho fatto un nuovo template qua: Template:Unità di misura e l'ho aggiunto ai multipli e sottomultipli del litro, metro, grammo. Ditemi se va bene. --PietrodnScrivimi! 19:59, Ago 30, 2005 (CEST)


Giusto una curiosità. Perché un template sulle unità di misura del sistema SI contiene multipli e sottomultipli delle unità di lunghezza, massa e volume? E tutte le altre unità di misura? Avrei, imho, visto meglio un template con tutte le unità fondamentali dell'SI e senza sottomultipli... --J B 11:01, Ago 31, 2005 (CEST)


Ehm... potete aggiungerle voi le altre unità per favore? Ho solo 12 anni e non sono molto esperto... :-(

Poi, per la faccenda dei sottomultipli, avevo progettato questo template per permettere ai visitatori di navigare nelle varie unità di misura facilmente. Ma se non va bene possiamo sempre cambiarlo :-). Ciao. --PietrodnScrivimi! 10:06, Set 1, 2005 (CEST)


Si potrebbero fare due template, uno con tutte le unità di misura, divise in fondamentali (metro, chilogrammo etc.) e derivate (newton, tesla...) e, per le unità in cui abbiamo articoli sui multipli e sottomultipli, un altro template. --Cruccone (msg) 13:10, Set 1, 2005 (CEST)


Ottima idea! Ora comincio a farlo. :-). --PietrodnScrivimi! 10:40, Set 2, 2005 (CEST)
Adesso ho i due template nella mia Sandbox. Qualcuno ha un nome con cui chiamarli?

Francamente il primo (che poi era il template vecchio) continua a lasciarmi perplesso. Il secondo (quello con le unità fondamentali e derivate) non mi dispiace (anche se personalmente trovo graficamente più carini i template verticali) e lo sostituirei all'attuale Template:Unità di misura. --J B 11:15, Set 2, 2005 (CEST) p.s. nonostante i molti anni di fisica il katal non lo avevo mai sentito nominare ;-) -J B

Adesso il nuovo template è verticale. Io sarei per la proposta di Utente:Cruccone, quella di fare più template. Aspettiamo di sentire il parere di altri utenti.

Unità di misuraModifica

Mi chiedevo se era il caso di uniformare gli articoli delle unità di misura, perché sono tutti differenti. Qualcuno ha un'idea per un modello? --PietrodnScrivimi! 10:42, Ago 31, 2005 (CEST)

StubModifica

Non per fare il polemico ma come mai il template stub fisica ha come logo una molecola? Non avevamo a disposizione qualcosa di più fisico? --J B 15:04, Set 7, 2005 (CEST)

Ci ho messo questa, non ho trovato di meglio... Raffigura un atomo? Un sistema astronomico? Un nuovo fenomeno quantomeccanico? ;) --Fede (msg) 12:53, Set 8, 2005 (CEST)

Voci da aggiornare periodicamenteModifica

La squadra del Progetto Sport sta sperimentando un meccanismo per gestire le voci da aggiornare periodicamente (per esempio gli albi d'oro delle competizioni sportive annuali). Pensiamo che si possa estendere a tutti gli avvenimenti a cadenza periodica, per esempio i Premi Nobel. Per questo vi chiediamo di dare un'occhiata alla pagina di servizio della sperimentazione e dirci cosa ne pensate (commenti qui). Grazie :-) ary29 20:10, Set 12, 2005 (CEST)

Problemino di interwikizzazioneModifica

Ho rivisto la voce Fusione spostandola a Fusione (disambigua), in quanto esiste la voce Fusione nucleare. Il problema è che la parola fusione, in inglese (e immagiono in altre lingue) si traduce melting nel caso della fusione cambiamento di stato, e fusion nel caso di fusione nucleare (c'è poi un riferimento alla genetica di cui non so nulla - ne parlerò nel bar apposito). Come ci si comporta nel mettere i link alle altre wiki? Ub 2005 09 13 10:59 CET

Fusione nucleare viene linkato a [[en:nuclear fusion]] mentre fusione (fisica) a [[en:melting]], no? forse non ho capito la domanda--J B 11:31, Set 13, 2005 (CEST)

Il punto è che ho sempre visto una ed una sola lista di links alle varie wiki - e mettere di seguito le due connessioni a en mi sembra poco chiaro... più che altro cercavo dei precedenti. Ub 2005 09 13 15:59 CET
  • Ho modificato un po' la voce adeguandola a quelli che secondo me sono gli standard. L'interwiki alla corrispondente voce di disambiguazione in inglese (en:fusion) e togliendo le categorie fisica e genetica che andranno aggiunte alle voci fusione (fisica) e fusione (genetica) da scriversi. DanGarb 16:44, Set 13, 2005 (CEST)

Come supponevo non avevo capito la domanda. Imho non serve un interwiki dalla pagina di disambigua ma solo dalle pagine degli articoli (e lì è più difficile avere ambiguità). --J B 17:39, Set 13, 2005 (CEST)

Di solito, se esistono analoghe disambigue sulle altre wiki, si usa mettere gli interwiki anche nelle disambigue; può essere utile per vedere i casi di omonimia nelle altre lingue, in modo da non prendere un granchio magari facendo una traduzione --Fede (msg) 11:24, Set 14, 2005 (CEST)

GalileoModifica

Ho apportato alcune modifiche all'articolo per eliminare alcuni di quelli che mi sembrano dei difetti. Sarebbe opportuno migliorarlo ancora documentandosi adeguatamente (anche sui limiti di Galileo, ad es. sulle maree, e sul contesto storico, ad es. Guerra dei trent'anni). Si dovrebbero anche eliminare certi toni ingenui nelle frasi elogiative e forse anche nelle frasi sul suo ricondursi alla scienza ellenistica che ho inserito io. Almit39 03:48, Set 14, 2005 (CEST)

Possibilmente evitando di rifarsi alle corbellerie scritte su "Galilei, divin uomo" di un certo Nino da Erice. --BW Insultami 07:28, Set 14, 2005 (CEST)

ScatteringModifica

L'articolo Scattering, già presente in Wikipedia:Bella prosa, è stato proposto per l'inserimento in Wikipedia:Articoli in vetrina. Invito gli interessati all'argomento a seguire la votazione e a contribuire eventualmente al miglioramento dell'articolo qualora dovessero essere suggerite correzioni o ampliamenti. A presto. - Luisa 10:30, Set 19, 2005 (CEST)

Portanza, Bernoulli o Coanda ?Modifica

Salve, premetto che non sono un fisico, ma un pilota. Ho notato un incongruenza fra la definizione di Portanza e quella in Aerodinamica. La prima definizione parla dell'effetto Coanda, che a quanto studiato non c'entra niente con la portanza aerodinamica, mentre la seconda definizione si basa su Bernoulli come ho sempre saputo e studiato. Se qualche autorevole esperto volesse dirimere la questione, io non ritengo aver titoli per farlo. Inox.

Autorevole mai, esperto un po'. Data una sistemata. --BW Insultami 07:46, Set 20, 2005 (CEST)

La Portanza "dovrebbe" essere generata principalmente per differenza di pressione tra il ventre e il dorso dell'ala (causata a sua volta dalla curvatura del profilo alare) e quindi grazie a Bernoulli (o, per gli "autarchici", Venturi). Ovviamente ciò non toglie che a basse velocità possiamo prendere in considerazione profili "molto" curvi e quindi l'effetto Coanda può dare un contributo che può anche diventare significativo o preponderante. (Ad alte velocità profili eccesivamente curvi darebbero troppa resistenza). PS - Darò comunque un altro sguardo all'articolo, con calma però. :-) Bye. --Retaggio (msg) 10:13, Set 20, 2005 (CEST)

Indagando meglio, la versione inglese di Wikipedia è molto categorica (vedi Lift), e in un paragrafo apposito sconfessa la teoria della portanza come differenza di velocità attribuendo tutto alla deviazione del flusso d'aria verso il basso. A questo punto non ho più certezze e non so più come faccio a star per aria....Inox 14:56, Set 20, 2005 (CEST)

Uhmmm... davvero un link interessante quello che ci hai mandato... ;-) e interessante è anche tutto l'articolo inglese... direi che è un capolavoro di "par condicio": c'è il primo partito (i newtoniani-coandiani), l'altro schieramento (i bernoulliani), il "centro" (i circolazionisti) e anche il partito estremista che nega tutto ("common explanation is false", tra l'altro fatto tutto da un unico utente: "GRAHAMUK")... Davvero una gran confusione! Dobbiamo davvero studiarla meglio questa questione (e magari così riusciamo anche a farci "tradurre" dagli inglesi!) Stasera vado a riprendere i miei vecchi libri... A risentirci, bye. --Retaggio (msg) 16:01, Set 20, 2005 (CEST)

PS - Una cosa comunque è "verissima" nell'articolo inglese, e cioè che esistono diverse "spiegazioni", totalmente equivalenti dello stesso fenomeno fisico. In effetti tutti gli studenti di ingegneria aeronautica sanno che esiste il "downwash" (la deflessione del flusso verso il basso), così come tutti hanno "misurato" in laboratorio la pressione sul ventre e sul dorso e hanno verificato che sono diverse, così come hanno fatto l'integrale dei coefficienti di pressione sul ventre e sul dorso e hanno verificato che ottengono il valore del coefficiente di portanza sperimentale. Forse è più corretto mantenere questa "par condicio" di rappresentazione. Quanto alle tesi di "GrahamUK" però... bye. --Retaggio (msg) 16:24, Set 20, 2005 (CEST)

Ho riscritto l'articolo. Spero di essere stato allo stesso tempo corretto, esauriente e chiaro (mamma mia...) ...e spero che qualcuno in questo momento non si stia "rivoltando nella tomba"... Vedete se anche per voi è OK. Saluti, bye.--Retaggio (msg) 13:16, Set 22, 2005 (CEST)

I sapori dei quarkModifica

Non credo ci sia così tanto da dire sui singoli sapori di quark da dover dedicare una pagina ad ognuno. Secondo me basterebbe creare alcuni paragrafi nella pagina quark, ad esempio quark down se siete daccordo un amministratore dovrebbe cancellare la pagine quark_up e spostarne il ocntenuto in quark up

Sto anche lavorando sulla pagina polarizzazione e credo che andrebbe disambiguata, vi rimando alla pagina di discussione relativa per dettagli.

Ciao, Paulatz 14:21, Set 26, 2005 (CEST).

OrbitaleModifica

L'articolo Orbitale, già presente in Wikipedia:Bella prosa, è stato proposto per l'inserimento in Wikipedia:Articoli in vetrina. Invito gli interessati all'argomento a seguire la votazione e a contribuire eventualmente al miglioramento dell'articolo qualora dovessero essere suggerite correzioni o ampliamenti. A presto. - Luisa 11:23, ott 3, 2005 (CEST)


proposta di cancellazioneModifica

scusate, dove si fanno le proposte di cancellazione?

ad ogni modo, l`articolo pressione (fisica) credo sia solo della pubblicita` inutile, l`ho per caso notato nella pagina ultime modifiche e volevo segnalarlo a qualcuno dato che non credo sia molto consono

--Profeta 16:45, ott 3, 2005 (CEST)

Se la pagina deve essere cancellata subito (come in questo caso) basta modificarla ed aggiungere la stringa

{{cancella subito}} nella prima riga.

Se invece la pagina va cancellata in seguito ad una votazione allora si aggiunge la stringa {{da cancellare}}. Poi è buona norma andare sulla pagina Wikipedia:Pagine_da_cancellare/Pressione (fisica), e aggiungere il titolo e un minimo di spiegazione:
==Pressione (fisica)==
pagina da cancellare perché è una schifezza. --paulatz 15:12, ott 4, 2005 (CEST)
infine aggiungere un riferimento in fondo a Wikipedia:Pagine_da_cancellare con questa sintassi: {{Wikipedia:Pagine da cancellare/Pressione (fisica)}}.
È piuttosto macchinoso, ma per fortuna non c'è bisogno di farlo troppo spesso.
Ciao --paulatz 15:12, ott 4, 2005 (CEST)

einstein a paviaModifica

spero di aver trovato il posto giusto per porre le mie richeste di aiuto. ho avuto conferma dal vostro sito che einstein ha trascorso un periodo della sua vita a pavia. mi piacerebbe però avere qualche notizia in più sul quel periodo. maestra elementare vi ringrazia e si complimenta per il sito

Wikipedia è un'enciclopedia e non un forum. Questo vuol dire che, tipicamente, non facciamo ricerche bibliografiche per conto terzi (non perché siamo cattivi, semplicemente qui siamo tutti volontari). Qualche informazione in più (poche per la verità) le può trovare sulla wikipedia inglese o sulla wikipedia tedesca. In alternativa le consiglio la monografia (divulgativa ma ben fatta) edita da "la scienze" qualche anno fa. Grazie per i complimenti. --J B 11:31, ott 22, 2005 (CEST)

Ettore MajoranaModifica

C'è qualche fisico volenteroso che abbia voglia di rileggersi (e in parte riscrivere) l'articolo su Majorana? Come ho segnalato nella pagina con il template da controllare, in molti punti mi lascia perplesso, tanto per la forma quanto (a tratti) per i contenuti. Ho provato a sistemarlo, ma non ho sufficienti conoscenze per sistemare per bene l'articolo. Grazie, shaka 16:34, ott 22, 2005 (CEST)

Classificazione delle opere di fisicaModifica

Salve! Sto per iniziare a mettere mano all' elenco delle opere di fisica per argomento; qualche tempo fa avevo lasciato un messaggio su una possibile classificazione delle opere. Magari passate a darmi il vostro avviso sulla categorizzazione. Ruthven 14:22, ott 28, 2005 (CEST)

L'ATTORE QUANTICO Creatività e fisica quantisticaModifica

Vorrei un commento da parte di fisici quantistici riguardo allo studio che come regista teatrale mi appassiona da circa 10 anni e che ha già portato alcune interessanti conferme.

La creatività e l'ispirazione dell'attore possono essere stimolate da adeguati esercizi di rilassamento e di visualizzazione. La funzione di questi esercizi è principalmente quella di focalizzare l'attenzione cosciente sul lavoro creativo, disperdendo le frequenti tensioni legate a preoccupazioni di carattere personale o ad una più generale paura del pubblico e della prova in sé. Un'interessante ricerca nel campo dell'attivita creativa dell'attore e dell'artista in genere tende a dimostrare la connessione tra queste facoltà e lo stesso ordine implicito nel campo della fisica quantistica. Alcuni fisici ipotizzano che certe particelle subatomiche denominate anomalonipossano essere attinte, dalla volontà del ricercatore, dalla materia oscura che permea invisibilmente tutta la realtà del nostro universo, e portate sulla superficie dello spazio tridimensionale dove è addirittura possibile fotografarle negli acceleratori di particelle. Adeguando tale ipotesi alle nostre facoltà creative, si può supporre che l'attore il quale immagini e si sforzi di vedere oggetti inesistenti, visualizzandoli sulla scena, compia secondo tale teoria un vero e proprio "atto di creazione". Inoltre, la comunicazione tra attore e spettatore avverrebbe in ambito "non locale", sfruttando cioè una fitta rete di interconnessioni, in cui l'informazione viaggia istantaneamente, indipendentemente dallo spazio e dal tempo (elettroni gemelli). --80.104.239.136 12:44, nov 3, 2005 (CET)

Quelli che i fisici chiamano anomaloni sono il prodotto inusuale di collisioni ad alta energia tra nuclei atomici. Il nome è dovuto ai cammini liberi di questa particelle più corti di quello che gli scienziati si aspetterebbero. Premesso che l'anomalia dei cammini liberi è ancora in cerca di adeguata evidenza sperimantale (potrebbe essere semplicemente un "discostamento" statistico dalla media), la natura di queste particelle rimane comunque ampiamente all'interno della materia a noi nota senza dover scomodare la materia oscura di cui non sappiamo neanche la composizione. Alcuni studiosi hanno ipotizzato che queste particelle siano formate da sei quark ma non è stato ancora (per quel che ne so io) presentato uno studio esauriente a conferma di questa ipotesi.

Per quanto riguarda la possibilità di avere una trasmissione di informazione istantanea mi sembra che non sia neanche il caso di aprire una finestra sull'argomento visto che è stato ampiamente dimostrato l'impossibilità di tale tesi che minerebbe, per esempio, il rapporto tra causa ed effetto.

--Hutcmsg 15:08, nov 3, 2005 (CET)

Ci sono eminenti fisici che non lo escludono così drasticamente. Mi sembra che Bohm sia tra questi. Mi piacerebbe quindi che a prescindere dalle rispettabili convinzioni di qualcuno, che ringrazio, si potesse comunque affrontare l'argomento. --Aleximon 20:51, nov 3, 2005 (CET)

Esistono le rispettabili convinzioni di ognuno di noi, esistono le teorie scientifiche ed esistono le loro interpretazioni. Sulle prime non si discute (ognuno ha diritto di credere ciò che preferisce), sulle teorie e sulle loro interpretazioni invece si può ragionare ma temo che Hutc abbia più che ragione, nessuna teoria (seria) moderna prevede trasmissione di informazione a velocità superiore a quella della luce nel vuoto (e per degli ottimi motivi, non perché siamo tutti cattivi). È invece tristemente vero che molta "letteratura" divulgativa (notare le virgolette) usa a sproposito molti termini scientifici come anomaloni e tachioni spacciando per vere teorie che sono puro technobabble. --J B 11:06, 8 novembre 2005 (CET) G‘

Aggiorno con piacere questo amichevole scambio di considerazioni, alla luce dell'ultimo esperimento del Cern (settembre 2011). I neutrini hanno superato il limite "inviolabile" che anche l'utente Berto sosteneva impossibile. D'altra parte era scritto su tutti i testi scentifici ortodossi. Ho proseguito lungo la mia strada di ricerca e il tempo è stato clemente, concendendomi conferme anche scientifiche. Non sottovalutate il laboratorio nella vostra testa. Il principale e più potente acceleratore di particelle risiede in noi. Non è una battuta mistica. Da venti anni ottengo solo conferme, anche se sono sempre pronto a mettere tutto in discussione. Caro Berto, dopo qualche anno ti rispondo: Lo so che non siete cattivi... alcuni di voi sono solo un po' miopi. Ma da una tale forma di cristallizzazione razionale si guarisce. Ora attendiamo la conferma che anche lo sforzo di creare forme smuova una forma di energia facendola collassare e rendendola misurabile nel nostro spazio tempo. Dopo i neutrini tachionici (confermati) sarà la volta degli "anomaloni".

AcusticaModifica

salve ragazzi; scusate il disturbo ma IMHO Acustica, Suono e Ingegneria acustica sono da rivedere. Buon lavoro. --Lilja 00:20, nov 4, 2005 (CET)

Applichiamo la meccanica quantistica anche alla coscienza?Modifica

Ho tentato di avviare una discussione sul rapporto tra creatività e fisica quantistica. Non appaia agli occhi degli esperti come la suggestiva forzatura dell'ultimo appassionato di Star Trek. Mi interesso di teatro come formatore e regista, ma da circa un decennio la mia via professionale ha cominciato ad arricchirsi (è il termine esatto) di quelle curiose anomalie e quei magici comportamenti che solo la fisica riesce a spiegare in maniera, non sempre definitiva, ma sicuramente incoraggiante. Anomaloni, elettroni gemelli, tachioni... ho desiderato che non circolassero soltanto nei meravigliosi acceleratori di particelle, ma si manifestassero - come un accenno di spiegazione - anche sulle tavole di un palcoscenico, nei colori di un pittore surrealista, e nelle note di chi fa musica. E' più di un'intuizione, ma certamente meno di ciò che è dimostrabile in modo inequivocabile. Se l'argomento può incontrare l'interesse di qualcuno, ne sarò felice. aleximon

La cosa è dibattuta da anni, ma purtroppo, per ora, non c'è uno straccio di prova, nè di modi d'indagine possibili. Un altro modo di ipotizzare la creatività è la natura non lineare delle interazioni cellulari, non per questo è certo che la coscienza esista in ogni rete. Comunque su MQ e coscienza, leggi i lavori di F. Capra, e su reti e coscienza, Maturana e Varela, oltre a Capra. (tre nomi che sembrano italiani, ma nemmeno uno lo è :). Oltre a quanto sopra, di enciclopedico c'è ben poco: sono ipotesi al momento non verificabili sperimentalmente. --BW Insultami BWB 08:17, 8 novembre 2005 (CET)

Io da profano vi segnalo questo sito: http://www.ipotesi.net/ Il libro l'ho letto e mi è parso molto interessante (a parte la menata sulla meditazione trascendentale) comunque gli esperimenti citati qui http://www.ipotesi.net/ipotesi/links.htm potrebbero essere interessanti e pertinenti a quanto detto sopra. --L'uomo in ammollo strizzami 10:58, 8 novembre 2005 (CET)
premesso che con il paradigma attuale non si può certo riuscire a dimostrare nulla, posso aggiungere che Penrose dovrebbe essere vicino a queste posizioni, come del resto Gödel e in genere tutti i Veri Matematici Platonisti. --.mau. 11:05, 8 novembre 2005 (CET)
Anche Hofstadter è su quella linea. Comunque restiamo nell'interpretazione di fenomeni, senza alcuna previsione verificabile sperimentalmente. --BW Insultami BWB 14:58, 8 novembre 2005 (CET)

Il libro in toto non l'ho letto ma sul sito indicato da biopresto ho trovato brani del tipo Anche la luce (funzione d'onda elettromagnetica) è un fenomeno quantistico, di cui tutti possono avere esperienza. Ma la luce ordinaria non evidenza totalmente le sue proprietà intrinseche, poiché è "luce incoerente": le sue oscillazioni sono "sfasate", cioè disordinate. Il laser invece emette "luce coerente": le sue oscillazioni sono in fase e rivelano completamente le eccezionali proprietà delle onde elettromagnetiche (potenza, precisione, ecc.). Per analogia, se si potessero rendere "coerenti" le onde cerebrali, si potrebbero rivelare aspetti superiori del funzionamento della mente, del tutto naturali, ma che normalmente rimangono inespressi.
Da fisico che: lavora coi laser tutti i giorni, di ottica quantistica qualcosa ne capisce, che conosce bene le proprietà di corenza della luce, posso permettermi di dire che è puro technobabble?
È verissimo che ci sono studi sugli effetti quantistici che potrebbero essere utilizzati dal nostro cervello per trasmettere i segnali ma da qui a fare voli pindarici sui poteri paranormali ce ne corre! --J B 15:24, 8 novembre 2005 (CET)
p.s. Si può dire che il libro di Capra (il tao dell'universo) è una boiata galattica o rischio di offenedere qualcuno?--J B 15:24, 8 novembre 2005 (CET)

Mi accorgo che stò diventando acido. Purtroppo per me questa è una vecchia guerra di cui oramai sono stanco. Abbondono il tread e lo lascio a persone mentalmente più fresche di me... --J B 15:35, 8 nov 2005 (CET)

Il libro di Capra era "Il Tao della Fisica", che comunque a suo tempo avevo giudicato molto interessante e originale. Ora è certamente superato. Ma io sono un chimico-musicista-wikipedista-zapatista, ero interessato soprattutto agli aspetti "romantici" della questione, sulla Fisica con la F maiuscola non posso esprimermi. Però l'argomento, IMVHO, è certamente interessante e merita di essere esplorato. Anche criticandolo come fa JB. --L'uomo in ammollo strizzami 16:25, 8 novembre 2005 (CET)
Per Berto: il Tao della Fisica è scritto da un fisico, il quale, abbandonando il rigore della dimostrazione, "suggerisce" alcune interpretazioni, come la teoria bootstrap, ossia che le equazioni dovrebbero determinare anche i parametri delle costanti fisiche. E mi sembra che siaquella che va per la maggiore. Considerando che è degli anni 1970.... Inoltre esprime convinzioni personali su somiglianze tra concezione del mondo "orientale" e MQ, ed in questo non è nè il primo nè il solo. Se poi da ateo materialista quale sei, non ti interessa, fatti tuoi :) Non sono comunque "boiate", sono riflessioni filosofiche molto migliori di quelle di Alberoni, che solitamente dice cose come "È inutile parlare della definizione di X, ve ne dò alcuni esempi..." --BW Insultami BWB 08:16, 9 nov 2005 (CET)
Sulle "interpretazioni" quantistiche della coscienza: sono solamente una ipotesi, su cui nessuno è riuscito costruire un esperimento realizzabile del tipo "Se io faccio questo e quello, ottengo quest'altro." che convalidi o smentisca l'ipotesi. È allo stesso piano della gravitazione quantistica a loop: sono ipotesi che possono essere interessanti, ma restano ipotesi. Certo senza provare nuove teorie staremmo ancora ai quattro elementi o all'uno parmenideo.... --BW Insultami BWB 08:16, 9 nov 2005 (CET)

«La teoria non impedisce ai fatti di verificarsi.»

(Sigmund Freud)

--L'uomo in ammollo strizzami 11:02, 9 novembre 2005 (CET)

E' possibile che la filosofia di Henri Bergson sia compatibile e trovi giovamento dalla fisica quantistica? --213.140.19.115 16:40, 14 nov 2005 (CET)aleximon

Progetto unità di misuraModifica

Nella mia sandbox ho inserito una bozza di un possibile progett(in)o sulle unità di misura. Pensate che valga la pena di renderlo operativo? Se si... qualche suggerimento? bye DanGarb 16:27, 13 nov 2005 (CET)

Bello. Per me da rendere operativo subito. Intanto ho messo il template fisica e gli unità di misura 1 e 2 negli articoli. --PietroDn 21:01, 17 nov 2005 (CET)

termocoppiaModifica

ho iniziato a tradurre la voce en:thermocouple in italiano, apportando qualche piccola aggiunta (ho messo le polarità dei contatti nelle giunzioni) e precisazione (le composizioni esatte delle leghe platino/rodio); essendo un neofita non sono molto bravo nella wikificazione del testo quindi un aiuto è molto bene accetto... --Yattaman 14:37, 14 nov 2005 (CET)

Mi sono permesso di rimaneggiarlo un po'. Dai un'occhita... bye DanGarb 20:54, 14 nov 2005 (CET)

si, così va meglio...--Yattaman 13:20, 15 nov 2005 (CET)

Teoria AtomicaModifica

Cari amici ho appena creato la pagina Teoria atomica copiando, con autorizzazione, del materiale da un'altro sito. Per cortesia qualcuno potrebbe controllarlo in cerca di eventuali errori concettuali? Prima di inserirlo l'ho letto e mi are corretto però se qualcun'altro lo riguarda è meglio. P.S. L'articolo è da sistemare inserendo i wikilink ma ora devo uscire e lo sistemerò questa sera.--Jacopo86 10:45, 15 nov 2005 (CET)

Ciao, ho guardato in fretta e sistemato il template crediti, io cercherei di coordinare l'articolo con Atomo. Per la donazione se riesci riporta in Wikipedia:Autorizzazioni ottenute (o in una sua sottopagina creata ad hoc) anche la mail originale del titolare del sito che ha donato i materiali e invia una copia per conscenza a mailto:permissions@wikipedia.org. Grazie --L'uomo in ammollo strizzami 10:59, 15 nov 2005 (CET)
Guardando bene i due articoli Atomo e Teoria atomica mi pare che parlino della stessa cosa, un in maniera più scientifica e l'altro in maniera più divulgativa. Secondo voi sono da unire? Oppure da coordinare in qualche altro modo? --L'uomo in ammollo strizzami 15:59, 16 nov 2005 (CET)
Secondo me l'utile contributo di Teoria atomica va integrato all'interno di Atomo, mantenendo un redirect. Lo segnalo come {{da unire}}. --Fede (msg) 00:16, 19 nov 2005 (CET)

pressioneModifica

stavo dando un occhio alla voce pressione e ci sono alcune cose che secondo me sarebbero da sistemare: la frase: "Quando non esistano ulteriori specificazioni, la pressione si intende riferita all'unità di superficie" non capisco cosa voglia dire, la pressione è definita come forza/superficie, quindi è logico che sia riferita all'unità di superficie... fra le unità di misura sono indicati il bar, il millibar ed il microbar, gli ultimi due sono sottomultipli del primo quindi non ha senso descriverli come unità di misura a loro stanti, al massimo sarebbe da indicare che sono sottomultipli molto usati del bar in alcune applicazioni. prima di modificare la voce volevo conoscere il parere di qualcuno più addentro di me nelle dinamiche wikipediane... ciao--Yattaman 15:44, 15 nov 2005 (CET)

Così ti piace di più? Comunque be bold e fai pure le correzioni che reputi opportune senza chiedere il permesso ;-) --J B 10:42, 16 nov 2005 (CET)

AutostatoModifica

Cari fisici da spiaggia, avete voglia di salvare, facendone qualche cosa di comprensibile, l'articolo Autostato che è in cancellazione? --L'uomo in ammollo strizzami 08:48, 22 nov 2005 (CET)

Ampliato un po'. --J B 11:17, 22 nov 2005 (CET)

Wiki-CFDModifica

Per gli "amanti" della CFD, volevo segnalare una "scoperta" che ho fatto stamattina: [1] un sito "wiki" tutto dedicato alla CFD. Bye. --Retaggio (msg) 10:47, 22 nov 2005 (CET)

SimmetrieModifica

Salve sto studiando l'argomento delle simmetrie e sto approntanto un nuovo articolo Simmetria.

Chiedo l'aiuto di qualche esperto e non per wikificare, correggere ed ampliare l'articolo.

Grazie --Domenico Biancardi - dimmi tutto 08:30, 24 nov 2005 (CET)

ah avrei bisogno di una mano anche per mettere i bordi alle tabelle. dato che come li ho messi rendono il tutto poco leggibile --Domenico Biancardi - dimmi tutto 08:40, 24 nov 2005 (CET)

Nuovo articolo e nuova categoriaModifica

Vi segnalo Categoria:Formulario elettrico e l'articolo incluso. --Sigfrido(evocami) 07:27, 29 nov 2005 (CET)

Posso dire che non mi piace il nome della categoria e nemmeno quello dell'articolo? Un formulario non può essere elettrico, può essere un formulario di elettrologia o di elettronica o di elettrotecnica. Anche l'articolo non mi piace e lo accorperei a corrente elettrica dato che non fornisce altro che la definizione di corrente media (e neppure quella di corrente istantanea). Mi domando: è utile avere tre esempi di divisione fra numeri interi? --J B 10:03, 29 nov 2005 (CET)

ho proposto la cancellazione (o lo spostamento su wikibooks) --Cruccone (msg) 11:44, 29 nov 2005 (CET)

ChiarimentoModifica

Scusate se mi permetto di fare delle osservazioni inerenti l'organizzazione di Wikipedia sulla fisica. Mi chiedo che senso abbiano tutti gli avvisi come articolo da completare, da rivedere, ecc... Ogni articolo scritto da chiunque, nessuno me ne voglia, è sicuramente da completare (nessuno può conoscere in maniera totale un argomento), da rivedere (tutti commettono errori) e così via. Senza voler offendere nessuno, gli avvisi sono veramente troppi. Sono d'accordo che bisogna avvertire, ma basterebbe segnalare gli stub, e gli articoli da scrivere e quelli da wikificare. Per il resto credo sia scontato che tutti gli articoli vadano sempre rivisti e/o completati in qualche modo: si potrebbero inserire avvisi di revisione e di completamento su tutti gli articoli scritti. Se qualcuno mi vuole dare delucidazioni ve ne sarei grato. --Vince 14:07, 3 mar 2006 (CET)Vince

Ritorna alla pagina "Fisica/Archivio luglio 2005 - marzo 2006".