Discussioni template:Tassobox

Aggiungi discussione
Discussioni attive

Vista la dimensione che raggiunge la discussione si invita a spostare le discussioni concluse nell'archivio:/Archivio

Uniformità per i tassoboxModifica

Da un pò di tempo l'utente:TheCadExpert creca di promuovere una giusta uniformità nei tassobox, per i quali ci siamo sempre affidati ad un soggettivo buonsenso che molte volte risulta comune mentre altre no. Per questo motivo vorrei discutere un pò con voi in modo da poter stilare alcune convenzioni, accettate spero da tutti e che saranno elencate come guida nella pagina del template. Schematizzo e attendo i vostri pareri ed eventuali sezioni che ho ignorato (K-Sioux) :

Concordo pienamente con il tentativo di uniformare lo stile del tassobox --ESCULAPIO @msg 13:55, 8 mag 2006 (CEST)

«Il buonsenso è il bene più abbondante sulla terra, al punto che ciascuno, nessuno escluso, pensa di averne più che a sufficienza»

(qualcuno)

Titolo (|nome =)Modifica
  • nome comune o il più comune (soggettivo?) ; in assenza nome scientifico. K-Sioux
  • nome comune; in assenza nome scientifico. ESCULAPIO @msg
  • mi associo --TheCADexpert (talk) 23:55, 9 mag 2006 (CEST)
  • nome comune; in caso di più nomi comuni, se non ce n'è uno universalmente usato, se ne adotterà uno in seguito a discussione nella pagina di discussione della voce corrispondente. Semolo75 18:55, 15 mag 2006 (CEST)
  • nome identico al titolo della pagina. vale a dire prettamente nome scientifico. — White wolf 16:47, 16 mag 2006 (CEST)
  • sono d'accordo anch'io per il nome scientifico Siculo 23:27, 16 mag 2006 (CEST)
ImmagineModifica
  • quella più appropriata (specie più rappresentativa) o più bella (siamo sempre nel soggettivo); dimensione adeguata (quale? per me è 220px ma *credo dipenda anchedal pc) K-Sioux
  • specie più rappresentativa del taxon; dimensione adeguata: quella che riempie il tassobox evitando margini bianchi ai due lati (in genere, con le mie impostazioni, corrisponde a 250px) ESCULAPIO @msg
  • Sarebbe utile predisporre un minimo (ed eventualmente passare un bot) e un massimo (poichè ci sono certe foto che sono inutili troppo piccole, che so 300-320px?) --Brodo (msg) 15:24, 9 mag 2006 (CEST)
  • L'immagine dovrebbe essere scelta sulla base del valore primariamente illustrativo secondariamente estetico. Se ad esempio il tassobox e' quello di un animale, sceglierei una foto che mostri chiaramente l'intero animale, eviterei gruppi di n animali o dettagli del corpo. Il range per la dimensione dovrebbe essere 220px-250px. Meno di 200px creerebbe problemi at testo seguente, piu' di 250px diventerebbe troppo invadente su schermi a bassa risoluzione (e ce ne sono ancora tanti). --TheCADexpert (talk) 23:35, 9 mag 2006 (CEST)
  • Accodandomi alle considerazioni precedenti, proporrei per la programmazione dei bot un minimo di 200px, un massimo di 250px e un valore di default di 220px. Semolo75 18:55, 15 mag 2006 (CEST)
  • Chiedo scusa a tutti, ma sono una nuova utente e leggendo le informazioni sul template:tassobox mi sono resa conto che non c'è una spegazione un pò più dettagliata riguardo all'inserimento delle immagini: come, che immagini, cosa scrivere...forse sarebbe bene ampliarlo con un capitoletto dedicato all'argomento.

Grazie a tutti! --Momòny (msg) 15:55, 10 gen 2009 (CET)

DidascaliaModifica
  • cercherei di evitare le ridondanze quando nel tassobox appare già il nome scientifico (un pò di fantasia). K-Sioux
  • concordo ESCULAPIO @msg
  • concordo --Brodo (msg) 15:26, 9 mag 2006 (CEST) redivivo
  • concordo. Personalemnte eviterei frasi insignificanti che nulla aggiungono, tipo Giaguaro seduto, Gatto che si riposa, Foglie e fiori di Achillea. Rimarrei su un sobrio Giaguaro oppure Giaguaro (Panthera onca), rispettando l'italico per il nome scientifico. Infine metterei la didascalia SEMPRE quando c'e' la foto. --TheCADexpert (talk) 23:39, 9 mag 2006 (CEST)
  • concordo su tutto ed in particolare sul SEMPRE. Semolo75 18:55, 15 mag 2006 (CEST)
  • la didascalia dovrebbe descrivere l'immagine; indi per cui talvolta alcune ridondanze sono imprescindibili. ovviamente le "frasi insignificanti" (gatto seduto...) vanno comunque tenute alla larga, ma se l'immagine è un "homo sapiens" nel tassobox della voce "homo sapiens"... cos'altro volete scrivere?! :-\ — White wolf 16:52, 16 mag 2006 (CEST)
Classificazione scientificaModifica
  • evitare di inserire tutte le categorie intermedie quando queste sono molte; consigliabile per quelle più vicine al taxon trattato (fissiamo un limite?). K-Sioux
  • OK, anche se fissare un limite non è facile, specie per le classificazioni più complesse (vedi p.es. insetti) ESCULAPIO @msg
  • Cmq, si potrebbe definire un limite alla classe (cioè se abbiamo un taxon sopra la classe si mette tutto o molto sopra, se siamo sotto la classe si mette tutto o molto sotto la classe e i fondamentali (regno, phylum) sopra, in questo modo nel 90% dei casi si risolverebbero molti problemi --Brodo (msg) 15:31, 9 mag 2006 (CEST) redivivo
  • Personalmente preferirei listare anche le categorie intermedie, ma se decidiamo diversamente gradirei una regola chiara, non ambigua. --TheCADexpert (talk) 23:42, 9 mag 2006 (CEST)
  • Anch'io sono per la regola chiara, che va fissata con una discussione a parte, per ogni rango tassonomico della classificazione. Semolo75 18:55, 15 mag 2006 (CEST)
  • anch'io preferirei listare anche le categorie intermedie. nel fissare un limite ricordiamo però che i taxa generali dovrebbero essere improfanabili, quindi potremmo cercare un numero medio tra il minimo (8, ovvero nessuna categoria intermedia) e 25 (tutte le classi intermedie), il che (16?) darebbe comunque un bell'elenco corposo... — White wolf 16:57, 16 mag 2006 (CEST)
  • secondo me indicare tutte le categorie intermedie appesantisce il tassobox. Vanno indicate assolutamente le categorie classiche, per il resto opterei per quelle immediatamente superiori di uno o al massimo due livelli (per es. nel caso di una specie dalla famiglia in giù, senza specificare taxa superiori tipo superfamiglia o infraordine, che andrebbero indicati nel caso della famiglia) Siculo 23:35, 16 mag 2006 (CEST)
Autore del genere o di categorie superioriModifica
  • consigliabile K-Sioux
  • mi limiterei all'autore del taxon della voce evitando di inserire quelle dei taxon superiori (evitiamo l'effetto "albero di natale") ESCULAPIO @msg
  • tranne ovviamente nei casi dove questo non è possibile? (per esempio ginkgo biloba)--Brodo (msg) 15:21, 9 mag 2006 (CEST) redivivo
  • eviterei le categorie superiori. Troppa informazione renderebbe il tassobox poco fruibile. In fondo autore e data delle categorie superiori sono solo un click away. --TheCADexpert (talk) 00:15, 10 mag 2006 (CEST)
  • in ogni caso non credo la proposta riguardasse l'inserimento di autore e data per ogni categoria superiore, ma l'inserimento di autore e data del genere se la voce tratta di un genere, autore e data della famiglia se la voce tratta di una famiglia, ecc. Utilizzerei una casellina simile all'attuale "nomenclatura binomiale" per tutti questi casi. Semolo75 18:55, 15 mag 2006 (CEST)
Nome specifico (|specie =)Modifica
  • puntato o solo? K-Sioux
  • opterei per lo stile genere puntato + specie ESCULAPIO @msg
  • a questo punto andrei per il nome puntato: genere puntato + specie e per le sottospecie genere puntato + specie puntato + sottospecie. --TheCADexpert (talk) 23:45, 9 mag 2006 (CEST)
  • Non mi dispiace il nome per esteso (è più chiaro e completo), come seconda scelta genere puntato + specie. Ares 00:18, 10 mag 2006 (CEST)
  • Secondo me indicare, ad esempio, genere: Orchis specie: italica è un errore tassonomico; italica non è il nome della specie ma l'epiteto specifico, nei libri che trattano della classificazione si dice spesso che la specie è l'unico rango tassonomico che viene indicato da due parole anziché una. Quindi voto per O. italica. Un'alternativa che potrebbe essere presa in considerazione è l'abolizione nel tassobox dell'ultima riga della classificazione e l'utilizzo di una casella simile a "nomenclatura binomiale" per tutte le informazioni (per evidenziare meglio il taxon di cui la voce tratta); se si scegliesse questa via, la specie sarebbe indicata col nome generico per intero. Semolo75 18:55, 15 mag 2006 (CEST)
  • appoggio Semolo — White wolf 16:58, 16 mag 2006 (CEST)
Nomenclatura binomiale (|binome =)Modifica
  • nome esteso ed autore secondo le convenzioni internazionali. Per le piante la data non è obbligatoria ma metterla non sarebbe reato. K-Sioux
  • concordo ESCULAPIO @msg
  • concordo --TheCADexpert (talk) 23:45, 9 mag 2006 (CEST)
  • ok. Resta il fatto che la casellina potrebbe essere modificata e riutilizzata anche per le voci dei ranghi tassonomici superiori. Semolo75 18:55, 15 mag 2006 (CEST)
Suddivisione testoModifica
  • inserire soltanto la categoria che viene subito dopo (phylum --> subphyla); uno schema più dettagliato in sistematica (vedi insetti). Se i taxa inferiori sono troppi il vedi testo è consigliabile K-Sioux
  • ok ESCULAPIO @msg
  • ok, sarebbe megli definire un numero per troppi --Brodo (msg) 15:36, 9 mag 2006 (CEST)
  • ok, assolutamente un solo livello e non troppi elementi nella lista. Per me troppi significa > 20. Quando ci sono taxa-inferiori <= 20 credo che scrollare la pagina sia piu' confortevole e istintivo che non cliccare. Oltre 20 o 30 decisamente link a una pagina con elenco. --TheCADexpert (talk) 23:48, 9 mag 2006 (CEST)
L'elenco dei taxa inferiori dovrebbe SEMPRE essere una lista puntata, del tipo:
* [[Cestodaria]]
* [[Eucestoda]]
non come in Cestoda.--TheCADexpert (talk) 17:24, 10 mag 2006 (CEST)
  • Penso che in più di un caso si possano includere anche due categorie (es. Cestoda). Fino a 20 (circa) possono stare nel tassobox, oltre in un paragrafo nella medesima pagina. Solo in casi di articolo molto lungo userei una pagina a parte. D'altronde lo standard per le altre voci è di dividere un argomento solo se la pagina è molto lunga. Ares 00:18, 10 mag 2006 (CEST)
  • ok per il limite di 20 ma secondo me l'utilizzo fatto nel tassobox di Cestoda può andare bene; non sono d'accordo nell'inserire soltanto la categoria che viene subito dopo: IMHO è molto più significativo citare, ad esempio per un ordine, le famiglie che comprende piuttosto che le superfamiglie. Semolo75 18:55, 15 mag 2006 (CEST)
  • Non dimentichiamoci che per raccontare strutture piu' complesse e livelli gerarchici multipli vi e' sempre l'articolo. IMHO, il tassobox non dovrebbe essere una sorta di contenitore dove mettere tutto, ma una shcema semplice, prevedibile e consistente per tutti i taxa. Se lasciamo la massima flessibilità a chi crea il tassobox perderemo in omogeneità, consistenza, chiarezza con ovvie conseguenze negative in termini di navigabilità (pensate agli imprevedibili salti tassonomici qualora si navigasse attraverso un tassobox libero), facilità d'acccesso e fruibilità. --TheCADexpert (talk) 20:09, 15 mag 2006 (CEST)
  • Concordo con TheCADexpert (talk):nel tassobox mi limiterei all'inserimento del taxon inferiore, inserendo nel testo gli ulteriori approfondimenti --ESCULAPIO @msg 22:54, 15 mag 2006 (CEST)
Sinonimi e nomi comuniModifica
  • Se non sono molti nel tassobox; in caso contrario meglio nel testo.K-Sioux
  • ok, sarebbe megli definire un numero per troppi --Brodo (msg) 15:36, 9 mag 2006 (CEST)
  • ok. Io metterei anche autore e data dei sinonimi, ove disponibili. Potremmo adottare la regola se > 5 allora vanno nel testo. --TheCADexpert (talk) 23:51, 9 mag 2006 (CEST)
  • concordo su indicare autore e data dei sinonimi e sulla regola >5 vanno nel testo --ESCULAPIO @msg 17:10, 10 mag 2006 (CEST)
  • ok su autore e data, e sul limite di 5. Semolo75 18:55, 15 mag 2006 (CEST)
  • per i sinonimi inglesi (dragonfly, mayflay, beetle scarb) che ne pensate?!  — White_wolf

 (parl'më) 16:45, 16 mag 2006 (CEST)

quelli sono da considerare nomi comuni, non sinonimi - personalmente non li riporterei (perchè quelli inglesi e non quelli francesi o cinesi?!) --ESCULAPIO @msg 17:30, 16 mag 2006 (CEST)
Altro (Per segnalare altre problematiche)Modifica
Altre immaginiModifica
  • Eventuale altre immagini inserite nel taxon come per esempio le mappe (es. Orca)--Brodo (msg) 15:45, 9 mag 2006 (CEST)
  • Per le mappe sono d'accordo. LE altre immagini nel testo --K-Sioux 16:02, 9 mag 2006 (CEST)
  • Personalmente eviterei rigorosamente le immagini supplementari nel tassobox. C'è ampio spazio nela pagina per le immagini e non vedo ragione nel metterle nel tassobox (le mappe allargano a dismisura il tassobox o vengono ridotte a diemnsioni in cui sono illeggibili). --TheCADexpert (talk) 23:53, 9 mag 2006 (CEST)
  • anche secondo me il tassobox dovrebbe contenere una sola immagine esplicativa; sono per una distribuzione equilibrata delle immagini nel testo più che per la loro concentrazione nel tassobox; le mappe pertanto le vedo meglio a commento della sezione ==Distribuzione== o simili. --ESCULAPIO @msg 00:36, 10 mag 2006 (CEST)
  • Pensavo condividere al 100% il pensiero di Esculapio, ma dopo aver visto l'esempio di orca ci ho ripensato, secondo me le mappe di distribuzione stanno bene anche nel tassobox (tra l'altro nel caso specifico, se l'immagine fosse inserita nel paragrafo habitat, proprio a fianco del tassobox, darebbe problemi di impaginazione). D'accordo su di un'unica fotografia o rappresentazione pittorica dell'essere vivente (ma il caso limetta potrebbe costituire un'eccezione visto che le due foto potrebbero essere confuse con una sola). Semolo75 21:15, 15 mag 2006 (CEST)
Spazio tra il tassobox e il testoModifica
  • Questione minore: ho visto che il testo scende rispetto il tassobox se si lasciano spazi vuoti tra il tassobox e testo (es guardate orca e canguro), bisognerebbe decidere se lasciare uno spazio o no (e quindi sarebbe utile far passare un bot)--Brodo (msg) 15:45, 9 mag 2006 (CEST)
  • - spazio + allineamento --K-Sioux 16:02, 9 mag 2006 (CEST)
  • Me ne ero già accorto e nelle voci che edito già da un po' tolgo lo spazio. Semolo75 21:15, 15 mag 2006 (CEST)
Aggiornamento: l'intervento di Hill ha eliminato il problema--Brodo (msg) 16:24, 22 mag 2006 (CEST)
Proposta implementativa per il tassoboxModifica

Non ho mai provato ad modificare i templates di wikipedia, per cui potrei dire delle stupidaggini. Fatta questa dovuta premessa, un tentativo lo si potrebbe fare per creare un sistema piu' generale per autore e data del taxon. Invece di associare i campi bidata e biautore alla nomenclatura binomiale come avvienee ora, potremmo considerarli semplicemente un attributo del taxon descritto dal tassobox. Se ad esempio il tassobox descrive un genere, i campi ospiteranno autore e data del genere. Nel processamento del tassobox questi campi verrebbero processati subito dopo il nome binomiale, a prescindere dal livello del taxon che si sta visualizzando. Se il taxon e' relativo ad una specie la riga della tabella che visualizza autore e data apparira' sotto il nome scientifico completo come avviene ora, se invece si sta visualizzando una taxon di un genere o un ordine, essendo comunque l'ultima linea della tabella (prima di sinonimi e nomi comuni), apparira' esattamente sotto il nome del genere o dell'ordine. Make sense? --TheCADexpert (talk) 00:13, 10 mag 2006 (CEST)

L'idea è carina (e anche fattibile) c'è il solo problema del triautore e della tridata... sarebbe più corretto (almeno formalmente) inserire un paio di parametri in più (bisognerebbe solo scegliere il nome: gruppoautore e gruppodata?)--Brodo (msg) 15:53, 10 mag 2006 (CEST)
Ho lasciato un esempio in Sandbox--Brodo (msg) 16:36, 10 mag 2006 (CEST)
l'idea mi convince, forse la soluzione migliore è creare dei campi generici |data e |autore (abolendo |bidata e |biautore) --ESCULAPIO @msg 17:16, 10 mag 2006 (CEST)
Brodo sei un fulmine! Esattamente cio' che pensavo! Ti chiedero' lezioni private di tassobox e templates! --TheCADexpert (talk) 17:45, 10 mag 2006 (CEST)
+1 Se si potesse spostare il nome e la data un pò verso destra, sotto il nome del taxon sarebbe ancora meglio. --K-Sioux 16:05, 14 mag 2006 (CEST)
Il problema nell'eliminare biautore e bidata sta nel fatto che sono mlto usati almeno per le specie..Bisognerebbe:dare pari significato a triautore, biautore e autore (lo stesso per tri-,bi-,nome), passare un bot che sostituisca biautore in autore o tridata in data (sarebbe utile un bot generico che faccia questo e altri lavori a discussione finita) e poi cancellare triautore e binome dalla sintassi del tassobox (non è semplice ma si può fare) --Brodo (msg) 17:33, 15 mag 2006 (CEST)P.S. Ho spostato più a destra autore e data (come suggerito da K-Sioux)
L'alternativa, sempre possibile e di fare come nella versione inglese in cui c'è sempre autore e data per gni gruppo (genereautore, generedata, famigliaautore, famigliadata, ecc...). e poi si completa solo l'ultima o le ultime se l'aricolo comprende più gruppi (come in esempio Ginkgo biloba)--Brodo (msg) 19:09, 15 mag 2006 (CEST)
La mia impressione e' che abbiano fatto cosi' per il semplice motivo che non hanno pensato ad una soluzione piu' semplice come quella che tu hai brillantemente implementato. Io voto per il bot che trasforma biautore, triautore in autore e bidata, tridata in data. Un giorno, da grande, imparero' anche a fare i bot... IMHO, le soluzioni semplici sono sempre da preferirsi a quelle piu' complesse, a meno di un significativo vantaggio. --TheCADexpert (talk) 19:27, 15 mag 2006 (CEST)
Non avevo letto questa proposta prima dei miei commenti più in alto. Li riporto qui: Un'alternativa che potrebbe essere presa in considerazione è l'abolizione nel tassobox dell'ultima riga della classificazione e l'utilizzo di una casella simile a "nomenclatura binomiale" per tutte le informazioni (per evidenziare meglio il taxon di cui la voce tratta); se si scegliesse questa via, la specie sarebbe indicata col nome generico per intero. L'unica differenza tra la mia proposta e quanto progettato da Brodo è l'evidenziazione del taxon oggetto della voce tramite il titolino colorato della casella del tassobox. Se si sceglie la via proposta da Brodo le caselline "nomenclatura binomiale" e "trinomiale" vanno abolite. Semolo75 21:15, 15 mag 2006 (CEST)
Anche l'idea di Semolo non è male. Mi pare di averla notata nei tassobox tedeschi...il parametro specie rimarrebbe comunque in caso di sottospecie mentre il par. sottospecie diverrebe inutile e quindi andrebbe tolto. Il problema è che, in questo modo, i termini specie e sottospecie non vengono più evidenziati nel tassobox perché i taxa sarebbero inclusi in nomenclatura binomiale e trinomiale. Insomma ogni proposta, come la tradizionale, ha i suoi lati posi-negativi. --K-Sioux 15:47, 16 mag 2006 (CEST)
Ho fatto una variante di proposta che tiene conto di tutto quello che è stato detto (tranne forse della proposta di Semolo75). L'idea è di avere |autore e |data che si posizionano in classificazione fino in genere e in nomenclatura binomiale/trinomiale in caso di loro presenza. Il bi/triautore e bi/tridata sono utilizzabili ma sconsigliati (in questo modo i vecchi tassobox continuano a funzionare). L'esempio è in Sandbox--Brodo (msg) 23:10, 16 mag 2006 (CEST)

Suggerisco una decisione sul Nuovo Tassobox

+ 1 all'implementazione di Brodo --TheCADexpert (talk) 23:25, 16 mag 2006 (CEST)

Doppie classificazioniModifica

Visto che siamo in fase di ripensamenti: vogliamo considerare anche la possibilità di introdurre, sul modello del tassobox di fr.wiki, la eventuale doppia classificazione (Cronquist/APG) ? --ESCULAPIO @msg 00:40, 10 mag 2006 (CEST)

Per esempio? (cioè come farlo?)--Brodo (msg) 10:50, 13 mag 2006 (CEST)
Non so esattamente come farlo (la sintassi condizionale non è il mio forte!), ma il risultato dovrebbe essere questo ! --ESCULAPIO @msg 17:04, 13 mag 2006 (CEST)
L'idea non mi dispiace, in questo modo si ottiene un'immediata visualizzazione delle differenze tra le due classificazioni. L'importante è che non si trascuri di spiegare meglio il concetto nel testo. L'unico errore che noto è che il sistema Cronquist viene fatto coincidere con la classificazione scientifica in generale. Così è anche nella wiki francese. --K-Sioux 16:16, 14 mag 2006 (CEST)
Nella prova di Sandbox ho corretto l'ambiguità spostando e cambiando il testo da Classificazione scientifica a Classificazione Cronquist (quando è inserita la doppia classificazione)--Brodo (msg) 13:04, 15 mag 2006 (CEST) ...
Perfetto, se non metti l'apg appare classificazione scientifica. Pensavo fossi primordiale ma ora sono sempre più convinto che sei un Brodo di giuggiole :-). --K-Sioux 13:41, 15 mag 2006 (CEST)
La classificazione APG va compilata solo per i taxa che differiscono dalla Cronquist? Inoltre, cosa accadrà il giorno in cui ci sarà una classificazione APG III o APG IV sufficientemente completa ed aggiornata da poter in pratica sostituire Cronquist? Non si potrebbe pensare a qualcosa adattabile a quanto occorrerà quel giorno? (forse sto chiedendo troppo, prevedere il futuro...) Semolo75 21:15, 15 mag 2006 (CEST)
Se non vi sono differenze credo sia inutile rimarcarlo con l'APG. Per ora concentriamoci sul fattibile..per quel giorno spero di esserci e di discuterne nuovamente insieme a voi :-). --K-Sioux 15:35, 16 mag 2006 (CEST)
Proposta implementativa per il tassobox 2Modifica

Dovreste inserire il Ramo sotto il Sottoregno ;) Arlas! 18:19, 7 lug 2007

FlagsModifica

Se pensiamo di rivolgerci ad un pubblico il piu' ampio possibile dovremmo considerare non solo caratteristiche strettamente specialistiche, come Cronquist/APG, ma anche caratteristiche piu' popolari. Che ne dite di aggiungere in fondo al tassobox, solo per le specie, una riga con una serie di piccole icone a rappresentare (graficamente) alcune caratteristiche di interesse generale della specie? Provo a dare un breve elenco tentativo (le icone sono state scelte solo per dare un'idea):

  • ad indicare la presenza sul territorio italiano della specie (magari in due stili, per spontaneo e coltivato). In questo modo un visitatore digiuno di botanica saprebbe se aspettarsi di trovare la pianta sottocasa oppure no.
  • ad indicare pianta velenosa. Avviso generico di pericolo.
  • ad indicare specie commestibile (eviterei per gli animali, per ragioni di buon gusto)
  • ad indicare pianta offcinale con proprieta' da erboristeria
  • ...

L'idea è carina però non mi sembra molto inerente col tassobox (che IMHO dovrebbe riguardare la classificazione scientifica ), sarebbe altresì molto più utile costruire un template ad hoc a seconda delle esigenze da mettere sotto (a destra a sinistra in fondo , o dove si preferisce) il tassobox. Inoltre le esigenze possono essere molto diverse a seconda se della forma di vita che si sta parlando. Cmq già in questo contesto esistono il Template:Fishbox (per i pesci, che può essere ampliamente migliorato ed eventualmente espanso) e il Template:Micomorfobox (per i funghi grazie al lavoro di M.Violante). Alla fine quando riusciremo a definire e inserire tutte le informazioni utili ( a seconda della forma di vita) si potrà sempre unirle con il tassobox--Brodo (msg) 18:16, 10 mag 2006 (CEST)

Anch'io credo sia meglio non inserire queste icone nel tassobox. Piuttosto, quali sarebbero le ragioni di buon gusto per escludere gli animali dalle specie commestibili??? Solo un animalista vegetariano potrebbe trovare di cattivo gusto dire che una gallina è commestibile... e sinceramente spero che nel modo gli animalisti vegetariani siano ancora una minoranza ;-) Semolo75 21:15, 15 mag 2006 (CEST)
ModelliModifica

Sarebbe utile (una volta concordato tutto quello che c'è sopra) specificare i dettagli nel capitolo uso del tassobox nella pagina, inoltre sarebbe una buona norma sostituire (o affiancare) il capitolo degli esempi (utile quando dovevamo capire il tassobox) con un capitolo di modelli in cui chiunque voglia inserire un tassobox si prende il modello corrispondente alla forma di vita prescelta col copia & incolla senza dover prendere il tassobox completo. (che so un modello per regno:Animalia (dinosauri),Fungi,Piante,Protista e Batteri ed eventualmente le particolarità per ogni regno)--Brodo (msg) 13:58, 15 mag 2006 (CEST)

Ho lasciato un esempio (da completare visto che si sta ancora discutendo) sempre in sandbox--Brodo (msg) 14:18, 15 mag 2006 (CEST)

Bella idea! Così faccio cancellare da un admin la mia sottopagina che sono stufo di continuare a cambiare ogni volta che cambia il tassobox... ;-) Semolo75 21:15, 15 mag 2006 (CEST)
si potrebbe integrare con quest'altra bozza (guida alla compilazione dettagliata campo per campo) --ESCULAPIO @msg 01:57, 17 mag 2006 (CEST)

Aggiornare linksModifica

Alcuni link andrebbero aggiornati vista la crezione di disambigue. In particolare:

Ho provato a metterci mano ma il template è moolto esoterico =)  — White_wolf  (parl'më) 08:50, 16 mag 2006 (CEST)

Aggiungo:

template:sottophylumModifica

Ho trovato il template:sottophylum inutilizzato, che sospetto essere una versione italianizzata del template:subphylum usato per il tassobox. Vorrei farlo cancellare... o sto prendendo un granchio e i termini indicano cose diverse? Grazie. --ft1 19:19, 1 giu 2006 (CEST)

Si in effetti non è usato... e controllando i vari *phylum sono stato creati tutti in blocco dall'utente Utente:Thom due natali fa... (molto prima che io nascessi) quando costruirono il template:Tassobox, ho trovato una discussione a riguardo.. qui e la risposta qui--Brodo (msg) 20:21, 1 giu 2006 (CEST)
Il buon Thom è stato colui che ha portato il tassobox su it.wiki avviando anche il progetto forme di vita. Non so dove sarà adesso...però quel template si può pure cancellare. --K-Sioux 20:33, 1 giu 2006 (CEST)

SVG versionModifica

Please, replase File:Information-silk.png with File:Information-silk.svg --BokicaK (msg) 14:09, 26 ago 2009 (CEST)

{{famiglia}}Modifica

Vi segnalo che il tmp in oggetto - sembrando francamente un po' assurdo - è stato bollato come obsoleto. C'è un modo rapido di orfanizzarlo e cancellarlo? --Pequod76(talk) 18:34, 13 set 2009 (CEST)

"i" gigante alla creazione dei PDFModifica

Ho attuato una piccola modifica al template per ovviare al problema che si verificava all'atto della creazione delle pagine PDF delle voci che utilizzavano il tassobox: l'immagine File:Information-silk.svg compariva ad occupare l'intera larghezza della pagina, deformando visibilmente la stampa.

Ho "estratto" la parte di codice relativa alla "i", inserendola nel template Template:Come leggere il tassobox che ho inserito poi nella categoria Escludi dalla stampa.

Il template:tassobox graficamente non cambia. --yorunosparisci sott'acqua 15:09, 6 nov 2009 (CET)

Non bastava mettere class="noprint" nello <span>?--Bultro (m) 16:51, 6 nov 2009 (CET)

Proposta.Modifica

Nella sezione del template denominata Classificazione scientifica si può impostare automaticamente il grassetto (così come già avviene per il corsivo) per i parametri Genere e Specie? Grazie. A presto. --Fabio (msg) 18:36, 23 nov 2009 (CET)

Ricordo che un paio di anni fa ci stava provando Brodo, ma per non so quale motivo saltavano fuori dei problemi che incasinavano il template. Il risultato è che per qualche ora i tentativi incasinarono tutti i template. Quasi sicuramente la cosa è fattibile ma trattandosi di una modifica che interferisce con i template già compilati è probabile che crei qualche conflitto in molte voci perché per le sue caratteristiche non è retrocompatibile: in altri termini, come si comporta il grassetto automatizzato nelle migliaia e migliaia di voci in cui il grassetto è già impostato manualmente? Sinceramente non credo che il rischio valga la candela, ormai ci siamo abituati a mettere manualmente il grassetto, meglio continuare così --Furriadroxiu (msg) 18:55, 23 nov 2009 (CET)
Premetto che non sono molto ferrato per quanto riguarda il linguaggio di programmazione. Se si dovesse decidere di applicare la modifica proposta si potrebbe richiedere l'intervento preventivo di un bot per ripulire i template compilati dal grassetto manualmente e solo dopo impostare il grassetto direttamente nel codice del template. La mia era solo una proposta per evitare di dover inserire ogni volta i tre apostrofi, con il rischio di dimenticarsi di farlo. --Fabio (msg) 19:07, 23 nov 2009 (CET)
be' se ci dimentichiamo di mettere i grassetti poco male, l'errore cade solo su singole voci e prima o poi si corregge. Aggiungo che non è neppure un errore vero e proprio dato che l'informazione è comunque correttamente inserita, semplicemente compare il nome in corsivo invece che in corsivo grassettato. In alternativa, un eventuale errore del bot ha un effetto a cascata sulle cache dei server e potrebbe coinvolgere la formattazione del contenuto dell'intero tassobox su tutte le voci. Oltre al lavoro supplementare che grava sui server, l'aggiustamento potrebbe richiedere anche qualche ora. Ripeto, il gioco non vale la candela --Furriadroxiu (msg) 19:17, 23 nov 2009 (CET)
Bene, il discorso mi pare abbastanza chiaro. Grazie comunque. --Fabio (msg) 19:21, 23 nov 2009 (CET)

Protisti e tabelleModifica

che differenza c'è fra Protista e Protozoa? nella sezione dei domini erano indicati i Protozoa come un regno degli eukarioti, ma andando nella sezione dice che è un sottoregno... e poi questi non sono nemmeno indicati come un sottoregno all'interno della sezione dei Protista. In pratica, vorrei sapere se le due sezioni vanno unite oppure rimangono separate con qualche modifica, altrimenti non avrebbe proprio senso (in wiki en infatti spiega solo come sono fatti in generale i protozoi, e non li classifica come sottoregno). grazie dell'attenzione.

P.S. non riesco a cambiare il colore della tassobox dei Protista, inoltre, dentro c'è un colore diverso da quello assegnato, è un problemadi wikipedia?

quello del colore del tassobox è un problema che insorge quando si inserisce il nome dell'autore nel campo regno: è un bug che stiamo cercando di risolvere.
Per l'altro quesito ti suggerisco di porre la questione al bar del Progetto:Forme di vita. --ESCULAPIO @msg 11:04, 8 apr 2010 (CEST)

Template:Come leggere il tassoboxModifica

A cosa serve questo template?
Viene utilizzato solo in questa pagina--Biowep (msg) 20:48, 13 ott 2010 (CEST)

RipropostaModifica

Vorrei riproporre, come già feci un po di tempo fa, un lavoro di automazione nel codice del template in modo da renderlo meno macchinoso all'atto della sua compilazione in una voce. Riassumo per punti le idee che ritengo utili a tale scopo, alla luce anche del lavoro che è stato compiuto o è in fase di attuazione per altri template:

  • autocategorizzazione, ossia la categorizzazione automatica della voce secondo i criteri stabiliti dal progetto Forme di vita;
  • impostazione di una misura standard automatica per le immagini e semplificazione nel loro inserimento limitandosi, per esempio, alla forma Nome immagine.estensione;
  • nella compilazione dei campi relativi alle suddivisioni tassonomiche, evitare l'inserimento delle doppie parentesi quadre, dotando il template di una porzione di codice che inserisca automaticamente questa funzione;
  • predisporre una sezione dedicata agli areali;
  • predisporre un manuale adeguato che ne spiega tutte le funzionalità e gli usi (benché si dica che la compilazione del template sia semplice);
  • altre proposte utili.

Spero di essere riuscito a spiegarmi chiaramente e spero che si possa finalmente migliorare questo utile strumento. --Fabio (msg) 18:47, 8 nov 2010 (CET)

D'accordo su tutti i punti. Proprio questa sera avrei contattato il progetto competente per la modifica del markup dell'immagine, visto il nuovo standard nella forma nomeimmagine.formato. --Gnumarcoo 20:42, 8 nov 2010 (CET)
D'accordissimo su tutta la linea. --Una giornata uggiosa '94 · E poi, di che parliamo? 20:59, 8 nov 2010 (CET)
Per quanto riguarda il link automatico, l'esperienza insegna che causa più problemi di quanti ne risolve... Poi se il nome della voce è diverso dal nome visualizzato tocca fare un accrocco orrendo col {{!}} oppure introdurre un altro parametro, e non si può mettere una ref a meno di introdurre ancora un altro parametro... è tanto faticoso scrivere [[]]?
Per il resto ok, ma qualche dubbio sulla fattibilità dell'autocategorizzazione, essendoci potenzialmente migliaia e migliaia di categorie --Bultro (m) 21:57, 8 nov 2010 (CET)
@Bultro. No, non è difficile scrivere [[]] ma visto che la funzione è automatizzata in altri template non vedo perché non possa essere introdotta anche in questo. Non ho capito bene la questione della differenza nei nomi ma, per quanto riguarda il tassobox, si tratta di suddivisioni tassonomiche riconosciute convenzionalmente a livello internazionale, perciò non mi pare che sussista un problema.
Per quanto riguarda l'autocategorizzazione basta vedere come vanno categorizzate le voci nel progetto Forme di vita; si categorizza per famiglia ed eventuali altre categorizzazioni possono comunque essere inserite manualmente come avviene, del resto, con il template Bio. --Fabio (msg) 07:50, 9 nov 2010 (CET)
  • > autocategorizzazione
Si potrebbe fare, però il sistema di categorizzazione non è uniforme: per molti taxa c'è la categorizzazione per famiglie, ma in molti casi si usano categorizzazioni di livello più alto (per ordini, classi, phyla) perché ci sono pochissime voci. Ci sarebbe poi il problema della categorizzazione dei taxa di rango superiore alla famiglia. Insomma, credo che ci siano problemi in merito alla fattibilità, la cosa va studiata bene
  • > impostazione di una misura standard automatica per le immagini
si può fare, anche se io non sarei favorevole, ma se c'è un consenso in merito nulla da ridire
  • > nella compilazione dei campi relativi alle suddivisioni tassonomiche, evitare l'inserimento delle doppie parentesi quadre
non fattibile: è incompatibile per quei tassobox che si riferiscono ad alberi tassonomici che hanno un solo taxon. Ad esempio, una famiglia che comprende un solo genere e una sola specie ha i nomi della famiglia e del genere che reindirizzano alla specie. L'inserimento automatico del link creerebbe link ricorsivi. Peraltro c'è l'incompatibilità del sottotemplate gruppo generico, che viene accodato nel campo dei taxa standard.
  • > predisporre una sezione dedicata agli areali;
La predisposizione esiste già. Attualmente qualcuno inserisce erroneamente gli areali nel campo suddivisione, però c'è già una possibilità. Un paio di anni fa avevo predisposto un campo finalizzato all'inserimento di altri template estranei al tassobox, ora ho fretta, stasera spiego con calma come si procede
  • > predisporre un manuale adeguato che ne spiega tutte le funzionalità e gli usi (benché si dica che la compilazione del template sia semplice);
sicuramente il manuale va rivisto, in ogni caso teniamo presente che il tassobox è un template da esperti e a poco serve il manuale se non a chiarire qualche dubbio occasionale. Sono anni che uso quel template, credo di averlo messo migliaia di volte e ogni volta trovo più agevole fare un copia e incolla del tassobox della voce che tratta di taxon superiore. La cosa migliore sarebbe mettere un avviso che consigli di rivolgersi ad un gruppo di utenti più esperti che facciano da tutor nelle prime fasi
  • > altre proposte utili.
ci penso su e rispondo stasera

Aggiungo un problema: qualsiasi modifica proposta deve tener presente la retrocompatibilità dato che abbiamo decine di migliaia di voci che includono questo template. Usare un bot non sempre è possibile perché l'inclusione del tassobox e relativi campi è spesso contestualizzata ad una valutazione "umana", ambito da cui i bot sono esclusi. Ora ho fretta, non posso trattenermi --Furriadroxiu (msg) 09:20, 9 nov 2010 (CET)

@Giancarlo. Proprio con te affrontai, tempo fa, questa proposta. Rispondo un po alla rinfusa alle tue osservazioni (mi perdonerai per questo).
  1. Sebbene sia vero che il tassobox è un template da esperti (?) non mi pare che il lavoro su Wikipedia sia esclusivamente per esperti (nemmeno quello sulle voci biologiche). Se chiunque voglia contribuire costruttivamente al progetto in qualunque campo, anche se non di sua competenza (visto che, comunque, Wiki non è una fonte primaria e questo implica, conseguentemente, il fatto che vadano citate le fonti dalle quali si è tratto il lavoro su una voce) ha il diritto di poterlo fare trovando tutte le informazioni di cui ha bisogno in un adeguato manuale del template, senza dover attendere le risposte di appartenenti ad un eventuale progetto di riferimento. Se voglio inserire un template dove manca, dovrei riuscire a farlo leggendone solamente il manuale.
  2. Qual'è il problema legato alla dimensione standard per le immagini? Ho visto tassobox con immagini a 230px ed altri con immagini da 280px e non mi è sembrato un bello spettacolo. L'uniformità (sia grafica sia nella denominazione delle sezioni, per esempio), a mio parere, è una buona cosa nelle voci che trattano un medesimo argomento (le forme di vita, nella fattispecie).
  3. Per quanto riguarda gli areali, se questa funzione è già implementata com'é che nella pagina del template non ve n'è menzione? Esperti o meno che si sia come si può fare ad utilizzare una funzione che c'è ma non si vede?
  4. La categorizzazione automatica secondo il rango non mi pare così complicata. Per esempio; quando si tratta una specie la si categorizza per famiglia, se si tratta una famiglia si categorizza per ordine, gli ordini per classi e così via a salire... o forse no? Se poi, come è possibile, la categoria relativa non esiste la si può sempre creare.
  5. ...una famiglia che comprende un solo genere e una sola specie ha i nomi della famiglia e del genere che reindirizzano alla specie.... Questo mi sembra più un problema di errore (e sottolineo errore) nel sistema di reindirizzamento. Io studio scienze naturali e credo di sapere come funziona la nomenclatura tassonomica. Se parlo di un genere non sto parlando di una famiglia o di una specie anche se esiste un solo componente della specie incluso in un genere o in una famiglia. Ne è prova il fatto che perfino il sistema dei suffissi tassonomici è differente (spero di essermi spiegato chiaramente...). In ogni caso si tratta di convenzioni internazionalmente accettate dal mondo scientifico proprio per evitare confusione. Quindi, a maggior ragione, se nel template esiste una simile impostazione, andrebbe rivista e corretta.
Per chiudere: rivedere e riscrivere in chiave semplificativa il codice del template (e dotarlo di un manuale adeguato) sarebbe soltanto un intervento migliorativo, a mio avviso, del template stesso e della sua semplicità di utilizzo (anche se è dedicato agli esperti, e non dovrebbe essere così!). La quantità di voci, presenti e future, sulle quali si operasse la modifica non dovrebbe essere un alibi per lasciare immutata la situazione anche e soprattutto perché, con l'aumento delle voci l'eventuale problema non si risolve da solo ma anzi, si espande in continuazione, rendendo sempre più difficile operare un cambiamento. Poi certo, tutto è migliorabile e perfettibile. La mia, d'altronde, è solo una proposta. --Fabio (msg) 10:04, 9 nov 2010 (CET)
@Giancarlo (scusami). Nel caso dell'intervento di un bot per apportare eventuali sostituzioni si potrebbe predisporre l'inserimento della voce di un avviso ad-hoc che richieda il controllo umano come avviene, per esempio, su Commons con le immagini caricate da bot. --Fabio (msg) 10:11, 9 nov 2010 (CET)
Fabio: non è questione di conoscere le scienze naturali ma i dettagli tecnici di wikipedia. Voci con titolo diverso sono ad esempio Rhinoceros_(zoologia) (col link automatico verrebbe Rhinoceros che non va bene). Per una famiglia che comprende un solo genere e una sola specie qui si fa una pagina unica, anche se son cose diverse è più pratico così, quindi inutile ripetere il link --Bultro (m) 11:50, 9 nov 2010 (CET)
Bultro, ho capito il tuo punto di vista. Però wikipedia, benché in forma differente, è pur sempre un'enciclopedia e come tale dovrebbe trattare scientificamente gli argomenti scientifici. Famiglia, genere e specie, in campo biologico, sono cose totalmente differenti e non casualmente separate. Fare un'unica pagina, nell'ipotesi di una specie con un solo genere, è un errore grave e grossolano. Comunque sono quasi certo che discutendone e confrontando le proposte e le idee si riuscirà a trovare la soluzione migliore. --Fabio (msg) 12:57, 9 nov 2010 (CET)
Al di là del fare un'unica pagina o meno, sono d'accordo con Bultro sul fatto che, se non ci sono esigenze particolari, il link automatico va evitato per non causare problemi nel caso di voci disambiguate. --Una giornata uggiosa '94 · E poi, di che parliamo? 15:19, 9 nov 2010 (CET)

(rientro) Bene. In tal caso si potrebbe limitare l'inserimento delle doppie parentesi quadre per le suddivisioni Genere e Specie, che mi pare siano quelle più comunemente disambiguate. --Fabio (msg) 17:14, 9 nov 2010 (CET)

OT - A titolo di pura curiosità personale: i template nei quali è già implementata la funzione del link automatico non soffrono del problema delle disambigue? Se si come è stato risolto? E se non è stato risolto perché non si torna, anche in quei template, alle famose [[]]? --Fabio (msg) 18:17, 9 nov 2010 (CET)

Veniamo prima ad un punto che taglia la testa al toro, ovvero l'inserimento del template areale. Nel tassobox avevo predisposto un campo finalizzato ad includere template che andrebbero a cozzare nell'impaginazione con il tassobox. Non mi dilungo perché mi spiegherei da cani, perciò ricorro ad un esempio: la voce Insecta è correlata ad una serie di voci che approfondiscono la morfologia e l'anatomia e sono accomunate da un template di navigazione (es. Torace degli insetti. Lo stesso template è presente nella voce Insecta incorporato nel tassobox per mezzo del campo seguente:

|adtemplate={{Insetti|main=x}}

IMHO, quel campo è adattissimo ad incorporare il template Template:Areale. A suo tempo avevo avvisato il progetto di questa funzionalità, non l'avevo messo nel manuale perché è già complicato di suo e dubito che qualche anima pia si prenda la briga di leggerlo. Tant'è che come ho detto prima, la cosa più funzionale è quello di fare un copia e incolla da un'altra voce e riadattare i parametri --Furriadroxiu (msg) 19:16, 9 nov 2010 (CET)

Scusa Giancarlo ma non ho capito niente. Inoltre il template Areale non esiste. --Fabio (msg) 19:28, 9 nov 2010 (CET)
capito male, rispondo dopo --Furriadroxiu (msg) 19:46, 9 nov 2010 (CET)

[Conflittato] Rispondo ora agli altri punti:

  • > Sebbene sia vero che il tassobox è un template da esperti (?) non mi pare che il lavoro su Wikipedia sia esclusivamente per esperti ecc.
quando parlavo di esperti non mi riferivo ad esperti di botanica o di zoologia, bensì ad esperti nell'uso del codice wiki. La compilazione ex novo di un tassobox è una cosa dannatamente complicata per l'elevato numero di campi disponibili. E te lo dice uno che molti template li inserisce sempre "a memoria"
  • > Qual'è il problema legato alla dimensione standard per le immagini?
nessun problema, è solo uno sfizio mio perciò non pongo pregiudiziali in merito. Faccio però notare che la standardizzazione delle immagini richiede poi l'uso di immagini con formato abbastanza uniforme: l'impostazione di una larghezza fissa rischia poi di far apparire alcune foto troppo grandi o troppo piccole e dato che molte specie hanno una sola immagine disponibile non c'è ampio margine di scelta. Un altro problema sarebbe legato all'inserimento di immagini che sono primi piani o meno dell'organismo oggetto, c'è il rischio che un'immagine che riprende l'organismo in una vista più ampia lasci a desiderare se inserita con una dimensione standard (spero di essermi spiegato)
  • > # La categorizzazione automatica secondo il rango non mi pare così complicata
Lo è, lo è. Lo sarebbe se avessimo un unico criterio di categorizzazione, ma ciò non viene applicato perché richiederebbe la predisposizione di alberi di categorie annidate a più livelli per inserire una sola voce! A fronte di una comodità di inserimento si rischia poi di fare alberi di categorie inutilmente complicati. Pensiamo all'usabilità per il fruitore più che per il compilatore: una voce si scrive una sola volta (a prescindere dagli ampliamenti che in genere non riguardano le categorizzazioni), mentre invece un albero di categorie si usa sempre.
  • >Questo mi sembra più un problema di errore (e sottolineo errore) nel sistema di reindirizzamento
Non fare l'errore di paragonare Wikipedia ad una banca dati tassonomica: la banca dati tassonomica permette la predisposizione di un lemma per ciascun rango a prescindere dal numero di taxa che vi sono compresi. Se lo facessimo con Wikipedia dovremmo creare voci-doppione creando ridondanza di contenuti, cosa che non è ammesso dalle linee guida. E' vero che il genere non può essere confuso con la specie, ma se un genere comprende una sola specie, le linee guida impongono che si faccia un'unica voce trasformando in redirect uno o l'altro.
  • >si potrebbe predisporre l'inserimento della voce di un avviso ad-hoc che richieda il controllo umano
impensabile, non stiamo parlando di un centinaio di voci, bensì di decine di migliaia di voci. Siamo quattro gatti, non possiamo permetterci di fermarci per chissà quanto tempo per star dietro ai possibili errori che un bot commette in poche ore. Di solito i bot che commettono errori vengono bloccati dagli amministratori proprio perché poi il controllo e la correzione a mano richiedono troppo tempo

Un'ultima cosa: anche una piccola modifica nel codice del tassobox può causare sconquassi incredibili e un sovraccarico dei server. Se parliamo poi di riscrivere il codice è un'impresa immane. Ricordo che qualche anno fa ci lavorava Frodo e c'era da impazzire. Non stiamo parlando di un semplice template, quando voglio fare una piccola modifica lavoro sempre su una copia in sandbox e mi richiede anche giorni per evitare errori inattesi.

A margine, mi sembra che la maggior parte delle proposte siano finalizzate a semplificare il lavoro per un utente occasionale, invece di spendere energie e risorse per questo scopo si fa prima a subentrare inserendo noi il tassobox o correggendone la compilazione all'occorrenza. Per quanto cercassimo di semplificarlo sarebbe comunque uno strumento complicato da usare per qualsiasi niubbo. Vale la pena? --Furriadroxiu (msg) 19:46, 9 nov 2010 (CET)

Se ho capito bene non vale la pena modificarlo perché è molto complicato, sia nel codice che nell'utilizzo da parte di contributori occasionali, ed ogni tentativo di modifica potrebbe causare problemi a server e voci.
Va bene, io ci ho provato (fin troppo, a dire il vero!). Riguardo questo template mi metterò l'anima in pace una volta per tutte. --Fabio (msg) 20:13, 9 nov 2010 (CET)
Aspe', sentiamo prima la campana di altri utenti, ho l'impressione che questa discussione sia sfuggita perché manca l'avviso nel progetto (adesso lo metto). Sulla storia del template areale credo di aver preso una cantonata, devo però fare una verifica --Furriadroxiu (msg) 20:45, 9 nov 2010 (CET)
@Fabio: dai un'occhiata al codice di questa pagina Utente:Furriadroxiu/Tetrax_tetrax. Volendo si possono studiare delle modifiche per ottimizzare il tutto --Furriadroxiu (msg) 21:01, 9 nov 2010 (CET)

Mi inserisco, un po' tardivamente, ripartendo dalle proposte di Fabio:

  • predisporre un manuale adeguato che ne spieghi tutte le funzionalità e gli usi:
    assolutamente d'accordo; nel tempo sono state implementate delle modifiche (penso al campo |cronquist=no o al template {{Tassobox gruppo generico}} che andrebbero inserite ed esemplificate nel manuale, che è rimasto un po' indietro ...
  • autocategorizzazione
    temo che risulterebbe oltremodo problematica stante che, come illustrato sopra, non esiste un criterio omogeneo; tecnicamente non credo sia impossibile "diversificare" la categorizzazione (anche se personalmente non ne sarei capace...) ma a conti fatti mi chiedo se ne valga la pena.
  • impostazione di una misura standard automatica per le immagini
    personalmente contrario a irrigidire questo parametro, in molte occasioni ho trovato comodo potere ingrandire o rimpicciolire le immagini del tassobox per esigenze di impaginazione. Tutt'alpiù definirei un range (220-280px?), forzando a 220 tutte le immagini in cui non è specificata la dimensione e riducendo a 280 quelle che dovessero specificare un valore >280.
  • nella compilazione dei campi relativi alle suddivisioni tassonomiche, evitare l'inserimento delle doppie parentesi quadre: sarebbe comodo ma in taluni casi (Vanda (zoologia) et similia) sorgerebbero problemi, la cui soluzione richiederebbe una ulteriore complicazione del codice.
  • predisporre una sezione dedicata agli areali allo stato attuale il campo |suddivisione_testo= è spesso utilizzato a tale scopo. In molti casi tuttavia può sorgere un "conflitto" quando il suddetto campo serve per inserire gli elenchi dei taxon di rango inferiore. La nostra policy sin qui è stata quella di privilegiare le info tassonomiche (trattandosi di "Tassobox"), spostando le immagini degli areali nel testo. Se lo si ritiene utile, e se c'è consenso in tale direzione, si potrebbe creare, questo credo con poca "spesa", un campo |mappa_areale= ad hoc.

--ESCULAPIO @msg 21:28, 9 nov 2010 (CET)

A latere, ricordo che il parametro immagine si sta portando nella forma compatta (con dimensione immagine non specificato salvo casi particolari) in base ad uno standard. @Esculapio: non ci saranno problemi di impaginazione: la dimensione fissa, per esempio 250x300px, farà sì che le immagini verranno visualizzate con un massimo di 250px di larghezza o 300px di altezza. Questo tipo di logica non incontra problematiche, anzi evita il problema dell'impaginazione errata in quanto non fa sbordare l'immagine stessa dal template, a meno che non consideriamo immagini a bassa risoluzione - le quali, se presenti, vanno IMHO sostituite. --Gnumarcoo 21:34, 9 nov 2010 (CET)
@Gnumarcoo: e se le immagini alternative non ci sono? come ho detto sopra, ci sono molte specie di cui si dispone di una sola immagine e, spesso, a bassa risoluzione o con dimensioni ridotte. --Furriadroxiu (msg) 21:39, 9 nov 2010 (CET)
Addirittura meno di 250 pixel? In quei casi anche potendo variare le dimensioni con cui vengono visualizzate non credo che la qualità del risultato migliori molto... --Una giornata uggiosa '94 · E poi, di che parliamo? 22:24, 9 nov 2010 (CET)
Non so, meno di 250 pixel penso poche, però a 300 pixel prese dal sito di CSIRO-Australia ne ho caricato parecchie --Furriadroxiu (msg) 22:44, 9 nov 2010 (CET)
@Giancarlo: ho visto il codice nella tua sandbox (proprio ampliando quella voce ho avuto un ritorno di fiamma per una riscrittura del template!). --Fabio (msg) 07:41, 10 nov 2010 (CET)

(rientro) La riscrittura del codice del template è una cosa che si fa una volta sola, magari a suon di tentativi, ma alla fine il risultato sarà sicuramente migliore e credo che ne gioverebbe il progetto. Detto questo io sono totalmente analfabeta riguardo il linguaggio di programmazione di Wikipedia. Questo però non significa che non lo possa imparare quindi copierò il codice di questo template nella mia sandbox e ci lavorerò fintanto che non otterrò i risultati che voglio (sempre che la cosa sia possibile, ovviamente!). --Fabio (msg) 07:48, 10 nov 2010 (CET)

Mie considerazioni:
  • autocategorizzazione (...) secondo i criteri stabiliti dal progetto Forme di vita;
Se si potesse perchè no, ma par di capire che è un po' difficoltoso e poi le cose automatiche a volte sbagliano più dei wikipediani.
  • impostazione di una misura standard automatica per le immagini e semplificazione nel loro inserimento limitandosi, per esempio, alla forma Nome immagine.estensione;
Daccordo, ma non molto sulla dimensione automatica. Sotto i 250px l'immagine nemmeno si vede a certe risoluzioni ed altre immagini potrebbero aver bisogno di px maggiori... sarebbe un po' limitativa come cosa;
  • nella compilazione dei campi relativi alle suddivisioni tassonomiche, evitare l'inserimento delle doppie parentesi quadre, dotando il template di una porzione di codice che inserisca automaticamente questa funzione.
Se non da problemi... più che OK;
  • predisporre una sezione dedicata agli areali;
MAGARI, guardate cosa ho dovuto fare per inserirlo nella voce della Tigre, il risultato non è male, ma se il tassobox lo prevedesse in automatico sarebbe meglio... anche qui non px troppo piccoli o oppure è inutile.
  • predisporre un manuale adeguato che ne spiega tutte le funzionalità e gli usi (benché si dica che la compilazione del template sia semplice);
A un buon manuale non si dice mai di no
  • altre proposte utili.
Non sarebbe male, alla fine del tassobox, avere la scritta "Si invita a seguire lo schema del Progetto Forme di vita" con il link ad uno schema base precompilato di una voce.
buon lavoro. -- KrovatarGERO 09:15, 10 nov 2010 (CET)
Dai un'occhiata a questa modifica ne avevo parlato sopra --Furriadroxiu (msg) 10:10, 10 nov 2010 (CET)
SI avevo letto infatti ti aspettavo :) . bene però devo dire che non mi piace molto così, la frase finale del template non è più alla fine, manca la scritta areale, si foma uno spazio bianco eccessivo in fondo. Era meglio prima che dici ? Quindi direi che si necessita un inderimento apposito di un codice nel template per far posto all'areale secondo me. se sei daccordo per il momento tornerei alla versione precedente che è più leggibile. ciao e grazie.-- KrovatarGERO 10:36, 10 nov 2010 (CET)
Ho rollbaccato. In merito agli appunti, la cosa si risolverebbe creando un template Areale che predisponga l'inserimento automatico del sottotitolo areale e, come parametri, l'immagine e la didascalia. Lo spazio bianco eccessivo fra l'immagine e la didascalia è dovuta al fatto che avevo messo il tag <bt />, inutile perché l'immagine aveva già il parametro "center" (di fatto si è generata un'interlinea doppia). --Furriadroxiu (msg) 10:47, 10 nov 2010 (CET)
Riguardo il problema delle disambigue faccio presente che il template Bio, per fare un esempio, prevede un funzione che pone rimedio anche a questo. Riguardo, invece, la categorizzazione mi permetto di insistere perché credo che sarebbe ora di adottare un criterio univoco e valido per tutte le forme di vita. Non ho capito la questione dell'albero delle categorie di cui parlava Giancarlo ma credo che sia una cosa automatica categorizzare una specie per genere, un genere per famiglia, ecc. Se la categoria non esiste si può creare; d'altronde le categorie servono per ordinare le voci e se il criterio di ordinamento coincide con quello scientifico tanto meglio. --Fabio (msg) 12:10, 10 nov 2010 (CET)

Riguardo alle immagini, di solito i sinottici usano una dimensione di default, che può essere modificata con un apposito parametro "dimensione", da usare solo quando necessario. Dove sarebbe il problema a fare così? --Bultro (m) 14:15, 10 nov 2010 (CET)

[Conflittato] Mi spiego facendo un esempio. Prendiamo la Categoria:Nematodi. Al momento questa categoria comprende meno di 20 voci, fra specie e taxa superiori. Se dovessimo impostare (ammesso sia possibile) una categorizzazione automatica dovremmo contemplare una struttura gerarchica dell'albero di categorie uniforme ma rigida per tutto il mondo vivente. Già si incontrano problemi per uniformare vegetali e animali in quanto botanici e zoologi usano gerarchie tassonomiche differenti, ma questo è un problema facilmente superabile. Ipotizziamo un semplice albero di categorie e sottocategorie così impostato: phylum/divisione > ordine > famiglia > genere. Evitiamo i ranghi intermedi perché spesso non sono contemplati. Ritorniamo alla categoria dei Nematodi prendendo spunto dall'attuale situazione (destinata a rimanere pressoché invariata per chissà quanti anni!). Riorganizzando la categorizzazione per i Nematodi avremmo una struttura di questo genere:

Categoria Nematodi (rango di phylum)
 |
 |- Categoria Ascaridida (rango di ordine)
 |             |
 |             |- Categoria Anisakidae (rango di famiglia)
 |             |             |
 |             |             |- Categoria Anisakis (rango di genere)
 |             |             |              |
 |             |             |              |- Voci: [[Anisakis]] (genere)
 |             |             |
 |             |             |- Voci: [[Anisakidae]] (famiglia)
 |             |             
 |             |- Categoria Ascaridae (rango di famiglia)
 |             |             |
 |             |             |- Categoria Ascaris (rango di genere)
 |             |                           |
 |             |                           |- Voci: [[Ascaris lumbricoides]], [[Ascaris megalocephala]]
 |             |
 |             |- Categoria Toxocaridae (rango di famiglia)
 |             |             |
 |             |             |- Categoria Toxocara (rango di genere)
 |             |                           |
 |             |                           |- Voci: [[Toxocara]] (genere)
 |             |             
 |             |- Voci: [[Ascaridae]] (famiglia), [[Ascaridiasi]] (patologia)             
 | 
 |- Categoria Aphelenchida (rango di ordine)
 |             |
 |             |- Categoria: Parasitaphelenchidae (rango di famiglia)
 |                            |
 |                            |- Categoria Bursaphelenchus (rango di genere)
 |                                         |
 |                                         |- Voci: [[Bursaphelenchus xylophilus]] (specie)
 | 
 |- Categoria Rhabditida (rango di ordine)
 |             |
 |             |- Categoria Rhabditidae (rango di famiglia)
 |             |              |
 |             |              |- Categoria Caenorhabditis (rango di genere)
 |             |                            |
 |             |                            |- Voci [[Caenorhabditis elegans]] (specie) 
 |             |
 |             |- Categoria Strongyloididae (rango di famiglia)
 |                           |
 |                           |- Categoria Strongyloides (rango di genere)
 |                                         |
 |                                         |- Voci: [[Strongyloides stercoralis]]
 |             
 |- Categoria Camallanida (rango di ordine)
 |             |
 |             |- Categoria Camallanidae (rango di famiglia)
 |             |             |
 |             |             |- Categoria Camallanus (rango di genere)
 |             |                           |
 |             |                           |- Voci: [[Camallanus]] (genere)
 |             |
 |             |- Categoria Dracunculidae (rango di famiglia)
 |                           |
 |                           |- Categoria Dracunculus (rango di genere)
 |                                         |
 |                                         |- Voci: [[Dracunculus]] (genere), [[Dracunculus medinensis]] (specie)
 | 
 |- Categoria Spiruria (rango di ordine)
 |             |
 |             |- Categoria Oxyuridae (rango di famiglia)
 |             |             |
 |             |             |- Categoria Enterobius (rango di genere)
 |             |                           |
 |             |                           |- Voci: [[Enterobius vermicularis]] (specie)
 |             |
 |             |- Voci: [[Oxyuridae]] (famiglia)
 |      
 |- Categoria Trichurida (rango di ordine)
 |             |
 |             |- Categoria Trichinellidae (rango di famiglia)
 |                           |
 |                           |- Categoria Trichinella (rango di genere)
 |                                         |
 |                                         |- Voci: [[Trichinella spiralis]] (specie)
 |
 |- Voci: [[Nematoda]] (phylum), [[Adenophorea]] e [[Secernentea]] (classi)

Come si può osservare, la categorizzazione automatica secondo i criteri che ho ipotizzato creerebbe ben 26 sottocategorie per accogliere appena 18 voci. Un lettore che cerca informazioni sulle specie di Nematodi non può attualmente utilizzare il tassobox come template di navigazione gerarchico a causa del deprecabile costume (almeno su it.wiki) di creare la voce sulla specie tralasciando quelle dei taxa intermedi. L'unico mezzo rapido di individuazione delle voci sui nematodi è quello della ricerca nelle categorie, ma mentre con l'attuale sistema individua subito le voci con un solo click, con la categorizzazione automatica è costretto a cercare in ben 6 alberi gerarchici di sottocategorie per scoprire, alla fine, che esistono solo le voci di otto specie. Ha senso tutto questo? No, perché a fronte di una "comodità" di compilazione si rende più farraginosa la fruizione delle categorie da parte del lettore.
Aggiungo, inoltre, che il tassobox delle voci Ascaridae e Ascaris megalocephala hanno il tassobox incompleto in quanto manca il campo ordine. Questo mette in luce un altro problema: la categorizzazione automatica inserirebbe erroneamente queste due voci nella categoria Nematoda (il rango immediatamente superiore) richiedendo perciò una successiva correzione e vanificando la comodità della categorizzazione automatica.
Infine, faccio notare un altro aspetto interessante: negli ultimi tre anni (2008-2010) sono state create solo 6 nuove specie, di cui ben 4 nel 2008. Ipotizzando ottimisticamente un trend di crescita di 2 voci l'anno, fra 10 anni ci ritroveremmo un albero di categorie ancora più complesso per contenere nel complesso 38 voci, che possono stare benissimo in una sola categoria radice, quella attualmente presente.
Dall'analisi ho escluso ogni considerazione sull'ulteriore sovraccarico del codice di un template già complesso di suo.

Mi scuso per la lunghezza, ma era necessario dimostrare con un esempio l'inutilità di certi strumenti di automazione --Furriadroxiu (msg) 15:18, 10 nov 2010 (CET)

Scusatemi se sto per dire un ovvietà ma le classificazioni tassonomiche rischiano seriamente di non corrispondere alle categorie, spesso capita di leggere lavori di autori che utilizzano alberi differenti, a volte una famiglia viene fusa o divisa ecc... poi esistono anche le "catalogazioni genetiche" basate anzichè su criteri linneiani su criteri di similitudini e divergenze nelle sequenze, ora in in considerazione della dinamicità dellell'oggetto in esame io forse sbagliando preferisco affidarmi al caro vecchio paragrafo in voce dedicato alla classificazione nel quale posso dire "secondo l'autore Tizio tale specie viene classificata come ecc... mentre secondo l'autore Caio la calssificazione più idonea sarebbe ecc ... tuttavia le evidenze genetiche portate da Pinco Pallo portano tale specie nella famiglia genica ecc..." so bene che ciò comporta un certo grado di lavoro in ogni voce dedicata ad una specie ma preferisco la dinamicità del foglio bianco ad una standardizzazione la quale può prendere spunto anche da categorizzazioni che non sono poi condivise (spero di essermi spiegato) -- nonISCRITTO MSG 15:37, 10 nov 2010 (CET)

Dimenticavo (non linciatemi!): ho ipotizzato uno schema di categorizzazione gerarchica semplice, ma non dimentichiamo che un albero di categorie come quello ipotizzato creerebbe una disformità nell'inclusione di voci (in termini numerici). Pensiamo alla megacategoria Artropodi (rango di phylum) che includerebbe automaticamente (in prospettiva) almeno un centinaio di sottocategorie del rango di ordine --Furriadroxiu (msg) 15:27, 10 nov 2010 (CET)
Parto dal presupposto, citato più volte, che non conosco il linguaggio di programmazione di Wiki e, per questo, potrebbe darsi che stia immaginando meccanismi semplici che, probabilmente, tali non sono. Quindi domando: il template che categorizza in automatico si limita a sistemare una voce in una determinata categoria (esistente o da creare) oppure si deve anche occupare della creazione di un ipotetico albero come quello esemplificato da Giancarlo? Io, quando ho proposto l'autocategorizzazione, pensavo semplicemente alla sistemazione della voce in una categoria specifica senza che il template debba occuparsi della creazione di categorie ed alberi categorici annessi. Naturalmente la creazione di categorie ed eventuali sottocategorizzazioni è un'operazione da compiere a manina e con un certo criterio (magari scientifico, in questo caso). --Fabio (msg) 17:57, 10 nov 2010 (CET)
@nonISCRITTO: potresti fare un esempio di voce con le caratteristiche che hai elencato? Ed una voce del genere come la categorizzi a mano? --Fabio (msg) 18:01, 10 nov 2010 (CET)
non mi sono mai occupato di categorizzazioni automatiche, perciò non so dire se il template crea automaticamente una nuova categoria quando è inesistente o meno. Per quanto riguarda le considerazioni fatte da NonIscritto, posso fare un esempio con gli Insetti, che da soli comprendono circa l'80% delle specie animali e oltre la metà degli esseri viventi: la loro sistematica è in corso di revisione da decenni, non solo per quanto concerne la descrizione di nuove specie e nuovi generi ma anche per la ridefinizione di taxa di rango più alto. Ormai sono è o meno stabile e definita la ripartizione in ordini, ma nell'ambito di molti ordini i giochi sono lungi dall'essere terminati, alla luce degli studi sulle relazioni cladistiche. Basti pensare che uno dei testi più autorevoli sui ditteri (Manual of Nearctic Diptera), a cui si attiene la maggior parte dei ditterologi attuali, coesistono due differenti schemi di classificazione dei Brachycera adottati in sezioni diverse della stessa opera curate da due differenti autori! --Furriadroxiu (msg) 18:33, 10 nov 2010 (CET)
Io non credo che un ipotetico template autocategorizzante debba occuparsi della creazione di categorie mancanti ma soltanto di sistemare una voce nella categoria appropriata stabilita secondo un criterio. Ma se ci sono tutti questi problemi mi viene da pensare che anche quando si categorizza a mano non ci sia un criterio. Nel caso degli insetti, data l'attuale instabilità della loro sistematica, mi domando: come vengono categorizzati a mano? Oppure non vengono categorizzati? Non potrebbero essere categorizzati automaticamente seguendo i criteri che si utilizzano nella classificazione manuale? --Fabio (msg) 19:16, 10 nov 2010 (CET)
Nel caso degli insetti mi sono occupato del riordino delle categorie in alcuni ordini ma sempre secondo un criterio di funzionalità e non tassonomico. Il criterio che ho adottato cambia secondo l'ordine e il numero di voci ma tengo a precisare che la categorizzazione non ha scopi sistematici, così come del resto non li ha il tassobox. Ricordiamoci che il tassobox deve fondamentalmente svolgere il ruolo di un template di navigazione, ma la trattazione della sistematica è esaustiva *nel testo*. --Furriadroxiu (msg) 19:21, 10 nov 2010 (CET)
Due esempi di schemi di categorizzazione complessi sono in Categoria:Rincoti e Categoria:Ditteri. In questo caso ho costruito un albero gerarchico perché nell'arco di un anno ho creato tutte le voci relative all'albero tassonomico dei Rincoti dal rango di ordine a quello di famiglia, mentre per i ditteri è in corso il lavoro da circa due anni (60%). Si tratta comunque di due categorie che comprendono alcune centinaia di voci.

Come già spiegato molto bene l'esempio di voce interessata può essere una qualsiasi voce sugli "insetti"; non ho capito alcune domande per classificazione che tipo di classificazione si intende? io conosco quelle genetiche e quelle sistematiche, altre mi sfuggono? -- nonISCRITTO MSG 19:53, 10 nov 2010 (CET) Ps io sinceramente non capisco come un template possa "capire" in automatico che l'eventuale voce dedicata al Erianotus lanosus appartenga alla categoria degli Emitteri? se si devono inserire manulmente non vedo cosa cambierebbe rispetto a quello attuale?

@Giancarlo: il criterio di funzionalità non potrebbe essere adottato per un'eventuale categorizzazione automatica? Sono comunque scettico. Seguire la classificazione scientifica, per quanto instabile possa essere, secondo me è il metodo migliore per categorizzare. Ma questo argomento esula dagli scopi finali della proposta nel suo insieme, ossia migliorare il template e non la categorizzazione. --Fabio (msg) 20:07, 10 nov 2010 (CET)
@nonISCRITTO: infatti dubito che un template capisca. Faccio un esempio: Erianotus lanosus appartiene alla famiglia Leptopodidae. Se si categorizzasse una specie per famiglia Erianotus lanosus sarebbe incluso nella Categoria:Leptopodidae ed il template categorizzerebbe ricavando questo dato direttamente dal campo Famiglia del template stesso. --Fabio (msg) 20:07, 10 nov 2010 (CET)
Benissimo e nel caso di più Famiglie? lo strumento mi categorizzerebbe la medesima voce all'interno di più categorie? -- nonISCRITTO MSG 20:26, 10 nov 2010 (CET) (Ci sono specie che possono appartenere a molti gruppi se ho capito avremmo una categoria per gruppo con il risultato che le voci dedicate agli insetti ptrebbero essere inclusi anche in 30 categorie)
Mi sa che stiamo uscendo fuori tema. Alla domanda di Fabio: il criterio di funzionalità è basato su una valutazione "umana" e per definizione non automatizzabile. Fermo restando questo aspetto, di non secondaria rilevanza, è chiaro che ci si basa sempre su un criterio tassonomico, ma semplificato e privo di qualsiasi ambizione di esaustività dal punto di vista tassonomico. E qui mi ricollego a quando dice NonIscritto: 30 categorie è un po' eccessivo, per quanto incerta possa essere la collocazione sistematica di un taxon, restiamo sempre nell'ambito di un massimo di due o tre categorie: nella maggior parte dei casi una specie o un genere si colloca in una nuova famiglia che è stata scorporata da un gruppo più ampio o, viceversa, era collocato in una famiglia poi incorporata in una più ampia. Però ribadisco che non si deve attribuire alla "nostra" categorizzazione un significato di collocazione tassonomica bensì una semplice classificazione funzionale finalizzata alla ricerca su WP. Nei casi di controversa o dubbia collocazione tassonomica è dunque lecita la doppia o la tripla categorizzazione, a mio parere --Furriadroxiu (msg) 21:12, 10 nov 2010 (CET)
Concordo sul fatto che si stia uscendo fuori tema. Rispondo a Giancarlo: ma se il criterio di funzionalità è basato su una valutazione "umana" allora chi è che deve valutare? Mi spiego meglio: il tuo criterio di funzionalità potrebbe essere diverso dal mio. Quindi tu potresti categorizzare diversamente da come faccio io (in effetti i due esempi di categorizzazione che hai citato per gli insetti io li avrei concepiti diversamente). È ovvio ed abbastanza comprensibile che la categorizzazione di Wikipedia non è l'equivalente della classificazione tassonomica ed è per questo che sarebbe opportuno, a prescindere dagli automatismi, utilizzare quantomeno un criterio uniforme per evitare differenza di valutazione che sono naturali per due utenti diversi. Un unico criterio sarebbe utile a prescindere, anche per il fruitore dell'enciclopedia che usa le categorie per trovare quello che cerca, e potrebbe essere utilizzato in un'eventuale categorizzazione automatica.
Tornando alle proposte cosa si decide di fare? --Fabio (msg) 21:47, 10 nov 2010 (CET)
La valutazione è soggettiva, perciò è normale che ci possano essere divergenze. Divergenze che possono comunque essere sanate confrontandosi e parlandone caso per caso: credo che almeno in questo ambito ci si metta facilmente d'accordo. Tornando agli esempi fatti prima, io ho arbitrariamente stabilito una categorizzazione, ma non ho alcuna preclusione perciò ad un eventuale appunto mi adeguo tranquillamente. Difficile, invece, adottare un criterio unico in quanto - come ho detto prima - il numero di voci e la gerarchia tassonomica non sono uniformi. Insomma, ci si regola caso per caso cercando nel tempo di giungere con gli scambi di pareri a soluzioni ottimali.
Sulle proposte mi sa che siamo in una situazione di stallo, riassumo: difficile se non impossibile applicare automatismi per la categorizzazione e per la conversione dei nomi dei taxa in link. Possibile invece applicare uno standard per l'immagine del tassobox, purché sia retrocompatibile, ancora più fattibile è la predisposizione di un campo specifico per gli areali. Infine resta il problema del manuale: credo che siamo tutti d'accordo sull'utilità di implementarlo, il problema è che va rivisto integralmente da zero e serve un'anima pia che si occupi dell'ingrato compito della sua stesura. Insomma, una soluzione immediatamente applicabile è quella dell'areale, se mi dite come deve apparire potrei renderlo disponibile già nei prossimi 3-4 giorni (giusto per prendermela comoda) --Furriadroxiu (msg) 22:08, 10 nov 2010 (CET)

Mi ricollego ad un concetto espresso "Però ribadisco che non si deve attribuire alla "nostra" categorizzazione un significato di collocazione tassonomica bensì una semplice classificazione funzionale finalizzata alla ricerca su WP." (scusate se rientro così ma altrimenti finivo fuori dallo schermo) se ciò che conta è che la classificazione sia funzionale alla ricerca su WP, io propongo le "categorie tematiche", cioè propongo di categorizzare in base al "tema", per esempio: la voce dedicata all'ape potrebbe appartenere alla categoria TEMATICA Imenotteri, essendo categoria tematica, a tale catogoria apparterrebbero, oltre alla voce dedicata alla specie ape, anche le voci dedicate al miele, la voce dedicata alla clasfficazione sistematica degli Imenotteri, le voci dedicate ad i vespidi, ed anche una voce che in passato avevo proposto dedicata alle punture da imenoterri e procedure mediche; Un'altro esempio può essere dato dalle specie di interesse biologico, tale categoria tematicha comprederebbe due semplici categorie, quella dei modelli sperimentali (rospi, moscerini, e compagnia) e quella dedicata alle specie di interesse scientifico come per esempio le specie ad anello (salamandre, passeriformi, gabbianidi); Se l'interesse è la navigazione mi aspetto che un utente il quale per esempio visita la voce dedicata all'ape sia maggiormente interessato a voci che trattino del miele, di insetti apesimili e delle punture ... Quindi tornando a noi, secondo me, non sarebbe una cattiva idea se lo strumento di navigazione funzionasse per "temi" -- nonISCRITTO MSG 22:24, 10 nov 2010 (CET)

@nonISCRITTO: se non ho capito male il sistema che proponi comporterebbe una riorganizzazione dei vari sistemi di categorizzazione che si utilizzano in Wikipedia riguardo le forme di vita. In questo caso, non trattandosi direttamente di un argomento legato all'eventuale riscrittura del template, proporrei di affrontare questa idea nell'area discussioni del Progetto Forme di vita.
@Giancarlo: riguardo l'implementazione del template con in campo per gli areali credo che l'effetto finale possa essere quello che si può osservare nella voce Tetax tetrax, che tu hai richiamato prima, includendo due campi: uno per l'immagine ed uno per la didascalia. --Fabio (msg) 08:07, 11 nov 2010 (CET)
Per l'inserimento dell'areale propongo la creazione di un template Template:Areale e il suo inserimento nel campo adtemplate in modo da evitare il ritocco del codice del tassobox solo per questo scopo. Il template avrebbe una struttura molto semplice, ad esempio
{{areale|nomeimmagine.estensione|testodidascalia}}
--Furriadroxiu (msg) 18:52, 11 nov 2010 (CET)

Riassumendo...Modifica

Giusto per fare chiarezza mi permetto di riassumere qui sotto quanto è emerso dalla discussione:

  • impostazione di una misura standard automatica per le immagini e semplificazione nel loro inserimento limitandosi, per esempio, alla forma Nome immagine.estensione;

fattibile e auspicabile, alla luce specialmente dei nuovi standard citati (mi pare che ci sia in consenso)

  • nella compilazione dei campi relativi alle suddivisioni tassonomiche, evitare l'inserimento delle doppie parentesi quadre, dotando il template di una porzione di codice che inserisca automaticamente questa funzione;

fattibile ma problematico per via delle disambigue (nonostante il template Bio permetta questa automazione)

  • predisporre una sezione dedicata agli areali;

fattibile

  • predisporre un manuale adeguato che ne spiega tutte le funzionalità e gli usi (benché si dica che la compilazione del template sia semplice);

fattibile e indispensabile (l'anima pia che dovrebbe occuparsene deve essere una persona che conosce il template ed il suo funzionamento, credo)

  • altre proposte utili.

il sistema di categorizzazione (ma esula dagli scopi di questa discussione)

--Fabio (msg) 08:14, 11 nov 2010 (CET)

Rispetto al primo punto mi permetto di precisare:

  • impostazione di una misura standard automatica per le immagini

non mi pare che sia emerso consenso su questo punto

  • semplificazione nel loro inserimento limitandosi, per esempio, alla forma Nome immagine.estensione;

fattibile e auspicabile

--ESCULAPIO @msg 18:03, 11 nov 2010 (CET)

A dire il vero l'utente Gnumarcoo ha parlato, in due suoi interventi, di uno standard sul markup immagini e che comprende anche la dimensione preimpostata! Comunque, onde evitare fraintendimenti propongo una votazione su tutti i punti elencati finora. --Fabio (msg) 18:31, 11 nov 2010 (CET)
Sperando mi sia perdonata la piccola divagazione ... gurdate che bel codice per la cladistica ed i rapporti fologenetici Velociraptor ... ora immaginatevelo se ci fosse un immagine per ogni specie ... tornando subito in tema, il punto sono le immagini che mancano (oltre al fatto che in talune specie si ha una sola immagine e per averla di buona qualità si è obbligati a mantenere determinte proporzioni) piuttosto mi preoccupere di lanciare un'appello ad i volenterosi di reperire le immagini o di avere un tassobox che suppporti una doppia "catalogazione", almeno a me queste due cose sembrano importanti, l'aggiunta di un immagine relativa all'areale si può benimmo fare nello stesso modo in cui nelle voci dedicate ad i dinosauri si aggiunge l'immagine del profilo del dinosauride rispetto all'umano -- nonISCRITTO MSG 23:35, 11 nov 2010 (CET)
@nonISCRITTO: secondo me la vedi più drammatica di quanto non sia. --Fabio (msg) 07:44, 12 nov 2010 (CET)
può essere, ma riguardo "una misura standard automatica per le immagini" io non sono sicuro che sia una buona idea -- nonISCRITTO MSG 12:28, 12 nov 2010 (CET)

Non so che dirti! Io ho fatto delle proposte, Gnumarcoo ed altri hanno parlato di uno standard riguardante le immagini che, mi pare di aver capito, si sta applicando a tutta l'enciclopedia. Se la situazione di questo template va bene così com'è ora alla maggior parte degli utenti io mi adeguo. Evidentemente è più comodo così. --Fabio (msg) 18:02, 12 nov 2010 (CET)

Confermo che anche nel caso verranno abbandonate tutte le modifiche proposte su categorizzazioni, ecc.. il markup immagine verrà cambiato come deciso (la nuova sintassi è più semplice e più logica). Si tratta solo di sapere se il |dimensione_immagine serve o no. In tal senso vi chiederei di linkarmi qualche voce in cui l'immagine non sarebbe ben visualizzata con una dimensione predefinita, così discutiamo sulle cose concrete. :) --Gnumarcoo 18:08, 12 nov 2010 (CET)
Inutile dire che mi trovi totalmente d'accordo senza alcuna riserva. --Fabio (msg) 18:20, 12 nov 2010 (CET)
@Gnumarcoo: ti indico alcune voci con immagini di risoluzione minore rispetto allo standard che hai citato: Anchusa crispa, Polygala sinisica, Lamyropsis microcephala, Aquilegia barbaricina e Aquilegia nuragica. --Fabio (msg) 17:14, 13 nov 2010 (CET)
Gnumarcoo: per conoscenza di tutti, puoi linkare la discussione in cui sono state prese le decisioni relative al markup immagine e la relativa sintassi ? Grazie --ESCULAPIO @msg 19:49, 13 nov 2010 (CET)
Bene. Dato lo scarso interesse per le proposte formulate, almeno nella fase finale di questa discussione, vorrei soltanto porre una domanda: nell'ipotesi che decida di lavorare al codice di questo template con l'intento di migliorarlo e semplificarlo secondo le proposte avanzate sopra (mi occuperei anche della nuova guida nel caso, visto che finora, nonostante le continue modifiche, pare che sia una cosa utopica una sua realizzazione!) posso sperare che venga approvato, oppure sto solo sprecando del tempo? --Fabio (msg) 19:41, 17 nov 2010 (CET)
(fuori crono)@Fabio:personalmente non ho nulla in contrario; posso darti una mano nella compilazione del manuale, ma per quanto riguarda il codice del template, per le mie limitate conoscenze, non posso essere di grande aiuto; se tu ritieni di poterci mettere mano procedi pure, ma visto l'alto numero di voci coinvolte suggerirei di provare le modifiche in sandbox prima di applicarle sul template "ufficiale". --ESCULAPIO @msg 12:47, 20 dic 2010 (CET)

Concordo sulla necessità di modificare la sintassi per semplificare l'inserimento delle immagini. Per la misura non vedo dove stia il problema: si inserisce una misura unica del tipo "250x250px" così anche quelle verticali non diventano troppo grosse. A proposito, credo sia urgente dare una dimensione alla tabella in modo che non faccia scherzi come questo. -- Basilicofresco (msg) 00:43, 20 dic 2010 (CET)

purchè le modifiche garantiscano una certa elasticità nelle dimensioni, non ho obiezioni ad una semplificazione. --ESCULAPIO @msg 12:47, 20 dic 2010 (CET)
Elasticità in che senso esattamente? Non è meglio avere una larghezza della tabella sinottica sempre uguale come si fa in praticamente tutti gli altri template sinottici? Per indenderci impostando una dimensione 230x230px e una larghezza di default della tabella di 230px si ottengono questi risultati. A me sembra una buona soluzione che evita di dover specificare a sentimento una misura di volta in volta diversa. Poi se anziché 230 si vuole mettere 250 o qualcosa di più è un altro discorso e si può decidere anche in un secondo momento. L'importante è non superare i 300px che in teoria sono il massimo consigliato per i template sinottici. -- Basilicofresco (msg) 13:48, 20 dic 2010 (CET)
Vi chiedo scusa: fra impegni (che ora si stanno diradando esponenzialmente, per fortuna) ed altro, ho perso di vista la talk. Dunque, ho analizzato le immagini evidenziate da Fabio (ora non più nella comunità): a parte quella che riguarda la Aquilegia nuragica, tutte le altre non verranno ridimensionate in eccesso (seguendo il nuovo, sensato (IMHO) standard di Basilico), e comunque anche quella segnalata sarà portata da un'altezza di 232 a 250px - differenza quasi impercettibile. Come già detto nella talk del tmp:Sportivo, non vi sono problemi a questo tipo di concezione se non per quanto riguarda immagini troppo piccole, in quel caso penso comunque che un'immagine molto piccola sia tanto brutta quanto nel caso in cui sia ridimensionata con forza: andrebbe sempre sostituita/tolta. --Gnumarcoo 17:52, 20 dic 2010 (CET)
Il problema è che le immagini piccole non possono essere sostituite perché sono l'unica cosa che passa il convento. Di molte specie (se non taxa più alti) non ci sono immagini oppure c'è una sola immagine. E dato che la finalità della documentazione è subordinata a quella estetica, meglio una brutta immagine (purché pertinente) che nessuna immagine --Furriadroxiu (msg) 18:55, 20 dic 2010 (CET)
Io continuerò ad esser contrario fin che non si portino esempi pratici che mi convincono del contrario. Tuttavia non pretendo assolutamente di prender parte alla discussione in questo senso: siete voi gli esperti. Ricordiamoci, comunque, che se un'immagine è di poco di più piccola (fino a 50px), il suo ridimensionamento non sarà drastico; in caso contrario essa sarà talmente piccola da esser 'brutta' in quanto tale. Dunque se tutti sono d'accordo per mantenere, lascio così. :) --Gnumarcoo 19:06, 20 dic 2010 (CET)

StileModifica

Pensavo di introdurre anche qui lo stile grafico standard dato dalla classe "sinottico" (colori a parte, verrebbe tipo Template:Film o tanti altri). Ci sarebbero problemi? --Bultro (m) 17:37, 27 mag 2011 (CEST)

Per i problemi non so, ogni volta che c'è da mettere mano sul tassobox non sai mai cosa ti aspetta. Mi sfuggono invece le differenze "grafiche" fra l'attuale tassobox e l'infobox che hai linkato a parte l'eccesso di grassetti. Tieni presente che il grassetto nel tassobox è finalizzato a mettere in evidenza solo determinati valori, se dobbiamo usarli per mettere in evidenza le etichette dei campi personalmente non sono d'accordo perché è eccessivo --Furriadroxiu (msg) 18:59, 27 mag 2011 (CEST)
Ci sono varie differenze negli allineamenti (scelti nel rispetto dell'accessibilità) e cosette varie, ma il punto è che si sta tentando di applicare una classe unica a tutti i sinottici per uniformare l'enciclopedia, permetterne la personalizzazione, e semplificare i template. Anche in template:Lingua si usa grassettare l'ultimo "taxon" linguistico e non mi sembra che dia luogo a eccessi (esempio).
A proposito: nel manuale del Tassobox non è chiaro cosa vada grassettato e quando (tutti i generi e le specie? ma allora perché non si è messo il grassetto in automatico?), ci vorrebbe una speigazioncina --Bultro (m) 11:22, 28 mag 2011 (CEST)
applichiamo il grassetto al nome del taxon a cui fa riferimento la voce e, se si tratta dell'unico taxon anche a quelli superiori. Mettere in evidenza in grassetto le etichette tipo "Regno" "Phylum" "Ordine" "Famiglia" ecc. è una scelta errata: chi ha deciso di farlo? e soprattutto perché si devono estendere automaticamente ad altri template scelte non condivise? Se si deve uniformare allora le scelte specifiche devono essere condivise ad ampio raggio prima di uniformare. A mio parere il tassobox è ben strutturato dal punto di vista grafico e prima che si applichino modifiche che possono stravolgerne la leggibilità è opportuno un vaglio ben accurato.
Per quanto riguarda la spiegazioncina, questi aspetti li chiariamo all'occorrenza, dubito che ci sia qualcuno che si legga attentamente un manuale-pacco su tutti i misteri relativi al tassobox --Furriadroxiu (msg) 12:25, 28 mag 2011 (CEST)
E' stato deciso anni fa al progetto template e evidentemente la scelta è abbastanza condivisa, sennò non sarebbe andata avanti. Era inoltre basata su considerazioni di accessibilità (ovvero, migliore leggibilità)--Bultro (m) 13:51, 28 mag 2011 (CEST)
Grassetto = Leggibilità? e da quando? --Furriadroxiu (msg) 15:44, 28 mag 2011 (CEST)

In ogni modo, è possibile vedere un esempio pratico con una copia in sandbox? Ancora non si capisce quale sarebbe il risultato finale e credo che al momento stiamo discutendo su nulla di consistente --Furriadroxiu (msg) 16:21, 28 mag 2011 (CEST)

Il tmp Tassobox ha una funzione esplicativa diversa da quella di altri template: infatti mostra, come una scala, il percorso tassonomico che porta dal Dominio alla Specie. Letto come percorso, è palese che debbono essere più in evidenza i gradini della scala (per questo sono apposti i link). Grassettare le rampe laterali della scala renderebbe inutile la finalità del tassobox. Penso di aver scelto l'esempio giusto per chiarire il tutto.--Eumolpo (πῶς λέγεις;) 17:42, 28 mag 2011 (CEST)
Concordo con gian_d, discutiamo difronte ad un esempio pratico in sandbox --ESCULAPIO @msg 17:55, 28 mag 2011 (CEST)
Sì, mettere in sandbox qualche esempio, magari gli stessi usati qui, e aggiungere un elenco di tutte le modifiche visibili, poi se ne può discutere. Gli episodi successi col template diocesi mostrano che bisogna andarci coi piedi di piombo nel modificare gli infobox in nome dell'uniformità. Rupert Sciamenna qual è il problema? 18:21, 28 mag 2011 (CEST)
Solo una precisazione: il grassetto nelle etichette delle tabelle sarebbe lo standard per il web non una decisione nostra. Il vantaggio delle classi sarebbe quello di poter facilmente personalizzare la cosa usando il prorpio file <skin>.css o gli accessori. Quindi chi ritiene che le etichette siano poco leggibili in grassetto potrebbe facilmente ottenerle con un altro stile per tutti i template che usano le classi con poche righe di codice (o con una spunta sugli accessori se viene aggiunto li). --Gvf 17:34, 30 mag 2011 (CEST)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox 
Giglio martagone
 
Fiore di Lilium martagon
Classificazione scientifica
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Ordine Liliales
Famiglia Liliaceae
Genere Lilium
Specie L. martagon
Nomenclatura binomiale
Lilium martagon
L.

Ho messo qui a fianco un esempio pratico di come verrebbe graficamente la pianta presente nel manuale (non badate ai link sbagliati, è giusto per capirci) --Bultro (m) 17:00, 28 giu 2011 (CEST)

A parte il grassetto e lo sfondo della colonna di sinistra, quali sono le differenze con l'attuale? Rupert Sciamenna qual è il problema? 19:59, 28 giu 2011 (CEST)
Ma il risultato in un template complesso come ad esempio quello di Drosophila melanogaster? Perché evidenziare in grassetto tutte quelle etichette? Il tassobox attuale evidenzia in grassetto il nome del taxon "corrente" e degli eventuali taxa superiori monotipici. Questa formattazione è incompatibile e sinceramente non vedo alcun valido motivo per cambiare l'attuale --Furriadroxiu (msg) 20:21, 28 giu 2011 (CEST)
Ad esempio i bordi sono quadrati anziché tondi (che non c'entrano una mazza con tutto il resto della skin di Wikipedia...), ma la differenza fondamentale l'ha spiegata Gvf, incluso il motivo dei grassetti, che sono presenti in template anche più lunghi di questo e nessuno ha mai accusato disturbi --Bultro (m) 22:12, 28 giu 2011 (CEST)
Dato che le colonne di destra e di sinistra sono ben separate grazie allo sfondo, non mi pare che il grassetto delle etichette possa creare confusione con quello dei parametri. Non mi è del tutto chiaro quale sia il motivo della modifica, ma non credo che possa dare alcun fastidio. Rupert Sciamenna qual è il problema? 22:41, 28 giu 2011 (CEST)
Personalmente è da anni che in base ad altre direttive limito al minimo l'uso del grassetto, non vedo perché si debbano adesso formattare in grassetto le etichette di una lista. E non mi si venga a dire che era stato deciso con il consenso perché tale decisione non si estende a posteriori da ambiti più limitati: ergo, si ridiscuta. Continuo ad essere contrario alla formattazione in grassetto e in questa pagina non vedo alcun consenso in merito. Per i bordini tondi si tratta di un particolare privo di importanza per me è indifferente --Furriadroxiu (msg) 23:02, 28 giu 2011 (CEST)
Gvf più sopra ha specificato che la questione del grassetto è una convenzione del web, non di wikipedia. --Superchilum(scrivimi) 00:06, 29 giu 2011 (CEST)
Non mi risulta che le specifiche del W3C raccomandino l'uso generico del grassetto. Se mi sbaglio allora citatemi la specifica. Che io sappia, il grassetto è consigliato per dare enfasi al testo, con il tag "strong" oppure per evidenziare le intestazioni delle tabelle (colonne). Non facciamo però l'errore di considerare il tassobox come una tabella, in quanto strutturalmente si identifica in una lista di definizioni: ovvero, il tassobox dovrebbe essere formattato con i tag DL, DT, DD. Il fatto che si usi una tabella è dal punto di vista dello standard W3C un uso improprio perché fondamentalmente finalizzato all'impaginazione e non alla veicolazione di un flusso tabulare di contenuti. A mio parere c'è parecchia confusione in merito --Furriadroxiu (msg) 00:35, 29 giu 2011 (CEST)
se vi interessa il mio parere, eviterei il grassetto per le etichette limitandolo, come da prassi sin qui osservata, al nome del taxon. --ESCULAPIO @msg 00:42, 29 giu 2011 (CEST)
Quelle sono intestazioni, infatti. A me sembra proprio una tabella come tutti gli altri sinottici, ma anche fossero definizioni, qui sotto puoi vedere un esempio di tag DL, DT, DD... Grassetto! Comunque, se si applicassero tutti gli standard tranne il grassetto ci sarebbero obiezioni? --Bultro (m) 14:54, 29 giu 2011 (CEST)
nome1
definizione1
nome2
definizione2

Da me nessuna obiezione sugli altri "standard", anche se l'unica differenza che noto è l'arrotondamento del bordo (mi sfuggono le altre). Quello è un dettaglio estetico e per me si può tranquillamente rimuovere.
PS: In merito al grassetto dei tag dt non capisco cosa voglia dimostrare: i contenuti dei tag <dt> sono evidenziati in grassetto perché è una formattazione impostata via CSS. Disabilita i fogli di stile e vedrai che il browser non applica alcuna formattazione del carattere. Per il semplice fatto che il grassetto di queste strutture non è uno standard. Secondo il W3C è standard il grassetto nel <th> delle tabelle, è standard il grassetto dei tag <hx>, è standard il grassetto del tag <strong>, non lo è in altri casi. Per il resto ho l'impressione di essere stato frainteso (a me sembra una tabella come tutti gli altri sinottici) o forse non ho capito io, se vogliamo parlarne bene anche se si rischia di sforare nel fuori tema --Furriadroxiu (msg) 17:13, 29 giu 2011 (CEST)

Il grassetto serve ad evidenziare, imho nel percorso tassonomico del giglio martagone trovo più utile che mi si evidenzi solo Plantae, Magnoliophyta, ecc., piuttosto che Regno, Divisione, ecc. che sono comuni a tutti.--Eumolpo (πῶς λέγεις;) 21:09, 29 giu 2011 (CEST)
Riguardo alla discussione sullo standard per me è come se parlaste arabo, ma notavo che a parte il grassetto sotto le etichette c'è uno sfondo azzurrino che secondo me va lasciato. I bordi potete farli anche tetragonali per quel che mi riguarda. Rupert Sciamenna qual è il problema? 21:54, 1 lug 2011 (CEST)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox 
Giglio martagone
 
Fiore di Lilium martagon
Classificazione scientifica
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Ordine Liliales
Famiglia Liliaceae
Genere Lilium
Specie L. martagon
Nomenclatura binomiale
Lilium martagon
L.

Ecco come viene senza grassetti (la bozza è in sandbox). Approfitto dell'aggiornamento per correggere anche l'errore descritto alla sezione sotto questa --Bultro (m) 16:14, 13 lug 2011 (CEST)

Per me è ok. Rupert Sciamenna qual è il problema? 15:46, 15 lug 2011 (CEST)

Statocons mancantiModifica

Template:Statocons sicuro, Template:Statocons vedi testo e Template:Statocons sconosciuto sono previsti dal tassobox come possibilità per il sottotitolo (come Template:Statocons fossile), ma sono stati cancellati con motivazione soltanto "orfano". Era giusto eliminarli? --Bultro (m) 19:04, 12 lug 2011 (CEST)

non so, non ho mai usato quei campi --Furriadroxiu (msg) 19:19, 12 lug 2011 (CEST)
Direi che si tratta di un errore. Il fatto che in questo momento non abbiamo ancora inserito specie che li utilizzano non significa che non venga fatto in futuro. Vanno ripristinati almeno il primo e il terzo (del secondo, al limite, si può fare anche a meno). Rupert Sciamenna qual è il problema? 12:53, 13 lug 2011 (CEST)
Penso si possa fare a meno anche del primo. In verità è usato in Canis lupus familiaris (ovviamente senza funzionare...) ma in teoria andrebbe messo in moltissime voci senza grande utilità --Bultro (m) 16:20, 13 lug 2011 (CEST)

Allineamento immaginiModifica

Le ultime modifiche apportate creano problemi nell'allineamento delle immagini inserite nel testo a fianco del tassobox. Vedi per esempio Salamandrina perspicillata --ESCULAPIO @msg 11:01, 22 ago 2011 (CEST)

Qual è il problema? Io la vedo bene --Bultro (m) 16:59, 22 ago 2011 (CEST)
il problema si presentava in questa versione ma mi sembra di capire che fosse dovuto alla sovrapposizione con altra immagine... --ESCULAPIO @msg 17:43, 22 ago 2011 (CEST)

Classificazione per annoModifica

Salve tassonomisti! In maniera analoga a quanto mi accingo a fare nel Template:Libro, anche qui sarebbe possibile classificare automaticamente le voci per anno di descrizione/classificazione. Una classificazione di questo tipo è presente ad esempio su en.wiki (en:Category:Species described in 1798, ecc). Come con Libro anche qui si potrebbe stabilire un anno dopo il quale classificare per anno e prima del quale classificare per secolo. Si sfrutterebbero i parametri bidata e tridata e l'unico intervento sulle voci sarebbe quello di togliere il wikilink dove presente (es. bidata=[[1999]] --> bidata=1999). Una classificazione automatica di questo tipo interessa? -- Basilicofresco (msg) 16:00, 8 dic 2011 (CET)

Mi sembra un buona idea, si tratta ad occhio e croce di poco meno di 300 categorie (Linneo pose le basi della nomenclatura binomiale nel 1735) e farebbero coppia con quelle per autore (Categoria:Taxa classificati da...) --Eumolpo (πῶς λέγεις;) 17:21, 8 dic 2011 (CET)
Ok. Come nome delle categorie va bene Categoria:Taxa classificati nel 1735? -- Basilicofresco (msg) 23:57, 18 dic 2011 (CET)
Va benissimo.--Eumolpo (πῶς λέγεις;) 18:48, 19 dic 2011 (CET)

Classificazione per autoreModifica

Visto che in moltissime voci mancano, anche le categorie per autore si potrebbero "automatizzare" tramite il parametro |biautore=. Che ne dite? Sandro 13:41, 13 dic 2011 (CET)

Non sono d'accordo, finiremmo per avere varie centinaia di categorie, se non migliaia, dove si elencano le specie che ha descritto un autore di cui non abbiamo la voce. Poiché al momento non mi risulta che l'aver descritto una specie dà automaticamente l'enciclopedicità, avremmo parecchie categorie con referente un link rosso chissà per quanto. Come fare Categoria:Comuni del Lazio senza avere la voce della regione Lazio--Eumolpo (πῶς λέγεις;) 20:46, 14 dic 2011 (CET)
Questa cosa della categoria esistente senza che esista la voce dell'autore succede già in vari casi (es.1, es.2). Almeno sarebbero complete, visto che al momento moltissime voci non hanno questa categorizzazione per autore (esempio più lampante). E comunque penso che si potrebbe in qualche modo vincolare la creazione automatica della categoria solo nel caso esista la voce dell'autore (ma ci complichiamo la vita). Inoltre si potrebbero standardizzare i nomi usati, sempre che non sia corretto utilizzare indifferentemente Linnaeus, Linneo e L.. Avrebbe cmq senso se esistesse la Categoria:Comuni d'Italia per regione in cui categorizzarla Sandro 00:52, 15 dic 2011 (CET)

Non mi sembra necessario avere la voce su un autore per poter categorizzare le voci in base all'autore. Si tratta di una caratteristica di quella determinata specie e se è rilevante (dovete dirlo voi) la si può usare benissimo come criterio di categorizzazione indipendentemente da altre considerazioni. -- Basilicofresco (msg) 08:45, 17 dic 2011 (CET) C'è da chiarire però che fare una categorizzazione automatica per autore significa creare un elenco finito di autori da riconoscere. Quelli non riconosciuti (perché scritti con una grafia diversa o perché non presenti nell'elenco) posso al massimo infilarli in una categoria nascosta di servizio (es.) che verosimilmente non potrà mai essere svuotata: penso ad esempio ad autori che hanno descritto una sola specie con voce e che quindi non meritano una categoria apposta. -- Basilicofresco (msg) 09:00, 17 dic 2011 (CET)

Oppure quelli non riconosciuti potrebbero semplicemente non essere categorizzati per niente... --Bultro (m) 12:37, 17 dic 2011 (CET)
Un altro problema: scorrendo questa lista ho notato che in botanica più che in zoologia si usano spesso abbreviazioni dalla grafia stringata e punteggiata. Un bot saprebbe collegarvi l'autore correttamente o la punteggiatura lo fuorvierebbe? Inoltre va tenuto presente che se per i botanici abbiamo un migliaio di descrittori più importanti, per gli zoologi saranno almeno il triplo, quelli importanti, intendo. Da un po' mi occupo di ragni e, al momento, ho elencato 2.200 diversi aracnologi che hanno descritto una o più specie.... :) --Eumolpo (πῶς λέγεις;) 21:15, 17 dic 2011 (CET)

I non riconosciuti si possono non categorizzare, infatti ho scritto "al massimo". Anzi, forse è la soluzione migliore. Immaginavo che sarebbero saltati fuori un gran numero di autori: se si decide di procedere, l'idea potrebbe essere quella di iniziare a stilare una lista partendo dagli autori più famosi e più importanti. Ad esempio quelli che hanno già una categoria. Per riconoscere tutte le grafie possibili ovviamente sarà necessario aggiungerle alla lista e sarà una bella seccatura. La cosa positiva è che non sarebbe necessario modificare le voci, ma solo il template e creare un sottotemplate per la lista. Per questo motivo la cosa si può fare separatamente rispetto alla categorizzazione automatica per anno. -- Basilicofresco (msg) 23:47, 17 dic 2011 (CET)

  Contrario/a Le categorie per autore dovrebbero essere mese manualmente, altrimenti anche le categorie come Cycadophyta dovrebbero essere messe in automatico in bsse al tassobox. R5b (msg) 19:29, 26 lug 2014 (CEST)

Standardizzazione del templateModifica

Non sarebbe il caso di standardizzare il template mettendo i nomi dei campi in grassetto?--Mauro Tozzi (msg) 13:58, 15 gen 2013 (CET)

a mio parere sarebbe preferibile evitarlo, riservando il grassetto, come da convenzione in atto vigente, al taxon cui è intestato il tassobox. --ESCULAPIO @msg 15:49, 15 gen 2013 (CET)
La cosa già stata discussa poco sopra. Salvo nuove obiezioni si rimanda alla discussione precedente. --Rupert Sciamenna qual è il problema? 14:48, 22 gen 2013 (CET)

Sinonimi?Modifica

Ho notato che, in tutti i Tassobox che ho "aperto", è presente un campo |sinonimi?= , immediatamente prima di |sinonimi= . A volte è compilato con un |sinonimi?=si, altrimenti è lasciato vuoto. Tuttavia non se ne fa menzione nelle "istruzioni". A che serve? Va usato o no? --Tener (msg) 22:09, 17 mar 2013 (CET)

Non credo che serva compilarlo.--R5b (msg) 18:58, 25 giu 2014 (CEST)

Testo centrato nelle didascalieModifica

C'è un modo per evitare iltesto centrato nelle didascalie come in questo caso? [1] E' molto sgradevole. Ciao--OppidumNissenae (msg) 21:25, 11 apr 2013 (CEST)

Basta non mettere dentro i sinottici immagini che stanno bene altrove. Comunque cosa c'entra il tassobox? --Bultro (m) 22:03, 11 apr 2013 (CEST)

ConservazioneModifica

Le fonti sullo stato di conservazione devono essere prese solo da quel sito IUCN indicato nella pagina del template?--R5b (msg) 12:43, 24 giu 2014 (CEST)

La IUCN è la fonte più attendibile che ci sia in un campo che pullula di pubblicazioni che di attendibile hanno ben poco. Questa organizzazione lavora con metodologie e standard estremamente rigorosi, controllabili da chiunque e i gruppi di lavoro sono gestiti da ricercatori di provata competenza ed esperienza. Non so quante altre fonti di argomento conservazionistico possano vantare simili referenze. Ti riferivi a qualcosa di preciso?--l'etrusco (msg) 21:51, 24 giu 2014 (CEST)

Avevo fatto la domanda perché possiedo a casa mia un libro sugli animali che dà informazioni anche sul loro stato di conservazione.--R5b (msg) 10:17, 25 giu 2014 (CEST)

Lo stato di conservazione di una specie è sempre in continua evoluzione. Verifica se le tue fonti sono più recenti del relativo assessment della IUCN relativo alla specie che stai visionando. La Lista rossa è solo una valutazione accurata dello stato in cui si trova la forma e un indirizzo sulle azioni da intraprendere da parte delle nazioni sul quale territorio esse vivono. Successivamente gli organi nazionali ed internazionali sono portati a rendere efficace tali raccomandazioni. Il più importante tra questi è il CITES, che regola il commercio delle specie più minacciate.--A proietti (msg) 15:44, 27 giu 2014 (CEST)

Uso con template:IbridoModifica

Ora che io e Bultro abbiamo sistemato il template {{Ibrido}} non c'è più bisogno dell'uso combinato dei due template. Bisogna correggere il manuale del {{Tassobox}}. -- Vicipaedianus X 20:00, 26 giu 2014 (CEST)

Classificazione VirusModifica

Per i virus nel tassobox l'intestazione è "Classificazione dei Virus".Si dovrebbe cambiare in "Classificazione Baltimore/ICTV", dato che è quella usata nel tassobox.Infatti esistono anche altre classificazioni accettate, come quella LHT, riconosciuta dalla Commissione per la nomenclatura provvisoria dei Virus (PNVC) dell'International Union of Microbiological Society.--R5b (msg) 17:29, 9 lug 2014 (CEST)

statocons_versioneModifica

IUCN è passato a 2014.3, immagino vada aggiornata questa riga del template, visto che continua a comparire Versione 2014.2. Grazie.--Michele Gardini (msg) 14:05, 2 dic 2014 (CET)

  Fatto. Grazie per la segnalazione. --Massimiliano Panu (msg) 15:18, 2 dic 2014 (CET)

Uso del corsivo per la nomenclatura binomialeModifica

Vista la previsione di Aiuto:Corsivo (punto 5), forse è il caso di far sì che il parametro |nome= del tmp Tassobox produca in automatico la resa in corsivo.

Attualmente, il corsivo è usato in certi casi (cmq a mano) e in altri no. Ad es., in Triticum è inserito (|nome=''Triticum''), in Poaceae no (|nome=Poaceae).

Un bot potrebbe eliminare i corsivi predisposti a mano e il tmp, come detto, potrebbe forse produrlo di default.

Che ne dite? pequod76talk 18:08, 27 dic 2014 (CET)

In realtà, sia per la zoologia, sia per la botanica, solo i nomi di genere, specie e sottospecie vanno scritti in corsivo, mentre quelli dei taxa superiori (dalle sottotribù in poi, fino al dominio) devono andare in stampatello. Inoltre, nel campo "nome" andrebbe inserito il nome comune italiano in stampatello, qualora esistente, con il nome scientifico in corsivo nel campo "didascalia" (come riportato qui). Quindi un comando che dia sempre il corsivo nel campo nome, non sarebbe utile. Nell'esempio riportato sopra, Triticum è corretto in corsivo (genere), ma Poaceae è corretto in stampatello (famiglia).--Massimiliano Panu (msg) 21:00, 27 dic 2014 (CET)
Grazie mille. :) pequod76talk 03:49, 4 gen 2015 (CET)

Inserimento di intervallo geologicoModifica

Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox 
Anfibi
 
Intervallo geologico
devoniano superiore–presente
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota

Questa è una prova di inserimento del {{intervallo geologico}} importatato da [@ Sakretsu], usando la testata del template per gli anfibi. Si deve giocare un po' con la dimensione font perchè è inserito all'interno del titolo che ingrandisce il font di un 120%. Potrebbe andare bene ? serve un'etichetta davanti all'intevallo come su en.wiki o pensate possa andare bene così?--Moroboshi scrivimi 06:35, 18 mar 2015 (CET)

Aggiungerei una etichetta tipo: Intervallo temporale --ESCULAPIO @msg 08:54, 18 mar 2015 (CET)
Potrebbe andare bene con un'etichetta come quella di en.wiki. Dopo l'inserimento del template intervallo geologico nel tassobox, il parametro |dataestinzione= (quello che crea "Periodo di fossilizzazione") servirà ancora?--R5b43 (msg) 15:39, 18 mar 2015 (CET)
Concordo che ci vorrebbe un'etichetta. Poi penso che starebbe meglio fuori dalla barra del titolo, senza sfondo colorato --Bultro (m) 16:15, 18 mar 2015 (CET)

Bultro IMHO ha abbastanza ragione (è un dato come altri perchè dovrebbe essere privilegiato mettendolo nel titolo?), ma così sta IMHO peggio ci ho ripensato meglio non colorato :D in questo caso sarebbe da spostare dopo l'immagine. Per l'etichetta devo capire come fanno su en.wiki a metterla in linea con il testo visto che in teoria il template dell'intervallo geologico è racchiuso in un blocco inline--Moroboshi scrivimi 20:25, 18 mar 2015 (CET)

Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox 
Anfibi2
Intervallo geologico: devoniano superiore–presente
 
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Il fatto che un taxon sia conosciuto solo allo stato fossile oppure esista ancora ha una particolare rilevanza rispetto agli altri campi del tassobox, IMVHO è giusto che questa informazione sia particolarmente e soprattutto immediatamente visibile. A mio avviso è meglio se sta subito sotto il titolo, sopra la foto. Il grafichetto delle varie ere con la barra verde che indica la distribuzione stratigrafica non mi pare particolarmente immediato e mi rendo conto che lo spazio è davvero ridotto per poterlo migliorare più di tanto. Non potrebbe addirittura essere eliminato a favore di una maggiore dimensione del carattere del testo?--l'etrusco (msg) 20:54, 18 mar 2015 (CET)
Tieni conto che comunque occuperebbe almeno due righe di testo in ogni caso se ingrandito (e con l'etichetta davanti) - poi vedete voi.--Moroboshi scrivimi 20:57, 18 mar 2015 (CET)
Anfibi3
 
Intervallo geologico
devoniano superiore–presente
Classificazione scientifica
...
Una riga in più non è un problema. Ho aggiunto un altro esempio senza quello smallaccio. Lo preferisco anch'io sotto l'immagine, ma può stare anche sopra. --Bultro (m) 22:28, 18 mar 2015 (CET)
L'ultima versione di Bultro mi sembra nettamente migliore, anche se l'intervallo è sotto la foto. Mi pare un buon compromesso, l'intervallo stratigrafico è ben evidente e il tutto è decisamente più elegante.--l'etrusco (msg) 00:22, 19 mar 2015 (CET)
Anfibi4
 
Classificazione scientifica
...
Io ometterei la barra *Intervallo geologico* in viola e adotterei colori e caratteri come in Anfibi2 ma piazzando il tutto sotto l'immagine come in Anfibi3 (vedi Anfibi4). --ESCULAPIO @msg 19:44, 19 mar 2015 (CET)
Sta meglio sotto l'immagine che sopra, inoltre sopra la barra si vede in caratteri più piccoli--R5b43 (msg) 20:47, 19 mar 2015 (CET)
Propenderei per Anfibi3 perché la barra colorata (che in Anfibi4 manca) a mio parere dà uno stacco che accentua l'attenzione sull'intervallo geologico, e inoltre, se il campo "didascalia" riportasse sotto la foto il nome della specie, questo non si confonderebbe con l'informazione sottostante, come invece potrebbe avvenire in Anfibi4.--Massimiliano Panu (msg) 23:02, 19 mar 2015 (CET)
Vada per Anfibi3, forza. Poi magari più avanti si vedrà se cambiare qualche dettaglio o meno.--Sakretsu (炸裂) 19:48, 25 mar 2015 (CET)
Si può iniziare ad utilizzare nelle voci l'intervallo geologico nel tassobox?--R5b43 (msg) 21:19, 7 apr 2015 (CEST)

[ Rientro] Ho aggiunto il parametro "intervallo" a {{Tassobox/Sandbox}} e sembra funzionare correttamente. Se qualcuno può ripetere la modifica nel template, almeno iniziamo a renderlo operativo. Poi si decida al progetto se fare qualche altro cambiamento, come eliminare "dataestinzione" oppure no.--Sakretsu (炸裂) 22:53, 8 apr 2015 (CEST)

Ho aggiornato il template aggiungendo il parametro.--Moroboshi scrivimi 13:02, 9 apr 2015 (CEST)

Rischio di non chiarezza e spiegazioni forse errate nei manuali dei templateModifica

Segnalo alcune considerazioni sul rischio di non chiarezza (e delle spiegazioni forse errate nei manuali dei template) riguardo all'intervallo geologico: in un off-topic in Discussioni progetto:Forme di vita#cladebox. --5.170.49.70 (msg) 19:18, 23 apr 2015 (CEST)

Non chiare le spiegazioni per i sinonimiModifica

Nella sezione del manuale riguardante i sinonimi Template:Tassobox/man#Sinonimi si parla di "due parametri", ma si parla solo di uno (sinonimi), subito dopo si parla con un "invece" che sembra riferirsi a un altro parametro. Insomma, sembra che manchi un pezzo.--5.170.49.70 (msg) 18:52, 23 apr 2015 (CEST)

Immagine automaticaModifica

Bisognerebbe fare come fatto tempo fa con il template personaggio, per il quale è possibile compilare il campo immagine default con no e non far comparire l'immagine automatica, dato che in casi come questi è alquanto ovvio che il template non avrà mai un'immagine. --Tartufo (msg) 20:46, 26 apr 2015 (CEST)

Veramente nel Personaggio le immagini "segnaposto" sono state eliminate del tutto, e fosse per me farei altrettanto qui. Comunque un'immagine può essere anche un disegno o ricostruzione, quindi è sempre possibile averne una --Bultro (m) 21:33, 26 apr 2015 (CEST)
In effetti se una specie è stata descritta (e quindi è enciclopedica) da qualche parte dovrebbe esistere quantomeno un olotipo che quindi, almeno in potenza, è fotografabile o disegnabile.--l'etrusco (msg) 21:40, 26 apr 2015 (CEST)
[@ Bultro] lo so, infatti ho detto "come fatto tempo fa". --Tartufo (msg) 21:44, 26 apr 2015 (CEST)

RedirectModifica

Affinché il template funzioni per le piante occorre inserire nel campo "regno" il valore [[Plantae]] che però reindirizza alla voce Plantæ. È possibile modificare il template in modo che accetti anche [[Plantæ|Plantae]] o semplicemente [[Plantæ]]? --Guybrush Threepwood (msg) 12:36, 24 lug 2015 (CEST)

Più che altro mi sembra discutibile lo spostamento a "Plantæ" che è stato fatto qualche anno fa. Di taxon con "ae" nel nome ce ne sono valanghe e il carattere con legatura non l'ho mai visto in nessun altro titolo. Addirittura mai usato neanche nelle Cat:Frasi latine --Bultro (m) 14:36, 24 lug 2015 (CEST)
A parte il titolo della voce, non credo che ci siano problemi a scrivere nel tassobox "[[Plantae]]" o "[[Plantæ]]" o "[[Plantæ|Plantae]]". Scrivere il link in una forma o nell'altra non cambia nulla.--ESCULAPIO @msg 08:55, 28 mag 2016 (CEST)

Areale e sottospecieModifica

Nella voce Capreolus capreolus non è possibile inserire sia l'areale sia le sottospecie perché entrambi dipendono da |suddivisione e |suddivisione_testo. È possibile in qualche modo superare questa limitazione?--Carnby (msg) 23:24, 4 giu 2016 (CEST)

per l'areale puoi utilizzare il campo |adtemplate inserendo il codice |adtemplate=<div style="background-color:pink">'''[[Areale]]'''</div> --ESCULAPIO @msg 23:37, 4 giu 2016 (CEST)
Grazie, mi domandavo se, a causa dell'importanza dei campi sottospecie e areale, potessero essere inserite come campi (facoltativi) nel tassobox.--Carnby (msg) 12:57, 5 giu 2016 (CEST)

Formattazione dell'immagineModifica

Buondì! Il Tassobox è, credo, l'unico infobox di tutta Wikipedia in italiano che vuole, per il parametro "Immagine", la sintassi completa, ad esempio (qui)

[[File:European honey bee extracts nectar.jpg|250px]] 

anziché un semplice

European honey bee extracts nectar.jpg

come avviene in tutti gli altri infobox, che poi settano le dimensioni dell'immagine autonomamente; c'è una ragione per cui non è stato semplificato? E se no, c'è consenso per semplificarlo (e passare a fil di bot le immagini già inserite)? --Syrio posso aiutare? 13:48, 18 ott 2016 (CEST)

In alcuni casi ci sono due immagini nel tassobox (vedi Panthera leo), comunque imho serve solo a spingere più in basso i dati utili e concorderei nel semplificare il template.--Moroboshi scrivimi 13:58, 18 ott 2016 (CEST)
Non è l'unico, ma credo sia quello più importante. Concordo, ma visto l'alto numero di voci è meglio pensare subito a come agire via bot; la Categoria:Sinottici con immagini formattate a mano, già un bel lavoraccio, verrebbe sommersa dai tassobox --Bultro (m) 14:35, 18 ott 2016 (CEST)
Per quanto evidenzia Moroboshi si può eventualmente prevedere un'eccezione alla regola, imamgino. --Syrio posso aiutare? 16:46, 18 ott 2016 (CEST)
Il template che ha fatto Bultro per le immagini degli infobox ({{immagine sinottico}}) la gestisce già, in effetti però si potrebbe prima ripulire quello che c'è già nella categoria di errore.--Moroboshi scrivimi 17:12, 18 ott 2016 (CEST)
se si riesce a fare tutto con un bot, favorevole --ESCULAPIO @msg 00:12, 21 ott 2016 (CEST)
È possibile fare in modo che ,fino a che non si risolve il problema, il template funzioni con entrambe le formattazioni, e mettere in una categoria ad hoc (magari sottocategoria di quell'altra) le voci con tassobox ancora da sistemare? --Syrio posso aiutare? 12:15, 21 ott 2016 (CEST)
L'idea infatti è quella, e posso anche aggiungere la funzione per la sottocategoria, ma stiamo parlando di circa 23.000 pagine. Se non abbiamo in programma un bot, che sgrossi almeno i casi semplici (un tag immagine puro), non vale la pena neanche di cominciare... --Bultro (m) 12:47, 21 ott 2016 (CEST)
Che si fa, provo a chiedere in Wikipedia:Bot/Richieste? --Syrio posso aiutare? 00:00, 22 ott 2016 (CEST)

[@ Moroboshi, Bultro, Esculapio] Buonasera a tutti! Riprendo la discussione, avendo trovato due botolatori volenterosi. Mi pare che il consenso sulla modifica ci fosse già (segnalo comunque anche in DP:Forme di vita, data la mole di voci). Tecnicamente abbiamo già visto che si può procedere, no (inserendo le voci con tassobox da sistemare in una sottocategoria di CAT:Sinottici con immagini formattate a mano, ad esempio CAT:Tassobox con immagini formattate a mano). C'è qualcos'altro da definire? --Syrio posso aiutare? 20:53, 6 giu 2017 (CEST)

Il fine settimana provo a vedere, salvo non intervenga qualcun altro--Moroboshi scrivimi 06:23, 7 giu 2017 (CEST)
Ho aggiornato il template preparo e testo il bot in giornata.--Moroboshi scrivimi 12:06, 11 giu 2017 (CEST)
Ok, grazie mille! Quindi "botoli" tu? (perché si erano offerti anche [@ Daimona Eaytoy, Pil56]; non so come funziona, vi lascio sbrigare la cosa tra di voi!) --Syrio posso aiutare? 15:38, 11 giu 2017 (CEST)
Sì, sto iniziando a farlo (in effetti mi era sfuggito che c'erano anche i volontari per botolare). Comunque se si vuole fare in più persone non ci sono ostacoli.--Moroboshi scrivimi 16:00, 11 giu 2017 (CEST)
PS: Le voci con le immagini formattate a mano sono in CAT:Sinottici con immagini formattate a mano, non in una sottocategoria, tanto vi rimangono solo temporaneamente e andrà svuotata.--Moroboshi scrivimi 16:12, 11 giu 2017 (CEST)
[@ Moroboshi] Per me va bene anche una divisione del lavoro, basta sapere cosa c'è da fare di preciso.--Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 19:21, 11 giu 2017 (CEST)
Si deve convertire il vecchio formato accettato dal parametro immagine in quello più semplice: immagine=[[File:Pippo.jpg|XXXpx]] in immagine=Pippo.jpg (sto ignorando le dimensioni dei px comprese tra 200 e 250, un infobox dovrebbe avere una larghezza coerente - per quello che rimane vedrò dopo il primo passaggio). Potrebbe essere specificato anche un testo descrittivo che compare come tooltip, questo dovrebbe diventare immagine=[[File:Pippo.jpg|XXXpx|tooltip]] in immagine=Pippo.jpg|immagine_descrizione=tooltip. Inoltre si deve stare attenti che ci sia una sola immagine, ad esempio vedi [2] (che ho corretto a mano).--Moroboshi scrivimi 19:27, 11 giu 2017 (CEST)
Perfetto, procedo allora alla semplificazione delle immagini se NON comprese tra 200 e 250 px e soltanto se ce n'è una sola.--Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 11:32, 12 giu 2017 (CEST)
[@ Moroboshi] Ho tutto pronto e sto per iniziare la sostituzione, ma ho notato che inserendo le didascalie in "immagine_descrizione" non vengono mostrate da nessuna parte. Inoltre ho notato la presenza del parametro "didascalia"; non ho mai utilizzato il template, ma non dovrebbe servire appunto per la didascalia dell'immagine? Attendo precisazioni prima di iniziare a botolare.--Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 12:10, 12 giu 2017 (CEST)
[@ Daimona Eaytoy] Il parametro didascalia visualizza la didascalia sotto all'immagine (ed esisteva già in precedenza, non va modificato), il parametro immagine_descrizione serve per un'eventuale descrizione dell'immagine che compare quando passi il mouse sopra all'immagine (era quello che ho chiamato tooltip nell'esempio sopra.--Moroboshi scrivimi 12:41, 12 giu 2017 (CEST)

────────────────────────────────────────────────────────────────────────────────────────────────────Ottimo, non avevo capito bene allora. Procedo anche con quelle.--Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 13:06, 12 giu 2017 (CEST)

Inizio ad avere problemi con la lista di pagine, essendo il numero di voci rimaste da correggere altamente diminuito. Quindi credo sia un buon momento per parlare di come trattare le immagini dimensionate tra 200 e 250 px, in modo da avviarsi verso la conclusione del lavoro.--Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 12:16, 13 giu 2017 (CEST)
Urgh, ho il vago sospetto che mi è scappato di mettere un "non" sopra, io intendevo dire fare le immagini comprese tra 200-250px (che sono più o meno quelle tipiche). Vado a inginocchiarmi sui ceci.--Moroboshi scrivimi 13:17, 13 giu 2017 (CEST)
Ahia, ho fatto esattamente il contrario. Anzi, avevo proprio frainteso il discorso: pensavo che poiché le dimensioni devono essere uniformi andassero uniformate quelle "strane", mentre se si tratta di qualche pixel si può cercare di accomodare. Comunque tutto sommato non credo che si siano creati troppi problemi.--Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 14:05, 13 giu 2017 (CEST)

[ Rientro] A mia opinione ciò che era fattibile con il bot è stato fatto. Avanzano circa 1.000 voci, quasi tutte con due immagini nell'infobox. Ora sta a voi decidere cosa fare; un'ipotesi che mi era venuta in mente era quella di implementare un parametro "immagine2" (magari senza pubblicizzarlo troppo perché poi ci sarebbe la corsa a mettere una seconda immagine generalizzata), in questo modo si potrebbe fare un'ulteriore scrematura via bot. Altrimenti, ancora meglio, servirebbero dei volontari esperti dell'argomento che si passassero la Categoria:Sinottici con immagini formattate a mano decidendo per ogni singola voce cosa fare con la seconda immagine, se spostarla fuori dall'infobox, cancellarla o altro. --Pil56 (msg) 09:14, 16 giu 2017 (CEST)

Diffusione territorialeModifica

Ciao a tutti. Un utente portoghese ha chiesto aiuto allo Sportello per l'inserimento di una immagine che riguarda la diffusione territoriale della Hyalinobatrachium yaku, tuttavia a quanto pare manca un parametro nel template che permetta l'inserimento di una immagine relativa a tale elemento, in effetti piuttosto interessante. Che ne pensate di inserirlo? --Lucas 00:24, 4 giu 2017 (CEST)

Sorry for my english, but my italian is the worst. If you want see how to do it, you can see the portuguese version of Hyalinobatrachium yaku, that I'm trying to turn a good article. Our template is Info/Taxonomia, and you can use the code to develop it. Mr. Fulano (msg) 01:17, 4 giu 2017 (CEST)
Talvolta me lo son chiesto il perchè non c'era una mappa, e mi toccava andare alla sezione diffusione per scoprire in quali luoghi viveva una certa specie, sia animale che vegetale. Sarebbe molto ma molto interessante e utile, se si può aggiungere al {{tassobox}} la mappa come su pt.wiki (e altre wiki) come suggerito da Mr. Fulano sarebbe buona cosa.--Kirk39 Dimmi! 16:13, 4 giu 2017 (CEST)
Decisamente utile.--Bramfab Discorriamo 17:59, 4 giu 2017 (CEST)
Ho fatto un test in {{Tassobox/Sandbox}}, vedi a lato per un esempio. (ho chiamato i parametri mappa_diffusione e didascalia_diffusione--Moroboshi scrivimi 19:53, 4 giu 2017 (CEST)
Appoggio l'introduzione della mappa. --Almicione (msg) 22:50, 4 giu 2017 (CEST)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox 
Hyalinobatrachium yaku
prova
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Amphibia
Sottoclasse Lissamphibia
Ordine Anura
Famiglia Centrolenidae
Sottofamiglia Hyalinobatrachinae
Genere Hyalinobatrachium
Specie H. yaku
Nomenclatura binomiale
Hyalinobatrachium yaku
Areale
I punti blu indicano dove è diffusa la specie
Ma in realtà è già possibile inserire la mappa nel tassobox, questa ad esempio (ho scelto una voce a caso creata da me che abbia la mappa) è una di quelle voci che ne sono provviste. Con il sistema "tradizionale" bisogna aggiungere un pezzo al tassobox e inserire un file che mostri la distribuzione in una cartina, e inoltre bisogna inserire una legenda (e far combaciare perfettamente i colori della legenda con quelli presenti sulla carta non è sempre facile), quindi se c'è la possibilità di snellire queste procedure sono favorevole, però volendo si può già fare. --Mandalorian Messaggi 01:09, 5 giu 2017 (CEST)

Ho solamente un dubbio: se la distribuzione non e' puntiforme, ma su un vasto areale, come si fa?--Bramfab Discorriamo 12:07, 5 giu 2017 (CEST)

[@ Bramfab] nella pagina che ha linkato Mandalorian c'è un esempio (Columbina passerina), non penso cambi nulla, va solo inserito un file diverso. --Syrio posso aiutare? 12:09, 5 giu 2017 (CEST)
Un'altra soluzione è quella adottata in Vipera aspis (che ho riproposto in Vipera berus qualche giorno fa):
|suddivisione=Areale
|suddivisione_testo=[[File:Vipera aspis dis.png|250px]]
Harlock81 (msg) 12:28, 5 giu 2017 (CEST)
Forse occorrerà specificare il fatto della mappa nel manuale del tassobox.--Bramfab Discorriamo 12:32, 5 giu 2017 (CEST)
In effetti suddivisione andrebbe documentato e a guardare il codice interagisce anche con suddivisioneFIL (che è documentato ma non mi pare proprio serva ad inserire mappe.--Moroboshi scrivimi 13:57, 5 giu 2017 (CEST)
faccio notare che il termine "diffusione" è errato, è più corretto parlare di "distribuzione". Inoltre, come già detto, esiste il campo |adtemplate= che consente l'inserimento della mappa di distribuzione (o areale); vedi per esempio: Pinus mugo. --ESCULAPIO @msg 21:49, 6 giu 2017 (CEST)
Sì, ma dal manuale è un campo per aggiungere cose impreviste, non specificatamente dedicato a questo.--Moroboshi scrivimi 06:18, 7 giu 2017 (CEST)
Non dovrebbe essere necessario aggiungere codice, come invece si dovrebbe fare ne parametro adtemplate. In effetti non è necessario, però inserendo solo il file non divide la nomenclatura binominale dall'areale.--Kirk39 Dimmi! 07:43, 7 giu 2017 (CEST)
Nella maggior parte delle voci colla mappa dell'areale nel tassobox (solo ad esempio Pagophilus groenlandicus, Orcinus orca, Megaptera novaeangliae, Ursus arctos, Gorilla gorilla e tantissime altre) usa l'impostazione:

|suddivisione=[[Areale]] |suddivisione_testo=Nome del file
. R5b43 (msg) 21:35, 8 giu 2017 (CEST)

L'ha già segnalato sopra anche Harlcok81, ma come già detto 1) Non è dcoumentato nel man 2) A guardare il codice del template mi pare interagisca con suddivisioneFIL che non mi pare centri nulla con la diffusione della specie (visto che è nel paragrafo Classificazione filogenetica) .--Moroboshi scrivimi 09:12, 9 giu 2017 (CEST)
Come Moroboshi, un abuso resta un abuso. Dato che se ne sta parlando, tanto vale aggiornare il template e magari far passare un bot per trasferire le mappe in nuovi parametri adeguati.--Sakretsu (炸裂) 11:09, 9 giu 2017 (CEST)
Ho aggiornato il template aggiungendo i due parametri mappa_distribuzione e didascalia_distribuzione. Una volta sistemate le immagini (vedi discussione sopra a questa) vedo anche di sistemare i casi in cui è stata messa a mano la mappa.--Moroboshi scrivimi 12:08, 11 giu 2017 (CEST)

Stato di conservazioneModifica

Ho analizzato i vari sottotemplate per inserire lo stato di conservazione (per studiarne il passaggio in modulo lua e killare una dozzina e più di sottotemplate), e ci sono un paio di incongruenze: nel caso di "lr/lc" e "lr/nt" il template {{Tassobox}} richiama il corrispondente sottotemplate senza passare la versione, ma il sottotemplate richiamato ne prevede l'uso (di fatto al momento viene sempre visualizzata la versione iucn3.1 anche se viene passsata come versione iucn2.3). Nel caso degli stati di conservazione "dd" e "ne" il parametro {{Tassobox}} passa il parametro versione ma il sottotemplate richiamto non ne prevede l'uso. Vedi la tabella in Utente:Moroboshi/sandbox7. Qualcuno può chiarirmi questi due punti (presumo che nei primi due casi sia un errore non usare il parametro versione e nei rimanenti due sia una inutilità passarlo) ?--Moroboshi scrivimi 23:06, 17 lug 2017 (CEST)

C'è inoltre l'incoerenza del tassobox corrente che nel caso statocons abbia valore "fossile" "sconosciuto" o "preistorico" lo riporta sopra all'immagine, mentre negli altri casi viene riportato sotto all'immagine. C'è una motivazione ? In caso contrario unifico il comportamento a sotto l'immagine --Moroboshi scrivimi 16:58, 26 lug 2017 (CEST)

Aggiungo che non si capisce la differenza tra "fossile" e "preistorico"; credo si possa abolire "preistorico" che è usato pochissimo e sembrano perlopiù errori.
Sotto come lo metteresti, comunque? titolo colorato "Stato di conservazione" e casella bianca estesa "fossile"? --Bultro (m) 10:17, 30 lug 2017 (CEST)
No, toglierei la stringa "stato di conservazione" (sarebbe una ripetizione del titolo sopra) e senza il background bianco (ha senso quando c'è un'immagine per non staccare). Sul fossile/preistorico, sarei anche d'accordo, vorrei che si facesse sentire qualcuno del progetto forme di vita.--Moroboshi scrivimi 09:51, 1 ago 2017 (CEST)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox 
xxx
 
Stato di conservazione
In pericolo
Classificazione scientifica
Non ho capito cosa intendi, ma attualmente è come qui a fianco; se dobbiamo unificare allora unifichiamo per bene, dovrebbe esserci sempre il titoletto "Stato di conservazione" e poi qualcosa sotto --Bultro (m) 16:26, 4 ago 2017 (CEST)
Penso a una cosa come sotto, invariata per quelle con i codici standard e con le scritte spostate sotto per quelle tipo fossile, ecc...--Moroboshi scrivimi 20:53, 4 ago 2017 (CEST)
Sì è come dicevo io. Toglierei anche lo small (in tutti i casi), non è certo quello che fa guadagnare spazio. Nel frattempo ho eliminato tutti i "preistorico" --Bultro (m) 00:23, 5 ago 2017 (CEST)
Done.--Moroboshi scrivimi 07:18, 5 ago 2017 (CEST)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox 
Cervo di padre David
Elaphurus davidianus
Stato di conservazione
EW
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox 
Palaeospheniscus biloculatus
 
Stato di conservazione
fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
  1. ^ (EN) Tassobox, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020.

Modifiche al parametro "immagine"Modifica

Salve a tutti. Ho notato, tra le tante novità che ho trovato dopo un anno e mezzo di quasi totale inattività, che è stata cambiata la sintassi del parametro immagine nel Tassobox. Niente da eccepire se non che è diventato impossibile aggiungere più di una foto nel tassobox se non ricorrendo alla vecchia sintassi, che per fortuna ancora funziona. Temo che il poter inserire una sola immagine nel template sia fortemente limitativo, penso a specie con un dimorfismo sessuale molto evidente, ad esempio. Mettere solo la foto del maschio adulto nel Tassobox e la femmina in un'immagine nel testo (o il contrario) credo che non dia il giusto risalto alla variabilità della specie e si risolva, in definitiva, in una perdita di informazioni per il lettore. Credo sarebbe altamente opportuno inserire anche un parametro "immagine2" (o anche "3"). Che ne pensate?--l'etrusco (msg) 19:26, 10 set 2017 (CEST)

Onestamente combattuto - un infobox dovrebbe essere dedicato a contenere i dati fondamentali e le immagini tendono a portare via spazio, dove è possibile IMHO sarebbero da usare una singola foto con sia il maschio, che la femmina (ma mi rendo conto che questo non è sempre possibile trovarne una di qualità che lo illustri). D'altra parte una foto affiancata (magari usando il {{Doppia immagine}} che illustri il dimorfismo si può sempre aggiungere nel copro della voce.--Moroboshi scrivimi 19:56, 10 set 2017 (CEST)
Capisco l'obiezione. A mio avviso due immagini nel tassobox offrono una miglior "panoramica" sulle possibili variazioni mentre un'immagine nell'infobox e una nel testo danno l'impressione che la prima sia più "comune" o "abituale" dell'altra, cosa ovviamente non sempre vera. Fatto sta che il contenuto di informazione della voce non cambia comunque di una virgola. Magari ci fossero molte belle foto di maschi e femmine a confronto! Purtroppo è un'evenienza rara e, comunque, in genere almeno uno degli esemplari si vede male o è parzialmente coperto dunque due foto nel testo di membri dei due sessi vanno comunque messe.--l'etrusco (msg) 20:19, 10 set 2017 (CEST)
Per me no, si toglie troppo spazio. Anche in tutti gli insetti, per esempio, c'è un forte dimorfismo tra larva e adulto, ma abbiamo sempre campato egregiamente con un'immagine sola lì. Al limite, accetterei due immagini più piccole affiancate --Bultro (m) 22:50, 12 set 2017 (CEST)
Affiancate nel Tassobox o nella voce?--l'etrusco (msg) 23:38, 12 set 2017 (CEST)

[ Rientro]Tra le modifiche apportate alla formattazione dell'immagine c'è n'è una che fissa le dimensioni a 220x300px. Ciò produce in alcuni casi (vedi p.es Hominidae) una eccessiva "compressione" a scapito della leggibilità. Non sarebbe preferibile limitare solo la dimensione orizzontale a 220px? --ESCULAPIO @msg 23:30, 14 nov 2017 (CET)

Ciò è dovuto al template {{Immagine sinottico}} che è stato standardizzato col limite dei 300px verticali in seguito a discussione di fine 2013. Se non ci fosse questo limite, l'immagine passerebbe alle dimensioni non indifferenti di 220x457.--Sakretsu (炸裂) 01:50, 15 nov 2017 (CET)
Un'immagine eccessivamente bislunga non è adatta a stare in un sinottico, basta metterla altrove. Meglio ancora, se si vogliono mostrare tutte le specie, sarebbe usare una gallery --Bultro (m) 17:46, 15 nov 2017 (CET)

[ Rientro] Buongiorno, riprendo l'argomento perché mentre facevo un po' di pulizia nei template mi sono imbattuto proprio nel caso di cui si stava discutendo (vedi discussione QUI). In particolare ho notato che in sporadici casi il template contiene anche 3 immagini; IMHO mi sembra un'esagerazione. Come mi hanno fatto notare anche altri infobox utilizzano tuttavia un secondo parametro immagine. Non mi schiero ne con la rimozione delle foto ne con l'aggiunta di un secondo parametro, ma mi piacerebbe arrivare ad un risultato su questo argomento che come ho letto sopra è in discussione da ormai abbastanza tempo. Grazie --Torque (scrivimi!) 15:17, 9 gen 2019 (CET)

Visto che la questione è controversa si dovrebbe prendere una decisione su cosa fare e come al progetto Forme di vita. Io ammetterei una sola immagine perché due o più non rientrerebbero nello spirito (e nello spazio) dei sinottici, ma di base sarebbe meglio se chi è maggiormente ferrato facesse le sue considerazioni e, eventualmente, si occupasse di persona di spostare e gestire le immagini di troppo nel modo più opportuno.--Sakretsu (炸裂) 21:50, 9 gen 2019 (CET)

Rimozione parametro "sinonimi?"Modifica

Dato che il suddetto parametro non è per nulla supportato nel template e genera solo confusione in chi deve compilarlo nelle voci biologiche, ho deciso di rimuoverlo in blocco tramite bot. Saluti. -- Mess what a happiness! 09:31, 26 mar 2018 (CEST)

Che vuol dire "non è per nulla supportato"? c'è un'intera sezione dedicata nel manuale. E che vuol dire "ho deciso"? Non avrai mica rasato tutto senza sentire l'opinione di nessuno? Roba da toglierti il flag di bot --Bultro (m) 21:45, 29 mar 2018 (CEST)
Ah ho capito adesso che era "sinonimi?" con il punto interrogativo... Non c'è problema, non esisteva nemmeno come parametro --Bultro (m) 21:49, 29 mar 2018 (CEST)

Specie (e genere) e grassettiModifica

Botolando ho notato che il parametro "specie" è quasi sempre compilato con un grassetto (le occorrenze senza sono davvero poche) e, anche se mi è difficile controllare, suppongo che sia lo stesso per il parametro "genere", in virtù del fatto che nel manuale viene usato il grassetto. Ciò mi porta a chiedere: non potremmo inserire un grassetto direttamente nel template? C'è qualche motivo per cui non è già stato fatto? --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 23:55, 17 mag 2018 (CEST)

A me sembra un'irregolarità. Prenderei prima in considerazione la possibilità di rimuoverlo del tutto.--Sakretsu (炸裂) 00:20, 18 mag 2018 (CEST)
Anche. In ogni caso dalle voci va rimosso, l'unico punto da stabilire è se metterlo nel template o meno. Qualsiasi delle due sarebbe senz'altro migliore della situazione attuale. --Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 00:31, 18 mag 2018 (CEST)
+1 a rimuoverlo del tutto. Se l'idea era mettere in evidenza il nome latino, c'è già la casella "Nomenclatura binomiale" grassettata subito sotto. --Bultro (m) 14:30, 22 mag 2018 (CEST)

Mappa distribuzioneModifica

Qualcuno saprebbe dirmi perchè rimangono le scritte del file al template, nella sezione areale? Non riesco a capirne il motivo...--torqua 22:37, 10 giu 2018 (CEST)

Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox 
Durian
 
Classificazione scientifica
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Malvales
Famiglia Malvaceae
Sottofamiglia Helicteroideae
Tribù Durioneae
Genere Durio
Nomenclatura binomiale
Durio zibethinus
L.
Areale
[[File: |frameless|center|220x300px]]Zona di diffusione del Durian
Perché, anche se il manuale non lo specifica, l'immagine va inserita senza link, cioè solo il nome (in questo caso sarebbe |mappa_distribuzione= SudestAsiatico.png). A margine, è lo stesso anche per il campo "immagine", che però utilizza un modulo che tra le altre cose si occupa di non far comparire roba in più nel caso venga usato il formato sbagliato.--Daimona Eaytoy (Scrivimi!) 23:04, 10 giu 2018 (CEST)
Ah, grazie :) --torqua 12:47, 11 giu 2018 (CEST)

Gruppo informaleModifica

Ciao, avendo ultimamente leggermente modificato la voce Pulmonata e volendola aggiornare un po' ho visto che dal 2010 questo taxon non è più considerato un "ordine" ma un "gruppo informale", che è stato in parte sostituito da Panpulmonata, anche se con diverse differenze, mentre Heterobranchia è passato da essere un superordine a essere una sottoclasse e la precedente sottoclasse Orthogastropoda è stata "cestinata". Comunque la mia domanda è: come dovrei fare a indicare "gruppo informale" nella Tassobox? --Giammarco Ferrari (msg) 11:34, 3 mag 2020 (CEST)

Ah ho trovato ora il template "Tassobox gruppo generico", userò quello, ciao--Giammarco Ferrari (msg) 15:12, 3 mag 2020 (CEST)
esatto --ESCULAPIO @msg 15:37, 3 mag 2020 (CEST)

Corsivo per i taxa di virusModifica

Buonasera. Secondo il codice dell'ICTV [3] i nomi di tutti i taxa di virus devono andare in corsivo (quindi non solo genere e specie, a differenza dell'ICZN e dell'ICBN):In formal taxonomic usage, the accepted names of virus, viroid and satellite realms, subrealms, kingdoms, subkingdoms, phyla, subphyla, classes, subclasses, orders, suborders, families, subfamilies, genera and subgenera are printed in italics and the first letters of the names are capitalized. Quindi chiedo se si potrebbe aggiungere automaticamente il corsivo ai taxa ogni qualvolta che il dominio del tassobox è compilato coi domini dei virus: Duplodnaviria, Monodnaviria, Riboviria, Varidnaviria. Grazie.--R5b43 (msg) 21:18, 13 giu 2020 (CEST)

Aggiungo anche questo link [4], sempre dell'ICTV in cui si dice like a species name, a higher taxon name is written in italics and begins with a capital letter. This differs from the convention in botany and zoology, in which taxon names above the level of genus are not italicized.--R5b43 (msg) 02:48, 19 giu 2020 (CEST)
Se ci si vuole attenere all'ICTV (cosa che it.wiki non deve fare per forza), questo coinvolge ben più che il tassobox; tutti i nomi nel testo delle voci andrebbero in corsivo. E' da discutere al Progetto:Forme di vita --Bultro (m) 18:05, 22 giu 2020 (CEST)
Ricordo che già tutte le voci di forme di vita rispettano le convenzioni del corsivo per genere e specie che di certo non si è inventato il prg Forme di vita, ma che appunto seguono le convenzioni, accette universalmente e internazionalmente, dell'ICBN (per le piante) e dell'ICZN (per gli animali), che il il progetto Forme di vita naturalmente segue (e non avrebbe nessun motivo per seguirle). Queste convenzioni non riguardano solo i corsivi nei taxa, ma anche, solo per fare un esempio, l'uso delle parentesi per gli autori del taxon (che differiscono in botanica e zoologia). Se it.wiki e le sue voci non seguissero tali convenzioni, non commetterebbero tanto una libera scelta di gusto, ma proprio cadrebbero in errore e nell'incomprensibilità, al di fuori di qui, del linguaggio tassonomico usato nelle nostre voci. Tutte le fonti specialistiche naturalmente seguono le convenzioni tassonomiche di queste tre organizzazioni, e it.wiki non dovrebbe essere da meno, visto la valenza universale di questi comitati (che spero nessuno voglia mettere in discussione, ovviamente). Già adesso nel testo di voci di virus si usa il corsivo per i taxa superiori, e dove non è usato semplicemente si tratta di un errore (come è errore avere binomi senza il corsivo e assicuro che se ne trovano e se ne correggono tanti, anche al di fuori della virologia).--R5b43 (msg) 23:20, 22 giu 2020 (CEST)
I nuovi standard ICTV sono stati tacitamente accettati in Discussioni progetto:Forme di vita#Aggiornamento classificazione dei virus; IMHO anche la convenzione sui corsivi andrebbe accolta. --ESCULAPIO @msg 00:52, 23 giu 2020 (CEST)

APG/CronquistModifica

In questa discussione del Progetto Forme di vita si sta valutando l'opportunità, limitatamente alle angiosperme, di invertire l'ordine di presentazione tra le classificazioni Cronquist e APG. Servirebbe qualcuno esperto della sintassi condizionale del template che ci possa aiutare a curare i dettagli del passaggio. C'è qualche volontario con un po' di tempo disponibile? --ESCULAPIO @msg 22:19, 16 dic 2020 (CET)

campi cladeModifica

Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox 
COM
Malpighia glabra
Classificazione APG IV
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Mesangiosperme
(clade) Eudicotiledoni
(clade) Eudicotiledoni centrali
(clade) Superrosidi
(clade) Rosidi
(clade) Eurosidi
(clade) COM
Classificazione Cronquist
  taxon non contemplato
Ordini

[@ Basilicofresco][@ Bultro][@ Moroboshi] Al fine di facilitare l'inserimento dei dati relativi alla classificazione filogenetica delle piante, evitando il ricorso ripetitivo al template {{Tassobox gruppo generico}}, ho effettuato questa modifica che aggiunge al tassobox 8 campi (denominati |clade1, |clade2, ...., |clade8) che consentono di inserire più agevolmente i dati relativi ai cladi.

Vedi esempio qui sotto e tassobox a fianco:

<!-- CLASSIFICAZIONE APG -->
|FIL?=x
|regnoFIL=[[Plantae]]
|clade1=[[Angiosperme]]
|clade2=[[Mesangiosperme]]
|clade3=[[Eudicotiledoni]]
|clade4=[[Eudicotiledoni superiori]]
|clade5=[[Superrosidi]]
|clade6=[[Rosidi]]
|clade7='''COM'''

Vista la mia scarsa dimestichezza con la sintassi condizionale vi chiedo di verificare la correttezza del codice da me inserito, prima di passare alla compilazione delle relative istruzioni. --ESCULAPIO @msg 18:05, 18 dic 2020 (CET)

Si può compattare il codice con arraytostring, ma comunque va bene. Ma stanno sempre tutti tra il regno e l'ordine? non può esserci dopo l'ordine? --Bultro (m) 00:54, 19 dic 2020 (CET)
per i taxon al di sotto dell'ordine esistono già (anche se nelle istruzioni in effetti non se ne fa menzione ...) i campi da sottordineFIL sino a specieFIL. --ESCULAPIO @msg 12:26, 19 dic 2020 (CET)
si potrebbe affidare ad un bot il compito di convertire il codice delle "vecchie voci" . Provo a chiedere aiuto in Wikipedia:Bot/Richieste.--ESCULAPIO @msg 15:48, 20 dic 2020 (CET)

HelpModifica

[@ Bultro] Ho effettuato questa modifica per invertire l'ordine di presentazione APG/Cronquist (vedi sopra) ma mi rendo conto che l'inversione viene applicata anche ad alcune voci di animali (vedi p.es. Pipunculidae) dove non ritengo sia opportuna. Si potrebbe inserire un controllo che faccia scattare la modifica solo per le angiosperme? Io purtroppo non ne sono capace! :-( --ESCULAPIO @msg 14:16, 18 gen 2021 (CET)

Bisogna duplicare tutto il blocco e farlo apparire/sparire a seconda se clade1 = [[Angiosperme]] (o può essere anche in altri cladeN?); viene un po' pasticciato. E non è tanto bello che un sinottico mostri una cosa in posti diversi a seconda della voce. Non ho capito molto delle vostre discussioni, ma non sarà il caso di ripensarci?
Altra cosetta: "clade" deve proprio essere piccolo e tra parentesi? La sua presenza sembra più regola che eccezione nella sezione FIL --Bultro (m) 14:41, 22 gen 2021 (CET)

Link errato per tribùModifica

Segnalo che nella parte relativa alla "Classificazione APG IV" il template ha un wikilink errato a tribù, mentre dovrebbe rimandare a tribù (tassonomia). --Agilix (msg) 12:18, 1 lug 2021 (CEST)

Ho sistemato un wikilink errato, spero che ora sia tutto ok.--3knolls (msg) 12:44, 1 lug 2021 (CEST)
Grazie. --Meridiana solare (msg) 13:12, 1 lug 2021 (CEST)
Ritorna alla pagina "Tassobox".