Apri il menu principale

Archivio: Discussioni 2017 Archivio: Discussioni 2018

Indice

VercuragoModifica

Ciao, nel caso avessi tempo, potresti dare un'occhiata alla pagina Vercurago dato che ho aperto un nuovo vaglio, ma credo andrà deserto. Ho seguito i tuoi consigli e ho aggiunto note più autorevoli, modificato il linguaggio, seguito il manuale di stile e sistemato le immagini. In particolare però mi rimangono però dubbi sulle sezioni Arte, Turismo e Religione, un consiglio sarebbe ben accetto. Grazie in anticipo.--Facquis (msg) 15:31, 11 gen 2019 (CET)

Messaggio dal Progetto MuseiModifica

Messaggio dal Progetto Musei

Ciao 3knolls,

nell'ambito del Progetto Musei, al quale ti sei iscritto/a tempo fa come utente interessato/a, stiamo verificando il reale numero di utenti interessati. Ti pregherei pertanto di farci sapere se sei ancora interessato/a a partecipare.

Basta modificare questa pagina aggiungendo il tuo nominativo. Ti invito anche ad aggiungere il bar tematico agli osservati speciali.

Per qualunque domanda o suggerimento puoi lasciare una nota nel bar tematico del progetto o sulla mia pagina di discussione.

Grazie per la collaborazione.

--Pallanzmsg 19:19, 12 gen 2019 (CET)

Sul SannioModifica

Va bene, allora troviamo un compromesso che rispecchi bene la collocazione della regione.

Io sono dell'idea che la descrizione vada ridefinita, perché così com'è non ha senso e confonde le idee: la parte sud-occidentale dell'Abruzzo (cioè la Marsica e non la zona di Alfedena) e la parte nord-orientale della Campania (cioè la parte settentrionale dell'Irpinia, più che il Beneventano) non toccano il Molise. Come fa il Sannio a trovarsi in tre zone che non sono in contatto tra loro, escludendo ciò che sta nel mezzo??

Diciamo allora che, oltre al Molise interno, il Sannio comprendeva il sud dell'Abruzzo e il nord della Campania. Ti piace? D'altronde, i punti di riferimento che mi hai dato sono piuttosto centrali in senso est-ovest nelle rispettive regioni: Alfedena si trova proprio nel sud dell'Abruzzo, lungo il confine sud-orientale della regione (quello che tocca il Molise), mentre Benevento si trova nel nord della Campania, quasi perfettamente lungo il meridiano che taglia la Campania a metà. Anche osservando la cartina presente all'inizio della voce, si nota che l'area sannitica comprende tutta la fascia settentrionale della Campania, non solo il nordovest (:coff: :coff:) confinante col Molise. Cosa ne pensi? --Simostar (msg) 00:11, 16 gen 2019 (CET)

[@ Simostar] Non avresti dovuto scrivere qui, ma in Discussione:Sannio, in modo che tutti gli interessati all'argomento potessero intervenire. Ad ogni modo il "compromesso" è accettabile per l'Abruzzo (ho già corretto), ma non per la Campania. Infatti il settore nord-est della regione Campania (la valle del Fortore, al confine con Molise e Puglia) era parte integrante del Sannio, mentre il settore nord-ovest (la valle del Garigliano, al confine con Molise e Lazio) non lo era, come si evince dalla mappa. Non solo: tutto il settore nord-est della Campania (dal Matese all'Irpinia, fino al Vulture) era compreso nel Sannio, mentre il settore nord-occidentale (da Nola-Capua a Roccamonfina, fino al golfo di Gaeta) era fuori. Comunque ho sistemato un pò meglio, per me adesso è ok ma, qualora avessi qualcos'altro da obiettare, ti pregherei di non scrivere più qui ma nella talk di Sannio.--3knolls (msg) 06:40, 16 gen 2019 (CET)
Ok, a posto così. Scusami per aver scritto qui, vedo che spesso gli utenti si scrivono tra loro invece che sulle talk page degli articoli, pensavo fosse indifferente fare in un modo o nell'altro. Ci starò più attento in futuro. Ciao. --Simostar (msg) 18:44, 16 gen 2019 (CET)

Messaggio dal Progetto MeteorologiaModifica

Messaggio dal Progetto Meteorologia

Ciao 3knolls,

nell'ambito del Progetto Meteorologia, al quale ti sei iscritto/a tempo fa come utente interessato/a, stiamo verificando il reale numero di utenti interessati. Ti pregherei pertanto di farci sapere se sei ancora interessato/a a partecipare.

Basta modificare questa pagina aggiungendo il tuo nominativo. Ti invito anche ad aggiungere il bar tematico agli osservati speciali.

Per qualunque domanda o suggerimento puoi lasciare una nota nel bar tematico del progetto o sulla mia pagina di discussione.

Grazie per la collaborazione.

--Pallanzmsg 17:56, 18 gen 2019 (CET)

RollbackerModifica

Te lo dico senza mezzi termini...Siccome più avanti avrei intenzione di proporti come Amministratore, cosa ne dici se intanto fai richiesta QUI. Occhio che ti tengo d'occhio ;) Ciao--Ceppicone 10:29, 19 gen 2019 (CET)

Purtroppo non sono riuscito ad intervenire QUI, i miei impegni in RL precludono la partecipazione attiva, ma vedo che i pareri favorevoli della comunità votati al Buon Senso hanno avuto la meglio. Non farmi fare "brutta figura" eh...complimenti e buon lavoro.--Ceppicone 17:35, 28 gen 2019 (CET)
Niente paura [@ Ceppicone], è tecnicamente impossibile che possa farti fare "brutta figura" visto che il flag non mi concede alcuna funzione aggiuntiva: ora faccio esattamente le stesse cose di prima, ma in modo un pò più rapido, il che è molto importante perché negli ultimi tempi anche la mia RL è divenuta un pò incasinata; ormai mi connetto solo negli spiragli di tempo e soltanto da mobile dedicandomi dunque prevalentemente al (retro)-patrolling, mentre ho dovuto rinunciare a scrivere nuove voci (come invece potevo permettermi di fare nei primi tempi). E comunque, se anche il buon senso avesse "avuto la peggio" non ne avrei fatto mica un dramma: semplicemente avrei dovuto (giocoforza) lasciar correre qualche vandalismo in più; tutto qui. Grazie di tutto, buon proseguimento e (soprattutto) buona vita reale!--3knolls (msg) 19:51, 28 gen 2019 (CET)

Messaggio dal Progetto DiocesiModifica

Messaggio dal Progetto Diocesi

Ciao 3knolls,

nell'ambito del Progetto Diocesi, al quale ti sei iscritto/a tempo fa come utente interessato/a, stiamo verificando il reale numero di utenti interessati. Ti pregherei pertanto di farci sapere se sei ancora interessato/a a partecipare.

Basta modificare questa pagina aggiungendo il tuo nominativo. Ti invito anche ad aggiungere il bar tematico agli osservati speciali.

Per qualunque domanda o suggerimento puoi lasciare una nota nel bar tematico del progetto o sulla mia pagina di discussione.

Grazie per la collaborazione.

--Pallanzmsg 11:22, 24 gen 2019 (CET)

Associazione degli Algerini MusulmaniModifica

Ciao, orfanizzi tu il redirect? --Kirk Dimmi! 16:20, 8 feb 2019 (CET)

Ci ha già pensato l'ip. Del resto, mentre l'AUMA è nota a livello internazionale, l'AAM deve essere un'associazione del tutto secondaria o fantomatica (non ve ne è traccia né su en.wiki né su fr.wiki).--3knolls (msg) 17:17, 8 feb 2019 (CET)

IP recidivoModifica

Ciao, volevo avvisarti che un IP cui hai dato un cartellino giallo non ha recepito il messaggio ([1]) --Dave93b (msg) 10:30, 4 mar 2019 (CET)

[@ Dave93b] piuttosto che a me che non sono amministratore, avresti dovuto rivolgerti a Wikipedia:Vandalismi in corso (stavolta l'ho fatto io, sicché il vandalo è stato bloccato).--3knolls (msg) 11:26, 4 mar 2019 (CET)

Cervaro e Cervaro ScaloModifica

Buonasera 3knolls,

mi ero imbattuto pur'io sulla stessa questione, tuttavia trovo riferimenti on-line che parrebbero indicare due località differenti sebbene vicine fra loro. es.

Nei prossimi giorni cercherò di investigare oltremodo, a presto --BOSS.mattia (msg) 20:46, 28 mar 2019 (CET)

Salve utente:BOSS.mattia, in realtà quella frazione (che un pò conosco) può assumere tre nomi diversi: "Cervaro", "Cervaro Scalo" e "Borgo Cervaro", ma in effetti si tratta di un unico centro abitato (puoi averne conferma su Google Maps o altre mappe online). Detto questo, personalmente non faccio mai affidamento su Italia in dettaglio o su altri siti simili, perché ho verificato che (almeno per la mia cittadina) le informazioni sono in larga parte sbagliate. Quando si parla di frazioni, l'ideale sarebbe far riferimento a un sito ufficiale, possibilmente del comune (lo status di frazione deve essere ufficialmente riconosciuto, altrimenti si parla di semplici località solitamente non enciclopediche). A margine, anche per le montagne occorrerebbe verificare che siano realmente enciclopediche prima di inserirle in una disambigua, mentre le stazioni di solito non si inseriscono affatto poiché non ambigue (ma in questo caso credo si possa fare un'eccezione stante la possibile confusione tra Cervaro e Fontanarosa). Saluti.--3knolls (msg) 21:05, 28 mar 2019 (CET)
Rieccomi, beh è una buona notizia! Non potevo sapere fossi del luogo, mi togli il problema di indagare oltremodo sulla questione. Per quanto concerne i monti, invece, sto aspettando di recuperarne diverse per porle in discussione come son solito fare per le disambigue. Eventualmente, anticipo e posto i primi link ;) P.s. aggiungo le denominazioni alternative che mi hai indicate. Grazie e a presto --BOSS.mattia (msg) 21:15, 28 mar 2019 (CET)

Articolo su RavelloModifica

Ciao! Vorrei chiederti, se possibile, la cortesia di aiutare il mio amico Antonello De Nicola, il quale sta cercando da ieri di inserire alcuni contributi nell'articolo relativo al comune di Ravello, ad editare nel modo più appropriato allo stile ed al linguaggio di Wikipedia. Anche io sono wikipediana ma non posso intervenire date le tue continue rimozioni. Vista la tua esperienza te ne sarei grata. clelia albano (msg) 13:37, 11 apr 2019 (CEST)

Ciao [@ Clelia albano], premesso che su Wikipedia vi sono voci di enciclopedia e non articoli (questi ultimi vanno scritti piuttosto su Wikivoyage), per tutto quanto il resto se ne può parlare in pagina di discussione:Ravello. A presto.--3knolls (msg) 16:16, 11 apr 2019 (CEST)

GrazieModifica

Ti ringrazio della risposta. Per ciò che concerne la "voce" di una enciclopedia, hai ragione. Ne sono al corrente. Mi capita di chiamare le voci di Wikipedia articoli perché inizialmente mi capitava spesso sulla stessa Wikipedia di vedere definiti articoli le voci. clelia albano (msg) 18:54, 11 apr 2019 (CEST)

Ponte del DiavoloModifica

Buongiorno 3knolls,

l'inserimento del ponte, comunque comprensibilmente annullato, era in previsione di una (molto) prossima procedura per rendere la voce autonoma come da Discussione. A quel punto il ponte troverà di nuovo posto poiché trattasi, benché con nome diverso, di un esempio di "ponte del Diavolo". Già ora in voce, vi son altri ponti del Diavolo con altri nomi; avresti potuto contattarmi, a presto! Grazie per la collaborazione --BOSS.mattia (msg) 15:32, 12 apr 2019 (CEST)

Salve [@ BOSS.mattia]; il problema è che i "diavoli" e le "streghe" sono fanta-creature totalmente differenti gli uni dalle altre per cui, se anche si creasse una voce sui Ponti del diavolo, occorrerebbe evitare di infilarci anche i Ponti delle streghe, a parer mio. Tra l'altro quello di San Lupo sembrerebbe non essere l'unico Ponte delle streghe; pare infatti che qui se ne accenni a un altro, distrutto durante la seconda guerra mondiale, e altri ancora potrebbero essercene. Tutt'al più si potrebbe creare un'altra disambigua (o magari una voce) intitolata Ponte delle streghe, ma mescolare i diavoli con le streghe o con le janare mi sembra un grave oltraggio a una tradizione ultra-millenaria.--3knolls (msg) 15:51, 12 apr 2019 (CEST)
La questione forse andrebbe ulteriormente approfondita: occorre far distinzione tra la categoria "ponte del Diavolo" e invece i nomi o soprannomi dei singoli ponti del diavolo (talvolta esso coincidente "ponte del Diavolo", altre volte no). Vi son ponti detti "del diavolo" o "delle streghe" indifferentemente. Orbene, al momento si è certi che "ponte del Diavolo" è più noto e designa una categoria di ponti, occorre indagare se "ponte delle Streghe" sia parimenti una categoria a sé oppure si tratti di una mera denominazione alternativa rientrante nella medesima categoria dei precedenti ponti del Diavolo --BOSS.mattia (msg) 16:03, 12 apr 2019 (CEST)
Perdonami [@ BOSS.mattia], ma non riesco a trovare la categoria di cui parli. Ad ogni modo, il fatto che qualche altro ponte si chiami indifferentemente "Ponte delle Streghe" o "Ponte del Diavolo" non vuol dire che tutti i "ponti delle streghe" possano definirsi "ponti del diavolo". Altrimenti sarebbe come dire che, poiché esiste un "ponte coperto" detto anche "ponte del diavolo", allora qualsiasi altro "ponte coperto" sarà anche un "ponte del diavolo". Piuttosto, se riesci a trovare una fonte che attesti che il ponte di San Lupo è detto anche "ponte del diavolo" allora possiamo inserirlo, altrimenti no.--3knolls (msg) 16:17, 12 apr 2019 (CEST)
Devo esser stato poco chiaro, non è ciò che ho scritto o quantomeno non è ciò che intendevo dire, e in parte dici la stessa cosa che scrissi :); allora, chiarisco, per categoria non intendevo una categoria su Wikipedia, ma una categoria/tipologia di ponti accomunati da determinate caratteristiche. Orbene sul ponte del Diavolo è chiaro, dacché se ne trova menzione ed esempi in numerose lingue. Per la questione ponte delle Streghe ti dicevo, appunto, che occorre indagare se siano una categoria di ponti a sé oppure soltanto un nome o soprannome di ponti rientranti nella prima (e come tale citavo l'esempio del ponte chiamato indifferentemente del diavolo o delle streghe; e ciò non fa altro che confonderci ulteriormente). Come dicevo vi sono ponti del Diavolo con nomi differenti. Ricordo infatti che è sovente sufficiente l'uso invalso e protratto nel tempo da parte degli abitanti di soprannominare un ponte "del Diavolo" per far sì che lo si debba citare, sia poi basato su meri fatti estetici/architettonici e/o su leggende e/o altro ancora, cambia poco ai fini della presente.
Il mio contatto, in origine (chiarisco) non era volto alla reintroduzione di tale ponte, quanto al fatto di contattarmi e discuterne come ora. Orbene, hai in seguito avanzato i tuoi comprensibili e coerenti dubbi e perplessità concernenti la fattispecie "Streghe". Allo stato attuale, entrambi all'oscuro al momento di ulteriori informazioni, siamo ad un punto morto, pertanto invitavo in via del tutto spassionata (nel senso che non siamo obbligati) ad approfondire la questione per venirne a capo, beninteso, se mai avessimo tempo e modo. A disposizione, a presto --BOSS.mattia (msg) 16:47, 12 apr 2019 (CEST)
P.s. Già che ci sono lascio da parte altro per dedicarmi per quanto vi riesca a codesta "indagine", ti scriverò dunque qui aggiornamenti o fonti, dei quali chiarisco sarà cura tua e/o della comunità valutarne poi la bontà e autorevolezza; metto le "mani avanti" come si suol dire poiché sulla tematica so già che s'insinuano ambiti che avulsi - piu o meno chiaramente - dal contesto e che quindi "potrei" non comprendere di primo acchito con chiarezza :) l'importante è divertirsi! --BOSS.mattia (msg) 16:59, 12 apr 2019 (CEST)
[@ BOSS.mattia], per cortesia evita di riportare le fonti qui e citale piuttosto in pagina di discussione della voce. Sai com'è: qui gli stipendi sono bassini e, non appena mi assumono a fare lo scaricatore di porto mollo tutto, e dopo nessuno troverà più le tue "opere".--3knolls (msg) 17:19, 12 apr 2019 (CEST)
Non ho ben capito :) in ogni caso intendevo dire che te le lasciavo valutare e poi assieme si decideva se e quali di esse fossero valide e le avrei comunque postate in Discussione dopo averle 'setacciate' assieme. Se preferisci lascio tutto di là, altrimenti, come non detto. Era per carineria dato che se ne stava parlando noi privatamente--BOSS.mattia (msg) 17:27, 12 apr 2019 (CEST)

kmModifica

Il tmp si limita a mettere dei collegamenti a chilo e a metri, assolutamente inadatti al contesto della voce: WP non è un dizionario. Credo che sia da eliminare. Ma questa è una mia opinione. --Carlo M. (dillo a zi' Carlo) 17:01, 14 apr 2019 (CEST)

[@ Carlomorino] In template:M è scritto "Il template {{{1}}}  serve per agevolare e uniformare la scrittura di misure di grandezze fisiche nelle voci"; se tu invece ritieni che non sia adatto per le voci (o per alcune tipologie di voci), dovresti aprire la discussione in seno a quel template per poterne eventualmente modificare il manuale. Ma nel caso specifico il problema (ben più grave) era un altro: tu in realtà non avevi tolto il template, ma lo avevi compilato male talché esso generava un doppio spazio vuoto consecutivo per cui, mio malgrado, avevo dovuto annullare la tua modifica. Saluti, 3knolls (msg) 17:17, 14 apr 2019 (CEST)

Voce TeramoModifica

Carissimo, ho notato che non è la prima volta che annulli mie modifiche alla pagina “Teramo”. Uno degli annullamenti era relativo alla messa in evidenza della pagina specifica sull’Osservatorio Astronomico d’Abruzzo (che, tra l’atro, avevo io stesso anche creato ex novo), dicendo che esisteva il link alla pagina direttamente nel testo del paragrafo. Cosa che tuttavia pare non valga per tutti gli altri paragrafi della voce “Teramo”, che possiedono analoghi (e numerosi) link alle pagine specifiche e anche segnalazioni riquadrate sull’approfondimento. Solo per il paragrafo dell’Osservatorio le regole vanno applucate con rigore... vero? Per gli altri paragrafi non vale?

Un altro tuo annullamento era relativo all’indicazione bibliografica di un mio testo sulla storia dell’Osservatorio. Peccato che il testo sia servito di base alla stesura della relativa voce wikipedia (che ha creato ex novo il sottoscritto) e che sia peraltro di base anche per le essenziali notizie storiche sull’Osservatorio presenti direttamente nella voce “Teramo”. Va bene l’applicazione rigorosa delle regole (ci sta tutta), ma... o le regole valgono per tutto e per tutti, o non hanno valore per nessuno.

Vogliamo allora provvedere ad eliminare dalla relativa voce (“Teramo”) TUTTI i testi bibliografici che non parlino della città di Teramo in generale, ma hanno ad oggetto singole specificità? Sono anni che pubblico libri, articoli, ricerche e testi vari. Sono anni che creo ex novo voci su wikipedia, arricchisco le voci esistenti, aggiorno l’apparato contenutistico... e adesso mi devo sentir rimproverare di autopromozione o del fatto che vado “fuori tema”? Siamo seri, per cortesia. --F.Primoli (msg) 01:45, 19 apr 2019 (CEST)

Ciao [@ F.Primoli], anch'io contribuisco volontariamente a Wikipedia e in passato ho creato parecchie voci (una cinquantina, senza contare le moltissime altre non create ma interamente riscritte da me); ho iniziato a contribuire alla voce "Teramo" a partire da ottobre 2018, ma purtroppo gli impegni nella vita reale mi lasciano ormai ben poco tempo da dedicare a Wikipedia, ove peraltro seguo molte altre voci e non solo su it.wiki. Non ho ancora avuto il tempo di leggere tutta la voce "Teramo" (tra l'altro maledettamente pesante: 142.931 bytes, laddove la soglia massima consigliata è di 75.000 e la soglia massima tollerata è di 125.000) e tutto ciò che ho fatto è stato correggere o rimuovere contenuti che erano in palese violazione con le linee-guida (al riguardo dovresti leggere Aiuto:Maiuscolo e minuscolo, Template:Vedi anche e soprattutto Aiuto:Bibliografia). Pian piano cercherò di sistemare altre cose che non vanno, però ti avverto che una delle irregolarità più evidenti è costituita proprio da molti tuoi testi che, linee-guida alla mano, in Bibliografia non possono proprio starci! E comunque il fatto che in voce vi siano già altre irregolarità non è assolutamente un buon motivo per aggiungervene altre: piuttosto, se trovi qualcosa di irregolare o di ridondante, correggi o rimuovi tu stesso ciò che non va (e comunque, se non lo fai tu, lo farà qualcun altro prima o poi). Saluti.--3knolls (msg) 09:07, 19 apr 2019 (CEST)
Non metto certamente in discussione il tuo impegno e il tuo lavoro, senz'altro lodevole, nell'arricchire e migliorare molte voci qui su wikipedia. Ci mancherebbe altro. Mi rammarica tuttavia vedere definita addirittura "autopromozione" la semplice citazione di testi da me pubblicati, contenenti notizie che sono state poi trasfuse nel corpo della voce in questione. Comunque guarda, per risolvere la cosa, togliamo direttamente tutti i miei testi dalla bibliografia. A questo punto lo preferisco. Perché se devo mettere a disposizione (gratuitamente su wikipedia) ricerche da me condotte e non poter citare il testo almeno in bibliografia, preferisco non citarlo proprio e rimuovere le relative notizie storiche dalla voce. Qualcun altro arricchirà la voce, quando effettuerà analoghe ricerche. Ti chiedo quindi, se ne hai modo, la cortesia di eliminare ogni riferimento ai miei testi in bibliografia. Io provvederò a rimuovere tutti i contenuti da me apportati alla voce "Teramo". Grazie. --F.Primoli (msg) 09:47, 19 apr 2019 (CEST)
Segnalo, tra l'altro, che la voce "Palazzi di Teramo", recentemente creata da qualcuno, contiene fesserie stratosferiche, giudizi di parte e altre chicche che poco hanno di enciclopedico e di imparziale. Ho provveduto nei giorni scorsi a sistemare qualcosa, correggendo errori grossolani, ma a questo punto preferisco non metterci più mano. Provvedete voi per favore. Grazie. --F.Primoli (msg) 09:50, 19 apr 2019 (CEST)
No [@ F.Primoli], nelle mie considerazioni non vi è alcunché di personale: si tratta semplicemente di dover applicare le linee-guida e il buon senso. Esempio: vi è già una voce intitolata osservatorio astronomico d'Abruzzo? Bene, allora è in quella voce che andranno riportate le fonti e i riferimenti bibliografici, mentre nella voce Teramo saranno sufficienti poche righe con scritto: "Nel territorio comunale di Teramo ha sede l'osservatorio astronomico d'Abruzzo, fondato dall'astronomo Vincenzo Cerulli nel 1893". Ciò naturalmente vale anche per l'ospedale psichiatrico e per tutte le altre voci ancillari (create o da crearsi), ivi compresi i palazzi di Teramo dei quali difficilmente avrò tempo di occuparmi. Occorre cioè cercare di scorporare quanto più possibile dalla voce generalista del comune che dovrebbe contenere solo l'essenziale, perché altrimenti viene a essere talmente pesante da risultare pressochè illeggibile per il lettore medio. Per avere un'idea di come impostare correttamente una voce su di un comune abruzzese di medie dimensioni puoi fare riferimento ad Avezzano, una tra le voci in vetrina di Wikipedia.--3knolls (msg) 10:35, 19 apr 2019 (CEST)

Re ImmaginiModifica

Buona sera, ti ringrazio per quest'informazione. Procederò nelle prossime modifiche, come richiesto. Buona serata --Giovannicupellese75 (msg) 20:32, 23 apr 2019 (CEST)

orgoglio friulano - voce "lingue parlate in Italia"Modifica

O.K. la tua modifica alla mia frase. In effetti quello che volevo semplicemente segnalare (e in questo paragrafo non era stato ancora evidenziato) è che è il parlante stesso che molto spesso definisce "dialetto" il suo idioma. Stavo pubblicando una mia modifica alla frase - che non mi soddisfaceva del tutto - quando hai pubblicato la tua modifica. Ciao --Marisuto18 (msg) 16:59, 29 apr 2019 (CEST)

Linee guidaModifica

Buongiorno 3knolls, vedo che sei nella lista degli interessati al progetto comuni per cui provo a farti questa domanda. Alla luce di recenti (e anche meno recenti) discussioni che coinvolgono la corretta denominazione di alcuni comuni italiani, volevo chiedere se non esiste nessuna policy da seguire per determinare quale sia il nome da utilizzare come titolo dell'articolo. Nella discussione sopra linkata si fa riferimento a dei dizionari di ortografia che però vanno in contrasto con la grafia nel sito del comune e con i dati forniti dall'ISTAT nelle liste delle denominazioni ufficiali che annualmente fornisce. Trattandosi di toponomastica amministrativa piuttosto che di una questione di mera ortografia, non sarebbe più sensato seguire fonti amministrative piuttosto che ortografiche? Se non esiste una policy già discussa e sulla quale esista già un consenso, non sarebbe il caso di promuovere una discussione sul progetto comuni ed arrivare ad una linea guida che aiuti a risolvere i casi dubbi come quello linkato? Ti ringrazio in anticipo per l'attenzione. Cordiali saluti. --Bona615Regens (msg) 11:00, 2 mag 2019 (CEST)

Salve [@ Bona615Regens], in realtà le competenze sulle denominazioni spettano al Progetto:Geografia ove un anno fa vi fu questa lunga discussione inerente all'intero argomento. Tuttavia, poiché personalmente mi occupo poco di questioni geografiche e anzi non presi affatto parte a quella discussione, ti inviterei a chiedere ragguagli agli utenti interessati a quel progetto e in particolare ai partecipanti a quella discussione. Saluti, 3knolls (msg) 12:03, 2 mag 2019 (CEST)
Grazie della risposta. Mi sono tenuto alla larga volutamente sia dalla discussione linkata da me sopra che da quella che hai indicato tu perché mi paiono un po' tossiche. Volevo invece chiedere un parere terzo. Ti ringrazio comunque per l'attenzione. --Bona615Regens (msg) 12:15, 2 mag 2019 (CEST)

AppenniniModifica

Ciao, 3knolls. Ti scrivo a proposito del capitolo dedicato alla catena principale. Io avevo tolto il confine tra Puglia e Campania perché era inserito nell'elenco dei confini corrispondenti allo spartiacque tra Tirreno e Adriatico. Nel tratto dell'Appennino campano lo spartiacque si trova nei monti dell'Irpinia e dunque interamente in Campania, e non sulla linea di confine tra questa regione e la Puglia. Almeno così mi risultaː lungo tale confine ci sono i Monti Dauni (o subappennino dauno), che non fanno da spartiacque Tirreno-Adriatico, dato che i fiumi maggiori che attraversano la provincia di Foggia non nascono su questi monti, ma in Campania: l'Ofanto a Torella dei Lombardi e il Fortore a Monte Altieri; anche il Carapelle nasce in Campania, a Vallata.

La tua modifica, però, mi ha fatto notare un mio errore: non ho citato l'eccezione dell'Appennino campano a fianco di quello abruzzese e di quello lucano tra quelli che hanno lo spartiacque della catena principale all'interno di una regione e non lungo un confine. Credo che sia opportuno togliere il confine puglia-Campania ed inserire l'informazione dell'Appennino campano che non serve da confine. Che ne pensi?--Giorgio Eusebio Petetti (msg) 18:51, 22 mag 2019 (CEST)

Ciao [@ Giorgio Eusebio Petetti]. Permettimi nnanzitutto una puntualizzazione di metodo: solitamente quando vi è una controversia su di una singola voce è preferibile scrivere non nella pagina di discussione utente, bensì nella pagina di discussione della voce, in modo da consentire a quanti più utenti possibile di prendervi parte. Detto questo, rispondo nel merito: così come in Campania hanno origine alcuni fiumi o torrenti del versante adriatico, allo stesso modo in Puglia hanno origine almeno due fiumi o torrenti del versante tirrenico, in due distinti settori: il Miscano (tra Roseto Valfortore e Faeto) e la Fiumarella (tra Anzano di Puglia e Sant'Agata di Puglia). Ad ogni modo chiarisco che effettivamente in Campania si trovano tutte le montagne più alte (dai 1200 m s.l.m. in su) di quel settore, ma stranamente lo spartiacque non corre su di esse, bensì lungo una linea assai più arretrata che zigzaga proprio lungo il confine regionale: situazione quest'ultima del tutto paragonabile non soltanto a quella tra Campania e Molise, ma anche a quella tra Campania e Basilicata (che andrebbero quindi aggiunte), mentre il confine tra Basilicata e Calabria a mio avviso andrebbe tolto perché in quel tratto il confine non segue la linea spartiacque, ma è anzi proprio perpendicolare a essa (coast-to-coast).
Tuttavia a mio parere una validissima alternativa sarebbe quella di eliminare del tutto quella parte, che in effetti non è fontata e somiglia molto a una WP:RO, magari reinserendola in un secondo tempo con tanto di fonti a supporto. Saluti, 3knolls (msg) 21:02, 22 mag 2019 (CEST)
Ciao. Non ho scritto questo messaggio sulla pagina di discussione perché non ritenevo l'argomento specifico oggetto di controversia, pur essendoci nella voce altri dibattiti in corso. Comunque, sono d'accordoː tutto quell'elenco andrebbe rimosso e inserito di nuovo dopo aver trovato fonti in merito. Io avevo trovato un capitoletto molto zoppicante ed avevo cercato di dargli una sistemata (in attesa di trovare fonti in merito), perché mi dispiace sempre eliminare brani di voce, se mi rendo conto che sono stati scritti con buona volontà e non con spirito campanilistico oppure per far prevalere opinioni personali a scapito di altre o in contrasto le fonti più diffuse. In questi casi agisco diversamente. Sono d'accordo anche per rimuovere il confine Calabria-Basilicata, me ne sono reso conto in seguito e avrei voluto toglierlo dall'elenco. Allora faccio cosìː tolgo la lista e poi, se io o qualcun altro trova un riferimento chiaro, si potrà reinserire dotandolo di riferimenti. Mi sembra comunque un argomento utile e spero che si potrà presto sistemarlo a dovere. Buon lavoroǃ--Giorgio Eusebio Petetti (msg) 06:20, 23 mag 2019 (CEST)

Dialetto irpinoModifica

Ciao, perchè la frase:

"Il dialetto irpino è una varietà della lingua napoletana o napoletano-calabreseparlata (accanto alla'italiano) nel territorio dell'Irpinia, corrispondente in gran parte alla provincia di Avellino".

a te risulta scorretta? --Fil (msg) 13:14, 10 giu 2019 (CEST)

Per un motivo semplicissimo, [@ Fil]: non vi è alcuna fonte che sostenga tale tesi! Il concetto di "dialetto irpino", secondo le idee del Pellegrini e di altri (come si nota dalla mappa allegata in voce), è da inquadrarsi nel sistema dei dialetti italiani meridionali, che non sono sinonimo di lingua napoletana : ad esempio, il dialetto cosentino e il dialetto brindisino sono senz'altro accostabili alla lingua napoletana benché facciano parte dei dialetti italiani meridionali estremi (a proposito: la definizione di "lingua napoletano-calabrese" sarebbe da considerarsi alla stregua di WP:IR, poiché vi è soltanto una sola fonte isolata che la cita in quel modo strano). E in ogni caso l'insieme dei dialetti meridionali (tranne ben rare eccezioni) non deriva dalla lingua napoletana, ma direttamente dal latino, per cui in realtà anche la tua modifica del template appare discutibile, specialmente perché potrebbe trarre in inganno gli utenti meno avvezzi, i quali potrebbero credere che ad esempio il dialetto cilentano deriva dalla lingua napoletana che a sua volta deriva dalla lingua latina (falso: il cilentano deriva direttamente dal latino); magari, tempo permettendo, occorrerà rivedere le varie voci che hai modificato cercando di attenersi il più possibile alle fonti e soprattutto cercando di citare tutte le fonti disponibili ed esponendo i diversi punti di vista espressi, senza pretendere di voler dare per sicuro ciò che sicuro non è. Di tutto questo si è comunque già ampiamente discusso in discussioni template:Lingua, discussioni progetto:Linguistica, discussione:dialetti italiani meridionali, discussione:dialetti italiani meridionali estremi e se non ricordo male anche altrove (forse sarebbe preferibile continuare anche questa discussione da qualche altra parte così da agevolare la partecipazione di altri utenti)--3knolls (msg) 14:18, 10 giu 2019 (CEST),

Dovresti rispondermi sulla mia pagina, funziona così, altrimenti difficilmente potrò seguire la conversazione. Mi sembra ci sia un grosso fraintendimento di fondo, forse dovuto alla confusione che si fa tra dialetto napoletano e lingua napoletana o napoletano-calabrese, che non è il dialetto di Napoli. Il dialetto napoletano è il dialetto di Napoli e dintorni, la lingua napoletana è il diasistema dei dialetti italiani meridionali. La prima cosa da chiarire è che io non ho scritto, e non ho mai minimamente pensato che l'irpino o il beneventano derivino dal dialetto in uso a Napoli. E non ho mai detto che lingua napoletana e dialetto napoletano sono sinonimi (!!!), dato che hanno due voci distinte e infatti ho correttamente collegato la definizione di lingua napoletana alla pagina corrispondente e non a quella di dialetto napoletano. Una mia leggerezza è stata quella di non scrivere speecificatamente che l'irpino fa parte dei dialetti italiani meridionali conosciuti anche come diasistema della lingua napoletana, la quale non è il dialetto di Napoli.

Dopo le varie discussioni fatte dalla comunità di Wikipedia e che tu mi hai mostrato (non ho capito bene qual è il punto sul quale dovrei fare attenzione), la voce lingua napoletana esiste: al suo interno è specificato che è parlata in Campania, Puglia, Basilicata, Abruzzo, Calabria e altre regioni. La lingua napoletana, che possiamo anche chiamare napoletano-calabrese come fa Ethnologue, Continental South Italian come fa Glottolog, South Italian come fa l'Unesco (che indica anche alternate names: Neapolitan, Neapolitan-Calabrese), XYZ o lingua taldeitali subisce delle variazioni nei territori: i dialetti. Dunque non vuol dire che l'irpino derivi dal dialetto di Napoli, il quale ne è una variante, nè più nè meno dell'irpino. Ma che senso ha allora avere una voce sulla lingua napoletana (o napoletano-calabrese o Continental South Italian o XYZ o lingua taldeitali) e poi non poter dire quali sono le sue varietà territoriali, cioè i dialetti come l'irpino o il foggiano?

Altra cosa: hai lasciato il codice Iso. Eppure quel codice non è del dialetto irpino, che ne è privo, ma proprio della lingua napoletana (https://iso639-3.sil.org/code/nap)!

Poi spiegami perchè chiamare i dialetti italiani meridionali lingua napoletana è - parole tue - "strano" e qual è la "fonte isolata". C'è la voce su Wikipedia (è Wikipedia la fonte isolata? E' strana Wikipedia?), c'è un codice (Iso) attribuito dall'organizzazione internazionale per la normazione proprio alla lingua napoletana che è riconosciuta, anche se con nomi diversi, come separata dall'italiano dai vari archivi linguistici internazionali e dall'Unesco, ma non possiamo dire che subisce delle variazioni a livello geografico (cioè che ha dei dialetti, come tutte le lingue, italiano compreso)??? A me sembra questa la cosa strana. Wikipedia dice: "C'è la lingua napoleana". Pellegrini dice: "Ci sono i dialetti italiani meridionali". E allora su Wikipedia "censuriamo" la definizione di lingua napoletana, contemplata da Wikipedia, perchè non è menzionata da Pellegrini? E' più saggio fare come nella voce dialetto napoletano, dove si dice che fa parte dei dialetti itlaiani meridionali definiti anche lingua napoletano-calabrese, che non è sinonimo di dialetto napoletano. Questo è l'approccio giusto.

E' ovvio che l'utente che viene a cercare certe informazioni non è esperto: siamo noi a dover scrivere le cose in maniera che non faccia confusione. Qualcosa non è chiaro? Lo si chiarisce: si chiarisce che lingua napoletana (o come la vogliamo chiamare) e dialetto napoletano non sono la stessa cosa, eliminando ogni ambiguità. Il modo corretto non è quello di eliminare quello che non piace. Si chiarisce come fatto alla voce dialetto napoletano. Però attenzione: dire che il "dialetto A" è ascritto alla "lingua 1" non significa che discende dalla "lingua 1", ma che è è una forma, un modo di parlarla.

Non capisco perchè dire che la definizione di lingua napoletana è ingiusto rilievo se sulla lingua napoletana c'è una voce di Wikipedia e non una fonte del cavolo pescata da me al mercatino delle pulci.--Fil (msg) 14:59, 19 giu 2019 (CEST)

Il tuo concetto di fondo ancora non mi è chiaro perchè noto da parte tua una grossa incomprensione sul significato di "dialetto" e alcune incongruenze. Sembra - dico sembra - che secondo te dialetto sia (esclusivamente) un modo di parlare derivato da un altro: ragionando così, l'italiano dovrebbe essere un dialetto del fiorentino/toscano. Non è questo, non è così. E ancora: se la lingua napoletana è una lingua del passato, in uso nel Regno di Napoli, cos'è allora il napoletano-calabrese/South Italian/Continental South Italian? La voce lingua napoletana dice che si tratta (usa il presente) di un idioma romanzo, non che si trattava di un idioma non più in uso. Dice che è attestata dal Medio Evo, ma non dice fino a quando, non dice specificatamente che è una che ha cessato di esistere (quando? Con la costituzione del Regno d'Italia?). E dice che è denominata napoletano-calabrese da Ethnologue. E che l'Atlante mondiale delle lingue in pericolo dell'Unesco le attribuisce vari nomi. Dunque la voce parla della moderna lingua napoletana (dico moderna in contrapposizione alla tua idea di lingua del passato, in quanto l'Unesco non propone la tutela di una lingua del passato). Allora i casi sono due: o non è chiara la voce, o la tua tesi - magari veritiera - non è supportata dalla voce. E qui già non ci si capisce più. A questo punto andrebbe modificata la voce specificando che la lingua napoletana è solo quella del passato, eliminando i riferimenti ad Unesco, Ethnologue ed Iso che si riferiscono ad una lingua moderna. Altrimenti, la questione di fondo non la chiariamo.

"Dialetti scollegati" è un'espressione da bar Sport che sarebbe meglio evitare. Per indicare il mutare di questi dialetti in varie voci si usa appunto il termine diasistema. Anche l'occitano è un diasistema. E questo diasistema è formato da quelli che tu definiresti "dialetti scollegati", in quanto derivanti tutti direttamente dal latino e non da un modello unico standardizzato. Ancora una volta fai capire che i dialetti sono "scollegati" in quanto derivanti direttamente dal latino e non da un'unica lingua normata. Ma lo ripeto, non funziona così.

Wikipedia, in ambito linguistico, si basa sull'Iso: ho letto le discussioni e vi si dice altro, cioè si contesta Ethnologue più che l'Iso e con termini ben diversi da quelli che usi tu. Se l'Iso va rimosso, va rimosso in primis dalle voci sui singoli dialetti locali, perchè quel codice non è attribuito ad essi eppure campeggia nelle voci sui dialetti locali: insensatezza pura che non facilita la comprensione di questa questione di fondo. Quindi questi tanti dialetti meridionali a cosa sarebbero afferenti? Derivano dal latino e non dal napoletano di Napoli (cosa mai sostenuta da nessuno, nemmeno da me), siamo tutti d'accordo... e poi? Di quali sistemi fanno parte? Non si sa.

Non ho attribuito io il cosentino ai dialetti italiani meridionali. Il pisano e gli altri toscani vengono oggi considerati dialetti dell'italiano, come i vari "italiani regionali", mi spiace contraddirti.

In sostanza, o ti spighi male, o la tua questione di fondo è piena di fallacie logiche. Ma fai pure le modifiche che vuoi, non intendo metterci più mano. Promesso. Comunque prima di lavorarci su occorrerebbe schiarirsi le idee e chiarire un po' di concetti.

P.s.: ti ho scritto in privato perchè hai annullato una modifica, al momento la questione è fra me e te. SE tu vuoi portare il tema in altre sedi, fai pure. Ma al momento questi sono chiarimenti fra noi. --Fil (msg) 15:31, 20 giu 2019 (CEST)


1.Ok, ora è più chiaro quel "la lingua napoletana è principalmente una lingua del passato". Dunque non è estinta. Se non è estinta è quella della voce lingua napoletana, che la indica attualmente parlata in Marche, Abruzzo, Campania, Basilicata, Lazio, Puglia, Calabria e persino Umbria. Se è parlata in queste regioni, quali sono i suoi dialetti? Non ne ha più? E se i dialetti italiani meridionali non sono afferenti alla lingua napoletana, a quale sarebbero ascritti? Non so perchè esista una Wikipedia in tarantino, ma so che il tarantino è un dialetto particolare, probabilmente di transizione fra due sistemi o forse del tutto originale. La voce che lo riguarda parla appunto di questa difficoltà di classificarlo. Il fatto che esista una Wikipedia in tarantino non prova che certi dialetti, altri, non il tarantino, siano ascritti alla lingua napoletana. Portare quello come prova è arrampicarsi sugli specchi. Parliamo di beneventano, irpino, foggiano, teramano ecc., non di tarantino. Citi il dialetto pugliese. Non parlavamo di questo, ma di irpino. Dialetto pugliese non significa niente perchè come sappiamo una parte di dialetti sono di tipo meridionale e altri di tipo meridionale estremo, più il tarantino che non sta nè di qua nè di là o non si sa bene dove farlo stare. Il fatto che la lingua napoletana manchi di insegnamento scolastico, segnaletica, stampa periodica, emittenti televisive o riconoscimento dallo stato non prova nulla: esistono persino lingue che non hanno proprio nulla di quello che elenchi e sono persino prive di scrittura, però sono classificate come lingue e non come dialetti di chissà quale entità non specificata. Oggi si parla persino di cluster: raggruppamenti di dialetti correlati, magari solo parziamente intellegibili gli uni tra gli altri, all'interno dei cui gruppi non vi è il predominio di nessun dialetto sugli altri; e i cluster sono classificabili come lingue. Comunque torniamo all'irpino e lasciamo perdere Taranto e la Puglia.
2. La discussione nel progetto che tu mi mostri non stabilisce che bisogna basarsi su tutte le fonti invece che sul solo Iso (è risaputo che Wikipedia deve basarsi su quante più fonti possibili), ma è la critica di un utente, uno solo, alla quale tu rispondi insieme ad un altro. Non è quindi una "sentenza" (passami il termine) risolutiva. L'Iso per Wikipedia ha valore. --Fil (msg) 15:40, 21 giu 2019 (CEST)
Continui a spostare la discussione dal suo tema, continui a tirare fuori argomenti. Mi dici di lasciar perdere la voce dialetto tarantino, ma sei tu che hai tirato fuori la Wiki in tarantino che c'entrava come i cavoli a merenda. Adesso tiri fuori il dialetto salentino. Rimettiamo la discussione sul binario giusto, per favore. Cosa intendo quando chiedo a quale lingua sono ascritti certi dialetti? Esempio: se il vicentino è un dialetto del veneto e il limosino è un dialetto dell'occitano, i dialetti della Campania, della provincia di Foggia o di quella di Bari, di parte dell'Abruzzo, della Basilicata sono dialetti di qualche lingua? Sì o no? Domanda facile. E di quale? Di nessuna? Tutto il sistema meridionale cos'è? Non lo so se è sufficiente dire che il dialetto di Forio deriva dal latino e che fa parte dei dialetti meridionali intermedi, mi sembra piuttosto che la questione sia quella di cosa si vuole e non si vuole dire, non di cosa sia sufficiente.
Riguardo all'Iso, non è che possiamo (io e te) mettere i codici o toglierli a nostro piacimento: per le lingue devono essere messi, per Wikipedia sono lingue quelle che hanno un codice Iso. Non lo ho stabilito io, ma la comunità. E' così, punto e fine. Quello che io dico è che il codice 639-3 nap va tolto dalle voci riguardanti i dialetti come l'irpino o il beneventano perchè appartiene alla lingua napoletana. Se non sono dialetti della lingua napoletana per quale ragione gli mettiamo pure il codice di questa lingua? E' illogico. --Fil (msg) 18:15, 21 giu 2019 (CEST)
Riconosco l'errore: l'Iso si può lasciare anche lì, ho verificato.--Fil (msg) 18:50, 21 giu 2019 (CEST)
Non sto facendo nessuna ricerca, tanto che ti ho detto che non toccherò più niente. Vedo però che le mie domande, formulate per chiarire la famosa questione di fondo (ovvero qual è la lingua napoletana di oggi e quali sono le sue varietà locali nelle varie regioni indicate nella voce), vengono puntualmente evase. Non serve che mi spieghi cos'è un ricerca originale visto che sono sicuramente su Wikipedia da molto più tempo di te. Quella mia modifica nasce dal fatto che prima esisteva una voce sulla lingua napoletana che diceva appunto che quelli parati in altre regioni centro-meridionali erano dialetti della lingua napoletana (si diceva che era il diasistema dei dialetti meridionali, che era parlata in certe regioni con numerose varietà diatopiche ecc.), la voce poi è sparita, rimandendo solo quella sui dialetti meridionali, ed è di nuovo ricomparsa in versione ridotta. Ho messo mano a dialetto irpino con la "impostazione", la forma mentis, precedente. Ma la voce attuale non dice più nè quello che io ricordo, nè quello che sostieni tu sulla "lingua prevalentemente del passato". 1) Cos'è questa famosa lingua napoletana/napoletano-calabrese (anche Continental south Italia/South Italian) della voce? Non ho ancora capito. Era principalmente una lingua del passato, ma non è estinta. E non è il dialetto napoletano. Fin qui ci siamo. Mi dici che l'ischitano e il casertano sono dialetti della lingua napoletana (specifichi che a Caserta è così perchè la città era stata ripopolata da napoletani) perchè da essa derivano. Ma questi napoletani trapiantati a Caserta che lingua napoletana parlavano? Quella di prestigio o il dialetto napoletano? E quella di prestigio era basata sì o no sul dialetto napoletano? Penso di sì, un napoletano colto, no? L'una è una varietà sociolinguistica dell'altro? Visto che parli di derivazione dovuta a trasferimenti di popolazione mi viene da pensare che quella che tu chiami lingua napoletana fosse basata sul dialetto di Napoli. Le cose che tu sostieni non sono scritte nella voce: perchè non le scrivi? Sono idee tue o hai delle prove? Riportale nella voce, allora. 2) Nella tabella è indicato che la lingua napoletana è parlata nelle regioni Marche, Abruzzo, Lazio, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e persino Umbria. Una volta per tutte: quale forma di lingua napoletana è oggi parlata in quelle regioni? Quali sarebbero questi dialetti della lingua napoletana parlati in quelle regioni? Non l'irpino, non il beneventano, non il cosentino, non l'ascolano, non il teramano, non il pescarese, non il barese, non il teatino, non il materano. Quali? In Umbria ancora oggi parlano la lingua napoletana prestigiosa del passato? E in Basilicata idem? Mi sembra irreale.
Se però facciamo confusione fra origine romanza e altri "raggruppamenti" della filogenesi però facciamo cadere la maschera, dai... --Fil (msg) 15:53, 22 giu 2019 (CEST)

Hai fatto bene a riportare in vita la voce lingua napoletana. Comunque a me sembra che quest'idea della lingua napoletana che era parlata prevalentemente nel passato e non coincida con il gruppo dei dialetti meridionali sia solo un'idea tua. Perchè se non ci sono fonti (almeno io non le ho mai cercate visto che collaboro ad altre voci) che dicono che il napoletano o napoletano-calabrese o Continental South Italian o South Italian è la lingua napoletana, non porti neppure documentazione che dimostri che la lingua napoletana era quella in uso prevalentemente nel passato e che i dialetti meridionali non sono questa lingua napoletana ma nemmeno il napoletano-calabrese/South Italian/Continental South Italian. Ti ho chiesto svariate volte cosa sarebbe questo napoletano-calabrese/South Italian/Continental South Italian, ma una risposta diretta, senza tirare fuori cose che non c'entrano, non mi è ancora arrivata. --Fil (msg) 16:45, 26 giu 2019 (CEST)

Vai tranquillo, la discussione l'avrei chiusa io quando hai tirato in ballo la lingua catalana e i suoi dialetti. Vedo che mancano proprio le basi, pur avendo tu letto quattro volte il volume sui dialetti calabresi. --Fil (msg) 23:09, 26 giu 2019 (CEST)

E con l'ultimo messaggio mi hai dato la conferma. --Fil (msg) 23:45, 26 giu 2019 (CEST)

Re Val di SangroModifica

Buongiorno, ti ringrazio per il contributo, scusa se ho fatto di testa mia, inserendo "enfasi" sulle sezioni delle industrie. Per Wikivoyage è un progetto interessante, vedrò, prima però devo essere sicuro di contribuire secondo i parametri. Ti volevo chiedere un consiglio, oggi o domani creo una voce su uno storico di Teramo del XVII secolo, ma la voce del suo testo principale DELLA STORIA DI TERAMO DIALOGHI SETTE non è presente su Wikipedia. Se nella sezione della sua opera inserisco questo link così

Oppure lo devo inserire sottoforma di note? Grazie, saluti.--Giovannicupellese75 (msg) 12:27, 25 giu 2019 (CEST)

Ritorna alla pagina utente di "3knolls".