Apri il menu principale

Division 1 1968-1969

edizione del torneo calcistico
Division 1 1968-1969
Competizione Division 1
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 31ª
Organizzatore LFP
Date dal 1º settembre 1968
al 14 giugno 1969
Luogo Francia Francia
Partecipanti 18
Formula Girone unico
Sito web lfp.fr
Risultati
Vincitore Saint-Étienne
(5º titolo)
Retrocessioni Monaco
Nizza
Statistiche
Miglior marcatore Francia André Guy (25)
Incontri disputati 306
Gol segnati 816 (2,67 per incontro)
Pubblico 4 293 810
(14 032 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1967-1968 1969-1970 Right arrow.svg

La Division 1 1968-1969 è stata la 31ª edizione della massima serie del campionato francese di calcio, disputato tra il 1º settembre 1968 e il 14 giugno 1969 e concluso con la vittoria dell'Saint-Étienne, al suo quinto titolo.

Capocannoniere del torneo è stato André Guy (Olympique Lione) con 25 reti.

Indice

StagioneModifica

NovitàModifica

Venne abolito il mini-torneo fra le squadre classificate a ridosso della zona retrocessione e promozione della seconda divisione, in favore di uno spareggio andata/ritorno tra la penultima di massima serie e la seconda classificata di Division 2. L'ultima classificata del torneo, ritornato a 18 partecipanti, avrebbe invece ottenuto la retrocessione diretta.

StagioneModifica

Dal gruppo formatosi inizialmente in testa alla classifica si staccò per primo l'Ajaccio, a punteggio pieno per le prime tre giornate,[1] e successivamente dal Saint-Étienne, in testa dal quinto turno[2]. Ad accreditarsi come principale rivale dei campioni in carica fu il Bordeaux, in grado di raggiungerli alla decima giornata[3]; la vittoria nello scontro diretto al sedicesimo turno lanciò definitivamente i Verts[4], primi al giro di boa con due punti di distacco sui girondini.[5]

A partire dalla ventiquattresima giornata il Saint-Étienne allungò con decisione sui rivali, sino a quel momento rimasti a stretto contatto[6]: grazie a un vantaggio di cinque punti, i Verts poterono riconfermarsi campioni di Francia con due gare di anticipo[7]. Nella giornata successiva il Nizza si arrese nella lotta per non retrocedere[8]; all'ultimo turno seguì il Monaco che, a causa della peggior differenza reti nei confronti delle concorrenti, fu obbligato a disputare lo spareggio con l'Angoulême. La vittoria dei monegaschi nella gara di andata venne vanificata dalle sconfitte incassate al ritorno e nella ripetizione, decretando la caduta della squadra in seconda divisione.[9][10][11]

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Saint-Étienne 53 34 24 5 5 70 26 +44
2. Bordeaux 51 34 22 7 5 77 34 +43
3. Metz 42 34 16 10 8 41 27 +14
4. Rouen 40 34 16 8 10 44 43 +1
5. Sedan 39 34 15 9 10 49 35 +14
6. Bastia 34 34 13 8 13 50 66 -16
7. Olympique Marsiglia 33 34 12 9 13 51 48 +3
8. Valenciennes 33 34 10 13 11 38 37 +1
9. Olympique Lione 32 34 13 6 15 53 51 +2
10. Nantes 32 34 13 6 15 44 45 -1
11. Rennes 31 34 12 7 15 50 57 -7
12. Sochaux 29 34 11 7 16 49 55 -6
13. Strasburgo 29 34 10 9 15 34 41 -7
14. Nîmes 29 34 8 13 13 32 39 -7
15. Red Star 29 34 8 13 13 35 48 -13
16. Ajaccio 28 34 10 8 16 36 53 -17
  17. Monaco 27 34 7 13 14 33 50 -17
  18. Nizza 21 34 6 9 19 30 61 -31

Legenda:

      Campione di Francia e ammessa alla Coppa dei Campioni 1969-1970
      Ammesse alla Coppa delle Coppe 1969-1970
      Ammesse alla Coppa delle Fiere 1969-1970
   Partecipa allo spareggio promozione-retrocessione.
      Retrocesse in Division 2 1969-1970

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

In caso di arrivo di due o più squadre a pari punti, la graduatoria verrà stilata secondo la classifica avulsa tra le squadre interessate che prevede, in ordine, i seguenti criteri:

  • Differenza reti generale.

Squadra campioneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Association Sportive de Saint-Étienne 1968-1969.
Formazione tipo Giocatori (presenze)[12]
  Georges Carnus (32)
  Georges Polny (29)
  Vladimir Durković (29)
  Robert Herbin (26)
  Bernard Bosquier (33)
  Aimé Jacquet (31)
  Roland Mitoraj (34)
  Georges Bereta (33)
  Salif Keïta (33)
  Hervé Revelli (31)
  André Fefeu (22)
Altri giocatori: Francis Camerini (23), Jean-Michel Larqué (19), Frédéric N’Doumb (9), Gérard Migeon (2)

SpareggiModifica

Play-outModifica

Risultati Luogo e data
Angoulême 1-2 Monaco Angoulême, 22 giugno 1969[9]
Monaco 0-1 Angoulême Monaco, 27 giugno 1969[10]
Angoulême 2-0 Monaco Angoulême, 2 luglio 1969[11]

StatisticheModifica

Capoliste solitarieModifica

————————————————————————————————————————————————————————————————————
AjaccioSaint-ÉtienneSaint-Étienne
10ª11ª12ª13ª14ª15ª16ª17ª18ª19ª20ª21ª22ª23ª24ª25ª26ª27ª28ª29ª30ª31ª32ª33ª34ª

Primati stagionaliModifica

Squadre

  • Maggior numero di vittorie: Saint-Étienne (24)
  • Miglior difesa: Saint-Étienne, Bordeaux (5)
  • Migliore attacco: Bordeaux (77)
  • Miglior difesa: Saint-Étienne (26)
  • Miglior differenza reti: Saint-Étienne (+44)
  • Maggior numero di pareggi: Valenciennes, Nîmes, Red Star, Monaco (13)
  • Minor numero di pareggi: Saint-Étienne (5)
  • Maggior numero di sconfitte: Nizza (19)
  • Minor numero di vittorie: Nizza (6)
  • Peggior attacco: Nizza (30)
  • Peggior difesa: Bastia (66)
  • Peggior differenza reti: Nizza (-31)

IndividualiModifica

Classifica marcatoriModifica

Gol Rigori Giocatore Squadra
25 3   André Guy Olympique Lione
22     Hervé Revelli Saint-Étienne
21 4   Salif Keïta Saint-Étienne
21     Joseph Yegba Maya Olympique Marsiglia
18 2   Philippe Levavasseur Sedan
15 2   Guy Lassalette Sochaux
14     Jean-Pierre Serra Bastia
14     Jacky Simon Bordeaux

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica