Apri il menu principale
Divisione Nazionale 1929
Competizione Divisione Nazionale
Sport Roller hockey pictogram.svg hockey su pista
Edizione
Organizzatore FIPR
Date dal 4 maggio
al 22 giugno 1929
Luogo Italia Italia
Partecipanti 7
Formula Due fasi a gironi
Sito web FISR
Risultati
Vincitore Triestina
(5º titolo)
Secondo Padova
Statistiche
Incontri disputati 8
Gol segnati 63 (7,88 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1928 1930 Right arrow.svg

La Divisione Nazionale 1929 è stata l'8ª edizione del torneo di primo livello del campionato italiano di hockey su pista.

Lo scudetto è stato conquistato dalla Triestina per la quinta volta nella sua storia.

StagioneModifica

FormulaModifica

La competizione fu strutturata su una prima fase composta da due gironi da tre club ciascuno disputati tramite un girone unico all'italiana con gare di sola andata. La seconda fase fu disputata dalla due squadre vincenti la prima fase e dai campioni d'Italia uscenti.

AvvenimentiModifica

Dopo due stagioni in cui fu presente solo la Triestina come squadra partecipante il campionato tornò ad essere disputato in maniera più organica con sette compagini al via. Da segnalare l'iscrizione al torneo per la prima volta del Novara, compagine che entrerà nella storia dell'hockey su pista italiano. Alla prima fase parteciparono le sei squadre sfidanti: Milan, Novara e Patavium inserite nel girone A e Genova, Padova e Roma nel girone B. Alla fine di questa prima fase i due club vittoriosi e cioè Novara e Padova affrontarono la Triestina nel girone finale, disputato a Trieste, per l'assegnazione del titolo. Al termine del girone finale le tre squadre si trovarono tutte con due punti. Siccome il regolamento del tempo non contemplava una classifica con tutte le squadre in parità (non teneva conto né del quoziente-reti né dei confronti diretti), la Federazione decise in un primo tempo di non assegnare il titolo e in un secondo momento lo assegnò alla Triestina.[1]

Squadre partecipantiModifica

Club Stagione Città
Genova n.d. Genova
Milan dettagli Milano
Novara dettagli Novara
Padova n.d. Padova
Patavium n.d. Padova
Roma n.d. Roma
Triestina dettagli Trieste

Prima faseModifica

Girone AModifica

RisultatiModifica

Novara
4 maggio 1929
Novara10 – 2Patavium

Milano
18 maggio 1929
Milan0 – 6Novara

Padova
30 maggio 1929
Patavium7 – 0Milan

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Novara 4 2 2 0 0 16 2 +14
2. Patavium 2 2 1 0 1 9 10 -1
3. Milan 0 2 0 0 2 0 13 -13

Legenda:

   Qualificato alla fase finale.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Girone BModifica

RisultatiModifica

Padova
4 maggio 1929
Padova7 – 1Roma

Genova
27 maggio 1929
Genova0 – 9Padova

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Padova 4 2 2 0 0 16 1 +15
2. Roma 0 1 0 0 1 1 7 -6
3. Genova 0 1 0 0 1 0 9 -9

Legenda:

   Qualificato alla fase finale.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Fase finaleModifica

RisultatiModifica

Trieste
22 giugno 1929
Padova5 – 2Novara

Trieste
22 giugno 1929
Triestina3 – 2Padova

Trieste
22 giugno 1929
Triestina2 – 7Novara

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Triestina 2 2 1 0 1 5 9 -4
2. Padova 2 2 1 0 1 7 5 +2
3. Novara 2 2 1 0 1 9 7 +2

Legenda:

      Campione d'Italia.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

VerdettiModifica

Verdetto Club
  Campione d'Italia 1929 Triestina (5º titolo)

Squadra campioneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Triestina Hockey 1929.
Naz. Ruolo Sportivo
  E Luigi Canal
  E Mario Cergol
  E Gino De Santi
  E Vittorio Dorigo
  P Ares Pecorari
  E Aldo Orlandi

NoteModifica

  1. ^ Capra, Quaderni novaresi Lino Grassi. Cronaca del campionato 1929, p. 36 Intitolazione della pista di hockey, in rink-hockey.net. URL consultato il 17 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 10 giugno 2013)..

BibliografiaModifica

  • Gianfranco Capra e Mario Scendrate, Hockey su pista in Italia e nel mondo, Novara, Casa Editrice S.E.N., settembre 1984.

Collegamenti esterniModifica