Apri il menu principale

Django il bastardo

film del 1969 diretto da Sergio Garrone
Django il bastardo
Rada rassimov.jpg
Alida Murdok (Rada Rassimov) in una scena del film
Paese di produzioneItalia
Anno1969
Durata95 min
Rapporto2,35 : 1
Generewestern
RegiaSergio Garrone
SoggettoSergio Garrone, Antonio De Teffè
SceneggiaturaSergio Garrone, Antonio De Teffè
ProduttorePino De Martino
Produttore esecutivoTeodoro Corrà (non accreditato)
Casa di produzioneSocietà Europea Produzioni Associate Cinematografiche, Tigielle 33
Distribuzione in italianoProduzioni Atlas Consorziate
FotografiaGino Santini
MontaggioCesare Bianchini
Effetti specialiPaolo Ricci
MusicheVasili Kojucharov, Elsio Mancuso (come Vasco e Mancuso)
ScenografiaGiulia Mafai
CostumiGiulia Mafai
TruccoCarlo Renzini
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Django il bastardo è un film del 1969 diretto da Sergio Garrone. È un western all'italiana, e come tanti film coevi ha come protagonista un personaggio di nome Django per sfruttare il successo dell'omonimo film di Sergio Corbucci.

TramaModifica

Il 13 novembre 1881 un uomo entra in un villaggio del west e piazza davanti alla casa di Sam Hawkins una croce con il suo nome. Quando Hawkins esce non gli lascia neppure il tempo di estrarre la pistola e lo uccide. Il pistolero è Django, l'unico sopravvissuto al massacro di un intero reparto di sudisti da parte delle truppe nordiste riuscito grazie al tradimento di tre ufficiali. Terminata la guerra di Secessione si è messo alla ricerca dei traditori per vendicare la morte dei compagni. Dopo aver ucciso anche il secondo affronta il terzo, Rod Murdock, che nel frattempo è divenuto un ricco possidente. Terrorizzato dalla sorte toccata ai suoi vecchi compagni d'armi e di tradimento cerca di anticipare le mosse dell'uomo riemerso come un fantasma dal passato e affida la difesa della propria incolumità a una nutrita schiera di pistoleri di professione che mettono sotto controllo l'intero territorio.

Nel frattempo, mentre è in viaggio per raggiungere il rifugio del suo avversario, Django salva la vita di Alida, la moglie dello psicopatico Luke, fratello di Rod. Quest'ultimo, per difendersi meglio decide anche di abbandonare la sua villa e trasferirsi nel villaggio più vicino la cui popolazione viene brutalmente sgomberata dai suoi uomini sotto la minaccia delle armi. Inizia così un difficile resa dei conti nella quale Django si ritrova da solo in un territorio ostile e deve ricorrere a tutta la sua astuzia e la sua abilità per sopravvivere.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema