Dmitrij Michajlovič Požarskij

militare russo

Dmitrij Michajlovič Požarskij (in russo: Дмитрий Михайлович Пожарский?; 17 ottobre 1577Mosca, 30 aprile 1642) è stato un militare russo.

Dmitrij Michajlovič Požarskij
Dmitry Pozharsky.jpg
Nascita17 ottobre 1577
MorteMosca, 30 aprile 1642
Luogo di sepolturaMonastero di Sant'Eutimio
Dati militari
Paese servitoRussia Regno russo
Anni di servizio1593-1640
GradoVoivoda
GuerreGuerra polacco-moscovita
voci di militari presenti su Wikipedia
Monumento a Minin e Požarskij a Mosca.

BiografiaModifica

I primi cenni biografici di Požarskij risalgono al 1598, quando prese parte allo zemskij sobor che elesse zar Boris Godunov. Vicino alla casa regnante, fu nominato stolnik. Con lo scoppio della guerra polacco-moscovita Požarskij prese parte alla difesa di Kolomna nel 1608 e aiutò Basilio IV durante l'assedio di Mosca nel 1609. In quello stesso anno sbaragliò i cosacchi ribelli di Ivan Bolotnikov sul fiume Pekhorka. Nel 1610 Pozharsky comandò la difesa di Zarajsk contro le forze del falso Dimitri II.

Prese parte all'insurrezione di Mosca contro le truppe d'occupazione contro i polacchi rimanendo ferito il 19 marzo mentre difendeva la sua casa in piazza Lubjanka. Fu trasportato da alcuni suoi sodali nel monastero della Trinità di San Sergio dove ricevette cure mediche e passò la convalescenza.

Nella seconda fase della guerra contro i polacco-lituani Požarskij fu messo a capo di un esercito di volontari la cui costituzione era stata promossa dal patriarca Ermogene ed era stata finanziato dai cittadini di Niznij Novgorod. Volle come suo tesoriere e quartiermastro Kuz'ma Minin, referente dei mercanti di Niznij Novgorod. Questa forza armata funse de facto da braccio armato dello stato moscovita. Nel settembre 1612 Požarskij guidò i suoi uomini verso Mosca, allora tenuta dalle truppe polacche di Jan Karol Chodkiewicz. Dopo quattro giorni di battaglia tra il 21 e il 24 agosto 1612 i polacchi si rinchiusero in città. Dopo un lungo assedio la guarnigione polacca asserragliata nel Cremlino si arrese per fame nell'autunno 1612.

L'anno seguente, Požarskij contribuì all'ascesa al trono della dinastia dei Romanov, evento che pose termine al periodo dei torbidi.

OmaggiModifica

Nella piazza Rossa di Mosca, è stato costruito nel 1818 il monumento a Minin e Požarskij.

BibliografiaModifica

  • Nicholas V. Riasanovsky, Storia della Russia: dalle origini ai giorni nostri, Milano, Bompiani, 2003.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN77111967 · ISNI (EN0000 0001 2212 8046 · CERL cnp00589111 · LCCN (ENn82058982 · GND (DE118792989 · BNF (FRcb15590436p (data) · J9U (ENHE987007451499005171 · WorldCat Identities (ENlccn-n82058982
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie