Dodecaedro rombico

Dodecaedro rombico
Dodecaedro rombico
(Animazione)
TipoSolido di Catalan
Forma faccerombi
Nº facce12
Nº spigoli24
Nº vertici14
Valenze vertici3,4
DualeCubottaedro
Proprietànon chirale

In geometria solida, il dodecaedro rombico o rombododecaedro è uno dei tredici poliedri di Catalan.

Facce e dualitàModifica

 
Dodecaedro rombico in assonometria

Il dodecaedro rombico ha 12 facce a forma di rombo le cui diagonali possiedono lo stesso rapporto che sussiste tra il lato e la diagonale di un quadrato. Si tratta di un solido di Catalan, ovvero di un poliedro duale ad un solido archimedeo, il cubottaedro.

Come tutti i solidi di Catalan, il dodecaedro rombico è uniforme sulle facce: per ogni coppia di facce esiste una simmetria del poliedro che sposta la prima sulla seconda.

Il dodecaedro rombico è inoltre anche omogeneo sugli spigoli: per ogni coppia di questi esiste una simmetria che sposta il primo sul secondo.

Area e volumeModifica

 
Cristallo dodecaedrico di Andradite

L'area A ed il volume V del dodecaedro rombico il cui spigolo ha lunghezza a sono le seguenti:

 
 
 
Tassellatura dello spazio con dodecaedri rombici

TassellaturaModifica

Con infinite copie del dodecaedro rombico è possibile creare una tassellatura dello spazio[senza fonte].

Altri solidiModifica

Dodecaedro trapezoidaleModifica

 
Dodecaedro rombico e rombotrapezoidale: modelli in filo metallico dello scheletro essenziale (vertici e spigoli).

Il dodecaedro rombico contiene 6 esagoni regolari: 4 lati di ciascun esagono sono spigoli, 2 sono contenuti in facce del dodecaedro rombico. Ognuno dei 24 spigoli appartiene a un solo esagono, ognuna delle 12 facce contiene un solo lato. Tagliando lungo uno di essi, ruotando una delle due cupole risultanti e reincollando, si ottiene un solido differente, che potrebbe essere chiamato dodecaedro rombotrapezoidale.

I due solidi hanno lo stesso numero di vertici, spigoli e facce, lo stesso volume, la stessa area di superficie, e lo stesso tipo di cuspidi. Il dodecaedro rombotrapezoidale si differenzia dal dodecaedro rombico perché ha facce trapezoidali e spigoli di lunghezze differenti.

Questo procedimento di taglio lungo un esagono e rotazione si verifica anche nel duale cubottaedro. La relazione fra dodecaedro rombico e rombotrapezoidale è una isomeria geometrica.

Altri solidiModifica

Molti altri solidi possono essere costruiti a partire dal dodecaedro rombico.

  • Le diagonali minori delle facce formano gli spigoli di un cubo.
  • Le diagonali maggiori delle facce formano gli spigoli di un ottaedro regolare.
  • Tutte le diagonali delle facce formano gli spigoli del poliedro composto formato dal cubo e dall'ottaedro, uno duale dell'altro, i cui spigoli si bisecano.

D'altra parte, il dodecaedro rombico è costruito a partire da altri solidi.

BibliografiaModifica

  • Henry Martyn Cundy, A. P. Rollett, I modelli matematici, Milano, Feltrinelli, 1974.
  • Maria Dedò, Forme, simmetria e topologia, Bologna, Decibel & Zanichelli, 1999, ISBN 88-08-09615-7.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica