Apri il menu principale
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

In medicina, un dolicocolon (parola derivata dal greco antico Dolilchos, la lunga distanza, e colon) è un'anomalia del colon caratterizzata da un abnorme allungamento. Tale patologia è di solito congenita ma a volte può anche essere una conseguenza dell'assottigliamento e allungamento delle pareti intestinali.

Il Dolicocolon colpisce prevalentemente il colon discendente ed il sigma (dolicosigma) e predispone al volvolo poiché il colon tende a ripiegarsi su se stesso con maggior facilità.[1] Spesso è ad interposizione tra il diaframma ed il fegato (vedi sindrome di Chilaiditi). Questa anomalia può essere associata ad una dilatazione del colon (dolico-megacolon) come nella malattia di Hirschsprung in cui dilatazione e allungamento sono la conseguenza di un difetto dell'innervazione della parete intestinale, che causa paralisi della peristalsi intestinale. Il dolicocolon in soggetti predisposti per via della forma del colon, può favorire formazioni di fecalomi tali da causare frequenti sub-occlusioni intestinali.

Questa anomalia è quindi spesso anche associata a stitichezza cronica, a volte anche ostinata.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina