Dollaro australiano

valuta dell'Australia, utilizzata anche a Kiribati, Nauru, Tonga, Tuvalu e Vanuatu

Il dollaro australiano è la valuta ufficiale dell'Australia, dei diversi territori dipendenti dell'Australia (isola di Natale, isole Cocos (Keeling), Isole Heard e McDonald, isola Norfolk) ma anche delle Kiribati, delle Tuvalu e di Nauru, tre stati indipendenti. Il codice ISO 4217 è AUD, anche se è usanza di scriverla di solito A$ o addirittura $ senza distinguerla dal dollaro americano.

Dollaro australiano
Nome localeAustralian dollar
Dollarydoos
Codice ISO 4217AUD
StatiBandiera dell'Australia Australia
Bandiera delle Kiribati Kiribati
Bandiera di Tuvalu Tuvalu
Bandiera di Nauru Nauru
Bandiera delle Tonga Tonga (in parità dal 1967 al 1991)
Bandiera dell'Isola di Natale Isola di Natale
Bandiera delle Isole Cocos (Keeling) Isole Cocos (Keeling)
Bandiera dell'Isola Norfolk Isola Norfolk
Simbolo$ o A$
Frazionicent (1/100)
Monete5 c, 10 c, 20 c, 50 c, 1 $, 2 $
Banconote5 $, 10 $, 20 $, 50 $, 100 $
Entità emittenteBanca Nazionale dell'Australia
In circolazione dal14 febbraio 1966
Tasso di cambio1 EUR = 1,65 AUD
(9 febbraio 2024)
Lista valute ISO 4217 - Progetto Numismatica

Il dollaro australiano, diviso in 100 cent, è stato introdotto il 14 febbraio 1966, non solo per rimpiazzare la sterlina australiana (già da tempo distinta dalla sterlina inglese) ma anche per introdurre il sistema decimale. Robert Menzies avrebbe desiderato chiamare la valuta Royal, e vennero proposti anche altri nomi come l'Australe.

Banconote modifica

Fin dalla fine degli anni 1980 le banconote australiane sono fatte di plastica, per la precisione polipropilene. Hanno una «finestra» trasparente con una immagine semi-olografica, come misura di sicurezza contro la contraffazione. La prima di queste fu una banconota sperimentale da 10 $ che mostrava uno scenario aborigeno. Le banconote australiane furono le prime al mondo con queste caratteristiche. Precedentemente venivano stampate su carta.

L'Australia è stato il primo paese a produrre banconote polimeriche, più specificamente realizzate in polimero di polipropilene, prodotte da Note Printing Australia. Queste rivoluzionarie banconote in polimero sono più pulite delle note di carta, sono più resistenti e facilmente riciclabili.

La prima banconota in polimero è stata emessa nel 1988 come banconota da $10 per commemorare il bicentenario dell'insediamento europeo in Australia. La nota raffigurava su un lato un giovane aborigeno maschio con body paint, con altri elementi della cultura aborigena. Sul retro c'era la nave Supply della First Fleet, con uno sfondo di Sydney Cove, oltre a un gruppo di persone per illustrare i diversi background da cui l'Australia si è evoluta nel corso di 200 anni.

Tutte le banconote sono prodotte dalla Banca Nazionale dell'Australia. Le monete australiane dalla Royal Australian Mint.

Emissioni modifica

Ci sono state due principali emissioni di valuta. La prima, in carta, fu emessa nel 1966, con le seguenti denominazioni:

Le banconote di plastica e le monete emesse durante gli anni ottanta e novanta e che sono correntemente in uso:

La nuova banconota di 5 dollari non rappresenterà Carlo III ma un aborigeno (fronte) e il parlamento (retro).[1]

Le monete con frazioni di dollaro raffigurano animali australiani sul fronte e il monarca sul retro:

  • 2 cent – moneta in rame raffigurante un clamidosauro
  • 5 cent – piccola moneta d'argento raffigurante un'echidna
  • 10 cent – un uccello lira
  • 20 cent – un ornitorinco
  • 50 cent – un canguro e un emù che reggono lo stemma dell'Australia. Questa grossa moneta è dodecagonale, in rame-nickel, e sostituì una moneta tonda d'argento che divenne rapidamente più preziosa per il suo contenuto in argento che per il suo valore nominale.

Le monete da 1 cent e 2 cent in rame sono state abolite nel 1991.

Le Kiribati, le Tuvalu e Nauru dispongono di serie limitate di monete specifiche, per lo più commemorative, come quella emessa nel 1979 dalla Royal Mint per le Kiribati (tutte con lo stemma nazionale e la leggenda Kiribati 1979): 1 dollaro (piroga a bilanciere), 50 cent (frutto di pandano, Pandanus), 20 cent (delfini Tursiops), 10 cent (frutto dell'albero del pane, Artocarpus), 5 cent (lucertola geko Gehyra), 2 cent (pianta di Cyrtosperma) e 1 cent (Fregata minor).

Note modifica

  1. ^ Australia, via l'immagine dei reali inglesi dalle banconote da 5 dollari, su la Repubblica, 2 febbraio 2023. URL consultato il 14 febbraio 2023.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

  • (DEEN) Le banconote dell'Australia, su bis-ans-ende-der-welt.net, Heiko Otto. URL consultato il 19 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 6 novembre 2016).
Tassi di cambio per AUD
Con Yahoo! Finance: CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con XE.com: CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con OANDA.com: CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
Con ExchangesBoard.com: CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
Dollaro australiano - Successione
Preceduta da:
Sterlina australiana
Motivo: decimalizzazione
Tasso: 2 dollari = 1 sterlina
Valuta di Australia, Isola di Natale, Isole Cocos, Isola Norfolk, Nauru, Kiribati, Tuvalu
1966 –
Seguita da:
in corso
Preceduta da:
Sterlina della Nuova Guinea
Motivo: decimalizzazione
Tasso: 2 dollari = 1 sterlina
Valuta di Papua Nuova Guinea
1966 – 1975
Seguita da:
Kina papuana
Preceduta da:
Sterlina australiana
Motivo: decimalizzazione
Tasso: 2 dollari = 1 sterlina
Valuta di Isole Salomone
1966 – 1977
Seguita da:
Dollaro delle Isole Salomone