Apri il menu principale

Domenico Caminer

scrittore e giornalista italiano

Domenico Caminer (Venezia, 4 maggio 1731Orgiano, 3 novembre 1796) è stato uno scrittore, giornalista ed editore italiano.

Indice

BiografiaModifica

Nato in una famiglia borghese veneziana che gli consentì di ricevere una buona educazione, ancora molto giovane sposò Anna Maldini[1]. A venti anni, nel 1751, divenne padre di Elisabetta e poi di Antonio, entrambi futuri giornalisti[1].

Esordì come autore teatrale con alcune commedie, tra queste Fattor galantuomo del 1757[1]. Nel 1762 cambiò attività: divenne redattore della Nuova Gazzetta Veneta, stampata da Pietro Marcuzzi[1]. La Gazzetta ebbe modesto successo[2] e la sua carriera proseguì nel settore editoriale.

Nel 1768 fondò L'Europa Letteraria[1]. Il periodico, al quale collaborarono la figlia Elisabetta e il geologo e naturalista Alberto Fortis, visse fino al 1773. L'anno dopo (1774) creò assieme alla figlia il Giornale Enciclopedico, uno dei principali periodici illuministi italiani. Nel 1777 (o forse nel 1783)[1] assunse la direzione del Nuovo Postiglione, un settimanale di cronaca politica e fatti militari da tempo in difficoltà, associando nell'impresa il figlio Antonio[1]

OpereModifica

Domenico Caminer fu autore di diversi libri sui temi dell'attualità politica:

  • Saggio storico del regno di Corsica dalla sollevazione del 1729 sino alla metà del 1768, 2 voll., Venezia, per il Colombani, 1768.
  • Storia della guerra presente tra la Russia e la Porta Ottomana, Venezia, a spese di Antonio Graziosi, 1770.
  • Storia della vita di Federigo II il Grande re di Prussia, elettore di Brandenburgo, 5 voll., Venezia, presso Francesco Sansoni, 1787.
  • Prospetto degli affari attuali dell'Europa ossia storia della guerra presente con aneddoti, ed illustrazioni analoghe, 41 voll., Lugano, si vende in Venezia, da Antonio Zatta e figli, 1788-1801.
  • La storia dell'anno 1789. Divisa in quattro libri. Ne' quali si descrivono, il cambiamento della Costituzione della Francia, ..., Venezia : a spese di Francesco Pitteri, [dopo il 1789].
  • La storia dell'anno 1792, 2 voll., Venezia, a spese di Giuseppe Rossi qu. Bortolo, [dopo il 1793]. Contiene:
  1. Parte prima. Contenente le strepitosissime vicende della Francia ...
  2. Parte seconda. In cui leggonsi le operazioni della Convenzione nazionale di Francia ...

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g Cesare De Michelis
  2. ^ Tra il 13 marzo e il 25 settembre 1762 uscirono 52 numeri.

BibliografiaModifica

  • Mario Infelise, ”Europa”. Una gazzetta manoscritta del '700, in «Non uno itinere. Studi storici offerti dagli allievi a Federico Seneca» (Venezia), 1993, p. 221-239.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN54398550 · ISNI (EN0000 0000 6630 0218 · SBN IT\ICCU\PUVV\190174 · LCCN (ENn82272446 · GND (DE10043956X · BNF (FRcb146061323 (data) · BAV ADV10151200 · CERL cnp01045311