Apri il menu principale

Domenico Cocoli

matematico italiano
Proposizioni fisico-matematiche, 1775

Domenico Cocoli (Brescia, 12 agosto 1747Brescia, 27 novembre 1812) è stato un matematico e fisico italiano attivo in particolare nell'ambito dell'ingegneria idraulica[1].

BiografiaModifica

Nato a Brescia, iniziò a studiare l'architettura e in seguito gli fu assegnata una pensione da un ricco mecenate per proseguire i suoi studi. Nel 1774 ebbe la cattedra di fisica e matematica. Nel 1777 pubblicò Elementi di geometri e trigonometria. Grazie anche alla fama del libro, divenne consulente della Repubblica di Venezia essendo tra i cinque fisici che si occuparono del problema di arginare le piene del fiume Brenta e fino al 1797 svolse vari incarichi.[1] Nel 1802 fu nominato membro del Collegio elettorale dei dotti della Repubblica Italiana napoleonica.[1]

OpereModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c Giambattista Corniani, I secoli della letteratura italiana dopo il suo risorgimento commentario di Giambattista Corniani, coi tipi di Vincenzo Ferrario, 1833, p. 463.

Voci correlateModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN308212008 · GND (DE1050675851 · CERL cnp02101591 · WorldCat Identities (EN308212008