Apri il menu principale

Domenico Contestabile

avvocato e politico italiano
Domenico Contestabile

Sottosegretario di Stato del Ministero della Giustizia
Durata mandato 10 maggio 1994 –
17 gennaio 1995
Presidente Silvio Berlusconi
Predecessore Vincenzo Sorice
Successore Antonino Mirone

Vicepresidente del Senato della Repubblica
Durata mandato 16 maggio 1996 –
29 maggio 2001
Presidente Nicola Mancino

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature XII, XIII, XIV
Gruppo
parlamentare
Forza Italia
Circoscrizione Lombardia
Collegio Cinisello Balsamo, Vigevano
Incarichi parlamentari
Sottosegretario di Stato per la grazia e giustizia
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico FI
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza
Professione avvocato

Domenico Contestabile (Teano, 11 agosto 1937) è un avvocato e politico italiano.

Indice

BiografiaModifica

Laureato in giurisprudenza, esercita la professione di avvocato. Entra in politica iscrivendosi al Partito Socialista Italiano (partito a cui è appartenuto fino agli eventi che hanno travolto tale formazione politica)[1]. In seguito aderisce a Forza Italia, affermando che in tale movimento politico l'area socialista era ben accolta e rappresentata[2]. Viene eletto senatore per la prima volta nel 1994 ed è rieletto anche nelle due successive legislature. Dal 16 maggio 1996 al 29 maggio 2001 è stato vicepresidente del Senato[3]

Incarichi parlamentariModifica

Ha fatto parte delle seguenti commissioni parlamentari: Affari costituzionali e giustizia; Difesa. Membro, inoltre, della giunta per le elezioni e immunità parlamentari.

Sottosegretario di StatoModifica

È stato sottosegretario di Stato per la Grazia e giustizia nel primo governo di Silvio Berlusconi (dal 13 maggio 1994 al 16 gennaio 1995).

NoteModifica

  1. ^ Tutti i figli e i figliastri del garofano [collegamento interrotto], su qn.quotidiano.net.
  2. ^ Adnkronos - Psi: Contestabile a De Michelis, noi stiamo bene in FI
  3. ^ Senato - XIII legislatura

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica