Dominik Duka

cardinale, arcivescovo cattolico e teologo ceco

Dominik Jaroslav Duka (Hradec Králové, 26 aprile 1943) è un cardinale, arcivescovo cattolico e teologo ceco, dal 13 maggio 2022 arcivescovo emerito di Praga.

Dominik Jaroslav Duka, O.P.
cardinale di Santa Romana Chiesa
Il cardinale Duka nel 2019
In Spiritu veritatis
 
TitoloCardinale presbitero dei Santi Marcellino e Pietro (dal 2012)
Incarichi attualiArcivescovo emerito di Praga (dal 2022)
Incarichi ricoperti
 
Nato26 aprile 1943 (81 anni) a Hradec Králové
Ordinato presbitero22 giugno 1970 dal vescovo Štěpán Trochta (poi cardinale)
Nominato vescovo6 giugno 1998 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato vescovo26 settembre 1998 dall'arcivescovo Karel Otčenášek
Elevato arcivescovo13 febbraio 2010 da papa Benedetto XVI
Creato cardinale18 febbraio 2012 da papa Benedetto XVI
Firma
 

Biografia modifica

È nato a Hradec Králové, nella Boemia dell'est.

Formazione e ministero sacerdotale modifica

Il 6 gennaio 1969 è entrato a far parte dell'ordine dei domenicani mentre il successivo 22 giugno 1970 è stato ordinato presbitero.

Dopo l'ordinazione sacerdotale ha prestato servizio in alcune parrocchie dell'arcidiocesi di Praga. Ha studiato teologia a Litoměřice conseguendo la licenza teologica nel 1979 presso la facoltà teologica di Varsavia.

Nel 1975 è stato privato dell'autorizzazione statale per il sacro ministero e destinato, per quasi 15 anni, alle fabbriche Škoda di Plzeň, come disegnatore (fino al 1989). Nel frattempo, ha lavorato in segreto nell'ordine come maestro dei novizi e insegnante di teologia.

Fra il 1981 e il 1982 è stato incarcerato a Plzeň.

Ministero episcopale e cardinalato modifica

 
Stemma vescovile.

Dopo la fine del regime comunista nel suo paese è stato nominato da papa Giovanni Paolo II vescovo di Hradec Králové, sua città natale, il 6 giugno 1998. Ha ricevuto la consacrazione episcopale il successivo 26 settembre dall'arcivescovo Karel Otčenášek. Dal 2004 al 2008 è stato anche amministratore apostolico sede plena di Litoměřice a causa di una malattia del vescovo locale, Pavel Posád.

Il 13 febbraio 2010 papa Benedetto XVI lo ha nominato arcivescovo di Praga e primate di Boemia, succedendo al cardinale Miloslav Vlk, dimessosi per raggiunti limiti d'età.[1]

Nel 2010 è stato eletto presidente della Conferenza Episcopale Ceca dai vescovi della sua Nazione.

Papa Benedetto XVI lo ha creato e pubblicato cardinale del titolo dei Santi Marcellino e Pietro nel concistoro del 18 febbraio 2012.

Il 13 maggio 2022 papa Francesco ha accolto la sua rinuncia al governo pastorale dell'arcidiocesi di Praga per raggiunti limiti di età; gli è succeduto Jan Graubner, fino ad allora arcivescovo metropolita di Olomouc.[2]

Il 26 aprile 2023 ha compiuto ottant'anni e, in base a quanto disposto dal motu proprio Ingravescentem Aetatem di papa Paolo VI del 1970, è uscito dal novero dei cardinali elettori ed è decaduto da tutti gli incarichi ricoperti nella Curia romana.

Genealogia episcopale e successione apostolica modifica

La genealogia episcopale è:

La successione apostolica è:

Araldica modifica

Stemma Blasonatura
 
Inquartato; nel 1º e nel 4º, di nero alla fascia d'oro; nel 2º e nel 3º, gheronato di nero e di argento, alla croce domenicana d'oro.

Onorificenze modifica

Onorificenze ceche modifica

— 28 ottobre 2001

Onorificenze straniere modifica

Galleria d'immagini modifica

Note modifica

  1. ^ Rinunce e nomine. Rinuncia dell'Arcivescovo di Praha (Repubblica Ceca) e nomina del successore, su press.vatican.va, 13 febbraio 2010. URL consultato il 26 aprile 2023.
  2. ^ Rinunce e nomine. Rinuncia e nomina dell'Arcivescovo Metropolita di Praha (Repubblica Ceca), su press.vatican.va, 13 maggio 2022. URL consultato il 26 aprile 2023.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN80406185 · ISNI (EN0000 0000 8005 0059 · LCCN (ENno2010093437 · GND (DE135984033