Apri il menu principale

Don't Let Me Down (The Chainsmokers)

singolo dei The Chainsmokers del 2016
Don't Let Me Down
DontLetMeDownn.jpeg
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaThe Chainsmokers
FeaturingDaya
Tipo albumSingolo
Pubblicazione5 febbraio 2016
Durata3:28
Album di provenienzaCollage
GenereDance pop[1]
EtichettaDisruptor, Columbia Records
ProduttoreThe Chainsmokers
Registrazione2015
FormatiDownload digitale[2]
Certificazioni
Dischi di platinoAustralia Australia (6)[3]
(vendite: 420 000+)
Canada Canada (7)[4]
(vendite: 560 000+)
Italia Italia (6)[5]
(vendite: 300 000+)
Regno Unito Regno Unito[6]
(vendite: 600 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (7)[7]
(vendite: 7 000 000+)
Dischi di diamanteGermania Germania[8]
(vendite: 1 000 000+)
The Chainsmokers - cronologia
Singolo precedente
New York City
(2015)
Singolo successivo
(2016)
Daya - cronologia
Singolo precedente
(2015)
Singolo successivo
(2016)

Don't Let Me Down è un brano del gruppo di produttori statunitensi The Chainsmokers pubblicato per il download digitale dal 5 febbraio 2016.[9] Il brano è eseguito con la collaborazione della cantante statunitense Daya. Il brano è stato scritto dagli stessi Chainsmokers insieme a Emily Warren e Scott Harris e ha venduto oltre 420,000 download in Australia, diventando sei volte disco di platino.

Video musicaleModifica

TracceModifica

  1. Don't Let Me Down (feat. Daya) – 3:28

ClassificheModifica

NoteModifica

  1. ^ Ryan Middleton, The Chainsmokers Unveil 'Roses' Follow-up 'Don't Let Me Down', Music Times, 5 febbraio 2016. "Alex Pall and Drew Taggart are pegging this trap-infused dance-pop single [...]"
  2. ^ iTunes Store (US) - Music - The Chainsmokers - Don't Let Me Down (feat. Daya) - Single, su iTunes Store (US), 5 febbraio 2016. URL consultato il 22 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale l'8 marzo 2016).
  3. ^ (EN) Accreditations - 2016 Singles, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 2 gennaio 2017.
  4. ^ (EN) Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato il 27 gennaio 2017.
  5. ^ Don't Let Me Down (certificazione), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 6 marzo 2018.
  6. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. URL consultato il 14 novembre 2016. Digitare "Don't Let Me Down" in "Search BRIT Certification" e premere Invio.
  7. ^ (EN) The Chainsmokers, Don't Let Me Down – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato il 26 novembre 2019.
  8. ^ (DE) Gold-/Platin-Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 23 aprile 2019.
  9. ^ Robbie Daw, The Chainsmokers & Daya's 'Don't Let Me Down': Listen To The Trappy Collaboration - Idolator, su Idolator, 5 febbraio 2016. URL consultato il 22 febbraio 2016.
  10. ^ (EN) THE CHAINSMOKERS FEAT. DAYA - DON'T LET ME DOWN (SONG), su australian-charts.com. URL consultato il 17 aprile 2016.
  11. ^ (DE) The Chainsmokers feat. Daya - Don't Let Me Down (Song), su austriancharts.at. URL consultato il 28 aprile 2016.
  12. ^ (NL) The Chainsmokers feat. Daya - Don't Let Me Down (Nummer), Ultratop. URL consultato il 22 agosto 2016.
  13. ^ (FR) The Chainsmokers feat. Daya - Don't Let Me Down (Chanson), Ultratop. URL consultato il 21 settembre 2016.
  14. ^ (EN) The Chainsmokers Album & Song Chart History, Billboard. URL consultato il 9 luglio 2016.
  15. ^ (DA) THE CHAINSMOKERS FEAT. DAYA - DON'T LET ME DOWN (SONG), su danishcharts.com. URL consultato il 26 maggio 2016.
  16. ^ (FI) THE CHAINSMOKERS FEAT. DAYA - DON'T LET ME DOWN (SONG), su finnishcharts.com. URL consultato il 3 maggio 2016.
  17. ^ (FR) THE CHAINSMOKERS FEAT. DAYA - DON'T LET ME DOWN (CHANSON), su lescharts.com. URL consultato il 15 luglio 2016.
  18. ^ (DE) THE CHAINSMOKERS FEAT. DAYA - DON'T LET ME DOWN (SONG), su germancharts.de. URL consultato il 27 maggio 2016.
  19. ^ (EN) TOP 100 SINGLES, WEEK ENDING 14 July 2016, GFK Chart-Track. URL consultato il 15 luglio 2016.
  20. ^ THE CHAINSMOKERS FEAT. DAYA - DON'T LET ME DOWN (SONG), su italiancharts.com. URL consultato il 22 settembre 2016.
  21. ^ (NO) THE CHAINSMOKERS FEAT. DAYA - DON'T LET ME DOWN (SONG), su norwegiancharts.com. URL consultato il 13 aprile 2016.
  22. ^ (EN) THE CHAINSMOKERS FEAT. DAYA - DON'T LET ME DOWN (SONG), su charts.org.nz. URL consultato il 28 aprile 2016.
  23. ^ (NL) The Chainsmokers feat. Daya - Don't Let Me Down (Nummer), su dutchcharts.nl. URL consultato il 26 maggio 2016.
  24. ^ (EN) Official Singles Chart Top 100 - 15 July 2016 - 21 July 2016, Official Charts Company. URL consultato il 15 luglio 2016.
  25. ^ (ES) THE CHAINSMOKERS FEAT. DAYA - DON'T LET ME DOWN (SONG), su spanishcharts.com. URL consultato il 22 agosto 2016.
  26. ^ Don't Let Me Down, Billboard.
  27. ^ Work From Home, Billboard.
  28. ^ (SV) THE CHAINSMOKERS FEAT. DAYA - DON'T LET ME DOWN (SONG), su swedishcharts.com. URL consultato il 3 maggio 2016.
  29. ^ (DE) The Chainsmokers feat. Daya - Don't Let Me Down (Song), Schweizer Hitparade. URL consultato il 22 agosto 2016.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica