Don't Smile at Me

EP di Billie Eilish del 2017
dont smile at me
ArtistaBillie Eilish
Tipo albumEP
Pubblicazione11 agosto 2017
Durata28:58
Dischi1
Tracce9
GenereElettropop
Rock alternativo
Indietronica
EtichettaInterscope Records
ProduttoreFinneas O'Connell
FormatiCD, LP, download digitale, streaming
Certificazioni
Dischi d'oroAustria Austria[1]
(vendite: 7 500+)
Danimarca Danimarca[2]
(vendite: 10 000+)
Regno Unito Regno Unito[3]
(vendite: 100 000+)
Dischi di platinoAustralia Australia[4]
(vendite: 70 000+)
Canada Canada[5]
(vendite: 80 000+)
Messico Messico[6]
(vendite: 90 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda (2)[7]
(vendite: 30 000+)
Stati Uniti Stati Uniti[8]
(vendite: 1 000 000+)
Billie Eilish - cronologia
EP precedente
EP successivo
Up Next Session: Billie Eilish
(2017)
Logo
Logo del disco dont smile at me
Singoli
  1. Ocean Eyes
    Pubblicato: 18 novembre 2016
  2. Bellyache
    Pubblicato: 24 febbraio 2017
  3. Watch
    Pubblicato: 30 giugno 2017
  4. &Burn
    Pubblicato: 15 dicembre 2017

Don't Smile at Me (stilizzato come dont smile at me) è l'EP di debutto della cantante statunitense Billie Eilish, pubblicato l'11 agosto 2017 dalla Interscope Records.[9]

Uso in altri mediaModifica

La traccia My Boy è stata usata nella quarta puntata della terza stagione della serie televisiva americana Shadowhunters.[10]

TracceModifica

Testi e musiche di Finneas O'Connel e Billie Eilish, eccetto dove indicato.

  1. Copycat – 3:13
  2. Idontwannabeyouanymore – 3:23
  3. My Boy – 2:50
  4. Watch – 2:57 (Finneas O'Connel)
  5. Party Favor – 3:24
  6. Bellyache – 2:59
  7. Ocean Eyes – 3:20 (Finneas O'Connel)
  8. Hostage – 3:49
  9. &Burn (feat. Vince Staples) – 2:59 (Finneas O'Connel)
Bonus track nella versione giapponese
  1. Lovely (feat. Khalid) – 3:20
  2. Bitches Broken Hearts – 2:56

Successo commercialeModifica

Don't Smile at Me ha debuttato alla posizione 185 della Billboard 200, dopo un mese e mezzo dalla sua uscita. Nella settimana del 31 maggio 2018 ha raggiunto la top 100 alla novantasettesima posizione con 7.000 unità vendute nel corso della settimana.[11] Ha raggiunto la trentottesima posizione nel mese di luglio con 12.000 unità,[12] prima di raggiungere il suo picco alla quattordicesima posizione a gennaio 2019.

ClassificheModifica

Classifiche di fine annoModifica

Classifica (2019) Posizione
Danimarca[28] 32
Francia[29] 173
Norvegia[30] 12
Paesi Bassi[31] 18

NoteModifica

  1. ^ (DE) Gold & Platin, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 7 marzo 2019.
  2. ^ (DA) Certificeringer, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 23 aprile 2019.
  3. ^ British album certifications – Billie Eilish – Don't Smile at Me, British Phonographic Industry. URL consultato il 14 aprile 2019.
  4. ^ (EN) ARIA Charts - Accreditations - 2019 Albums, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 4 maggio 2019.
  5. ^ Canadian album certifications – Billie Eilish – Don't Smile at Me, Music Canada. URL consultato il 14 aprile 2019.
  6. ^ (ES) Certificaciones, Asociación Mexicana de Productores de Fonogramas y Videogramas. URL consultato il 15 novembre 2019.
  7. ^ (EN) Official Top 40 Albums - 23 December 2019, The Official NZ Top 40. URL consultato il 21 dicembre 2019.
  8. ^ (EN) Billie Eilish, Don't Smile at Me – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato il 27 settembre 2019.
  9. ^ (EN) Billie Eilish releases lush debut EP "dont smile at me" - EARMILK, in EARMILK, 11 agosto 2017. URL consultato il 7 giugno 2018.
  10. ^ (EN) Music from Shadowhunters: The Mortal Instruments S3E04, su Tunefind. URL consultato il 7 giugno 2018.
  11. ^ Billboard 200 Chart Moves: Billie Eilish's 'Don't Smile at Me' Hits New High, su Billboard. URL consultato il 13 luglio 2019.
  12. ^ Billboard 200 Chart Moves: Billie Eilish's 'Don't Smile at Me' Hits Top 40 for the First Time, su Billboard. URL consultato il 13 luglio 2019.
  13. ^ a b c d e f g h i j k l m n o (NL) Billie Eilish - Don't Smile at Me, Ultratop. URL consultato il 25 giugno 2018.
  14. ^ (EN) Billie Eilish Chart History, Billboard. URL consultato il 16 novembre 2018.
  15. ^ (HR) Lista prodaje 32. tjedan 2019. (05.08.2019. - 11.08.2019.), Top Lista. URL consultato l'11 settembre 2019.
  16. ^ (ET) Siim Nestor, EESTI TIPP-40 MUUSIKAS: Elina Born asus nublu ülemvõimu lammutama, Eesti Ekspress. URL consultato il 13 luglio 2019.
  17. ^ (EN) Official IFPI Charts - Top-75 Albums Sales Chart - Week: 41/2019, IFPI Greece. URL consultato il 21 ottobre 2019 (archiviato dall'url originale il 21 ottobre 2019).
  18. ^ (EN) IRMA – Irish Recorded Music Association, Irish Recorded Music Association. URL consultato il 25 giugno 2018.
  19. ^ (IS) Vika 14 - 2019, Plötutíðindi. URL consultato il 13 luglio 2019 (archiviato l'8 aprile 2019).
  20. ^ (LV) Mūzikas patēriņa topa 2. nedēļa, Latvijas Izpildītāju un producentu apvienība. URL consultato il 10 ottobre 2019.
  21. ^ (LT) 2018 48-os SAVAITĖS (spalio lapkričio 23-29 d.) TOP100, AGATA. URL consultato il 9 ottobre 2019.
  22. ^ (EN) Oficjalna lista sprzedaży - 01 August 2019, Związek Producentów Audio-Video. URL consultato il 14 agosto 2019.
  23. ^ (EN) BILLIE EILISH - DON'T SMILE AT ME (ALBUM), su portuguesecharts.com. URL consultato il 14 agosto 2019.
  24. ^ (EN) Don't Smile at Me - Full Official Chart History, Official Charts Company. URL consultato il 30 agosto 2019.
  25. ^ (CS) CZ - ALBUMS - TOP 100 - BILLIE EILISH - Don't Smile at Me, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 26 agosto 2019.
  26. ^ (CS) SK - ALBUMS - TOP 100 - BILLIE EILISH - Don't Smile at Me, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 26 agosto 2019.
  27. ^ (EN) Billie Eilish Chart History, Billboard. URL consultato il 16 novembre 2018.
  28. ^ (DA) Album Top-100 2019, Hitlisten. URL consultato l'11 gennaio 2020.
  29. ^ (FR) Top de l'année: Top Albums 2019, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato l'8 gennaio 2020.
  30. ^ (EN) Årslister Topplista 2019, IFPI Norge. URL consultato il 19 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 19 gennaio 2020).
  31. ^ (NL) Jaaroverzichten – Album 2019, Ultratop. URL consultato il 4 gennaio 2020.

Collegamenti esterniModifica