Don Bosco (film 1988)

film del 1988 diretto da Leandro Castellani

Don Bosco è un film del 1988 diretto da Leandro Castellani.

Don Bosco
Ben Gazzara in una scena del film
Paese di produzioneItalia
Anno1988
Durata96 min
Generebiografico
RegiaLeandro Castellani
SoggettoEnnio De Concini
SceneggiaturaSilvano Buzzo e Ennio De Concini
Casa di produzioneRai Uno, LDC, Tiber Cinematografica
Distribuzione in italianoColumbia Pictures Italia
FotografiaRenato Tafuri
MontaggioLeandro Castellani
MusicheStelvio Cipriani
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Nel profondo della sua memoria, l'anziano don Bosco ritorna con nostalgia ai giorni spensierati della sua infanzia, quando camminava con lo sguardo fisso al cielo sopra una fune, divertendo i suoi compagni con gesti di equilibrio e fiducia nel Signore. Questi ricordi si intrecciano con le molteplici vicissitudini che ha affrontato lungo il cammino verso la realizzazione del suo più ardente desiderio: dedicarsi interamente ai giovani. Don Bosco si ritrova a raccogliere per le strade di Torino i giovani abbandonati, i vagabondi, i ladruncoli e gli emarginati, con un amore e una dedizione che li conquistano immediatamente, trasformandolo nel loro beniamino.

L'idea di fondare un luogo sicuro e accogliente per questi giovani si concretizza quando trova un terreno in campagna da trasformare in oratorio. Con l'aiuto di don Giovanni Borel e altri sacerdoti, don Bosco inizia a gettare le basi di quella che presto diventerà la comunità dei salesiani, un luogo dove i giovani trovano amore, educazione e speranza. Nonostante le buone intenzioni, don Bosco deve costantemente affrontare ostacoli, sia politici che da parte di insurrezionisti che tentano più volte di attentare alla sua vita. Tuttavia, con la sua fede incrollabile e la protezione divina che sente vicina, don Bosco riesce sempre a superare le avversità.

Raggiunta una notevole crescita nella sua opera, don Bosco si rivolge con fiducia a papa Pio IX e successivamente a papa Leone XIII, cercando sostegno e approvazione per la sua missione educativa e caritativa. La comunità salesiana continua a prosperare, accogliendo sempre più giovani desiderosi di una guida amorevole e di un futuro migliore.

Nel momento finale della sua vita, don Bosco offre una preghiera di ringraziamento alla Madonna, che ha sempre considerato la guida e l'ispiratrice della sua missione. Poi, con serenità e fiducia nel suo cuore, si lascia andare alla morte, lasciando dietro di sé un'eredità di amore, speranza e dedizione che continuerà a vivere nei cuori di coloro che ha toccato con la sua straordinaria vita.

Riprese

modifica

Fra le varie location si possono ricordare:

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema