Don Bosco (film 1988)

film del 1988 diretto da Leandro Castellani

Don Bosco è un film del 1988 diretto da Leandro Castellani.

Don Bosco
Paese di produzioneItalia
Anno1988
Durata96 min
Generebiografico
RegiaLeandro Castellani
SoggettoEnnio De Concini
SceneggiaturaSilvano Buzzo e Ennio De Concini
Casa di produzioneRai Uno, LDC, Tiber Cinematografica
Distribuzione in italianoColumbia Pictures Italia
FotografiaRenato Tafuri
MontaggioLeandro Castellani
MusicheStelvio Cipriani
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

TramaModifica

Un anziano don Bosco ritorna coi pensieri alla fanciullezza, quando camminava con lo sguardo rivolto al Signore sopra una fune, per far divertire i suoi amici, oltre alle varie vicissitudini accadutegli nella realizzazione del suo più grande sogno: dedicarsi completamente ai giovani. Don Bosco raccoglie per le strade i giovani, i vagabondi, i ladruncoli e gli sbandati. Il modo di fare di don Bosco conquista subito i giovani e ben presto diventa il loro beniamino. Trovato un posto in campagna da adibire ad oratorio, don Bosco, con l'aiuto di don Borel e altri sacerdoti, inizia a porre i primi mattoni su quella che poi diventerà la comunità dei salesiani, accogliendo all'oratorio tutti i giovani di Torino. Nonostante le buone intenzioni, don Bosco viene ostacolato più volte dai politici del tempo e dagli insurrezionisti, che tentano addirittura di ucciderlo più volte, ma don Bosco riesce sempre a cavarsela. Si reca allora da papa Pio IX e da papa Leone XIII per cercare un supporto alla sua comunità, che nel frattempo si è ingrandita tantissimo e che conta molti seguaci. Nel finale don Bosco ringrazia con una preghiera la Madonna, ritenuta da lui la fonte della sua opera di carità, e poi muore.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema