Apri il menu principale
Doss Capello
StatoItalia Italia
RegioneTrentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige
ProvinciaTrento Trento
Altezza2 100 m s.l.m. e 2 177 m s.l.m.
CatenaAlpi
Coordinate46°20′08.88″N 11°33′36″E / 46.3358°N 11.56°E46.3358; 11.56Coordinate: 46°20′08.88″N 11°33′36″E / 46.3358°N 11.56°E46.3358; 11.56
Altri nomi e significatiDos Capèl
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Doss Capello
Doss Capello
Mappa di localizzazione: Alpi
Doss Capello
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Orientali
Grande SettoreAlpi Sud-orientali
SezioneDolomiti
SottosezioneDolomiti di Fiemme
SupergruppoDolomiti Settentrionali di Fiemme
GruppoGruppo del Latemar
SottogruppoPropaggini meridionali del Latemar
CodiceII/C-31.V-A.1.c

Il Doss Capello (Dos Capèl nella lingua locale) è una montagna delle Alpi alta 2.266 m s.l.m.. È situato tra il Monte Agnello e il Passo Feudo, nelle Dolomiti della val di Fiemme, in comune di Predazzo. Vi sono allocati alcuni ripetitori, tra i quali quelli della RAI.

Sentiero geologicoModifica

 
Kink band in sequenza sedimentaria (Formazione di Livinallongo, Ladinico Inferiore, sentiero geologico del Dos Capèl, Predazzo)

Il sentiero geologico del Dos Capèl[1] è un percorso escursionistico di media difficoltà. Ideato negli anni ‘70, è il primo sentiero geo-turistico realizzato in Italia. Con la collaborazione del Museo Geologico delle Dolomiti di Predazzo, il Muse di Trento e Latemar MontagnAnimata il sentiero è stato completamente rinnovato e inaugurato a luglio 2017. Sul sentiero ci sono 13 postazioni tematiche che raccontano le Dolomiti “dal vero” con illustrazioni dell’artista portoghese Bernardo Carvalho e semplici testi esplicativi per guidarvi nella storia del mondo fino a 250 milioni di anni fa. Tale "museo a cielo aperto" parte dal Passo Feudo (2.190 m s.l.m.), raggiungibile a piedi da Pampeago o tramite gli impianti di risalita dello Ski Center Latemar da Predazzo.

NoteModifica

  1. ^ Elio Dellantonio e Guido Roghi, Sentiero Geologico del Dos Capèl, Trento, Azienda per la Promozione Turistica della Val di Fiemme, 2001.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica