Apri il menu principale

Dottor Faustus (Marvel Comics)

personaggio dei fumetti Marvel Comics
Dottor Faustus
UniversoUniverso Marvel
Nome orig.Doctor Faustus
Lingua orig.Inglese
Alter egoJohann Fennhoff
Autori
EditoreMarvel Comics
1ª app.novembre 1968
1ª app. inCaptain America (Vol. 1[1]) n. 107
Editore it.Editoriale Corno
app. it.marzo 1974
app. it. inCapitan America n. 23
Interpretato daRalph Brown
Voce italianaPaolo Buglioni
Specieumano
SessoMaschio
Etniaaustriaca
Luogo di nascitaVienna, Austria
Poterimanipolazione psicologica
Affiliazione

Il Dottor Faustus (Doctor Faustus), il cui vero nome è Dr. Johann Fennhoff, è un personaggio dei fumetti, creato da Stan Lee (testi) e Jack Kirby (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione avviene in Captain America (Vol. 1[1]) n. 107 (novembre 1968).

Ispirato all'omonimo personaggio di Christopher Marlowe in La tragica storia del Dottor Faust (a sua volta ispirato alle leggende su Johann Georg Faust), è uno psichiatra malvagio, capace di manipolare le menti altrui con grande abilità e compiere lavaggi del cervello per far svolgere alle sue vittime azioni criminali al posto suo.

Biografia del personaggioModifica

Nato a Vienna, Austria, da Anna Fennhoff[2] che lo ha cresciuto da sola trasferendosi nel Regno Unito e svolgendo molteplici lavori per potergli pagare i migliori studi[2], Johann Fennhoff si specializza in psichiatria e in psicologia criminale[3]. Autoproclamatosi "Maestro della mente umana", sviluppa nuove tecniche di manipolazione mentale inizia una carriera criminale col nome di Dottor Faustus[3].

Trasferitosi negli Stati Uniti, affronta spesso il leggendario Capitan America[3][4] e la sua fidanzata, Sharon Carter, l'Agente 13 dello S.H.I.E.L.D.[5]; arrivando anche ad uno scontro con l'Uomo Ragno[6].

Diverso tempo dopo recupera i corpi del Capitan America degli anni cinquanta e del rispettivo Bucky, entrambi messi in stato vegetativo dal governo dopo essere divenuti paranoici e pericolosi a causa di un difetto nel siero del supersoldato somministratogli. Riprogrammata la mente del primo, ne fa il "Gran Direttore", leader di un gruppo per la supremazia bianca noto come "National Force" (in realtà sotto il controllo di Faustus) e, proprio durante uno scontro tra essi e una gang di Harlem, manipola Sharon Carter portandola al suicidio[7] e mostrando poi il filmato a Capitan America che (ignaro del fatto che l'evento sia una montatura dello S.H.I.E.L.D.) per anni ritiene il dottore responsabile della prematura scomparsa della donna amata.

In seguito Faustus, manipolando il Gran Direttore, tenta di uccidere Capitan America ma questi, alleatosi con Devil, riesce a sconfiggerlo provocandogli un'accidentale caduta dal tetto di un palazzo che lo priva dell'uso delle gambe[8]. Nel tentativo di recuperare credibilità e divenire membro dell'Impero Segreto condiziona la mente del Qualunquista ribattezzandolo Zeitgeist e costringendolo ad affrontare l'Uomo Ragno e Mister Fantastic, i suoi piani vengono tuttavia sventati portandolo a un crollo nervoso[9].

Ricompare nuovamente per far credere al Capitano che lo spettro del Teschio Rosso infesti ancora la villa teatro del loro ultimo scontro[10], dopodiché scompare e viene dato per morto.

Approfittando di tale convinzione dell'opinione pubblica, Faustus riesce ad infiltrarsi tra le file dello S.H.I.E.L.D. in veste di terapeuta per agenti sotto stress e, durante la guerra civile dei superumani, su ordine del redivivo Teschio Rosso avvicina e fa nuovamente il lavaggio del cervello a Sharon Carter[11] che, dunque, dopo l'arresto di Capitan America, gli spara a bruciapelo tre colpi di pistola[12]. Tornato dunque allo scoperto, il malefico dottore, rianima nuovamente il corpo del Gran Direttore al fine di farlo scontrare col nuovo Capitan America, Bucky. Tuttavia, il fallimento di tale piano e la sempre maggiore intolleranza del Teschio e di Arnim Zola verso di lui, lo convincono a ritirarsi dal progetto, liberare dal condizionamento l'Agente 13 e fornendo informazioni cruciali sui piani degli ex-soci allo S.H.I.E.L.D.[13].

Prende in seguito parte al processo contro il Soldato d'Inverno per dimostrare l'efficacia di un controllo mentale dando così prova che questi non può essere considerato responsabile degli omicidi imputatigli[14]. Dopo una brve disavventura coi Thunderbolts[15], il Dottor Faustus viene apparentemente ucciso da Punisher[16] ma lo si scopre in seguito essere sopravvissuto ed aver fondato una cellula dell'HYDRA in New Jersey, con la quale affronta la quarta Ms. Marvel[17].

Poteri e abilitàModifica

Il Dottor Faustus non ha alcun potere superumano ma è comunque dotato di un'intelligenza geniale e di uno straordinario carisma cose che, unite alla sua estrema conoscenza della psiche, lo rendono capace di assoggettare la volontà degli altri individui semplicemente modulando la voce in un tono pacato e persuasivo[4]. Per incrementare tale capacità, il dottore si serve spesso inoltre di ologrammi, allucinogeni, androidi o attori che interpretino persone la cui visione possa condizionare la mente della vittima.

Altre versioniModifica

House of MModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: House of M.

Nella realtà alternativa di House of M, il Dottor Faustus è uno scienziato al servizio della US Army[18].

UltimateModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Ultimate Iron Man.

Nell'universo Ultimate il Dottor Faustus è un ex-agente segreto divenuto informatore per la comunità mercenaria superumana con base operativa a Praga. Durante la guerra delle armature di Tony Stark, si rivela essere un involucro robotico guidato da MODOK[19].

Altri mediaModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Il termine volume è usato in lingua inglese, in questo contesto, per indicare le serie, pertanto Vol. 1 sta per prima serie, Vol. 2 per seconda serie e così via.
  2. ^ a b Marvel Team-Up (Vol. 1) n. 133, settembre 1983.
  3. ^ a b c Captain America (Vol. 1) n. 107, novembre 1968.
  4. ^ a b Captain America (Vol. 1) n. 192 (dicembre 1975)
  5. ^ Captain America (Vol. 1) n. 161-162 (maggio-giugno 1973)
  6. ^ Amazing Spider-Man (Vol. 1) n. 170 (luglio 1977)
  7. ^ Captain America (Vol. 1) n. 237, settembre 1979.
  8. ^ Captain America (Vol. 1) n. 232-236, aprile-maggio 1979.
  9. ^ Marvel Team-Up (Vol. 1) n. 132-133, agosto-settembre 1983.
  10. ^ Captain America (Vol. 1) n. 326, febbraio 1987.
  11. ^ Captain America (Vol. 5) n. 22, novembre 2006.
  12. ^ Captain America (Vol. 5) n. 25, aprile 2007.
  13. ^ Captain America (Vol. 5) n. 40-41, settembre-ottobre 2008.
  14. ^ Captain America (Vol. 1) n. 612, gennaio 2011.
  15. ^ Thunderbolts (Vol. 2) n. 22, aprile 2014.
  16. ^ Thunderbolts (Vol. 2) n. 28, settembre 2014.
  17. ^ Ms. Marvel (Vol. 4) n. 2-3, dicembre 2015-gennaio 2016.
  18. ^ New Thunderbolts (Vol. 1) n. 11, ottobre 2005.
  19. ^ Ultimate Comics: Armor Wars (Vol. 1) n. 2, dicembre 2008.
  20. ^ (EN) Natalie Abrams, Agent Carter boss teases what's next after the big sacrifice, Entertainment Weekly, 18 febbraio 2015. URL consultato il 19 febbraio 2015.
  21. ^ Agents of S.H.I.E.L.D.: episodio 02x03, Fare amicizia e convincere la gente.