Dracaena (zoologia)

genere di rettili
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Dracaena
Dracaena guianensis (3).jpg
Dracaena guianensis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Sauropsida
Ordine Squamata
Sottordine Sauria
Infraordine Scincomorpha
Famiglia Teiidae
Genere Dracaena
Daudin, 1802
Specie


Dracaena Daudin, 1802 è un genere di lucertole della famiglia Teiidae.[1]

Distribuzione e habitatModifica

Queste lucertole vivono in Sud America (Ecuador, Colombia, Suriname, Guyana francese, Perù, Brasile, Bolivia e Paraguay).[1]

Passano molto tempo in acqua e abitano paludi, acquitrini e foreste acquitrinose, mentre trascorrono la notte su alberi o in cespugli.

TassonomiaModifica

Ne sono state descritte due specie:[1][2]

DescrizioneModifica

Le lucertole caimano sono di struttura simile ai Tegu, con un grande corpo e zampe corte ma robuste. La testa è corazzata e di colore rosso. Le mandibole hanno una forte muscolatura per aiutarle a nutrirsi delle loro prede, come lumache e pesci. Quando catturano una lumaca, alzano la testa per far cadere la preda all'interno della bocca, per poi romperne il guscio con i denti all'interno della bocca. Poi sputano i pezzi di guscio. Sono noti casi di predazione da parte di questi animali su tartarughe. Hanno anche adattamenti allo stile di vita acquatico, come una lunga coda appiattita lateralmente. Gli occhi sono dotati di una terza palpebra che aiuta la visione in acqua. La lucertola caimano del Nord (Dracaena guianensis) in particolare ha una colorazione molto simile a quella dei coccodrilli, ossia di un verde chiaro con strisce verde scuro.[5]

Le lucertole caimano del Paraguay (Dracaena paraguayensis), hanno invece un corpo di colore grigio.

La schiena delle lucertole caimano è dotata di tubercoli che danno all'animale l'aspetto di un coccodrillo e che fungono da difesa contro i predatori. Queste lucertole possono raggiungere 1.2 metri di lunghezza e pesare più di 4.5 kg.[5]

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Dracaena, in The Reptile Database. URL consultato il 13/2/2020.
  2. ^ Dracaena, The Reptile Database
  3. ^ Dracaena colombiana at GBIF
  4. ^ Sullivan & Estes, 1997, p.102
  5. ^ a b David Burnie, Grande Enciclopedia Per Ragazzi Animali, Mondadori, 2001.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili