Apri il menu principale

Draco Malfoy

personaggio immaginario della saga di Harry Potter
Draco Malfoy
Draco Malfoy.jpg
Draco Malfoy (Tom Felton) nel terzo film
UniversoHarry Potter
AutoreJ. K. Rowling
1ª app. inHarry Potter e la pietra filosofale
Ultima app. inHarry Potter e i Doni della Morte
Interpretato da
Voci italiane
SessoMaschio
Data di nascita5 giugno 1980

Draco Malfoy è un personaggio della serie di romanzi di Harry Potter, ideati dalla scrittrice britannica J. K. Rowling.

Draco è l'ultimo discendente della nobile casata purosangue dei Malfoy, nota per l'importanza che attribuisce alla purezza di sangue e per il sostegno dato a Lord Voldemort durante la sua ascesa. Draco è uno dei principali antagonisti della serie, eterno rivale di Harry Potter tanto a scuola quanto sul piano ideologico. Dopo l'arresto di suo padre al termine del quinto libro si unisce ai Mangiamorte, rimanendo però ben presto orripilato dai metodi e dalle brutalità compiute da essi.

Compare in tutti gli adattamenti cinematografici della serie, dove è interpretato da Tom Felton; in italiano è doppiato da Flavio Aquilone.

Creazione e sviluppoModifica

Draco ha il compito di risaltare le qualità di Harry Potter ed è vagamente ispirato ai bulli che l'autrice J.K. Rowling ha incontrato durante la scuola[1]. L'autrice utilizza la famiglia Malfoy per introdurre temi di intolleranza e bigottismo in un ambiente dove le persone sono spesso giudicate solamente dai loro legami di sangue piuttosto che dal loro buon carattere o dai loro talenti.

NomeModifica

Malfoy è stato chiamato originariamente Draco Spungen nelle prime stesure de La pietra filosofale[2]. "Spungen" appare anche nell'elenco delle classi pre-canonico, ma venne cancellato e sostituito con il cognome "Spinks", mentre "Malfoy" è stato aggiunto più tardi dopo il completamento della lista. Philip Nel crede che Malfoy derivi dal costrutto francese mal foi, significante "malafede"[3] ad indicare le deplorevoli convinzioni della famiglia sulla purezza di sangue[4][5][6]; la stessa Rowling ha confermato questa ipotesi durante un'intervista[1]. In un articolo pubblicato nel 2002, Aleen e Don Nilsen sostengno che "Draco" derivi da draconian, e che il suo cognome derivi da mal, un prefisso francese per "cattivo" o "malvagio".[7]

Molti dei parenti di Draco da parte di madre (la famiglia Black) si chiamano come stelle o costellazioni: analogamente Draco prenderebbe il nome dalla costellazione del dragone. Draco stesso avrebbe poi chiamato suo figlio Scorpius con il nome di un'altra costellazione, lo scorpione[8].

Biografia del personaggioModifica

Draco è l'ultimo discendente della nobile casata dei Malfoy, una facoltosa famiglia di maghi purosangue; il padre, Lucius Malfoy, è un noto ex-Mangiamorte. Cresciuto tra gli agi e le ricchezze di Villa Malfoy, all'età di undici anni viene ammesso ad Hogwarts: durante la visita a Diagon Alley per comprare il necessario per l'anno scolastico avviene il suo primo incontro con Harry Potter, al quale dà subito una cattiva impressione a causa della sua arroganza e delle sue ideologie sulla purezza di sangue. Sull'espresso per Hogwarts entra in rivalità con Harry dopo che questi, irritato per alcuni commenti fatti da Draco a Ron Weasley sulle sue origini umili, rifiuta di unirsi alla sua cerchia. Giunto a scuola viene smistato in Serpeverde, come tutta la sua famiglia. Nel corso del primo anno cerca più volte di far espellere Harry senza successo[9]. L'anno successivo fornisce alcune informazioni sulla camera dei segreti a Harry e Ron, questi ultimi trasformati in Tiger e Goyle con la pozione Polisucco[10]. Al terzo anno viene ferito dall'ippogrifo Fierobecco dopo averlo provocato, intraprendendo così una vera e propria campagna per l'esecuzione della creatura e il licenziamento di Hagrid, appena nominato professore di Cura delle Creature Magiche: Hagrid però viene giudicato innocente e Fierobecco viene salvato dall'esecuzione da Harry ed Hermione, con grande scorno di Draco[11].

Al quinto anno viene nominato prefetto di Serpeverde ed entra nella Squadra d'Inquisizione di Dolores Umbridge; dopo l'arresto di suo padre, introdottosi nell'Ufficio Misteri del Ministero della Magia assieme ad altri Mangiamorte per rubare la Profezia di Sibilla Cooman su ordine di Lord Voldemort, giura vendetta contro Harry[12] unendosi a sua volta ai Mangiamorte: ottiene quindi dal Signore Oscuro l'incarico di uccidere Albus Silente. Durante l'anno tenta in tutti i modi di uccidere il Preside ma i suoi piani falliscono sempre; nel mentre organizza un'invasione di Hogwarts da parte dei Mangiamorte. Riuscito a trarre Silente in trappola sulla torre di astronomia del castello, Draco si trova dinanzi all'anziano Preside indebolito da una maledizione, perdendo quindi il coraggio di ucciderlo e preferendo disarmarlo: questo gesto lo rende inconsapevolmente il padrone della Bacchetta di Sambuco in possesso di Silente. Il preside però viene ucciso da Severus Piton, che in precedenza aveva giurato di adempire al compito qualora Draco non vi fosse riuscito[13]. L'anno successivo, quando Harry, Ron e Hermione vengono catturati dai Ghermidori e condotti a Villa Malfoy, Draco viene disarmato da Harry, perdendo sia il possesso della Bacchetta di Sambuco che della propria. Durante l'assalto dei Mangiamorte al castello di Hogwarts tenta di fermare il trio nella Stanza delle Necessità, ma l'azione si conclude con la distruzione della stanza e del Diadema di Corvonero da parte di Tiger con l'incantesimo Ardemonio, che causa la morte di Tiger stesso, e il salvataggio di Draco da parte di Harry. Al termine degli scontri si riunisce ai suoi genitori, riuscendo ad evitare l'arresto grazie all'intervento di Harry. Diciannove anni dopo Draco, assolto da tutte le accuse da Mangiamorte, è sposato con Astoria Greengrass dalla quale ha avuto un figlio di nome Scorpius[14].

DescrizioneModifica

Aspetto fisicoModifica

Draco è descritto come un giovane pallido, con il viso ovale ed appuntito e i capelli biondo platino[15].

PersonalitàModifica

Draco, aderendo al credo della sua famiglia, ritiene che alle streghe e ai maghi nati babbani, che lui ed altre persone definiscono spregiativamente "sanguemarcio"[N 1], dovrebbe essere negata l'educazione alla magia[16]: tale ideologia gli è stata inculcata dalla sua famiglia, in particolare dal padre Lucius, il quale verrà sempre visto come un punto di riferimento da Draco che cercherà costantemente di renderlo fiero. Presentato sin da subito come un personaggio razzista e classista, cerca di ottenere l'amicizia di Harry al solo fine di aumentare il proprio prestigio: al secco rifiuto di Harry, il quale sceglie il traditore del sangue Ron Weasley e la nata babbana Hermione Granger, inizia un'acerrima rivalità con il ragazzo, sostenuto anche dalla propria famiglia[17].

Il suo status di purosangue e il fatto di appartenere a una delle famiglie più influenti del mondo magico lo hanno fatto crescere come un ragazzo viziato, convinto della propria superiorità: ad Hogwarts, dove vige l'uguaglianza tra gli studenti, viene posto sullo stesso piano di quella gente che lui disprezza. Il continuo desiderio di imporre la propria volontà sugli altri lo trasforma in un bullo che, diversamente dal bullismo "fisico" di Dudley Dursley, è in grado di colpire gli altri nei loro punti deboli, siano questi le scarse capacità magiche di Neville Paciock o l'assenza dei genitori di Harry[1]. Inizia anche a provare un certo complesso di inferiorità verso Harry stesso, essendo questi benvoluto da tutti[18].

Dopo essersi unito ai Mangiamorte, gli viene affidata da Voldemort, convinto del suo fallimento, la missione di uccidere Silente come punizione per gli sbagli del padre: Draco inizia quindi a mostrarsi insicuro e riluttante a seguire il sentiero tracciato dai propri genitori. Nonostante ciò, essendo stato minacciato di morte da Voldemort in caso di fallimento ed essendo intenzionato a riportare in alto l'onore della propria famiglia dopo l'arresto di suo padre, persevera nel proprio scopo ma, quando infine si trova dinanzi al Preside, non riesce a commettere l'omicidio[17]. Si mostra quindi il vero carattere di Draco, un adolescente insicuro che ha agito al solo scopo di compiacere prima il padre e poi Voldemort in nome di un'ideologia che gli è stata imposta[18].

BacchettaModifica

La bacchetta di Draco è di biancospino con crine di coda di unicorno[15]: la Rowling, sul suo sito, sostiene che tale legno è adatto e rispecchia la personalità di Draco, ma gliel'ha assegnato senza rendersi conto che era il legno "giusto" per la sua bacchetta[19]. Alla fine del sesto libro disarmando Silente diventa inconsapevolmente il padrone della bacchetta di questi, ossia la leggendaria Bacchetta di Sambuco, uno dei Doni della Morte. Nel settimo libro, durante la fuga di Harry e compagni da Villa Malfoy, viene disarmato dal protagonista perdendo possesso sia della sua bacchetta che della Bacchetta di Sambuco, che passano così a Harry.

Apparizioni in altri mediaModifica

Draco è uno dei personaggi principali dell'opera teatrale Harry Potter e la maledizione dell'erede: qui aiuta Harry, Ron e Hermione a salvare suo figlio Scorpius e Albus Severus Potter da Delphini Riddle utilizzando una giratempo in suo possesso[20].

Adattamenti cinematograficiModifica

Negli otto film della saga cinematografica è interpretato dall'attore Tom Felton. Il Draco di Felton ha ottenuto particolare successo soprattutto tra le fan di sesso femminile, che hanno circondato così il personaggio di un alone romantico che l'autrice ha cercato invano di far svanire[21]. Dapprima divertita, la Rowling ha poi affermato che "l'idolatrazione di Draco Malfoy mi preoccupa... spero che non lo stiate confondendo con Tom Felton, che invece è un bel ragazzo. Draco non è una brava persona"[22]. L'interpretazione di Draco ha valso a Felton la vittoria agli MTV Movie Awards 2010 e 2011 per il miglior cattivo[23][24].

AccoglienzaModifica

In un'intervista alla Royal Albert Hall, Rowling ha notato che ai ragazzi piace travestirsi più da Draco che da Harry Potter, e che la gente "si sta affezionando troppo a Draco", cosa che ritiene essere "leggermente preoccupante"[16]. Nella stessa intervista, Stephen Fry afferma che non appena Harry incontra Draco ha notato che c'è del razzismo anche nel mondo magico e che molte persone al potere possono essere "sgradevoli e corrotte come nel nostro mondo". Fry ha anche notato che "Malfoy, Tiger e Goyle sono quasi irrimediabilmente cattivi" ma che il primo, a differenza dei suoi compagni, "è ragionevolmente elegante"[16]. IGN ha descritto Malfoy come ottavo miglior personaggio in Harry Potter[25].

Nella cultura di massaModifica

I testi della band di Wizard rock Draco and the Malfoys sono scritti traendo spunto dai libri della serie di Harry Potter ma dal punto di vista di Draco Malfoy. Come la band Harry and the Potters, i membri dei Draco and the Malfoys si vestono come studenti di Hogwarts, in questo caso a tema Serpeverde[26].

Draco è parodiato dal personaggio di Jerko Phoenix nella serie I maghi di Waverly, negli episodi "Scuola di maghi - Parte 1 e 2" della prima stagione, nei quali Alex e Justin Russo vanno ad una scuola di magia chiamata WizTech[27]. Draco compare inoltre come Sacco, interpretato da Shane Lyons, nello sketch Harry Bladder del programma All That, nel quale Harry Bladder e altri studenti spesso incontrano Sacco mentre combina guai. Nella produzione teatrale Harry Potter and the Obnoxious Voice si vede Malfoy interagire con Hagrid e un Dissennatore[28]. Draco è stato parodiato anche in uno sketch del programma Big Bite, dove è conosciuto come Mailboy (con suo padre Lucius parodiato come Mailman)[N 2]. In A Very Potter Musical Draco è interpretato dall'attrice Lauren Lopez. Nello spettacolo è palesemente attratto da Hermione e trascorre gran parte del tempo ad atteggiarsi e a rotolare sul pavimento.

NoteModifica

Annotazioni
  1. ^ Da Mudblood (appross. sangue sporco); nelle prime traduzioni e nei film è stato reso come Mezzosangue (Half-blood), sebbene nell'originale i due termini abbiano significati differenti
  2. ^ Gioco di parole intraducibile basato sull'assonanza tra 'Malfoy' e mailboy (letteralmente "ragazzo della posta"), e sull'associazione di idee tra quest'ultimo e mailman (lett. "postino")
Fonti
  1. ^ a b c (EN) Cristopher Lydon, J.K. Rowling Interview Transcript, Part 12: Draco, su Accio Quote, The Connection (WBUR Radio), 12 ottobre 1999. URL consultato il 22 maggio 2019.
  2. ^ (EN) HPL: Guide to jkrowling.com- Transcript: Very early draft of Philosophers Stone (Page 1), The Harry Potter Lexicon. URL consultato il 22 maggio 2019.
  3. ^ (EN) Philip Nel, J.K. Rowling's Harry Potter Novels: A Reader's Guide, Continuum International Publishing Group, 2001, p. 16, ISBN 0-8264-5232-9.
  4. ^ (EN) What’s in a name: the fascinating etymology behind Harry Potter character names, Pottermore. URL consultato il 10 marzo 2019.
  5. ^ (EN) Jacob Shamsian, The real meanings behind 46 different names in the 'Harry Potter' universe — and what they say about the characters, su thisisinsider.com, 14 novembre 2018. URL consultato il 10 marzo 2019.
  6. ^ (EN) Amanda Bell, Learn The Secret Meanings Behind Your Favorite 'Harry Potter' Names, MTV, 13 maggio 2015. URL consultato il 10 marzo 2019.
  7. ^ (EN) Alleen Pace Nilsen e Don L.F. Nilsen, Lessons in the Teaching of Vocabulary From September 11 and Harry Potter, in Journal of Adolescent & Adult Literacy, vol. 46, nº 3, Hoboken, New Jersey, Wiley-Blackwell, novembre 2002.
  8. ^ (EN) Paul A. Heckert, Harry Potter Character Names Derived From Astronomy, Decoded Science, 25 giugno 2011. URL consultato il 23 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 30 maggio 2019).
  9. ^ Harry Potter e la pietra filosofale
  10. ^ Harry Potter e la camera dei segreti
  11. ^ Harry Potter e il prigioniero di Azkaban
  12. ^ Harry Potter e l'Ordine della Fenice
  13. ^ Harry Potter e il principe mezzosangue
  14. ^ Harry Potter e i Doni della Morte
  15. ^ a b Draco Malfoy
  16. ^ a b c (EN) Fry Stephen, J.K. Rowling at the Royal Albert Hall, su Accio Quote, 26 giugno 2003. URL consultato il 23 maggio 2019.
  17. ^ a b Why Draco malfoy isn't a typical villain, su Wizarding World. URL consultato il 30 maggio 2019.
  18. ^ a b (EN) Why we should try to understand Draco Malfoy, su Wizarding World. URL consultato il 30 maggio 2019.
  19. ^ Quali sono le proprietà della bacchetta di Draco?, su Sito ufficiale di J.K.Rowling. URL consultato l'8 settembre 2008 (archiviato dall'url originale il 24 luglio 2007).
  20. ^ Harry Potter e la maledizione dell'erede
  21. ^ Beatrice Manganelli, Joanne K. Rowling risponde ai lettori, su Fantasymagazine.it, 8 marzo 2004. URL consultato il 7 agosto 2019.
  22. ^ (EN) The Connection Interview, su The Sugar Quill, 16 luglio 2005. URL consultato il 28 marzo 2008.
  23. ^ (EN) Josh Wigler, 2010 MTV Movie Award: complete winners list, MTV, 6 giugno 2010. URL consultato il 29 maggio 2019.
  24. ^ (EN) Jessica Derschowitz, MTV Movie Awards 2011: List of winners, CBS News, 6 giugno 2011. URL consultato il 29 maggio 2019.
  25. ^ (EN) Brian Linder, Phil Pirrello, Eric Goldman e Matt Fowler, Top 25 Harry Potter Characters, IGN, 14 luglio 2009. URL consultato il 24 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 19 luglio 2009).
  26. ^ (EN) Rachel Humphries, Harry Potter 'Wrockers' Conjure Musical Magic, ABC News, 13 luglio 2007. URL consultato il 25 maggio 2019.
  27. ^ (EN) "Wizards of Waverly Place" Wizard School (2008), su IMDb. URL consultato il 25 maggio 2019.
  28. ^ (EN) Jeannette Jaquish, Excerpts from Harry Potter and the Obnoxious Voice, su angelfire.com. URL consultato il 25 maggio 2019.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Fantasy: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fantasy