Apri il menu principale

Dragaggio

operazione di scavo da un fondo subacqueo
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo fenomeno che avviene in alcuni stadi dell'evoluzione stellare, vedi Dragaggio (astronomia).
Una draga in azione durante lavori di escavazione del porto di Fano.
Schema.

Dragaggio è l'operazione di scavo eseguita da un galleggiante mobile (battello-draga) mediante draghe (macchine scavatrici). Si definisce dragaggio anche la ricerca di mine subacquee, al fine di recuperarle o distruggerle[1].

UtilizziModifica

Il dragaggio può venire effettuato per asportare sabbia, ghiaia e detriti da un fondo subacqueo, sia in acque marine poco profonde sia in zone di acqua dolce, e rilocarli altrove.

Viene spesso usato per mantenere navigabili corsi d'acqua, porti e darsene e per riempire di sabbia le spiagge che l'hanno persa a causa dell'erosione della costa.

Un altro suo utilizzo è come tecnica di pesca di alcune specie di molluschi e granchi commestibili.

Il dragaggio produce del materiale di scarto che viene portato via dall'area di dragata. Può essere impiegato per ricavare materiale da utilizzare per il recupero di terra dal mare o per altri scopi edilizi e ha storicamente giocato un ruolo importante nell'estrazione dell'oro.

NoteModifica

  1. ^ Dragaggio, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàNDL (ENJA00572430