Apri il menu principale

Dragan Stojković

dirigente sportivo, allenatore di calcio ed calciatore serbo
Dragan Stojković
Dragan Stojković - Verona FC 1991-92.jpg
Stojković al Verona nella stagione 1991-1992
Nazionalità Jugoslavia Jugoslavia
Jugoslavia Jugoslavia (1992-2003)
Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro (2003-2006)
Serbia Serbia (dal 2006)
Altezza 173 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista, attaccante)
Squadra Guangzhou R&F
Ritirato 2001 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1981-1986Radnički Niš70 (8)
1986-1990Stella Rossa120 (48)
1990-1991Olympique Marsiglia11 (0)
1991-1992Verona19 (1)
1992-1994Olympique Marsiglia18 (5)
1994-2001Nagoya Grampus186 (57)
Nazionale
1983-1992Jugoslavia Jugoslavia41 (9)
1994-2001Jugoslavia Jugoslavia43 (6)
Carriera da allenatore
2008-2013Nagoya Grampus
2015-Guangzhou R&F
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Bronzo Los Angeles 1984
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 settembre 2015

Dragan Stojković (in serbo Драган Стојковић?; Niš, 3 marzo 1965) è un dirigente sportivo, allenatore di calcio ed ex calciatore serbo, di ruolo centrocampista o attaccante, tecnico del Guangzhou R&F.

Caratteristiche tecnicheModifica

GiocatoreModifica

Centrocampista, ha giocato occasionalmente anche da centravanti. Era dotato di ottima visione di gioco e bravo nel dribbling.[1][2]

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Stojković iniziò la sua carriera da professionista nel campionato jugoslavo 1981-1982 con il Radnički Niš. Le quattro stagioni successive a Niš fece 69 presenze segnando 8 gol, poi venne trasferito alla Stella Rossa di Belgrado dove, in cinque anni, andò a segno 48 volte su 120 presenze, facendosi notare dai club europei per le ottime prestazioni fornite.[2]

 
Stojković (a sinistra) in azione alla Stella Rossa nel 1988, sotto lo sguardo del milanista Ancelotti.

Giocò anche una stagione in Italia, al Verona (acquistato per 8,5 miliardi di lire),[3] e due stagioni e mezzo in Francia con l'Olympique Marsiglia, club con cui nel 1993 vinse una Champions League battendo in finale il Milan.[2]

Nella primavera del 1994 firmò per il Nagoya Grampus, squadra della J-League allenata da Arsène Wenger. Rimase in Giappone per sette stagioni, per poi ritirarsi dal calcio giocato nel 2001. A Nagoya mise a segno 57 gol in 183 partite, venendo nominato nel 1995 miglior giocatore della massima serie nipponica.

NazionaleModifica

Stojković totalizzò 84 presenze e 16 gol con le maglie della Jugoslavia e della RF Jugoslavia (di cui fu capitano in tutti e 7 gli anni di militanza con quest'ultima). Con la prima giocò a Euro 1984 e alla Coppa del Mondo 1990, con l'ultima giocò alla Coppa del Mondo 1998 e ad Euro 2000.

Ben 4 dei suoi 16 goal sono stati segnati nelle manifestazioni sportive a cui ha partecipato: al campionato europeo del 1984 aveva segnato il secondo (inutile) goal della Jugoslavia nella sconfitta per 3-2 contro la Francia con la squadra sotto nel punteggio e già eliminata,[4] mentre al campionato mondiale di Italia 1990 la storia fu assai differente in quanto si rivelò decisivo agli ottavi segnando una doppietta nell'ottavo di finale vinto per 2-1 ai supplementari contro la Spagna.[1][2] In quello stesso Mondiale tra l'altro ha sbagliato nei quarti di finale il suo rigore nel quarto di finale contro l'Argentina, e il suo errore si dimostrò poi decisivo in quanto il suo errore - unito a quelli di Dragoljub Brnović e Faruk Hadžibegić - condannò gli slavi all'eliminazione.[2] Il suo quarto goal nelle competizioni arrivò nel '98 ai gironi nel 2-2 contro la Germania.[5] Non segnò invece nessuna rete a Euro 2000.

La sua ultima partita in Nazionale fu un'amichevole giocata contro il Giappone il 4 luglio 2001, che fu anche la sua ultima gara tra i professionisti.[6]

Dopo il ritiroModifica

 
Stojković alla guida del Guangzhou R&F

DirigenteModifica

Appena ritiratosi divenne presidente della Federazione calcistica della Serbia e successivamente della Stella Rossa Belgrado.

AllenatoreModifica

Il 22 gennaio 2008 viene nominato allenatore del Nagoya Grampus, con cui il 20 novembre 2010 conquista la sua prima J. League.

Nel 2015 diventa allenatore del Guangzhou R&F con cui firma un contratto biennale.[7] L'8 settembre 2016 rinnova il suo contratto fino al 2020.[8]

StatisticheModifica

Cronologia presenze e reti in NazionaleModifica

RSF JugoslaviaModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Jugoslavia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
12-11-1983 Zagabria Jugoslavia   0 – 0   Francia Amichevole -   46’
2-6-1984 Oeiras Portogallo   2 – 3   Jugoslavia Amichevole 1   46’
7-6-1984 La Línea de la Concepción Spagna   0 – 1   Jugoslavia Amichevole -   46’
13-6-1984 Lens Belgio   2 – 0   Jugoslavia Euro 1984 - 1º turno -   59’
16-6-1984 Lione Jugoslavia   0 – 5   Danimarca Euro 1984 - 1º turno -   25’
19-6-1984 Saint-Étienne Francia   3 – 2   Jugoslavia Euro 1984 - 1º turno 1
16-10-1985 Linz Austria   0 – 3   Jugoslavia Amichevole -   75’
16-11-1985 Parigi Francia   2 – 0   Jugoslavia Qual. Mondiali 1986 -   46’
25-3-1987 Banja Luka Jugoslavia   4 – 0   Austria Amichevole 1   79’
29-4-1987 Belfast Irlanda del Nord   1 – 2   Jugoslavia Qual. Euro 1988 1   82’
29-8-1987 Belgrado Jugoslavia   0 – 1   Unione Sovietica Amichevole -   81’
23-9-1987 Pisa Italia   1 – 0   Jugoslavia Amichevole -
11-11-1987 Belgrado Jugoslavia   1 – 4   Inghilterra Qual. Euro 1988 -  
23-3-1988 Swansea Galles   1 – 2   Jugoslavia Amichevole 1   85’
31-3-1988 Spalato Jugoslavia   1 – 1   Italia Amichevole -   87’
24-8-1988 Lucerna Svizzera   0 – 2   Jugoslavia Amichevole -
19-10-1988 Glasgow Scozia   1 – 1   Jugoslavia Qual. Mondiali 1990 -
19-11-1988 Belgrado Jugoslavia   3 – 2   Francia Qual. Mondiali 1990 1
11-12-1988 Belgrado Jugoslavia   4 – 0   Cipro Qual. Mondiali 1990 -
5-4-1989 Amarousio Grecia   1 – 4   Jugoslavia Amichevole -
29-4-1989 Parigi Francia   0 – 0   Jugoslavia Qual. Mondiali 1990 -
27-5-1989 Bruxelles Belgio   1 – 0   Jugoslavia Amichevole -     46’
14-6-1989 Oslo Norvegia   1 – 2   Jugoslavia Qual. Mondiali 1990 1
23-8-1989 Kuopio Finlandia   2 – 2   Jugoslavia Amichevole - cap.
6-9-1989 Belgrado Jugoslavia   3 – 1   Scozia Qual. Mondiali 1990 -
20-9-1989 Novi Sad Jugoslavia   3 – 0   Grecia Amichevole - cap.   46’
11-10-1989 Belgrado Jugoslavia   1 – 0   Norvegia Qual. Mondiali 1990 -
28-10-1989 Amarousio Cipro   1 – 2   Jugoslavia Amichevole - cap.
14-11-1989 João Pessoa Brasile   0 – 0   Jugoslavia Amichevole -
13-12-1989 Londra Inghilterra   2 – 1   Jugoslavia Amichevole -
28-3-1990 Łódź Polonia   0 – 0   Jugoslavia Amichevole -
26-5-1990 Lubiana Jugoslavia   0 – 1   Spagna Amichevole -
3-6-1990 Zagabria Jugoslavia   0 – 2   Paesi Bassi Amichevole -
10-6-1990 Milano Germania Ovest   4 – 1   Jugoslavia Mondiali 1990 - 1º turno -
14-6-1990 Bologna Colombia   0 – 1   Jugoslavia Mondiali 1990 - 1º turno -   86’
19-6-1990 Bologna Jugoslavia   4 – 1   Emirati Arabi Uniti Mondiali 1990 - 1º turno -
26-6-1990 Verona Spagna   1 – 2 dts   Jugoslavia Mondiali 1990 - Ottavi di finale 2
30-6-1990 Firenze Argentina   0 – 0 dts
(3 – 2 dcr)
  Jugoslavia Mondiali 1990 - Quarti di finale -
12-9-1990 Belfast Irlanda del Nord   0 – 2   Jugoslavia Qual. Euro 1992 -   89’
8-8-1991 Aosta Cecoslovacchia   0 – 0   Jugoslavia Amichevole -   46’
25-3-1992 Amsterdam Paesi Bassi   2 – 0   Jugoslavia Amichevole -   46’
Totale Presenze 41 Reti 9

RF JugoslaviaModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Jugoslavia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
23-12-1994 Porto Alegre Brasile   2 – 0   Jugoslavia Amichevole - cap.
27-12-1994 Buenos Aires Argentina   1 – 0   Jugoslavia Amichevole - cap.  
31-1-1995 Hong Kong Hong Kong   1 – 3   Jugoslavia Amichevole - cap.   89’
4-2-1995 Hong Kong Corea del Sud   0 – 1   Jugoslavia Amichevole - cap.
31-5-1995 Belgrado Jugoslavia   1 – 2   Russia Amichevole - cap.
27-3-1996 Belgrado Jugoslavia   1 – 0   Romania Amichevole 1 cap.   87’
24-4-1996 Belgrado Jugoslavia   3 – 1   Fær Øer Qual. Mondiali 1998 - cap.
23-5-1996 Shizuoka Messico   0 – 0   Jugoslavia Amichevole - cap.
26-5-1996 Tokyo Giappone   1 – 0   Jugoslavia Amichevole - cap.
2-6-1996 Belgrado Jugoslavia   6 – 0   Malta Qual. Mondiali 1998 1 cap.
6-10-1996 Toftir Fær Øer   1 – 8   Jugoslavia Qual. Mondiali 1998 1 cap.
10-11-1996 Belgrado Jugoslavia   1 – 0   Rep. Ceca Qual. Mondiali 1998 - cap.
14-12-1996 Valencia Spagna   2 – 0   Jugoslavia Qual. Mondiali 1998 - cap.   79’
2-4-1997 Praga Rep. Ceca   1 – 2   Jugoslavia Qual. Mondiali 1998 - cap.   85’
30-4-1997 Belgrado Jugoslavia   1 – 1   Spagna Qual. Mondiali 1998 - cap.
8-6-1997 Belgrado Jugoslavia   2 – 0   Slovacchia Qual. Mondiali 1998 - cap.
10-9-1997 Bratislava Slovacchia   1 – 1   Jugoslavia Qual. Mondiali 1998 - cap.
11-10-1997 Ta' Qali Malta   0 – 5   Jugoslavia Qual. Mondiali 1998 - cap.   67’
29-10-1997 Budapest Ungheria   1 – 7   Jugoslavia Qual. Mondiali 1998 - cap.
15-11-1997 Belgrado Jugoslavia   5 – 0   Ungheria Qual. Mondiali 1998 - cap.
22-4-1998 Belgrado Jugoslavia   3 – 1   Corea del Sud Amichevole - cap.
29-5-1998 Belgrado Jugoslavia   3 – 0   Nigeria Amichevole - cap.   79’
3-6-1998 Losanna Giappone   0 – 1   Jugoslavia Amichevole - cap.   46’
6-6-1998 Basilea Svizzera   1 – 1   Jugoslavia Amichevole - cap.
14-6-1998 Saint-Étienne Jugoslavia   1 – 0   Iran Mondiali 1998 - 1º Turno - cap.  60’   68’
21-6-1998 Lens Germania   2 – 2   Jugoslavia Mondiali 1998 - 1º Turno 1 cap.
25-6-1998 Nantes Stati Uniti   0 – 1   Jugoslavia Mondiali 1998 - 1º Turno - cap.   62’
29-6-1998 Tolosa Jugoslavia   1 – 2   Paesi Bassi Mondiali 1998 - Ottavi di finale - cap.   38’   57’
2-9-1998 Niš Jugoslavia   1 – 1   Svizzera Amichevole - cap.   46’
18-11-1998 Belgrado Jugoslavia   1 – 0   Irlanda Qual. Euro 2000 - cap.   46’
8-6-1999 Salonicco Jugoslavia   4 – 1   Malta Qual. Euro 2000 - cap.   77’
5-9-1999 Belgrado Jugoslavia   3 – 1   Macedonia Qual. Euro 2000 2 cap.   66’
8-9-1999 Skopje Macedonia   2 – 4   Jugoslavia Qual. Euro 2000 - cap.   46’
9-10-1999 Zagabria Croazia   2 – 2   Jugoslavia Qual. Euro 2000 - cap.   54’
25-5-2000 Pechino Cina   0 – 2   Jugoslavia Amichevole - cap.   46’
28-5-2000 Seul Corea del Sud   0 – 0   Jugoslavia Amichevole - cap.   61’
30-5-2000 Seongnam Corea del Sud   0 – 0   Jugoslavia Amichevole -   59’
13-6-2000 Charleroi Jugoslavia   3 – 3   Slovenia Euro 2000 - 1º Turno -   36’
18-6-2000 Liegi Jugoslavia   1 – 0   Norvegia Euro 2000 - 1º turno - cap.   84’
21-6-2000 Bruges Spagna   4 – 3   Jugoslavia Euro 2000 - 1º Turno - cap.   56’   69’
25-6-2000 Rotterdam Paesi Bassi   6 – 1   Jugoslavia Euro 2000 - Quarti di finale - cap.   52’
28-6-2001 Tokyo Paraguay   2 – 0   Jugoslavia Amichevole - cap.   28’
4-7-2001 Ōita Giappone   1 – 0   Jugoslavia Amichevole - cap.   28’
Totale Presenze 43 Reti 6

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica
Stella Rossa: 1987-1988, 1989-1990
Stella Rossa: 1989-1990
Olympique Marsiglia: 1990-1991
Olympique Marsiglia: 1992-1993
Nagoya Grampus Eight: 1995, 1999
Nagoya Grampus Eight: 1996
Competizioni internazionaliModifica
Olympique Marsiglia: 1992-1993

NazionaleModifica

Los Angeles 1984

IndividualeModifica

1988, 1989

AllenatoreModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica
Nagoya Grampus: 2010

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Guardian sport staff, 100 top World Cup footballers: No100 to No61, in The Guardian, 27 maggio 2014. URL consultato il 21 febbraio 2019.
  2. ^ a b c d e Estetica balcanica, su Rivista Undici, 24 maggio 2016. URL consultato il 21 febbraio 2019.
  3. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 8 (1991-1992), Modena, Panini, 2012, p. 10.
  4. ^ (EN) Benjamin Strack-Zimmermann, France vs. Yugoslavia (3:2), su www.national-football-teams.com. URL consultato il 21 febbraio 2019.
  5. ^ (EN) FIFA.com, 1998 FIFA World Cup France ™ - Matches - Germany-Yugoslavia, su FIFA.com. URL consultato il 21 febbraio 2019.
  6. ^ (EN) Japan v Yugoslavia national team, 4 July 2001, su eu-football.info. URL consultato il 21 febbraio 2019.
  7. ^ (EN) Stojkovic hired to lead Chinese team, in The Japan Times Online, 25 agosto 2015. URL consultato il 21 febbraio 2019.
  8. ^ 官宣|续约斯托伊科维奇到2020年!_广州富力足球俱乐部官方通讯_新浪博客, su blog.sina.com.cn. URL consultato il 21 febbraio 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN251795534 · NDL (ENJA00621519 · WorldCat Identities (EN251795534