Apri il menu principale

Dreams (videogioco)

Dreams
videogioco
PiattaformaPlayStation 4
GenerePiattaforme, Sandbox
OrigineRegno Unito
SviluppoMedia Molecule
PubblicazioneSony Interactive Entertainment
DirezioneMark Healey, Siobhan Reddy
DesignKareem Ettouney, Francis Pang, Jon Eckersley
ProgrammazioneAlex Evans
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore

Dreams è un videogioco di tipo sandbox sviluppato da Media Molecule e pubblicato da Sony Interactive Entertainment per PlayStation 4, la distribuzione è avvenuta nel 2019 come Early Access[1], mentre una beta pubblica è stata disponibile a fine 2018.[2] Il gioco consiste in "gioca, crea e condividi", e permetterà ai giocatori di generare contenuti.

Modalità di giocoModifica

In Dreams, i giocatori controlleranno un "imp", un folletto, il quale permetterà di interagire con il mondo circostante (come un cursore del mouse) e di creare personaggi e nuovi oggetti. I giocatori muoveranno l'imp mediante il DualShock 4 o il PlayStation Move. L'imp è personalizzabile, e i giocatori ne possono cambiare l'umore disegnando sul touchpad del controller.[3]

I livelli di Dreams sono separati da diversi segmenti chiamati "dreams"(sogni), quest'ultimi sono connessi tra di loro mediante dei passaggi, come delle porte. Vi sono diversi puzzle ed enigmi, che devono essere risolti usando le abilità dell'imp e dei personaggi posseduti. Gli oggetti raccolti, nei sogni, dai giocatori possono essere usati per alterare e modificare lo stato del mondo del gioco.

I giocatori possono creare, nel gioco, i propri livelli usando oggetti personalizzati e pre-costruiti. Questi possono poi essere condivisi online con gli altri giocatori. Il che lo rende una sorta di Motore Grafico per la PlayStaton 4.

SviluppoModifica

Il gioco è stato annunciato ufficialmente nel 2015 alla conferenza di Sony Computer Entertainment, l'E3 2015.[4] Una versione beta è stata realizzata nel 2016, ma sarà pubblicata solo a fine 2018.[5] La distribuzione della versione completa del gioco è prevista per il 2019. In occasione dell'E3 2018, è stato presentato il trailer del gameplay.[6]

Dreams è stato sviluppato da Media Molecule, che aveva precedentemente sviluppato giochi come LittleBigPlanet e Tearaway. Il gioco dipenderà in gran parte dalla comunità, poiché il direttore tecnico Alex Evans ha dichiarato che il gioco sarà "definito" dai giocatori anziché dallo sviluppatore.[7] Sarà presente anche una sorta di "storia", in modo da aiutare i giocatori ad adattarsi alle meccaniche di gioco e in modo da far crescere la comunità, obiettivo principale del gioco.[8] Il team ha usato i sogni come ambientazione del gioco, in quanto ritenevano che consentisse ai giocatori di avere i propri stili e ispirava i giocatori a creare qualcosa di più artistico.

AccoglienzaModifica

Data Premio Categoria Risultato Fonte
16 novembre 2018 Golden Joystick Awards Gioco più atteso Candidato [9]
20 Agosto 2019 Gamescom Awards Gioco più originale e miglior gioco PS4 Vincitore [10]

NoteModifica

  1. ^ Dreams, Sony annuncia l'Early Access su PS4: prezzo e data d'uscita, su Multiplayer.it. URL consultato il 22 agosto 2019.
  2. ^ (EN) Push Square, Dreams Beta Still Coming Later This Year, Says Media Molecule, in Push Square, 4 settembre 2018. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  3. ^ Dreams per PlayStation 4: il sogno di Media Molecule è più reale che mai, in Everyeye.it. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  4. ^ Conner Sheridan, LittleBigPlanet devs share their Dreams on PlayStation 4, in GamesRadar, 15 giugno 2015. URL consultato il 21 dicembre 2015.
  5. ^ Alexa Ray Corriea, PS4 Exclusive Dreams Beta Coming in 2016, in GameSpot, 27 ottobre 2015. URL consultato il 21 dicembre 2015.
  6. ^ PlayStation, Dreams - Gameplay Demo | PlayStation Live from E3 2018, 12 giugno 2018. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  7. ^ DREAMS STORY MODE, GAMEPLAY DETAILS REVEALED, su ign.com.
  8. ^ SO WHAT IS DREAMS, EXACTLY?, su ign.com.
  9. ^ (EN) Tom Hoggins, Golden Joysticks 2018 nominees announced, voting open now, in The Telegraph, 24 settembre 2018. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  10. ^ Gamescom Awards 2019: i migliori giochi premiati alla fiera tedesca, su Everyeye.it. URL consultato il 21 agosto 2019.

Collegamenti esterniModifica