Drobytsky Yar

luogo di genocidio in Ucraina
Drobytsky Yar
Дробицький Яр
Дробицкий Яр
Drobitskiy menora.jpg
La Menorah monumentale posta a memoria dei fatti storici è stata semidistrutta nel 2022
Tipofucilazione
Data15 dicembre 1941
Luogovicinanze di Charkiv
StatoUcraina Ucraina
Coordinate49°55′59″N 36°26′24″E / 49.933056°N 36.44°E49.933056; 36.44
ResponsabiliEinsatzgruppen - Ordnungspolizei
Motivazionesentimento anti-ebraico
Conseguenze
Morticirca 15.000 ebrei e altri della popolazione locale

Drobytsky Yar (in ucraino: Дробицький Яр?; in russo: Дробицкий Яр?) è un luogo isolato con un burrone vicino a Charkiv in Ucraina dove, a partire dal dicembre del 1941, le truppe di occupazione naziste che invasero l'Unione Sovietica durante la seconda guerra mondiale iniziarono a uccidere la popolazione locale, in particolare gli ebrei. Nella sola giornata del 15 dicembre furono fucilati circa 15.000 ebrei. Il monumento del sito è stato semidistrutto dalle forze militari russe durante l'invasione dell'Ucraina il 26 marzo 2022.[1]

StoriaModifica

 
Complesso commemorativo di Drobitsky Yar
 
Aree verdi dove venne eseguito lo sterminio di massa tra il 1941 e il 1942 come apparivano nel 2018

Malgrado la firma del Patto Molotov-Ribbentrop dell'agosto 1939 meno di due anni dopo, il 22 giugno 1941, iniziò l'invasione del territorio dell'Unione Sovietica con l'Operazione Barbarossa, che rientrava nel progetto della Germania nazista chiamato Generalplan Ost. Le truppe della Wehrmacht in Ucraina e in altri paesi dell'est erano seguite dai reparti speciali delle Einsatzgruppen col compito specifico di eliminare ebrei, zingari e avversari politici[2] e furono principalmente questi prima a rinchiudere in un ghetto gli ebrei e quasi subito ad ucciderli in prossimità del burrone o mediante fucilazione o semplicemente gettando i bambini ancora vivi nelle fosse e lasciandoli morire per il freddo intenso. Entro il febbraio del 1942 tutti gli ebrei di quest'area vennero giustiziati, assieme ai militari sovietici catturati e ai ricoverati negli ospedali psichiatrici.[3][4]

Memoriale di Drobytsky YarModifica

 
Memoriale

Dopo la decisione del consiglio comunale di Charkiv è stato costruito il memoriale consacrato dal rabbino capo di Kharkiv e da un sacerdote ortodosso nel 1994. La sua costruzione si interruppe per mancanza di fondi e riprese solo nel 2000. Il 13 dicembre del 2002 è stata eretta la Menorah monumentale e il 22 agosto 2005 è stata aperta una sala lutto con migliaia di nomi di vittime scolpiti su tavolette di marmo bianco. Nel 2016 il complesso commemorativo di Drobitsky Yar ha avuto il riconoscimento di monumento di storia e arte monumentale.[5]

Il 26 marzo 2022, il memoriale è stato danneggiato dai bombardamenti delle truppe russe che hanno invaso l'Ucraina.[1]

Nella cultura di massaModifica

La vicenda dello sterminio di Drobytsky Yar viene ripetutamente citata nel libro pubblicato nel libro Hiding in the spotlight: a musical prodigy's story of survival, 1941-1946 di Greg Dawson uscito in Italia col titolo La pianista bambina e poi ripreso nel film omonimo.[6]

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Ukraine says Holocaust memorial smashed in Russian strikes near Kharkiv, su timesofisrael.com. URL consultato il 10 maggio 2022.
  2. ^ (EN) Yale F. Edeiken, An Introduction to the Einsatzgruppen, su archives/holocaust-history.org. URL consultato l'11 maggio 2022.
  3. ^ (EN) Drobytsky Yar on Kharkov’s eastern outskirts…, su drobytskyyar.org. URL consultato l'11 maggio 2022.
  4. ^ (UK) Трагедія, про яку дехто не дуже хотів знати, su poshuk-lviv.org.ua. URL consultato l'11 maggio 2022.
  5. ^ (UK) Меморіал «Дробицький яр» занесли до Держреєстру нерухомих пам’яток, su kharkivoda.gov.ua. URL consultato l'11 maggio 2022.
  6. ^ pianistabambina.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica