Due (Nevio)

album di Nevio del 2008
Due
ArtistaNevio
Tipo albumStudio
Pubblicazione19 settembre 2008
Dischi1
Tracce14
GenerePop
EtichettaPolydor
ProduttoreNevio Passaro, Brio Taliaferro, Christian Lohr, Nicolò Fragile, Thorsten Brötzmann, Tom Albrecht, Dior Da Silva, Marc Kaschke
Nevio - cronologia
Album precedente
(2007)
Album successivo

Due è il secondo album del cantautore pop tedesco di origini italiane Nevio, pubblicato il 19 settembre 2008 dall'etichetta discografica Polydor.

L'album contiene collaborazioni con gli artisti internazionali Sally Cooper, Gabriella Cilmi e Giorgia, è stato promosso dai singoli Sento e Non ti aspettavo (Libertà) ma ha ottenuto minor successo in classifica rispetto al disco precedente.

TracceModifica

CD (Polydor 06025 1760405 (UMG) / EAN 0602517604056)[1]
  1. Due - 3:12 (Nevio Passaro, Flavio Passaro)
  2. Sento - 4:27 (Nevio Passaro)
  3. How Long (feat. Sally Cooper) - 3:54 (Ben Cullum, Nevio Passaro)
  4. Non ti aspettavo (Libertà) (feat. Gabriella Cilmi) - 4:06 (Christian Lohr, Maya Singh, Niccolò Agliardi, Nevio Passaro, Federico Zampaglione)
  5. Questo sogno - 2:57 (Nevio Passaro)
  6. Giralo - 3:17 (Niccolò Agliardi, Nevio Passaro)
  7. Lo stesso - 3:40 (Niccolò Agliardi, Nevio Passaro, Fabio Roveroni, E. Mori)
  8. Gli ultimi brividi (feat. Giorgia) - 3:17 (Kaballà, Antonio Galbiati, Nevio Passaro, D. Falanga)
  9. 24 Reasons - 3:25 (Tom Albrecht, Nevio Passaro)
  10. Angeli ubriachi - 3:26 (Christian Lohr, Maya Singh, Niccolò Agliardi, Nevio Passaro)
  11. Ancora solo mia - 3:28 (Nicolò Fragile, Saverio Grandi, Nevio Passaro)
  12. Vita da bradipo - 4:04 (Nevio Passaro)
  13. Tutto da me - 3:49 (Niccolò Agliardi, Nevio Passaro, Martin Tingvall)
  14. Ich selbst zu sein - 4:43 (Tom Albrecht, Dior Da Silva, Marc Kaschke, Nevio Passaro)
Limited Deluxe Edition - CD (Polydor 06025 1783675 (UMG) / EAN 0602517836754)[1]
  • Extras: DVD-Single

ClassificheModifica

Classifica (2007) Posizione raggiunta
Austria[2] 24
Germania[2] 26

NoteModifica

  1. ^ a b Due su italiancharts.com, su italiancharts.com. URL consultato l'08-02-2010.
  2. ^ a b Due su acharts.us, su acharts.us. URL consultato l'08-02-2010.
  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica