Duilio Del Prete

attore cinematografico, cantautore e doppiatore italiano
Duilio Del Prete
Duilio Del Prete.jpg
Duilio Del Prete nel 1986
NazionalitàItalia Italia
GenereMusica d'autore
Periodo di attività musicale1963 – 1998
EtichettaDNG, Bluebell - Serie OFF, Ala Bianca
Album pubblicati3
Studio3

Duilio Del Prete (Cuneo, 25 giugno 1936Roma, 2 febbraio 1998) è stato un attore cinematografico, televisivo e teatrale, cantautore e doppiatore italiano.

BiografiaModifica

Attività cinematograficaModifica

 
Duilio Del Prete, a destra, con Ugo Tognazzi e Philippe Noiret, in Amici miei (1975) di Mario Monicelli

Duilio Del Prete è ricordato per la sua partecipazione a numerosi film della cosiddetta commedia all'italiana, fra cui Alfredo Alfredo (1972) di Pietro Germi e Amici miei (1975) di Mario Monicelli. Ha lavorato anche all'estero, in L'assassinio di Trotsky (1972) di Joseph Losey, Daisy Miller (1974) e Finalmente arrivò l'amore (1975), entrambi di Peter Bogdanovich. Un ruolo di grande impegno drammatico è stato quello dell'impotente marito di Claude Jade nel film Una spirale di nebbia (1977) di Eriprando Visconti. Ha preso parte anche a fiction televisive come Doris, una diva di regime (1991).[1][2][3]

Attività musicaleModifica

Ha inciso due 45 giri nell'ambito del gruppo di Cantacronache, entrambi usciti nel 1963. Tra il 1964 e il 1966, oltre a cantarvi le musiche del cantautore belga Jacques Brel, recita nella compagnia stabile del Nebbia Club a Milano, il primo Teatro Cabaret italiano, con Sandro Massimini, Liù Bosisio e Lino Robi. Altre sue produzioni discografiche sono state gli album Dove correte!, del 1968, e La bassa landa, del 1970. Quest'ultimo album, contenente cover di Brel tradotte in italiano dallo stesso Del Prete, avrà un seguito anni dopo, con l'album doppio Duilio Del Prete canta Brel (pubblicato postumo nel 2002), arrangiato e suonato da Federico Ariano (batteria e percussioni), Nico Comoglio (pianoforte e tastiere) e Fufo Serra (basso e chitarra). Il lavoro di Del Prete sul grande chansonnier belga è completato da un libro uscito per Arcana Editrice, che raccoglie tutti i testi con traduzione a fronte. La stessa Fondazione Jacques Brel ha dato l'approvazione ufficiale a queste traduzioni.

Nel 1975 per Finalmente arrivò l'amore, e la relativa colonna sonora, canta vari classici di Cole Porter. Con Angela Denia Tarenzi ha scritto i testi, su musiche di Astor Piazzolla, per l'album Rabbia e tango di Edmonda Aldini (sua compagna anche nella vita), pubblicato nel 1973 dalla Dischi Ricordi. Ha poi collaborato, nel 1978, alle traduzioni di testi di Violeta Parra utilizzati nell'opera Canto per un seme (nuova versione del Canto para una semilla, con musiche di Luis Advis, esecuzioni degli Inti-Illimani e di Isabel Parra, e testi recitati in italiano dalla stessa Edmonda Aldini).

MorteModifica

È morto a Roma, all'età di 61 anni, dopo una lunga malattia[4]. Dopo la cremazione, le sue ceneri riposano nel cimitero di San Rocco Castagnaretta, una frazione del comune di Cuneo.

Discografia parzialeModifica

SingoliModifica

AlbumModifica

FilmografiaModifica

AttoreModifica

DoppiatoreModifica

NoteModifica

  1. ^ https://www.film.it/film/attori/p/duilio-del-prete/. URL consultato il 9 maggio 2020.
  2. ^ https://www.rockol.it/news-3853/e-morto-duilio-del-prete?refresh_ce. URL consultato il 9 maggio 2020.
  3. ^ https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1998/02/03/addio-del-prete-attore-chansonnier.html. URL consultato il 9 maggio 2020.
  4. ^ Teatro: morto a Roma l'attore Duilio Del Prete, in Adnkronos, 3 febbraio 1998. URL consultato il 9 novembre 2015.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN24810892 · ISNI (EN0000 0001 1932 9533 · SBN IT\ICCU\RAVV\091513 · LCCN (ENno2007007624 · GND (DE1061383369 · BNF (FRcb14170380n (data) · BNE (ESXX1491407 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2007007624