Dunchad di Dalriada

Dúnchad mac Conaing, o Dúnchad mac Dubáin (... – 654), è stato re di Dál Riata (nell'odierna Scozia).

BiografiaModifica

Regnò insieme a Conall Crandomna fino a quando non fu sconfitto e ucciso da Talorcan, re dei Pitti nella battaglia di Strath Ethairt. Le fonti sono discordanti sul suo patronimico e quindi sui suoi antenati. Secondo gli Annali di Tigernach morì nel 654: "... là caddero Dúnchad, figlio di Conaing, e Congal, figlio di Ronan"[1]. John Bannerman ha proposto che questo Dúnchad sia da identificare col Dúnchad o Dúngal che regnò insieme a Conall Crandomna[2]. Dúnchad mac Conaing viene menzionato dal Senchus fer n-Alban: "Questi sono i figli di Conaing, figlio di Áedán, cioè Rigallán, Ferchar, Artán, Artúr, Dondchad, Domungart, Nechtan, Ném e Crumíne"[3]. Tuttavia i Sincronismi di Flann Mainistrech elencano Dúnchad mac Dubáin tra i re[4] mentre il Duan Albanach associa un Dúngal con Conall. Dubán potrebbe essere forma ipocoristica di Dub e va letta come "picoclo nero"[5]. An Secondo un'altra ricostruzione Dúnchad sarebbe appartenuto alla dinastia di Áedán mac Gabráin[6]. Ebbe almeno un figlio, Conall Cáel (morto nel 681),[7] ed è possibile che sia nonno o bis-nonno di Fiannamail ua Dúnchado e quindi antenato di Dúnchad Bec[8].

NoteModifica

  1. ^ A.O. Anderson, ESSH, pag. 172.
  2. ^ A.O. Anderson, ESSH, pagg. 176–177, nota 7; Bannerman, Studies, pag. 103.
  3. ^ Bannerman, Studies, pag. 48.
  4. ^ A.O. Anderson, ESSH, pag. cxiv.
  5. ^ M.O. Anderson, Kings and Kingship, pag. 154.
  6. ^ M.O. Anderson, Kings and Kingship, tavola C, pag. 230.
  7. ^ Bannerman, Studies, pag. 111.
  8. ^ Thus Bannerman, Studies, e M.O. Anderson, Kings and Kingship, tavola C, pag. 230. A.O. Anderson, ESSH, pag. 190, dà una differente versione, criticata da M.O. Anderson, Kings and Kingship, pagg. 154–155.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica