Duplicity

film del 2009 diretto da Tony Gilroy
Duplicity
Duplicity.jpg
Clive Owen e Julia Roberts in una scena del film
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2009
Durata125 min
Rapporto2,35 : 1
Generethriller, sentimentale
RegiaTony Gilroy
SceneggiaturaTony Gilroy
ProduttoreJohn Gilroy
Distribuzione in italianoUniversal Pictures
FotografiaRobert Elswit
MontaggioJohn Gilroy
MusicheJames Newton Howard
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Duplicity è un film del 2009 scritto e diretto da Tony Gilroy, e interpretato da Clive Owen e Julia Roberts, che tornano a lavorare insieme dopo Closer.

Il film è stato distribuito negli Stati Uniti il 20 marzo 2009 e nelle sale italiane il 10 aprile 2009.

TramaModifica

Dubai, 2003. Ray Koval, agente segreto del MI6, ad un party per la festa del 4 luglio, crede di aver concupito la bella Claire Stenwick. Quando però dopo la notte d'amore con la presunta impiegata del consolato americano si risveglia drogato e senza dei segretissimi documenti, capisce che quella, in realtà, lavorava per la CIA.

New York, 2008. Ray Koval è da poco assunto allo spionaggio della multinazionale Equikrom e deve incontrare l'informatore della storica concorrente Burkett & Randle, quando scorge proprio Claire. Annulla l'appuntamento e si precipita all'inseguimento della donna, finendo per scoprire che era proprio lei la spia della concorrenza che avrebbe dovuto incontrare. Il precedente di Dubai non aiuta il rapporto tra i due, ma lo scambio previsto viene comunque portato a termine.

Si scopre così che la Burkett & Randle sta per lanciare sul mercato un prodotto formidabile. Alla Equikrom la tensione sale così alle stelle e diventa di primaria importanza scoprire quale sia questa "bomba" commerciale pronta ad esplodere.

Il montaggio della pellicola ci fa scoprire piano piano che Ray e Claire, che in realtà dopo Dubai si rincontrarono per la prima volta a Roma nel 2006, sono amanti e complici. Dunque stanno solo inscenando delle parti coi rispettivi datori di lavoro, pronti a gabbarli entrambi per il loro esclusivo tornaconto.

Così, sempre sul filo del doppio gioco (da cui il titolo duplicity) riescono a tessere una perfetta trama grazie alla quale Claire, dapprima viene a conoscenza del prodotto segreto, uno shampoo che vince la calvizie, quindi riesce addirittura ad impossessarsi della formula alla base dello stesso e a trasmetterla a Ray e dunque al concorrente sleale. Questo, per bocca del suo amministratore delegato, intervenuto ad una grande convention della propria ditta, annuncia al mondo intero la "scoperta del secolo".

Ray e Claire, nel frattempo, impossessatisi separatamente di una copia della formula, fuggono e si ritrovano a Zurigo, pronti a rivendere la preziosa informazione ad una società svizzera che offre loro 35 milioni di dollari.

Gli svizzeri però, in pochi minuti, verificano che quella formula è una bufala e così, scopriamo che i due grandi e abilissimi spioni che pensavano di aver messo su un perfetto raggiro, sono stati solo lo strumento di uno scaltrissimo amministratore che si è servito di loro per esporre al ridicolo il suo grande concorrente.

ProduzioneModifica

Le riprese sono iniziate il 9 marzo 2008 e hanno avuto luogo in varie location, tra cui New York, le Bahamas e Roma. Oltre la coppia Owen-Roberts, il cast è arricchito dalla presenza di Tom Wilkinson e Paul Giamatti, quest'ultimo in sostituzione di Billy Bob Thornton.[1] Nelle scene girate a Roma, Clive Owen si lamenta della mancata sveglia nell'albergo: "Benvenuta in Italia". È un riferimento alla presunta (o proverbiale) in-efficienza italiana.[2]

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Giamatti joins Duplicity cast, variety.com. URL consultato l'08-03-2009 (archiviato dall'url originale il 24 marzo 2008).
  2. ^ Blog, Recensione, su micheleaglio.it. URL consultato l'11 aprile 2009 (archiviato dall'url originale il 14 aprile 2009).

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema