Durabilità

capacità di un oggetto di funzionare su un lungo periodo di tempo in condizioni di lavoro normali

La durabilità o durevolezza è la capacità di un prodotto fisico di rimanere funzionante senza eccessive operazioni di manutenzione o riparazioni, nelle condizioni normali del suo ciclo di vita.[1] Questa può essere misurata in diversi modi, dipendenti dal campo di applicazione. Per esempio in anni di vita, ore di uso o cicli operativi.[2] In economia i beni con una lunga vita d'uso sono definiti come beni durevoli. In Scienza degli Alimenti, la durabilità può essere anche intesa come vita commerciale dell'alimento o "shelf-life"[3].

Requisiti per la durabilità del prodottoModifica

La durabilità del prodotto, esclusa quella alimentare, dipende dalla facilità con cui può essere riparato, in congiunzione con una costante manutenzione.[4] un prodotto durevole deve essere adattabile agli sviluppi tecnici, tecnologici e progettuali.[4] A ciò deve accompagnarsi la disponibilità del consumatore a non avere necessariamente l'"ultima versione" di un prodotto.

LegislazioneModifica

La durabilità come caratteristica relativa alla qualità dei beni che può essere richiesta dal consumatore non è stata chiaramente stabilita nel Regno Unito fino ad un emendamento del Sale of Goods Act 1979 relativo agli standard di qualità dei beni forniti nel 1994.[5]

La legge italiana, relativamente alle opere edili, definisce la durabilità come "... conservazione delle caratteristiche fisiche e meccaniche dei materiali e delle strutture, proprietà essenziale affinché i livelli di sicurezza vengano mantenuti durante tutta la vita dell’opera, deve essere garantita attraverso una opportuna scelta dei materiali e un opportuno dimensionamento delle strutture, comprese le eventuali misure di protezione e manutenzione."[6]

Tempo di vita del prodotto e sostenibilità del consumoModifica

Il tempo di vita dei beni è un fattore significativo per lo sviluppo sostenibile.[7] Tempi di vita più lunghi possono contribuire all'efficienza e sufficienza ecologica.[8] Tim Cooper (2005) propose un modello per dimostrare il ruolo cruciale del tempo di vita di un prodotto per sostenere la produzione e il consumo.[8]

Tipi di durabilitàModifica

La durabilità può comprendere diverse e specifiche proprietà fisiche di prodotti progettati, tra cui:

NoteModifica

  1. ^ Tim Cooper, Beyond Recycling: The longer life option (PDF), in The New Economics Foundation, Whitechapel Road, London, 1994, p. 5.
  2. ^ Walter Stahel, Durability, Function and Performance, in Tim Cooper (a cura di), Longer Lasting Products: alternatives to the throwaway society, Farnham, Gower, 2010, ISBN 978-0-566-08808-7.
  3. ^ Giovanni Carini, Magnetofluidodinamica, Springer Berlin Heidelberg, 2011, pp. 79–87, ISBN 978-3-642-10997-3. URL consultato il 7 dicembre 2020.
  4. ^ a b J. Lienig e H. Bruemmer, New Design Strategy – Product Durability, in Fundamentals of Electronic Systems Design, Springer International Publishing, 2017, pp. 201–203, ISBN 978-3-319-55839-4.
  5. ^ Cowan Ervine, Durability and the Law, in Tim Cooper (a cura di), Longer Lasting Products: alternatives to the throwaway society, Farnham, Gower, 2010, pp. 187-188, ISBN 978-0-566-08808-7.
  6. ^ Sicurezza e prestazioni attese (PDF), in D.M. 14 gennaio 2008 — Nuove Norme Tecniche per le Costruzioni, Ministero delle Infrastrutture. Pubblicato sulla G.U. 4 febbraio 2008 - S.O. n. 30
  7. ^ Tim Cooper, The durability of consumer durables, in Business Strategy and the Environment, vol. 3, n. 1, 1994, pp. 23–30, DOI:10.1002/bse.3280030103. Ospitato su Willey.
  8. ^ a b Tim Cooper, Slower Consumption Reflections on Product Life Spans and the "Throwaway Society", in Journal of Industrial Ecology, vol. 9, 1–2, 2005, pp. 51–67, DOI:10.1162/1088198054084671/abstract. Ospitato su Willey.

Collegamenti esterniModifica