Apri il menu principale

Dying to Live

album di Kodak Black del 2018
Dying to Live
ArtistaKodak Black
Tipo albumStudio
Pubblicazione14 dicembre 2018
Durata47:47
Dischi1
Tracce16
GenereHip hop
EtichettaAtlantic
ProduttoreBen Billions, D. A. Doman, Dyryk, Diablo, Jake One, Major Nine, Natra Average, Nick the Piff, Rippa DeLaHoya, Youngin’ Chriso, SkipOnDaBeat, Southside
Formatidownload digitale
Kodak Black - cronologia
Album precedente
(2018)
Album successivo
Singoli
  1. If I'm Lyin, I'm Flyin
    Pubblicato: 28 settembre 2018
  2. Zeze
    Pubblicato: 12 ottobre 2018
  3. Take One
    Pubblicato: 16 novembre 2018
  4. Calling My Spirit
    Pubblicato: 30 novembre 2018

Dying to Live è il secondo album in studio del rapper statunitense Kodak Black, pubblicato il 14 dicembre 2018 negli Stati Uniti d'America dalla Atlantic Records.[1]

L'album segue il mixtape Kodak Heart Break, pubblicato all'inizio del 2018, e il suo precedente mixtape Project Baby 2: All Grown Up, l'edizione deluxe di Project Baby 2, pubblicato nel 2017.[2] Dying to Live include le apparizioni di Lil Pump, Juice WRLD, Travis Scott e Offset.[3] Sono stati estratti quattro singoli: If I'm Lyin, I'm Flyin, Zeze, Take One e Calling My Spirit.

AntefattiModifica

Il 25 novembre 2018, Kodak Black annunciò via Twitter che avrebbe rilasciato il suo secondo album in studio il mese seguente.[4] In seguito, Black ha scritto sui social media: "Negro dai bei capelli ha ricevuto i soldi... Ho fatto glorificare tutte le strade #AlbumUscirà il prossimo mese".[5] L'album è il primo di Black dopo la sua uscita dal carcere ad agosto.[6]

L'11 dicembre 2018, Kodak Black condivide la tracklist dell'album.[7]

PubblicazioneModifica

Promozione dell'album negli Stati UnitiModifica

Il singolo principale dell'album If I'm Lyin, I'm Flyin è stato rilasciato il 28 settembre 2018, insieme al video musicale.[8] Il secondo singolo Zeze con Travis Scott e Offset è stato rilasciato il 12 ottobre 2018. Il video musicale è stato rilasciato il 23 novembre 2018.[9] Zeze è stato seguito dal terzo singolo Take One, il 16 novembre 2018,[10] e dal quarto singolo Calling My Spirit, il 30 novembre 2018.[11] Il video musicale di Calling My Spirit è stato rilasciato il 5 dicembre 2018.[12] I primi due singoli promozionali Testimony e Moshpit, quest'ultimo con Juice WRLD, sono stati rilasciati rispettivamente l'8 dicembre e il 12 dicembre 2018.[13][14] Il video musicale di Testimony è stato rilasciato il 10 dicembre 2018.[15]

TracceModifica

  1. Testimony – 4:00 (testo: Dieuson Octave, Chad Thomas – musica: Major Nine)
  2. This Forever – 2:41 (testo: Dieuson Octave, London Holmes, Masamune Kudo, Leon Thomas III – musica: London on da Track, Rex Kudo,Thomas III)
  3. Identity Theft – 2:07 (musica: Rippa DeLaHoya, Youngin' Chriso)
  4. Gnarly (feat. Lil Pump) – 3:06 (testo: Dieuson Octave, Gazzy Garcia, Sebastian Baldeon, Derek Garcia, Julian Munro – musica: Diablo, Dyryk, Kaixen)
  5. Zeze (feat. Travis Scott e Offset) – 3:48 (testo: Dieuson Octave, Jacques Webster, Kiari Cephus, David Doman, Christina Gandy-Rogers, J. Thomas, M. Prince – musica: D. A. Doman)
  6. Take One – 2:45 (testo: Dieuson Octave, Diehl – musica: Ben Billions)
  7. MoshPit (feat. Juice WRLD) – 2:44 (testo: Dieuson Octave, Jarad Higgins, Edgar Ferrera, Christopher Gibbs – musica: SkipOnDaBeat, Natra Average)
  8. Transgression – 2:15 (testo: Dieuson Octave, Derek Garcia, Ian McKee – musica: Dyryk, McKee, Gaitan)
  9. Malcolm X.X.X. – 3:15 (testo: Dieuson Octave, Chad Thomas – musica: Major Nine)
  10. Calling My Spirit – 2:32 (testo: Dieuson Octave, Joshua Luellen, Jacob Dutton – musica: Southside, Jake One)
  11. In the Flesh – 3:08 (musica: Ben Billions, Snapz, Blasian Beats, Nik Dean)
  12. Close to the Grave – 3:41 (testo: Dieuson Octave, Lester Williams – musica: LBeats)
  13. From the Cradle – 3:11 (testo: Dieuson Octave, Lester Williams – musica: LBeats)
  14. If I'm Lyin, I'm Flyin – 2:10 (testo: Dieuson Octave, Diehl – musica: Ben Billions)
  15. Needing Something – 3:12 (testo: Dieuson Octave, Chad Thomas – musica: Major Nine)
  16. Could've Been Different – 3:12 (testo: Diesuon Octave, Derek Garcia, Julian Munro – musica: Dyryk, Kaixen)

ClassificheModifica

Classifiche settimanaliModifica

Classifica (2017) Posizione
massima
Australia[16] 93
Belgio (Fiandre)[17] 99
Finlandia[18] 43
Germania[19] 17
Irlanda 93
UK Albums[20] 74
US Billboard 200[21] 1

NoteModifica

  1. ^ Kodak Black's "DYING TO LIVE" Album Drops December 14, su HotNewHipHop. URL consultato il 14 dicembre 2018.
  2. ^ (EN) Kodak Black Reveals 'Dying to Live' Tracklisting, su Rap-Up. URL consultato il 14 dicembre 2018.
  3. ^ Kodak Black's "Dying To Live" Tracklist Features Lil Pump, Travis Scott & More, su HotNewHipHop. URL consultato il 14 dicembre 2018.
  4. ^ (EN) TV News Desk, Kodak Black Announces New Album, 'Dying to Live', su BroadwayWorld.com. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  5. ^ (EN) C. Vernon Coleman II, Kodak Black's New Album Arrives in December - XXL, su XXL Mag. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  6. ^ HipHopDX- http://hiphopdx.com, Kodak Black Releases "Dying To Live" LP, su HipHopDX, 13 dicembre 2018. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  7. ^ (EN) Kodak Black Shares 'Dying To Live' Tracklist, su Complex. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  8. ^ Kodak Black Debuts First Post-Prison Music Video, "If I'm Lyin, I'm Flyin", su HYPEBEAST. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  9. ^ (EN) Daniel Kreps, Daniel Kreps, Watch Kodak Black’s Travis Scott-Directed ‘Zeze’ Video, su Rolling Stone, 23 novembre 2018. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  10. ^ Kodak Black Creeps Over The Bass Rattling Banger "Take One", su HotNewHipHop. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  11. ^ Kodak Black Comes Through With "Calling My Spirit", su HotNewHipHop. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  12. ^ Kodak Black Drops The Trippy "Calling My Spirit" Music Video, su HotNewHipHop. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  13. ^ Kodak Black Shares His "Testimony" on New Song, su HYPEBEAST. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  14. ^ (EN) Kodak Black and Juice WRLD Link for "MoshPit", su Complex. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  15. ^ Kodak Black Embraces Religious Imagery In "Testimony" Video, su HotNewHipHop. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  16. ^ (EN) [1]
  17. ^ (EN) [2]
  18. ^ (EN) [3]
  19. ^ (EN) [4]
  20. ^ (EN) [5], officialcharts.com.
  21. ^ (EN) [6], billboard.com.

Collegamenti esterniModifica