Apri il menu principale

DescrizioneModifica

AdultoModifica

I Dinastini sono caratterizzati da corpo tozzo e massiccio, e dal fatto che i maschi di molte specie recano corna e protuberanze sul capo e sul torace. Alcune specie, come il Dynastes hercules possono raggiungere dimensioni davvero notevoli.
Le tribù meno evolute (Cyclocephalini, Pentodontini) e le femmine sono invece quasi completamente prive di appendici e possono essere distinte dagli altri scarabeidi per la corporatura e per le mandibole allargate sul lato esterno così da essere visibili ai lati del clipeo.

LarvaModifica

Come tutti gli scarabeidi, la larva è di tipo melolontoide, cioè a forma di "C", bianca, carnosa, con la testa e le zampe sclerificate di color rossastro più o meno scuro. Lungo i fianchi le larve presentano dei fori chitinosi che ne costituiscono l'apparato respiratorio

BiologiaModifica

Molti dinastini vivono da larva nell'humus o all'interno di tronchi marci, pochi (Pentodon) sono rizofagi e possono causare danni all'agricoltura.
Come per i Cetoniinae e i Melolonthinae, la ninfosi avviene dentro un bozzolo composto di escrementi della stessa larva agglutinati insieme.
Gli adulti si rinvengono in vicinanza degli ambienti che li hanno nutriti da larva: sul terreno o in vicinanza di vecchi alberi; sono perlopiù crepuscolari o notturni, soprattutto le specie tropicali, e possono venire attirati dalle luci dei lampioni o quelle UV.

SistematicaModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Bouchard P. et al, Family-group names in Coleoptera (Insecta), in ZooKeys 2011; 88: 1-972.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Check-list di Dynastinae mondiali

  Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi