Apri il menu principale

Eccellenza 2001-2002

edizione del torneo calcistico
Eccellenza 2001-2002
Competizione Eccellenza
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 11ª
Organizzatore Lega Nazionale Dilettanti
Luogo Italia Italia
Partecipanti 465
Formula 28 gironi all'italiana
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2000-2001 2002-2003 Right arrow.svg

Il campionato di calcio di Eccellenza regionale 2001-2002 è stato l'undicesimo organizzato in Italia. Rappresenta il sesto livello del calcio italiano. Il campionato è strutturato su vari gironi all'italiana su base regionale.

Questo è il quadro delle squadre promosse alla Serie D dai vari campionati di Eccellenza regionale. Sono ammesse alla massima categoria dilettantistica italiana le vincenti dei rispettivi campionati regionali più le sette migliori squadre risultanti dai play-off a cui accedono le squadre designate dai vari comitati regionali a seguito dei propri regolamenti.

Campionati con i play-off regionali:
Abruzzo, Sicilia ed Umbria.
Campionati con i play-out regionali:
Abruzzo, Marche, Molise, Piemonte, Sicilia, Toscana ed Umbria.

Indice

CampionatiModifica

Quadro riepilogativo nazionaleModifica

Regione/Girone Sqr 1ª classificata e
promossa in Serie D
Altre promozioni
in Serie D
2ª classificata Vincente Coppa
Basilicata 18   A.S.C. Potenza - FC Francavilla   A.S.C. Potenza
Calabria 16   Libertas Rosarno[1]   Deliese[2]   Deliese Rende
Campania Girone A 16   InterSavoia   Pomigliano Est[3]
Boys Caivanese[4]
  Pomigliano Est Boys Caivanese
Campania Girone B 16 Ariano Irpino - Solofra
Emilia-Romagna Girone A 18   Virtus Pavullese Carpi[3] Carpi   Real Misano
Emilia-Romagna Girone B 19 Ravenna   Massalombarda[2]   Massalombarda
Friuli-Venezia Giulia 16 Monfalcone - Sacilese Monfalcone
Lazio Girone A 18   Cisco Collatino Guidonia[3] Guidonia   Nettuno
Lazio Girone B 18 Città di Anagni - Formia
Liguria 16 Lavagnese -   Fo.Ce. Vara   F.B.C. Finale Ligure
Lombardia Girone A 16   Robbio   Real Cesate Saronno[3][5]   Real Cesate Saronno Darfo Boario
Lombardia Girone B 16 Canzese -   Bellusco
Lombardia Girone C 16 Cremapergo -   Gambara[6]
Marche 16   Truentina Sangiustese[3] Sangiustese   Pergolese
Molise 16 Termoli -   Montenero   Montenero
Piemonte Girone A 16 Cossatese -   H.M. Arona   H.M. Arona
Piemonte Girone B 16 Pinerolo -   Orbassano Venaria
Puglia 16   Fortis Trani Noicattaro[3] Noicattaro   San Paolo Bari
Sardegna 16 Calangianus 1905 -   Monteponi Iglesias   Dolianova[7]
Toscana Girone A 16 Massese - Forcoli   Marino Mercato Subbiano[7]
Toscana Girone B 16   Nuova Società Chiusi -   San Donato
Trentino-Alto Adige 16 Mezzocorona - Arco   Condinesettaurense
Veneto Girone A 16 Lonigo Rovigo[3] Rovigo   Arianese
Veneto Girone B 16 Conegliano -   Union Quinto
Regione/Girone Sqr 1ª classificata e
promossa in Serie D
Altre promozioni
in Serie D
Vincente play-off regionali Vincente Coppa
Abruzzo 18 Rosetana -   Notaresco (4°) Rosetana
Sicilia Girone A 18 Marsala Trapani[8] Alcamo (2°)   Real Messina
Sicilia Girone B 18   Misterbianco[9] Siracusa[2] Nissa (4°)
Umbria 16   Angelana -   Deruta (5°)   Deruta
Tot. Vincente Fase Nazionale Coppa
28 gironi 465 Boys Caivanese

Play-off nazionaliModifica

Primo TurnoModifica

Data Andata Data Ritorno Girone Squadra numero 1 Squadra numero 2 Andata Ritorno Qualificata
19/05/2002 26/05/2002 A Orbassano-Venaria (Piemonte B) HM Arona (Piemonte A) 5-2 1-3 Orbassano-Venaria
19/05/2002 26/05/2002 B Fo.Ce.Vara (Liguria) Real Cesate Saronno (Lombardia A) 2-1 1-3 Real Cesate Saronno
19/05/2002 26/05/2002 C Gambara (Lombardia C) Bellusco (Lombardia B) 2-2 1-3 Bellusco
19/05/2002 26/05/2002 D Union Quinto (Veneto B) Rovigo (Veneto A) 1-1 0-4 Rovigo
19/05/2002 26/05/2002 E   Arco (Trentino-Alto Adige) Sacilese (Friuli-Venezia Giulia) 0-1 2-2 Sacilese
19/05/2002 26/05/2002 F Matulli Auto (Emilia-Romagna B) Carpi (Emilia-Romagna A) 1-2 1-0 Carpi
19/05/2002 26/05/2002 G San Donato (Toscana B) Forcoli (Toscana A) 2-4 2-1 Forcoli
19/05/2002 06/06/2002 H Monteponi Iglesias (Sardegna) Sangiustese (Marche) 1-2 0-3 Sangiustese
19/05/2002 26/05/2002 I Notaresco (Abruzzo) Deruta (Umbria) 2-1 0-1 Deruta
19/05/2002 26/05/2002 J Formia (Lazio B) Guidonia Villanova (Lazio A) 0-1 1-1 Guidonia Villanova
19/05/2002 26/05/2002 K Pomigliano Est (Campania A) Solofra Produce (Campania B) 0-0 2-0 Pomigliano Est
26/05/2002 02/06/2002 L Francavilla Sinni (Basilicata) Deliese (Calabria) 0-0 1-2 Deliese
19/05/2002 26/05/2002 M Montenero (Molise) Noicattaro (Puglia) 1-2 0-4 Noicattaro
19/05/2002 26/05/2002 N Nissa (Sicilia B) Alcamo (Sicilia A) 1-1 0-0 Alcamo

Secondo TurnoModifica

Data Andata Data Ritorno Squadra numero 1 Squadra numero 2 Andata Ritorno Promossa in Serie D
01/06/2002 09/06/2002 Real Cesate Saronno (Lombardia A) Orbassano-Venaria (Piemonte B) 4-0 1-1 Real Cesate Saronno
02/06/2002 09/06/2002 Bellusco (Lombardia B) Rovigo (Veneto A) 0-1 0-2 Rovigo
02/06/2002 09/06/2002 Sacilese (Friuli-Venezia Giulia) Carpi (Emilia-Romagna A) 1-2 0-1 Carpi
02/06/2002 09/06/2002 Deruta (Umbria) Guidonia Villanova (Lazio A) 1-4 1-3 Guidonia Villanova
02/06/2002 09/06/2002 Noicattaro (Puglia) Alcamo (Sicilia A) 1-0 0-0 Noicattaro
09/06/2002 16/06/2002 Sangiustese (Marche) Forcoli (Toscana A) 1-0 1-1 Sangiustese
09/06/2002 16/06/2002 Deliese (Calabria) Pomigliano Est (Campania A) 0-0 0-1 Pomigliano Est

NoteModifica

  1. ^ la Rosarnese rinuncia alla Serie D
  2. ^ a b c Promossa per ripescaggio.
  3. ^ a b c d e f g promossa per aver vinto i Play-Off Nazionali
  4. ^ Promosso in Serie D come vincitore della Coppa Nazionale.
  5. ^ Il Real Cesate Saronno non ha niente a che vedere con il fallito Saronno 1910, ma è solo una società che ha aggiunto "Saronno" alla propria ragione sociale (la stessa che alcuni anni prima era diventata "Real Rhodense").
  6. ^ a fine stagione il Gambara ha ceduto il titolo sportivo all'Adrense mediante fusione
  7. ^ a b Militava in Promozione.
  8. ^ A seguito della radiazione del Trapani Calcio S.p.A. l'altra formazione trapanese, l’Associazione Sportiva Città di Trapani, in estate cambia denominazione in A.S.D. Trapani Calcio e, grazie al buon piazzamento nelle graduatorie per il ripescaggio, viene promossa in Serie D
  9. ^ L'anno successivo si trasferisce a Lentini

BibliografiaModifica

L'Annuario F.I.G.C. 2001-02, Roma (2002) conservato presso: