Apri il menu principale

Eccellenza 2004-2005

edizione del torneo calcistico
Eccellenza 2004-2005
Competizione Eccellenza
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 14ª
Organizzatore Lega Nazionale Dilettanti
Luogo Italia Italia
Partecipanti 473
Formula 28 gironi all'italiana
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2003-2004 2005-2006 Right arrow.svg

Il campionato di calcio di Eccellenza regionale 2004-2005 è stato il quattordicesimo organizzato in Italia. Rappresenta il sesto livello del calcio italiano. Il campionato è strutturato su vari gironi all'italiana su base regionale.

Questo è il quadro delle squadre promosse alla Serie D dai vari campionati di Eccellenza regionale. Sono ammesse alla massima categoria dilettantistica italiana le vincenti dei rispettivi campionati regionali più le sette migliori squadre risultanti dai play-off a cui accedono le squadre designate dai vari comitati regionali a seguito dei propri regolamenti.

Campionati con i play-off regionali:
Abruzzo, Calabria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Sicilia, Toscana ed Umbria.
Campionati con i play-out regionali:
Abruzzo, Calabria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Sicilia, Toscana ed Umbria.

Indice

CampionatiModifica

Quadro riepilogativo nazionaleModifica

Regione/Girone Sqr 1ª classificata e
promossa in Serie D
Altre promozioni
in Serie D
2ª classificata Vincente Coppa
Basilicata 18 FC Francavilla -   Sporting Genzano   Sporting Genzano
Campania Girone A 16   El Brazil Cuma - nessuna[1]   Alba Durazzano Sant'Agata
Campania Girone B 16 Ebolitana - Gragnano
Emilia-Romagna Girone A 18   Castellarano   Meletolese[2]   Meletolese Giacomense
Emilia-Romagna Girone B 18 Cervia   Virtus Villa[2][3]   Virtus Villa
Friuli-Venezia Giulia 16 Manzanese Rivignano[2] Rivignano Pordenone[4]
Lazio Girone A 18   Pisoniano -   Civita Castellana   Cecchina Al.Pa.
Lazio Girone B 18 Cassino -   Almas Roma
Liguria 16 Sestri Levante - Sestrese Sestrese
Puglia[5] 20 Monopoli Brindisi[2] Brindisi   Real Altamura
Sardegna 16 Nuorese - Castelsardo Tavolara
Trentino-Alto Adige 16   Vallagarina - Benacense Riva   Vallagarina
Veneto Girone A 16 Este -   Casaleone   Casalserugo
Veneto Girone B 16   Eurocalcio Cassola -   Edo Mestre
Regione/Girone Sqr 1ª classificata e
promossa in Serie D
Altre promozioni
in Serie D
Vincente play-off regionali Vincente Coppa
Abruzzo 18 R.C. Angolana Penne[2] Penne (3°)   Montesilvano
Calabria 16   Villese[6] -   Compr. Capo Vaticano (3°)   Villese
Lombardia Girone A 18 Fanfulla - Varese (2°) Colognese
Lombardia Girone B 18   Renate Tritium[2] Tritium (2°)
Lombardia Girone C 18 Castellana Colognese[7]
Caravaggio[8]
Caravaggio (3°)
Marche 17 Maceratese - Vigor Senigallia (5°)   Biagio Nazzaro
Molise 16 Campobasso   Montenero[2]   Montenero (3°) Campobasso
Piemonte Girone A 16 Alessandria -   Nova Colligiana (2°)   Nova Colligiana
Piemonte Girone B 16 Saluzzo -   Chisola (2°)
Sicilia Girone A 17   ASD Campobello - Licata (3°) Orlandina
Sicilia Girone B 17 Comiso -   Villafranca Tirrena (2°)
Toscana Girone A 16 Pontedera -   Esperia Viareggio (3°)   San Donato
Toscana Girone B 16   Sangimignano -   Montalcino (4°)
Umbria 16 Narnese - Pontevecchio (2°) Narnese
Tot. Vincente Fase Nazionale Coppa
28 gironi 473 Colognese

Play-off nazionaliModifica

Primo TurnoModifica

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Piemonte A
  Nova Colligiana
6 - 5 Piemonte B
  Chisola
3 - 2 3 - 3 dts
Lombardia B
Tritium
1 - 0 Lombardia A
Varese
0 - 0 1 - 0 dts
Veneto B
  Edo Mestre
3 - 3
(gfc)
Veneto A
  Casaleone
2 - 0 1 - 3
Friuli-Venezia Giulia
Rivignano
5 - 2 Lombardia C
Caravaggio
2 - 2 3 - 0
Emilia-Romagna B
  Virtus Villa
1 - 0 Toscana B
  Montalcino
1 - 0 0 - 0
Sardegna
Castelsardo
2 - 2
(gfc)
Marche
Vigor Senigallia
2 - 1 0 - 1
Trentino-Alto Adige
Benacense Riva
4 - 3 Liguria
Sestrese
3 - 2 1 - 1
Lazio B
  Almas Roma
0 - 5 Abruzzo
Penne
0 - 2 0 - 3
Emilia-Romagna A
  Meletolese
2 - 1 Umbria
Pontevecchio
1 - 1 1 - 0
Lazio A
  Civita Castellana
2 - 1 Toscana A
  Esperia Viareggio
1 - 1 1 - 0
Sicilia A
Licata
n.d. Campania A
-
n.d. n.d.
Calabria
  Comprensorio Capo Vaticano
0 - 3 Puglia
Brindisi
0 - 2 0 - 1
Molise
  Montenero
5 - 2 Basilicata
  Sporting Genzano
1 - 0 4 - 2
Sicilia B
  Villafranca Tirrena
2 - 2 Campania B
Gragnano
2 - 0 0 - 2 dts
(6-4 dcr)

Secondo TurnoModifica

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Piemonte A
  Nova Colligiana
3 - 6 Lombardia B
Tritium
1 - 1 2 - 5
Veneto B
  Edo Mestre
0 - 1 Friuli-Venezia Giulia
Rivignano
0 - 0 0 - 1
Marche
Vigor Senigallia
2 - 3 Emilia-Romagna B
  Virtus Villa
1 - 0 1 - 3
Abruzzo
Penne
2 - 1 Trentino-Alto Adige
Benacense Riva
0 - 0 2 - 1
Emilia-Romagna A
  Meletolese
6 - 2 Lazio A
  Civita Castellana
3 - 2 3 - 0
Sicilia A
Licata
0 - 6 Puglia
Brindisi
0 - 3 0 - 3
Sicilia B
  Villafranca Tirrena
1 - 3 Molise
  Montenero
1 - 0 0 - 3

NoteModifica

  1. ^ durante lo spareggio per il 2º posto fra   Alba Durazzano Sant'Agata e   Virtus Volla si verificarono gravi incidenti ed il giudice sportivo assegnò lo 0-3 a tavolino ad entrambe le compagini. Come conseguenza, fu deciso di escludere entrambe le squadre dai Play-off Nazionali (infatti il Licata, che avrebbe dovuto affrontare la vincente delle due squadre, venne direttamente ammessa a disputare la finale Play-off)
  2. ^ a b c d e f g promossa per aver vinto i Play-Off Nazionali
  3. ^ nella stagione successiva cambiò il nome in Verucchio
  4. ^ Militava in Promozione.
  5. ^ È stato il campionato dei record, infatti l'A.C. Monopoli riuscì a far suo il campionato chiudendo in testa alla classifica con 102 punti, seguita dai rivali del Brindisi a 98. Rappresenta un record mondiale per entrambe le squadre, nessuna squadra al mondo, è stata capace di chiudere un campionato con tale punteggio (il record era detenuto dal Liverpool Football Club che aveva totalizzato 99 punti). Anche il Brindisi può entrare a far parte dei guinness del calcio come migliore seconda classificata.
  6. ^ Villese poi non iscritta alla Serie D 2005-2006.
  7. ^ Promosso in Serie D come vincitore della Coppa Nazionale.
  8. ^ Promossa per ripescaggio.

BibliografiaModifica