Echinothrix calamaris

Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Echinothrix calamaris
Echinothrix calamaris, jeune individu.jpg SeaDSC01286.JPG
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Echinodermata
Superclasse Cryptosyringida
Classe Echinoidea
Sottoclasse Euechinoidea
Infraclasse Acroechinoidea
Ordine Diadematoida
Famiglia Diadematidae
Genere Echinothrix
Specie E. calamaris
Nomenclatura binomiale
Echinothrix calamaris
Pallas, 1774

Echinothrix calamaris Pallas, 1774 è una specie di riccio di mare appartenente alla famiglia Diadematidae.

DistribuzioneModifica

È diffuso in tutte le aree tropicali dell'oceano Indiano e dell'oceano Pacifico, dalle coste dell'Africa orientale alla Polinesia francese, ma è stato localizzato anche dalle Hawaii e nel Mar Rosso[1][2]. Vive abbastanza vicino alla superficie.

DescrizioneModifica

Ha un diametro di circa 5 cm[1], ed è protetto da due serie di spine: la prima breve, di un colore che varia dal giallastro al marrone scuro, che è anche velenosa[3], e una seconda di spine molto più lunghe bianche a fasce nere o marroni[4].

Può essere confuso con Diadema setosum e Diadema savigny che però hanno una sola serie di spine, molto allungate e sottili[1].

BiologiaModifica

ComportamentoModifica

È una specie attiva quasi unicamente di notte, che si nasconde in fessure e anfratti rocciosi durante il giorno.

A volte è in simbiosi con un granchio, Echinoecus pentagonus[5], e molto spesso gli esemplari giovanili della famiglia Apogonidae si nascondono tra le sue spine.

AlimentazioneModifica

I giovani si nutrono di alghe, gli adulti di altri invertebrati acquatici[3].

NoteModifica

  1. ^ a b c Le Bris, Sylvain; Maran, Vincent, Echinothrix calamaris (Pallas, 1774), su DORIS, 27 novembre 2010. URL consultato il 23 novembre 2013.
  2. ^ Encyclopedia of Life, su eol.org. URL consultato il 25 novembre 2013.
  3. ^ a b Echinothrix calamaris, su peteducation.com. URL consultato il 25 novembre 2013 (archiviato dall'url originale il 19 ottobre 2013).
  4. ^ (EN) Echinothrix calamaris, in WoRMS (World Register of Marine Species).
  5. ^ John P. Hoover, Hawaiian Sea Creatures, Mutual Publishing, 2007, ISBN 1-56647-220-2.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Animali: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di animali