Apri il menu principale

Ecologisti e Reti Civiche - Verdi Europei

coalizione politica verde italiana
Ecologisti e Reti Civiche - Verdi Europei
PortavoceAngelo Bonelli
Mary Luppino[1]
StatoItalia Italia
Fondazione26 novembre 2011
Dissoluzione4 maggio 2013[2]
IdeologiaAmbientalismo[3]
Pacifismo[3]
CollocazioneSinistra
Partito europeoPartito Verde Europeo
Coloriverde
Sito web

Ecologisti e Reti Civiche - Verdi Europei, detta anche Eco-civici e Verdi europei, è stata una federazione di partiti politici verdi in Italia.

Nata in vista delle elezioni politiche del 2013 ad opera della Costituente ecologista, gli aderenti all'appello Abbiamo un sogno, la Federazione dei Verdi ed i Sindaci della buona amministrazione, s'ispirava al partito francese Europa Ecologia I Verdi e ai Verdi europei[3][4].

Indice

StoriaModifica

Il 29 ed il 30 ottobre 2011 si è votato in tutta Italia e online per le primarie sul simbolo[5]. Sui quattro simboli proposti, uno per ogni gruppo, ha vinto il logo con il Sole che ride proposto dai Verdi[6].

La coalizione è nata ufficialmente durante l'assemblea costituente del 26 e 27 novembre 2011 al Teatro Vittoria di Roma[7][8][9].

Alle elezioni amministrative del 6 e 7 maggio 2012 gli Ecologisti e Civici si sono presentati in alcuni dei 1.012 comuni al voto[10] tra cui Taranto, Abbiategrasso e Monza.

Risultati comunali
Comune Candidato Voti % Seggi
Abbiategrasso[11] Domenico Finiguerra 3.920 26,70 2
Grugliasco[12] Mariano Turigliatto 4.228 21,50 3
Monza[13] Attilio Tagliabue 420 0,77 0
Taranto[14] Angelo Bonelli 12.277 11,91 1

Il 5 febbraio 2012 alcuni sindaci e personalità politiche NO TAV della Val di Susa abbandonano il Partito Democratico per passare agli Ecologisti e Reti civiche[15].

Per le elezioni del 2013, gli Ecologisti e reti civiche, con Domenico Finiguerra come primo firmatario, hanno lanciato un appello, l'Alleanza per i beni comuni, volta ad attirare l'attenzione di altri movimenti civici ed ecologici, contro la «deriva mercatista della democrazia» e alle politiche economico-sociali attuate dal Governo Monti[16][17].

Il 2 novembre 2012 Domenico Finiguerra[18], allora portavoce del partito[19], Marco Boschini e Vincenzo Cenname, esponenti dei Sindaci della Buona Amministrazione, abbandonano il percorso costituente di Ecologisti e Reti Civiche - Verdi Europei, adducendo come motivazione "la assoluta non condivisione di un'opzione politica che prevede il raggiungimento di un accordo con il Partito Democratico"[20].

L'Assemblea federale nazionale, riunitasi a Roma il 4 maggio 2013, prendendo atto dell'insufficiente radicamento territoriale della formazione, dichiara conclusa l'esperienza degli "Eco-civici e Verdi europei". La mozione viene approvata a larghissima maggioranza con nessun voto contrario e cinque astenuti.

ConventionModifica

NoteModifica

  1. ^ Arancioni/ Verdi: Bene manifesto Ingroia, venerdì ci saremo, Il Mondo, 17 dicembre 2012. URL consultato il 18 dicembre 2012.
  2. ^ MOZIONE CONCLUSIVA ECO-CIVICI E VERDI EUROPEI
  3. ^ a b c d Luigi Franco, Nasce Ecologisti e Reti civiche Il nuovo partito politico ambientalista, Il Fatto Quotidiano, 26 novembre 2011. URL consultato il 27 aprile 2012.
  4. ^ Alessandro Madron, Il movimento ecologista e civico lancia le primarie per la scelta del simbolo, Il Fatto Quotidiano, 28 ottobre 2011. URL consultato il 27 aprile 2012.
  5. ^ Nascono «Ecologisti e civici» Primarie per il simbolo, Corriere della Sera, 28 ottobre 2011, p. 12. URL consultato il 27 aprile 2012 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  6. ^ Primarie del Simbolo - Risultati Definitivi, Ecologisti e reti civiche. URL consultato il 10 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 26 febbraio 2012).
  7. ^ «Ecologia per uscire dalla crisi», Corriere della Sera, 26 novembre 2011, p. 10. URL consultato il 27 aprile 2012.
  8. ^ «Ecologia per uscire dalla crisi», Corriere della Sera, 26 novembre 2011, p. 10. URL consultato il 27 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2016).
  9. ^ «Mai più alleanze ogm con il Pd», Corriere della Sera, 27 novembre 2011, p. 11. URL consultato il 27 aprile 2012.
  10. ^ Comuniverso: comuni al voto
  11. ^ Elezioni Comunali 2012 - Lombardia: Abbiategrasso, la Repubblica, 7 maggio 2012. URL consultato il 7 novembre 2012.
  12. ^ Elezioni Comunali 2012 - Piemonte: Grugliasco, la Repubblica, 7 maggio 2012. URL consultato il 7 novembre 2012.
  13. ^ Elezioni Comunali 2012 - Lombardia: Monza, la Repubblica, 7 maggio 2012. URL consultato il 7 novembre 2012.
  14. ^ Elezioni Comunali 2012 - Puglia: Taranto, la Repubblica, 7 maggio 2012. URL consultato il 7 novembre 2012.
  15. ^ ma.t., Amministratori No Tav passano dal Pd ai Verdi, la Repubblica, 5 febbraio 2012. URL consultato il 7 novembre 2012.
  16. ^ Luigi Franco, Elezioni 2013, un appello per “un nuovo soggetto politico anti Monti e anti casta”, Il Fatto Quotidiano, 20 ottobre 2012. URL consultato il 7 novembre 2012.
  17. ^ Andrea Degl'Innocenti, "Uniamo le forze!", l'appello dei sindaci virtuosi per i beni comuni, Il Cambiamento, 16 ottobre 2012. URL consultato il 7 novembre 2012.
  18. ^ Domenico Finiguerra, PERCHÈ..., Un'Altra Italia, 3 novembre 2012. URL consultato il 30 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 27 novembre 2012).
  19. ^ Stefania Lopedote, DOMENICO FINIGUERRA NOMINATO CO-PORTAVOCE, RICONFERMATA MARY LUPPINO, MICHELE DOTTI PASSA IL TESTIMONE, Ecologisti e reti civiche, 22 ottobre 2012. URL consultato il 2 dicembre 2012.
  20. ^ Stefania Lopedote, COMUNICATO STAMPA "Ecologisti e Reti Civiche-Verdi europei", Ecologisti e reti civiche, 6 novembre 2012. URL consultato il 2 dicembre 2012.
  21. ^ Eleonora Bianchini, A Roma una convention dal basso per dar vita a un nuovo partito ecologista, Il Fatto Quotidiano, 18 maggio 2011. URL consultato il 27 aprile 2012.
  22. ^ Documenti approvati dall'assemblea, Ecologisti e reti civiche. URL consultato il 17 dicembre 2012.

Collegamenti esterniModifica