Apri il menu principale

Eda-Ines Etti

cantante estone
Eda-Ines Etti
Eda-Ines Etti go live.jpg
Eda-Ines Etti nel 2006
NazionalitàEstonia Estonia
GenerePop
Periodo di attività musicale1999 – in attività
EtichettaBulldozer Records
Album pubblicati5
Sito ufficiale

Eda Ines Etti (Haapsalu, 26 maggio 1981) è una cantante estone.

Artista di grande successo in patria, anche conosciuta con il nome d'arte di Ines, nell 2000 è stata la rappresentante dell'Estonia all'Eurovision con la canzone Once in a lifetime, concludendo la competizione in quarta posizione.

Ha partecipato altre numerose volte alla competizione nazionale Eurolaul, posizionandosi seconda all'edizione del 2000. È stata co-presentatrice nell'edizione del 2005 ed è ritornata a partecipare nel 2006 con la canzone Iseendale e nel 2007 con In good and bad.

Ha inoltre vinto tre premi agli Estonian Music Awards: come "Female Artist of the Year" nel 2000 e nel 2005 e come "Record of the Year" sempre nel 2005. Nella categoria "Female Artist of the Year" è stata successivamente nominata nel 2006 e nel 2008. Nel 2008 ha inoltre vinto il reality Laulud tähtedega (Versione estone del britannico Just the Two of Us).

DiscografiaModifica

AlbumModifica

  • Here for your love (2000)
  • 15 magamata ööd (2004)
  • Uus päev (2005)
  • Kustutame vead (2007)
  • Kas kuuled mind (2009)
  • Kiusatus (2011)

SingoliModifica

  • Reason (1999)
  • Once in a Lifetime (2000)
  • Highway to Nowhere (2002)
  • 15 magamata ööd (2004)
  • Kallis, kas sa tead (2004)
  • Väike saatan (2004)
  • Aarete saar (2005)
  • Suvi on veel ees (2005)
  • Must ja valge (2005)
  • Ma ei tea, mis juhtuks (2005)
  • Iseendale (2006)
  • Ma ei tea (2006)
  • Lendan (2006)
  • In Good and Bad (2007)
  • Kustutame vead (2007)
  • Keerlen (2008)
  • Lõpuni välja (2008)
  • Kus kulgeb kuu (2008)
  • Ja sina (2009)
  • Öine linn (2009)
  • Ükskord (2009)
  • Äratatud hing (2010)

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie