Apri il menu principale

Eddy Grant

musicista, cantante e produttore discografico guyanese

Carriera come musicistaModifica

Grant nacque in Guyana, ma da piccolo emigrò con i genitori a Londra. Negli anni sessanta fondò un gruppo musicale multirazziale chiamato The Equals, di cui fu chitarrista e voce principale, portando in testa una vistosa parrucca bianca. La formazione conquistò la vetta delle classifiche di vendita britanniche con il singolo Baby Come Back (lo stesso brano raggiunse la prima posizione anche nella successiva cover di Pato Banton). Fin dalle sue prime composizioni, Grant utilizzò le canzoni per esprimere messaggi politici, in particolare contro il regime dell'apartheid in Sudafrica. Uno dei suoi brani dell'epoca, Police on My Back, fu riproposto dai Clash nel loro album Sandinista!.

Dopo lo scioglimento degli Equals, Grant proseguì come solista (con un look non più vistoso) riuscendo ancora a conseguire diversi successi internazionali. Nel 1982 raggiunse la vetta delle classifiche due volte, con i brani I Don't Wanna Dance e Killer on the Rampage. L'anno seguente ebbe un nuovo successo nel mercato britannico e statunitense con Electric Avenue (che sarebbe tornato nella hit parade in versione remix nel 2001). Nel 1984 ebbe un buon successo negli Stati Uniti con Romancing the Stone, canzone pensata per il film All'inseguimento della pietra verde, ma poi esclusa dalla colonna sonora ufficiale. Nel 1988 Grant incise l'ultimo dei suoi grandi successi, Gimme Hope Jo'anna, un manifesto reggae contro l'apartheid.

I successi di Grant sono stati ripubblicati nel 2001 nella raccolta Eddy Grant, The Greatest Hits.

Carriera come produttoreModifica

Grant è il fondatore della casa discografica Ice Records, con sede a Barbados. È stato produttore di artisti come Sting, Mick Jagger ed Elvis Costello.

CuriositàModifica

  • Nel 1971, all'età dunque di 23 anni, è sopravvissuto a un infarto.

DiscografiaModifica

Album in studioModifica

RaccolteModifica

Singoli di successo (Regno Unito)Modifica

  • Living on the Front Line - 1979 - #11
  • Do You Feel My Love - 1980 - #8
  • Can't Get Enough of You - 1981 - #13
  • I Love You, Yes I Love You - 1981 - #37
  • I Don't Wanna Dance - 1982 - #1
  • Electric Avenue - 1983 - #2
  • Living on the Front Line / Do You Feel My Love - 1983 - #47
  • War Party - 1983 - #42
  • Till I Can't Take Love No More - 1983 - #42
  • Romancing the Stone - 1984 - #52
  • Boys in the Street - 1984 - #78
  • Gimme Hope Jo'anna - 1988 - #7
  • Harmless Piece of Fun - 1988 - #90
  • Put a Hold on It - 1988 #79
  • Walking on Sunshine - 1989 - #63
  • Electric Avenue (remix) - 2001 - #5
  • Walking on Sunshine (remix) - 2001 - #57

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN85707262 · ISNI (EN0000 0001 1450 7118 · LCCN (ENn92021272 · GND (DE13438959X · BNF (FRcb13894667q (data) · WorldCat Identities (ENn92-021272