Apri il menu principale

Edizioni Madella

casa editrice di libri popolari dell'inizio del novecento

Edizioni Madella è stata una casa editrice di libri popolari dell'inizio del novecento.

La Gazzetta ufficiale 18 dicembre 1917 dove a pag 1478 annuncia la pubblicazione utilizzando l'istituto della licenza obbligatoria prevista dalla legge sul diritto d'autore del 1882 di una serie di libretti d'opera

È nata a Sesto San Giovanni che già aveva una importante componente operaia, ma rispetto agli standard dell'epoca presentava una buona propensione alla lettura. I prezzi erano molto bassi e non superavano le due lire. I libretti d'opera costavano 50 centesimi, la metà di quelli di Ricordi. Nel catalogo vi erano le opere di D'Annunzio, Verga, Matilde Serao. L'attività venne poi rilevata dalle Edizioni Barion

Nel 1927, ancora con il marchio viene pubblicata la fortunata serie dei libri incentrata sul personaggio del Signor Bonaventura:

  • Qui comincia la sventura del signor Bonaventura, che era raccolta dei testi e dei disegni di Sergio Tofano, firmati con lo pseudonimo Sto.

LibrettiModifica

LibriModifica

FontiModifica

  • Cadioli, Vigini Storia dell'editoria Italiana p. 50

Altri progettiModifica

CollegamentiModifica